ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta radicalizzazione di pericolose culture straniere. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta radicalizzazione di pericolose culture straniere. Mostra tutti i post

venerdì 27 gennaio 2017

NELLE CARCERI FINLANDESI L'ISLAM RADICALE SI STA DIFFONDENDO


Decine di islamisti di mentalità radicale sono stati individuati tra i detenuti che attualmente servono frasi nelle carceri finlandesi.
Inoltre, l'Islam radicale si sta propagando tra i detenuti finlandesi. Le autorità finlandesi sono ancor più preoccupato per questo sgradevole informativa in considerazione del fatto che gli autori della recente ondata di attacchi terroristici in città europee non sono rimasti nella familiarità con il sistema carcerario europea.
Anche se il numero di estremisti islamici attivi in Finlandia è finora rimasto relativamente modesto, campanelli d'allarme stanno suonando per i funzionari della prigione finlandesi, quando alcuni prigionieri celebrano apertamente attacchi terroristici in Europa, conferma l'emittente nazionale finlandese Yle.
Nelle carceri finlandesi, le misure di prevenzione sono svolte per identificare i sostenitori dell'Islam radicale.
Secondo i funzionari della prigione, però, gli attivisti di estrema destra, sono, per esempio, molto più facile da individuare e rintracciare che gli islamisti, perché le autorità già conoscono i loro modi.
Inoltre, un sondaggio eseguito da una prigione nella città finlandese di Vantaa ha rilevato che l'Islam radicale non è associato ad una particolare nazionalità, che ostacola gli sforzi di prevenzione. Tutti gli estremisti finora individuati hanno in comune il sesso: tutti loro sono uomini.
La maggior parte di loro hanno un origine immigrata, ma alcuni sono risultati convertiti all'Islam in Finlandia.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201701271050074729-finland-radical-islam-prison/

giovedì 15 dicembre 2016

SECONDO UN RAPPORTO DELL'INTELLIGENCE TEDESCA LE POTENZE ISLAMICHE DEL GOLFO STANNO INCREMENTANDO L'ESTREMISMO NEL PAESE


Agenzie di stampa tedeschi stanno segnalando che il sostegno ai gruppi salafiti fondamentalisti nel paese è aumentato, indicando che ci sono almeno 10.000 aderenti alla dottrina islamica rigorosa nel paese del nord Europa.
Il Servizio Federale di Intellicence di Berlino (BND) e l'agenzia di intelligence interna, l'Ufficio Federale per la Protezione della Costituzione (BfV), stanno indicando i Paesi del Golfo che finanziano gruppi religiosi, moschee, gruppi di conversione e gli imam integralisti.
Un rapporto redatto da parte delle agenzie ha osservato che i gruppi missionari, tra cui lo sceicco Bin Eid Mohammad al-Thani Charitable Association e l'Arabia Lega Musulmana Mondiale hanno effettuato parte di una "strategia di lungo corso di esercitare un'influenza" dalle nazioni del Golfo. Il rapporto ha anche nominato il Kuwait Revival of Islamic Heritage Society (RIHS), una ONG bandito da Mosca e Washington per presunti legami con Al-Qaeda.
Il Belfast Telegraph ha citato il rapporto, dicendo che le organizzazioni citate sono "strettamente connesse con gli uffici governativi nei loro paesi d'origine."
RIHS e l'associazione Sheikh Eid hanno ovviamente negato le accuse, così come ambasciatore saudita Awwas Alawwad, che ha detto che il regno non ha "alcun legame con salafismo tedesco" e non esporta ministri o costruisce moschee.
Il rapporto è trapelata settimane dopo che Berlino vietato Die Wahre Religion (della vera religione), un gruppo che sostiene di diffondere il suo stile della religione "in una forma moderna e con l'aiuto dei nuovi media."
Dopo gli arresti in 190 sedi del Gruppo in 60 città della Germania occidentale, il ministro dell'Interno Thomas de Maiziere ha detto ai giornalisti a Berlino, "Le traduzioni del Corano vengono distribuite insieme ai messaggi di odio e di ideologie incostituzionali ... gli adolescenti vengono radicalizzati con le teorie della cospirazione". Ha aggiunto: "Noi non vogliamo terrorismo in Germania ... e non vogliamo esportare il terrorismo." E 'stato stimato che circa 850 persone hanno viaggiato in Iraq e la Siria dalla Germania per unirsi a gruppi fondamentalisti militanti come l'ISIS.
La Germania è particolarmente sensibile al terrorismo interno dopo i due attacchi nel mese di luglio, tra cui un attentatore suicida che ha ucciso 15 persone quando ha fatto esplodere se stesso. Un video è stato poi scoperto del bomber, un siriano di nome Mohammed Daleel, un pegno di fedeltà all'ISIS.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612151048570938-german-intelligence-gulf-states-/

martedì 6 dicembre 2016

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI


Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si sbaglia di grosso.
Infatti e' di pochi giorni fa la notizia che il parlamento slovacco ha approvato una legge che di fatto vieta all'islam di essere riconosciuto dallo stato slovacco come religione con tutto ciò che ne consegue.
Questa legge, voluta dallo Slovak National Party, prevede che una religione debba avere almeno 50mila membri (prima erano 20mila) per essere riconosciuta e poter godere di sussidi pubblici e gestire scuole religiose e visto che in Slovacchia il numero di musulmani e' di circa duemila di fatto tale legge rende l'islam illegale.
Lo Slovak National Party sostiene che tale legge serva per impedire a eventuali sette religiose di essere riconosciute come "chiese" ma il suo leader Andrej Danko ha dichiarato apertamente che bisogna fare di tutto per impedire in futuro la costruzione di moschee, rivelando cosi' i veri scopi di questa legge.
D'altra parte lo stesso Danko in passato ha detto che bisogna impedire che l'islam diventi una religione ufficiale e ha chiesto che fosse vietato l'uso del burka in pubblico e il leader dello Slovak National Party non e' il solo a essere anti islam visto che lo stesso primo ministro socialdemocratico Robert Fico ha dichiarato piu' volte che non c'e' posto per l'islam in Slovacchia.
La legge e' stata approvata da due terzi dei parlamentari quindi sia i partiti di governo che di opposizione ritengono che l'islam sia un pericolo da cui stare il piu' lontano possibile e anzi da cui difendersi con tutti i mezzi legali a disposizione, primo dei quali le leggi dello stato.
Un altro partito nazionalista, il "People's party - Our Slovakia" aveva chiesto una soglia minima per ogni religione che volesse essere riconosciuta di 250mila membri ma tale proposta e' stata bocciata, dato che i legislatori hanno ritenuto che il limite di 50.000 aderenti sia pù che sufficiente.
Effettivamente i legislatori slovacchi sanno benissimo che i musulmani portano solo problemi e non vogliono che il loro Paese sia preso di mira da terroristi e stupratori, come accaduto nella vicina Germania, e chiunque ha del buon senso sa che questa e' la cosa giusta da fare e sarebbe l'ora che anche in Italia si approvi una legge simile.

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5117_IL_PARLAMENTO_SLOVACCO_APPROVA_A_LARGHISSIMA_MAGGIORANZA_UNA_LEGGE_CHE_DI_FATTO_VIETA_LISLAM_E_LE_SUE_ORGANIZZAZIONI

lunedì 19 settembre 2016

AUSTRIA: PROCESSO SHOCK AD UN'EXTRACOMUNITARIO PER L'AGGRESSIONE A UNA DONNA


Sotto processo presso il tribunale regionale di Linz l'algerino, che è stato condannato più volte in Francia e in Austria, ha negato la sua ennesima nel mese di aprile di quest'anno.
Egli è sospettato di aver tentato di violentare la vittima prima di averla brutalmente picchiarla.
La donna è stata lasciata distesa in incoscienza con gravi ferite in un cespuglio vicino alla fermata dell'autobus dove si è verificato l'incidente.
Lei si pensa sarà psicologicamente segnata dall'evento.
Alla domanda sul perché era venuto in Austria l'imputato ha risposto: "Sono venuto in Austria per f * ck le donne". Oltre ad avere diverse condanne in Europa, l'algerino deve prendere una decisione in materia di respingere l'asilo e il divieto di viaggiare. Il 35enne è anche accusato di aver commesso un tentativo di stupro lo scorso novembre, e un assalto.
A testimonianza, uno studente che è stato avvicinato dalla vittima ha detto alla corte: "La donna venne da me e era coperta di sangue. Non si poteva vedere la sua faccia. Mi ha detto: 'Sono stata violentata.' "

Dopo aver sentito questa testimonianza, il presidente Ursula Eichler ha chiesto all'accusato se egli vorrebbe aggiungere qualcosa alla sua dichiarazione, dal momento che le dichiarazioni della vittima, i testimoni, e la prova del DNA peserebbero pesantemente sul suo caso.
Attraverso il suo interprete, l'imputato ha risposto: "Non ho mai visto quella donna in vita mia."
Ha poi ripetuto, più volte, "Giuro su Allah che non ho violentato quella donna."
Wochenblick ha riferito che la vittima è stata traumatizzata e aveva ancora gravi lesioni sul lato sinistro del suo viso a seguito dell'attacco.
Piangendo, ha lasciato l'aula con i parenti dopo il video della sua testimonianza .
Dopo il brutale attacco nel mese di aprile ha subito nove diversi tipi di trattamenti medici nella cura psicoterapeutica, ed è dovuta prendere farmaci per forte ansia e insonnia.
L'udienza è stata rinviata in modo che una valutazione psichiatrica dell'imputato e una relazione di salute della vittima possono essere intraprese. In caso di condanna, l'imputato sarà condannato a fino a dieci anni di carcere.

Fonte:http://www.breitbart.com/london/2016/09/19/algerian-rape-austria-f-women/

lunedì 29 agosto 2016

IL 71% DEI SVIZZERI A FAVORE DEL DIVIETO DEL BURQUA


Se gli svizzeri erano voto oggi, il 71 per cento degli intervistati accetterebbe l'iniziativa sostenendo il divieto di indossare il burka, tra i quali il 55 per cento pienamente approverebbe l'iniziativa, e il 16 per cento erano nel complesso a favore.
L'indagine ha rilevato pochissime differenze tra uomini e donne, o tra le regioni linguistiche. Una divergenza è più probabile che si verifichi tra i partiti politici.
Ad esempio, il 96 per cento di quelli che votano per il partito di destra popolare svizzero ha sostenuto il divieto di burqa, mentre solo il 33 per cento degli elettori Partito dei Verdi ha approvato il divieto. "La Svizzera è, per tradizione, un paese di libertà. Gli esseri umani, uomini e donne liberi, guardano l'un l'altro a viso scoperto quando si parla ", ha annunciato il comitato SVP in una dichiarazione per lanciare il divieto. Il sondaggio è stato trasmesso ai direttori cantonali svizzeri, che sono a favore del divieto di burqa.
Alcuni ministri hanno proposto di modificare la costituzione per permettere il divieto.

Fonte:http://sputniknews.com/europe/20160829/1044745806/swiss-vote-ban-burka.html

venerdì 3 giugno 2016

GLI SVEDESI FANNO LE SPESE CON GLI SFRATTI DELL'ACCOGLIENZA IMPOSTA DALL'UNIONE EUROPEA

L'anno scorso ha visto la Svezia come "superpotenza umanitaria" subìre il maggior numero di rifugiati pro capite di tutte le nazioni dell'Unione Europea, ma ha lasciato il paese nordico scarsamente popolato alle prese con le conseguenze impreviste, che hanno avuto un pedaggio duro con la gente del posto.

Lo Svedese Uffe Rustan ed i suoi due figli adolescenti Rasmus (15) e Linus (17) sono in procinto di essere sfrattati dalla loro casa nel comune di Lidingö .
La ragione? La casa in cui vivono sarà rilevata da nuovi arrivi.
Rustan deve muoversi fuori di casa che ha preso in affitto su una base a breve termine da Lidingö da febbraio al più presto entro agosto.
Invece, la casa sarà affittata come alloggio temporaneo per una famiglia appena arrivata di richiedenti asilo.
Il contratto è stato prorogato una volta, e il comune è stato 'generoso,' ha detto responsabile della proprietà Thorsten Lorich presa di notizie Mitt i Lidingö. Lorich ammesso di alcune carenze etiche nella sua trattamento dei Rustans rispetto alla risoluzione del contratto.
Ciò ha messo Rustan in un umore depresso, in spola tra due incarichi di lavoro.
"Dovrei avere l'energia per continuare a lavorare", ha detto.
La Svezia, una nazione nordica di quasi 10 milioni, è stato affeta da una politica di immigrazione fallita, che è il risultato di un'altruismo ingiustificato da parte del governo incompetente.
La massa critica di migranti si è accumulata da quando l'ex primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt ha fatto il suo famoso discorso fiammeggiante nel 2014, in cui ha esortato i suoi connazionali a "aprire il cuore" per la migrazione su larga scala.
Chiaramente questi sono i primi discorsi a recare danno nelle società come la Svezia.
La motivazione filantropica è rimasto in gran parte lo stessa dopo il cambio di governo, dopo le elezioni generali dello stesso anno. La coalizione di governo rosso-verde, che è attualmente al comando, ha più volte espresso la sua ambizione che la Svezia diventi una "superpotenza umanitaria".

Fonte:http://sputniknews.com/art_living/20160603/1040742062/sweden-housing-migrants-humanitarian-superpower.html

mercoledì 1 giugno 2016

IN BULGARIA VIETATO INDOSSARE IL BURQUA

La proposta è stata presentata dal Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria (Nfsb). Nei comuni di Pazardzhik e Stara Zagora è stato imposto un divieto simile.

Il consiglio comunale della città costiera bulgara di Burgas ha imposto il divieto di indossare in pubblico il burqa, l'abbigliamento islamico tradizionale per le donne che copre il viso.
Secondo il portale di notizie Sofia Globe, il divieto è stato votato da 34 consiglieri del Consiglio su 51, mentre nove consiglieri si sono astenuti e uno ha votato contro.
La proposta è stata presentata dal Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria (Nfsb) con quattro posti nel consiglio. Già nei comuni di Pazardzhik e Stara Zagora è stato imposto un divieto simile.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160601/2799813/bulgaria-divieto-burqa.html#ixzz4ALZkF2KS

LA REPUBBLICA CECA ANNUNCIA MISURE PREVENTIVE CONTRO LA MALEDUCAZIONE ARABA


A Teplice sono già avvenute delle proteste in cui i cittadini hanno manifestato il loro malcontento per l'inosservanza delle regole comportamentali da parte degli ospiti delle stazioni termali. In seguito a ciò le autorità municipali sono stati costretti ad adottare delle misure preentive.
"La gente fa il bagno in piscina con il costume allo stile europeo. È già capitato che le donne arabe fanno il bagno in piscina con gli abiti addosso. Vogliamo evitare simili situazioni", ha dichiarato il vice-sindaco di Teplice, Hynek Hanza. Gli abitanti locali si sono lamentati anche per l'immondizia abbandonata dai visitatori arabi nei parchi delle stazioni termali e il chiasso nelle ore notturne.
Il municipio della cittadina ceca ritiene che l'adozione di misure preventive ed educative si sia già rivelata utile. Tuttavia alcuni abitanti locali continuano a sostenere il loro punto di vista.
"Non penso che gli ospiti delle stazioni termali non sappiano come comportarsi da noi. Hanno i televisori e le notizie che raccontano loro le tradizioni e gli usi europei. Penso che si tratti piuttosto della voglia di rispettare le regole. I visitatori si abituano presto al fatto che noi non gli chiediamo di rispettare le regole", ha dichiarato un abitante di Teplice.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160601/2796645/teplice-arabi-regole.html#ixzz4ALZI1iP0

martedì 24 maggio 2016

PERICOLOSO EPISODIO DI RADICALIZZAZIONE ISLAMICA IN AUSTRIA


A Vienna, in Austria, una pattuglia islamica che risiedeva nel posto ha deciso di imporre l'applicazione della sharia [legge islamica] ha picchiato duramente un uomo locale che cercava di proteggere la moglie e ragazza che "ha rifiutato di tornare a casa" per ordine della milizia musulmana.
Il quotidiano britannico riporta il Daily Express ( fonte ):
Una corte ha sentito il gruppo di giovani che si fanno chiamare "i lupi". Si erano avvicinati alla moglie della vittima, sua figlia e gli amici di questi ultimi.
Avevano detto alle ragazze, di età compresa tra 14 e 16 anni, che erano comportate in un "inappropriato" e ordinato loro di persino "andare a casa".
Il gruppo tra cui la moglie ha detto: "Noi, e solo noi, porteremmo le ragazze a casa. Queste sono le ragazze del nostro paese. "
Terrorizzata, la madre ha chiamato il marito, che è arrivato rapidamente sulla scena prima di affrontare il gruppo.
In risposta, lo hanno picchiato selvaggiamente mentre la sua famiglia osservava la scena impotente.
Un passante che ha cercato di salvare la vittima è stata attaccata.
Tre individui sono stati identificati e condannati solo a pene detentive da 8 a 10 mesi di prigione.


Fonte:http://breizatao.com/2016/05/18/vienne-autriche-une-police-islamique-passe-tabac-deux-femmes-refusant-de-rentrer-chez-elles/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog