ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta sistema autoritario. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta sistema autoritario. Mostra tutti i post

mercoledì 23 novembre 2016

SCIOGLIERE L'UNIONE EUROPEA

Se un sistema economico e politico di un'unione di Paesi comprenderebbe di essere al capolinea della propria esistenza, cosa farebbe l'organo centrale che lo dirige?
La cosa più ovvia è quella di prendere delle contromisure per arginare il danno o piuttosto impedire il proprio capolinea.
L'Unione Europea sta procedendo esattamente in questa direzione, in quanto anche se non sarà mai ufficialmente dichiarato sta seriamente avvicinandosi a un vero e proprio declino non solo economico ma nello stesso modo in cui fece l'URSS due decenni fa.
E' sciocco fare un paragone tra i due blocchi geopolitici, ma è reale che l'Unione Europea di per se non rappresenta niente e proprio per tale ragione sta scomparendo.
Il primo segno di questa scomparsa è stato il successo della Brexit, quando la maggioranza della popolazione del Regno Unito ha scelto per l'indipendenza dall'Unione Europea nel giugno 2016, da allora le previsioni di un declino economico dell'Regno Unito si sono dimostrate semplicemente sbagliate, in quanto l'economica non solo si è ripresa alla grande e il Fondo Monetario Internazionale prevede che quest'anno 2016 il Regno Unito sarà l'economia in più rapida crescita dei principali Paesi industriali del G7 (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti).Un'altro segno indelebile di un radicale cambiamento di mentalità all'interno dell'Unione Europea è stata l'ascesa grazie al consenso della popolazioni europee dei Movimenti Nazionali, quali Front National, Alternativa per la Germania, Freiheitliche Partei Österreichs (FPO) ecc i quali hanno intenzione di garantire una stretta sull'immigrazione di extracomunitari illegali sprovvisti di documenti che in predecenza era già stata favorita dall'incompetente Primo Ministro della Repubblica Italiana, da un'altro incompetente presidente della Comissione Europea, Claude Junker e infine da Angela Merkel che ha accolto a danno della popolazione tedesca oltre un milione di extracomunitari a danno della popolazione tedesca.
Perchè a danno della popolazione tedesca? Per la ragione che nel periodo di capodanno 2016, la Germania è stata vittima di un'ondata di aggressioni a sfondo sessuale da parte di extracomunitari, numerose le testimonianze, ma il caso più noto a tutti è Colonia.
Uno degli effetti di questa politica a porte aperte a danno dei tedeschi è stato il fatto che ora una vasta percentuale di tedeschi hanno intenzione di lasciare il Paese, in quanto ormai diventato sempre più invivibile.
Osservatori russi hanno detto che gli eventi sembrano degenerare in una situazione spiacevole in cui "I tedeschi sono trasformati in stranieri nel proprio paese, senza alcun miglioramento della situazione in qualsiasi punto di vista ... La triste ironia è che i tedeschi disincantati sono stati costretti a lasciare il Paese, perché la Merkel non vuole lasciare l'ufficio. Gli immigrati provenienti dalla Germania si sentono in un senso di disperazione, vedendo come il governo distrugge il proprio paese e la sua storia, con la sua politica di immigrazione suicida ".
Uno spaventoso aumento della criminalità da parte di extracomunitari africani e mediorientali a maggioranza illegali, quindi senza documenti, è arrivato anche in Francia.Il fenomeno di Colonia, a Capodanno, non è avvenuto solo in Germania ma anche in alcune città francesi, svedesi, austriache e finlandesi.
E' un dato di fatto che con una semplice ricerca si scopre come in questi Paesi elencati la politica a porte aperte della Comissione Europea ha prodotto un'ondata di criminalità da parte di persone che contrariamente alle descrizioni dei disperati non sono profughi.
Si potrebbe elencare decine e decine di dettagli ma il testo diventerebbe troppo pesante e non è questo il punto di arrivo dell'argomento.
Oltre a necessitare urgentemente di un'arresto dell'immigrazione illegale all'interno del territorio europeo, i Movimenti Nazionali, alla pari dei Paesi dell'Est Europa del blocco Visegrad (Polonia, Rep.Ceca, Slovacchia, Ungheria) hanno intenzione di attuare un cambiamento nel sistema della Comissione Europea che limiti il potere politico sopra gli altri Paesi della Comissione stessa e garantisca un ruolo centrale nella decisione politica degli Stati: «Le attuali sfide dell’Unione dimostrano che la stessa Unione può essere forte solo se i Paesi e i loro cittadini hanno un ruolo influente nel processo decisionale».Sommandosi a questo fenomeno oltreoceano alle elezioni presidenziali americane tanto attese è salito al governo il presidente Donald Trump, un Repubblicano che alla pari dei Movimenti Nazionali europei intende attuare un'esplusione immediate dei tre milioni di immigrati illegali e legati a bande criminali negli Stati Uniti e intende creare un sistema di protezionismo economico americano che metta al primo posto il Paese e chi lavora nel Paese.
Oltre a questo un'altro punto in comune con la popolazione europea e i Movimenti Nazionali europei è quello di voler limitare il peso della NATO in Europa e voler riallacciare e miglioare i rapporti con la Russia, in precedenza discriminata sia dalla precedente Amministrazione di Barack Obama e dai leader della Comissione Europea.
Le ragioni sono piuttosto semplici:1) La NATO è un'occupazione militare in Europa il cui budget economico ha un enorme peso sul PIL dei Paesi europei e anche degli Stati Uniti. 2) La Russia non ha mai rappresentato una minaccia per l'Europa, nonostante i tentativi mediatici di creare allarmismo a scopo di aumentare i fondi per l'apparato militare.
Dopo che il Repubblicano è diventato Presidente il presidente della Comissione Europea ha cominciato a manifestare acceso nervosismo in quanto non si trovava più in acque favorevoli.
Una delle sue dichiarazioni: «Perderemo due anni, aspettando che Trump termini di fare il giro del mondo che non conosce».
Il problema è che Donald Trump è non solo un'imprenditore miliardario, che di conseguenza conosce molto bene i sistemi economici per fare rinvigorire l'economia americana, ma oltre a questo pur avendo investito in modo minore sulla Campagna USA 2016, rispetto a Hillary Clinton che oltre ad avere l'appoggio economico dei leader arabi ed è stata appoggiata in pubblico più volte dallo stesso ex presidente Barack Obama e dalla moglie Michelle, ha vinto sia con la maggioranza dei voti sia con la stragrande maggioranza dei Grandi Elettori.
Questo nel frattempo è stato seguito da altre due vittorie sia Bulgaria che in Moldavia dove sono saliti due governi con forte appoggio alla Russia.
La Bulgaria fa parte dell'Unione Europea, mentre il nuovo presidente della Moldavia ha espresso intenzione di allontanarsi dalla sfera di influenza dell'Unione Europea e aderire con l'Unione Economica Eurasiatica.
Un'altro blocco geopolitico in forte ascesa economica e con stretti legami con la superpotenza cinese e il blocco geopolitico dell'ASEAN.
A questo si aggiungono ulteriori dettagli: Mongolia e Indonesia hanno anch'essi espresso interesse ad aderire all'Unione Economica Eurasiatica e non ultima di questi anche la Turchia, in precedenza candidata per entrare nell'Unione Europea.

Mikhail Khazin, il fondatore e capo del Fondo russo Mikhail Khazin Economic Research, ha ritenuto possibile informare FINEKO / abc.az che la Turchia ha preso la decisione di entrare nell'Unione Economica Eurasiatica.
"L'annuncio ufficiale circa la decisione sarà difficilmente fatto fino a quando l'Unione europea continua con il mercato aperto per la Turchia. Questa decisione sarà dichiarato quando l'UE inizierà a chiudere il suo mercato o semplicemente scomparirà finalmente come mercato comune. Perché la Turchia volta le spalle alle sue relazioni con l'UE con le proprie mani? Hanno capito che questa risorsa è finita, ma farà una mossa esattamente nel momento in cui il EurAsEC sarà matura per questo. Questo è assolutamente un approccio razionale e appropriato ", ha dichiarato Khazin.
La Turchia ha chiaramente perso del tutto interesse per l'Unione Europea e i suoi nodi di incompetenza, di conseguenza ha preso in considerazione orizzonti più vantaggiosi.

"La Brexit potrebbe diffondersi, queste voci arrivano dalla Francia e dall'Italia. In queste circostanze la Turchia deve stare tranquilla. Perché non diventare membri della SCO?", — ha dichiarato Erdogan ai giornalisti sull'aereo di ritorno in Turchia dopo una visita in Uzbekistan. Ha aggiunto di aver discusso la questione con i presidenti di Russia e Kazakistan. Secondo Erdogan, l'adesione della Turchia nella SCO le darebbe più libertà d'azione rispetto alla permanenza nella UE.
Chiaramente l'Unione Europea ha perso uno dei suoi candidati economicamente più solidi, ma è solo l'ultimo di una serie di rifiuti dell'ultimo anno: sia la Svizzera che l'Islanda hanno ritirato ufficialmente le domande di adesione all'Unione Europa.
Ci troviamo davanti ad un fatto: l'Unione Europea è diventata una lumaca sotto sale. Si sta ritirando.
Nel tentativo di arginare le acque di tracimazione la Comissione Europea fa quello che tenta di fare un regime, discriminare e censurare la maggioranza dell'opposizione.
Se osserviamo più da vicino il carattere sovvranazionale della Comissione Europea è quello di un sistema politico e burocratico che decide al di sopra dei Ventisette Paesi che dirige e a dirigere tali Paesi non sono statisti.
Sono persone estremamente anziane legate a una loro mentalità, in particolare i tedeschi, e poco avvezzi al cambiamento e alle reali necessità dei cittadini.
Questo ce lo ha spiegato diversi mesi fa il presidente della Comissione Europea quando venne a Roma.
Chi ascolta l’opinione pubblica interna – ha spiegato Juncker – non può promuovere la costruzione di un sentimento comune europeo, può non sentire la necessità di mettere in comune gli sforzi. Abbiamo troppi europei part-time.”
Ecco perchè il sistema politico europeo si potrebbe descrivere come un regime anti-statista.
Non sorprende che statisti reali con una profonda esperienza politica come Vladimir Putin o Viktor Orban sono così disprezzati e definiti talvolta persino "dittatori."
Ecco come i politici dell'Unione Europea ora siano passati, dalle critiche alla censura delle forme di opposizione.
Il Parlamento UE ha adottato un progetto di risoluzione proposto dal legislatore dell'UE dalla Polonia, Anna Elzbieta Fotyga sulla comunicazione strategico UE per contrastare l'informazione verso il blocco da parte di terzi, che dice che la Russia impegnata nella propaganda contro l'Unione Europea.
Un totale di 691 legislatori hanno partecipato al voto: 304 hanno votato a favore della risoluzione, 179 contrari e 208 astenuti dal voto.
Gli autori del documento paragonano l'informazione del giornalismo della Russia a Daesh e invitano gli Stati membri dell'UE ad aumentare il finanziamento di progetti contro-propaganda.
Secondo i media di uscita UE Observer, il gruppo di lavoro sulle informazioni per contrastare la Russia può ottenere 1 milione di euro (1,06 milioni $) per perseguire l'obiettivo di cui sopra.
La bozza del documento non vincolante dice che la Russia sta presumibilmente "impiegando in modo aggressivo una vasta gamma di mezzi e strumenti" per indebolire l'Unione Europea.
Il progetto di risoluzione afferma che la Russia starebbe fornendo ai partiti politici di opposizione e l'organizzazione negli Stati membri dell'UE il sostegno finanziario, utilizzando le relazioni interstatali bilaterali per dividere il blocco.
L'agenzia di stampa Sputnik, il canale RT, la Fondazione Russkiy Mir e l'Agenzia federale russa per la Comunità degli Stati Indipendenti, connazionali residenti all'estero, e la cooperazione culturale internazionale (Rossotrudnichestvo) sono definiti come principali minacce di informazione verso l'Unione Europea.
Al fine di contrastare l'informazione russa, il documento chiama gli Stati membri dell'UE a cooperare con la NATO per sviluppare meccanismi di comunicazione strategica coordinata e contrastare le minacce ibride. La risoluzione ha inoltre affermato che la Russia sta usando gruppi religiosi, come la chiesa ortodossa a "sfidare valori occidentali e dividere l'Europa."
Il problema è semplicemente uno: i nodi politici irrisolti dell'Unione Europea non li ha prodotti la Russia, ma l'incompetenza dei politici europei.
L'Unione Europea sempre più agitata sta solo accelerando la sua Dissoluzione.







BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog