ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta popolazione italiana. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta popolazione italiana. Mostra tutti i post

mercoledì 7 dicembre 2016

MIGLIAIA DI ITALIANI SCENDONO IN PIAZZA CHIEDENDO L'USCITA DALL'UNIONE EUROPEA


A seguito dei risultati del referendum italiano il 4 dicembre, centinaia di manifestanti sono scesi per le strade di Roma, chiedendo che l'Italia lasci l'Unione Europea.
I manifestanti si sono riuniti al di fuori del parlamento della città eterna dopo che è stato confermato che senza voto aveva sconfitto il governo del primo ministro Matteo Renzi e loro piani di riforma del Senato italiano. I manifestanti hanno esposto striscioni che dicono al governo di rispettare il voto.
Molti dei manifestanti hanno anche chiesto le dimissioni del primo ministro, che in una conferenza stampa dopo l'annuncio del risultato, ha detto che avrebbe rassegnato le proprie dimissioni al Presidente della Repubblica Italia, a Sergio Mattarella che spiega: "Quando si perde, non si può far finta che nulla sia accaduto e andare a letto e dormire. Il mio governo si conclude qui oggi ".
Il risultato del referendum potrebbe portare a elezioni anticipate già nel febbraio.
Le tensioni si sono riscaldate tra manifestanti e polizia che stazionano al di fuori del parlamento e, infine, le autorità hanno deciso di chiudere la protesta.
Tre individui sono stati presi in custodia dalla polizia mentre altri manifestanti hanno urlato "vergogna su di voi" per gli ufficiali.
Uno dei leader studenteschi della protesta, 27 anni, Michele Sugarelli, ha detto : «Brexit non era un voto contro l'Europa, è stato un voto contro l'Unione Europea, che prende il potere dal popolo e prende decisioni contro il loro interesse. Noi vogliamo la stessa cosa. Noi vogliamo cambiare in Italia e in Europa ", ha aggiunto:". Vogliamo opportunità per i giovani, e vogliamo che l'Unione Europea finisca".
Un altro manifestante di nome Pietro ha descritto le tattiche della polizia dicendo: "Loro sono in corso violenti perché hanno paura. Ora è un momento in cui l'élite potrebbe cadere. La gente non vuole sacrifici economici mentre il governo mantiene gli interessi delle banche e delle grandi aziende ".
Uno studente di nome Lorenzo, che ha parlato alla manifestazione ha dichiarato: "Tutti parlano di giovani, ma quando abbiamo effettivamente alzato la voce, questo è il risultato". Ha continuato a notare: «Non credo che l'UE sopravviverà alla prossimi anni. In Italia, tutti odiano questa vergogna chiamata l'Unione Europea. Sta cadendo a pezzi e speriamo che accada in fretta. "

Fonte:http://www.breitbart.com/london/2016/12/07/hundreds-italians-take-streets-demand-exit-eu

mercoledì 2 marzo 2016

PUTIN CAMMINA DA SOLO PER STRADA, IN ITALIA NESSUN POLITICO NE HA CORAGGIO


Video pubblicato da Russia Today che mostra Vladimir Putin camminare solo serenamente per le strade di Mosca, accompagnato solo all'uscita e poi lasciato proseguire da solo.
Non conosciamo i motivi di quell'evento in particolare ma ci sorprende in occidente vedere un primo ministro camminare solo lungo le strade della propria città,
Noi siamo abituati a vedere qualsiasi sotto segretario camminare con la scorta. Evidentemente i politici in Italia sono ben consapevoli che rischiano grosso perchè il popolo ha del grosso risentimento verso di loro.
Immagini che probabilmente nn vedremo mai in Italia, per via della qualita' della nostra poliitica e dei politici protagonisti di questa stessa politica che si spaventa della rabbia del proprio popolo seviziato e svenduto.


Fonte:http://www.videosenzacensura.info/video/putin-cammina-solo-senza-scorta-in-129260/

giovedì 10 dicembre 2015

L'UNIONE EUROPEA RIFIUTA DI RISARCIRE I RISPARMIATORI CHE HANNO PERSO TUTTO NEL FALLIMENTO DELLE BANCHE


BRUXELLES - Un "aiuto umanitario": e' cosi' che il ministero dell'Economia italiano, Pier Carlo Padoan, ha definito le misure allo studio per volare in soccorso dei piccoli risparmiatori che hanno perso in tutto circa 350 milioni di euro nel primo salvataggio di quattro banche regionali deciso dal governo di Roma alla fine di novembre secondo le "regole europee".
Parlare di aiuto "umanitario" tuttavia, ha scatenato le critiche di Bruxelles, dove fonti della Commissione europea hanno aspramente criticato l'uso del termine, che riguarderebbe invece solo le vere crisi umanitarie provocate da guerre o catastrofi naturali. Evidentemente, per le nomenclature burocratiche della Ue non contano neppure i suicidi, come quello avvenuto nei giorni scorsi di un pensionato toscano che si è tolto la vita per la disperazione di aver perso tutti i risparmi per colpa della confisca delle obbligazioni subordinate fatta tramite decreto dal governo Renzi.
In ogni caso, umanitario o meno che sia, il piano di Padoan nei suoi dettagli è ancora allo studio e riguarda la possibilita' che sia creato un fondo di 100 milioni di euro per permettere agli obbligazionisti di recuperare almeno il 30 per cento delle loro perdite.
Ma questo potrebbe suscitare ulteriori obiezioni da parte della Commissione europea, che potrebbe considerare questa misura come un aiuto di Stato alle banche in difficolta', cosa vietata dalle regole dell'Ue.
"Si tratta di riconoscere che un gruppo di concittadini e' in difficolta' economica", precisa Padoan: "E dunque sarebbe un aiuto contro la poverta' che non ha niente a che vedere con un meccanismo finanziario".
Il ministro italiano non nasconde la irritazione nei confronti di una Commissione ben piu' puntigliosa con Roma che con Berlino: la Germania infatti non ha incontrato altrettanti ostacoli - anzi, nessun ostacolo - da parte di Bruxelles quando si e' trattato di salvare la Hsh Nordbank con fondi pubblici, mentre ora si fa intransigente paladina delle nuove regole europee da far rispettare con ferrea fermezza.
Anche i banchieri italiani vanno all'attacco: "Noi siamo molto arrabbiati" ha dichiarato il presidente dell'Associazione Bancaria Italiana "La Germania puo' utilizzare i soldi pubblici e noi no, non e' corretto". Quindi, si tratta di due pesi e due misure, un criterio che è contrario allo spirito della costruzione dell'Unione bancaria europea e della stessa Unione europea. Se a Roma vi fosse un governo degno di questo nome, avrebbe rifiutato il capestro imposto dalla Ue per il salvataggio delle quattro banche fallite, e se la Ue avesse minacciato azioni, un governo degno di questo nome avrebbe a sua volta minacciato la Ue con uan semplice quanto efficace parolina: "italianexit".


Fonte:http://www.ilnord.it/c-4604_PADOAN_PARLA_DI_AIUTO_UMANITARIO_PER_RIMBORSARE_PARTE_DEL_FURTO_AGLI_OBBLIGAZIONISTI_DERUBATI_MA_LA_UE_DICE_NO

lunedì 7 dicembre 2015

PERCHE' LA POPOLAZIONE ITALIANA E' A FAVORE DEL PRESIDENTE RUSSO


Malgrado la stampa, una politica occidentale e europea a volte incomprensibile, Putin ha acquisito tra i semplici cittadini una grande popolarità. In un periodo di crisi economica, disorientamento, minacce terroristiche molti vedono nel presidente russo un punto di riferimento.
Putin ha un grande successo in Italia, soprattutto dopo l'intervento russo in Siria. Perché gli italiani stanno con Putin?
Sputnik Italia ne ha parlato in un'intervista esclusiva con l'Ambasciatore della Federazione Russa in Italia Sergei Razov all'anteprima del documentario su Putin "Il presidente", in onda il 7 dicembre su rete 4 in seconda serata.
— Signor Ambasciatore,  Le è piaciuto il film "Il presidente" che verrà presentato in televisione al pubblico italiano?
— Mi è piaciuto molto il film, è interessante da un punto di vista umano e anche informativo. Questa è la cosa più importante, ora parlo mettendo la grande politica da parte. Dagli schermi nel giro di un'ora e mezza davanti al pubblico c'è un uomo che vive di interessi nazionali per garantire la sovranità al proprio popolo e la sua consolidazione. Si occupa dello sviluppo dell'economia del suo Paese e della costruzione di uno Stato democratico di diritto.
Vladimir Putin in questo film si racconta non solo da politico, ma anche da uomo.
— Un uomo che è molto popolare in Italia, a suo avviso perché signor Ambasciatore?
— Molti politici in Italia scherzando, ma come si sa in ogni scherzo c'è un po' di verità, dicono che Putin sia uno dei pochi leader mondiali che è riuscito a tessere dei buoni rapporti con degli antipodi politici come Silvio Berlusconi e Romano Prodi.
Vorrei aggiungere di prima persona come testimone, che Putin ha dei rapporti molto buoni anche con il premier Renzi, il Presidente Mattarella e il presidente Napolitano. Al di là delle sue qualità umane, questo ci dimostra che la nostra linea politica nei confronti dell'Italia è depersonalizzata, non è dettata da simpatie personali, bensì da interessi nazionali. A mio avviso gli interessi nazionali della Russia e dell'Italia in gran parte coincidono o sono consonanti.
— Secondo Lei gli italiani lo percepiscono?
— A mio avviso, sì, gli italiani lo sentono. Putin è un leader forte di un Paese forte, che manda avanti una politica indipendente. L'indipendenza di questa sua politica si manifesta nei passi concreti della Federazione Russa sull'arena internazionale. Lo vediamo ora con la crisi siriana.
Io insieme agli italiani faccio il tifo per il presidente Putin.
Grazie mille per l'intervista signor Ambasciatore.


Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20151207/1678937/italiani-sostegno-Putin.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog