ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta tempeste. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta tempeste. Mostra tutti i post

martedì 22 marzo 2016

DURANTE GLI ULTIMI DUE INVERNI L'EROSIONE COSTIERA DELLE TEMPESTE ATLANTICHE E' STATA LA PIU' INTENSA DEGLI ULTIMI 70 ANNI


Le continue nuove tempeste che hanno martoriato la costa atlantica dell'Europa durante l'inverno del 2013/14 sono state le più energici di quasi sette decenni, ha dimostrato una nuova ricerca
Ed erano parte di un trend in crescita che gli scienziati dicono che ha il potenziale di cambiare radicalmente lo stato di equilibrio delle spiagge lungo il lato occidentale del continente, portando a cambiamenti permanenti nella spiaggia di pendenza, l'allineamento delle coste e posizione della costa.
In uno studio accettato per la pubblicazione su Geophysical Research Letters, una rivista della American Geophysical Union, i ricercatori hanno confrontato modellato e misurato i dati dai siti in tutta la Scozia, Irlanda, Inghilterra, Francia, Portogallo, Spagna e Marocco, e hanno mostrato che le condizioni meteorologiche estreme sono state le più energiche almeno dal 1948.
Hanno dimostrato che lungo gli esposti iiti a cielo aperto della costa nel Regno Unito e in Francia, c'era stata ampia spiaggia e l'erosione delle dune a causa del trasporto dei sedimenti, con perdite di sedimenti fino a 200 m3 per ogni striscia di 1m di spiaggia.
Ad alcuni degli altri siti, l'equilibrio tra i diversi contributi del trasporto solido lungo costa è stata interrotto, provocando cambiamenti nella allineamento costiero, di cui la conformazione della spiaggia.
La ricerca è stata guidata dalla Plymouth University in collaborazione con gli scienziati del Centre National de la Recherche Scientifique, l'Université de Bordeaux, l'Institut Universitaire Européen de la Mer e l'Ulster University.
Gerd Masselink, docente di Geomorfologia costiera a Plymouth University e autore principale dello studio, ha dichiarato: "Abbiamo già condotto una ricerca che mostra gli effetti devastanti causati al Regno Unito dalla tempesta invernale del 2013/14 ma il danno causato alle comunità costiere c'era. Replicato - e in alcuni casi superato -.. in tutta la Francia occidentale tranne uno dei siti valutati per questo studio hanno raggiunto il loro stato più impoverito alla fine dell'inverno 2014, e ci vorranno molti anni per recuperare pienamente "
Hanno dimostrato che le condizioni di onde estreme si sono verificate fino a cinque volte più frequentemente nel 2013/14, e l'altezza delle onde d'inverno erano fino al 40% maggiore, rispetto alla media.
Il Dr Tim Scott, docente dell'Ocean Exploration a Plymouth University, ha aggiunto: "L'estremo inverno del 2013/14 è in linea con le tendenze storiche e si prevede anche che si verificheranno sempre più, secondo alcuni dei modelli climatici, l'inverno del 2015/16 è anche impostato essere tra i tempestoso degli ultimi 70 anni sia a causa di tempeste più intense e / o più frequenti, si dovrebbe senza dubbio considerare in futuro la pianificazione costiera la difesa dal mare della costa atlantica dell'Europa ".


Fonte:http://www.sott.net/article/314512-Storms-battering-Europes-Atlantic-coastline-were-the-most-energetic-in-70-years-causing-extensive-erosion-along-coasts

UN NUOVO STUDIO EVIDENZIA CHE IL MINIMO DI MAUNDER HA RALLENTATO LA FREQUENZA DEGLI URAGANI


Durante la Piccola Età del Ghiaccio nel periodo tra il 1645 e il 1715 la frequenza degli uragani atlantici è cessata del 75 per cento, evidenzia un nuovo studio.
Nello studio intitolato "“Shipwreck rates reveal Caribbean tropical cyclone response to past radiative forcing” un gruppo di ricerca guidato dalla University of Arizona a Tucson, ha analizzato il periodo che ha coinciso con il Minimo di Maunder, quando il sole era al punto più basso di luminosità registrata.
"Non siamo andati alla ricerca del Minimo di Maunder; è saltato fuori dai dati, "afferma Valerie Trouet, il coautore di studi, a Science News .
Dopo l'analisi attraverso tutte le osservazioni dettagliate degli uragani che risalgono al 1851, e un catalogo di naufragi atlantici, Trouet e il suo team sono stati in grado di identificare più di 650 navi spagnole affondate dagli uragani tra il 1495 e il 1825.
I ricercatori contrappongono questi dati con gli anelli degli alberi dei pini raccolti lungo la costa orientale della Florida, che potrebbero essere databile al 1707.
I ricercatori hanno utilizzato gli anelli degli alberi come una variante di confronto perché i danni degli uragani sono noti arrestare la crescita degli alberi, misurabile attraverso l'analisi degli anelli annuali ristretti tra i pini.
Ciascuno di questi record contemporaneamente ha mostrato una chiara correlazione, permettendo ai ricercatori di compilare una registrazione della frequenza degli uragani per il periodo.

I dati hanno mostrato che il numero di naufragi causati da uragani durante il Minimo di Maunder era meno di un terzo del numero di relitti nei decenni precedenti.
Trouet ha detto a Science News che un rallentamento degli uragano durante quel periodo solare ha un senso, soprattutto perché l'alimentazione degli uragani deriva da temperature superficiali elevate degli oceani e tempeste elettriche.


Fonte:http://www.trunews.com/17th-century-little-ice-age-caused-drop-in-hurricanes-study/#rTysUXKysri3XGLY.99

lunedì 1 febbraio 2016

ISOLE BRITANNICHE: IN ARRIVO ENNESIMA VIOLENTA TEMPESTA


C’è il massimo allarme per l’arrivo della tempesta “Gertrude” sulle Isole Britanniche, e per i terribili effetti che potrebbe provocare sul territorio.
Al momento, infatti, sono previste raffiche di vento che potrebbero superare la velocità di 190 kmh, in particolare sul nord della Scozia, ma è previsto anche un rovesciamento di aria fredda dall’Artico, che potrebbe fare scendere il termometro fino a -15°C sempre in Scozia.
Il tutto accompagnato da piogge torrenziali, e possibili eventi alluvionali.
Precipitazioni che potrebbero però essere nevose sempre sulla Scozia, che sembra essere al centro del maltempo in arrivo, visto che potrebbe cadere fino ad un metro di neve fresca sulle alture.
Da notare anche il rischio delle mareggiate: le onde marine potrebbero infatti raggiungere un’altezza eccezionale di 14-16 metri, mettendo tutte le coste occidentali a rischio!

L’allarme è stato lanciato dal Meteoffice britannico, le foto sono tratte da mirror.co.uk.


Fonte:http://freddofili.it/2016/01/29/tempesta-gertrude-in-arrivo-sulle-isole-britanniche-venti-a-190-kmh-e-neve-fino-ad-un-metro/

mercoledì 30 dicembre 2015

LA TEMPESTA FRANK SFERZA L'INGHILTERRA, VENTI DI BUFERA ANCHE A LONDRA

Secondo il Met Office, è l’inverno più piovoso in assoluto e il mese di dicembre è stato anche il mese più piovoso di sempre nel Regno Unito

La tempesta Frank in queste ore sta colpendo le isole britanniche: migliaia di abitazioni sono state evacuate fra Inghilterra settentrionale e Scozia meridionale e le raffiche di vento, che raggiungono i 130 km/h, stanno interessando tutto il Regno Unito e anche Londra, dove diversi alberi sono crollati.
L’allerta massima interessa 46 diversi territori fra Inghilterra e Galles e 60 in Scozia. I vigili del fuoco hanno tratto in salvo diverse persone dalle case allagate, spesso utilizzando imbarcazioni d’emergenza. L’area degli Scottish Borders, nella Scozia meridionale, è stata particolarmente colpita, come anche Hawick e di Peebles, fra Edimburgo e il Vallo di Adriano, che sono state evacuate. Il villaggio di Carsphairn, sulle colline del Galloway, è isolato a causa di alcuni fiumi che hanno rotto gli argini. Oltre 3000 abitazioni nel Paese sono al momento prive di corrente elettrica.
Secondo il Met Office, a memoria d’uomo questo è l’inverno più piovoso in assoluto e il mese di dicembre è stato anche il mese più piovoso di sempre.


Fonte:http://www.meteoweb.eu/2015/12/il-regno-unito-sferzato-dalla-tempesta-frank-venti-di-bufera-anche-a-londra/561415/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog