ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta popolazione britannica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta popolazione britannica. Mostra tutti i post

mercoledì 1 giugno 2016

INGHILTERRA: SONDAGGIO MOSTRA COME I BRITANNICI VOGLIONO LASCIARSI ALLE SPALLE L'UNIONE EUROPEA


Per la prima volta i sostenitori del Brexit sono in testa nei sondaggi, secondo una rilevazione effettuata dal quotidiano londinese progressista The Guardian e pubblicata ieri.
Nella fotografia scattata dal giornale di riferimento della sinistra liberal britannica, il 52% degli intervistati sarebbe favorevole a una secessione del Regno Unito dall'Unione Europea. I sudditi britannici e nord-irlandesi di Sua Maestà saranno chiamati alle urne il prossimo 23 giugno, per decidere appunto il divorzio o meno da Bruxelles.
A favore dell'opzione "leave" si sono schierati lo Ukip di Nigel Farage e l'ala destra del partito conservatore, quella che fa capo all'ex sindaco di Londra Boris Johnson. A favore del "remain" sono invece i laburisti e i tories di governo, capitanati dall'attuale premier David Cameron. Oltre che gli ambienti finanziari e, si mormora, perfino la Corona.
A votare, tuttavia, saranno i cittadini, che per la prima volta sembrano orientati su posizioni in larga parte euroscettiche, nonostante gli sforzi dell'attuale esecutivo per rinegoziare la permanenza del Regno Unito nella Ue.
In caso di Brexit danni anche all'economia dell'Italia
Ma cosa succederebbe per il nostro Paese in caso di Brexit? Secondo l'Ocse l'Italia soffrirebbe meno di altri un'eventuale secessione di Londra da Bruxelles. Ad essere più colpiti sarebbero sicuramente Irlanda, Lussemburgo e Olanda, oltre alla Norvegia e alla Svizzera.
Questa circostanza non deve tuttavia far esultare, perché in caso di Brexit l'Italia potrebbe comunque perdere dallo 0,1% allo 0,2% del Pil ed essere travolta - rischio assai più grave - da una nuova ondata di incertezze sui mercati e da una subitanea risalita dello spread.
L'accresciuta incertezza sul futuro della Ue nel suo complesso, infine, porterebbe a maggiori restrizioni sul bilancio, salutando il ritorno dell'austerity.


Fonte:http://www.ilgiornale.it/news/brexit-ora-maggioranza-dei-britannici-vuole-divorziare-ue-1266320.html

venerdì 16 ottobre 2015

OLTRE IL SETTANTA PER CENTO DEI BRITANNICI APPOGGIA LE AZIONI DELLA RUSSIA IN SIRIA

Più di due terzi degli intervistati ha risposto positivamente alla domanda se appoggiano i raid aerei russi contro le posizioni dello "Stato Islamico" in Siria. Emerge dai risultati di un sondaggio condotto dal popolare tabloid britannico “Daily Express”.

Secondo un sondaggio condotto dal tabloid britannico "Daily Express", oltre il 70% dei britannici sostiene l'operazione militare della Russia in Siria.
Secondo i risultati dell'indagine, nonostante le crescenti tensioni tra la Russia e la coalizione militare (che comprende il Regno Unito) guidata dagli Stati Uniti contro i fondamentalisti in Siria, il 71% dei cittadini britannici ha risposto positivamente alla domanda se appoggiano l'operazione militare dell'Aviazione russa contro ISIS in Siria.
Nel sondaggio condotto dal tabloid britannico sono state raccolte le risposte di più di 27mila cittadini del Regno Unito.
ISIS è una delle principali minacce alla sicurezza globale. In 3 anni i terroristi sono riusciti a conquistare grandi aree tra Iraq e Siria. Inoltre il gruppo fondamentalista sta cercando di diffondere la sua influenza nei paesi del Nord Africa, in particolare in Libia. Secondo varie stime, i territori controllati da ISIS raggiungono i 90mila chilometri quadrati.
Al momento manca un fronte comune contro ISIS: con il gruppo terrorista combattono le forze governative di Siria e Iraq, una coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, così come i curdi e le milizie sciite del Libano e dell'Iraq. Da settembre 2014 la coalizione guidata dagli Stati Uniti effettua raid contro ISIS in Siria senza l'autorizzazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e senza coordinare le sue attività con le autorità siriane. Dal 30 settembre la Russia conduce un'operazione militare aerea in Siria a sostegno dell'esercito di Assad contro ISIS, utlizzando i caccia d'attacco al suolo "Su-25", "Su-24M", "Su-34", e "Su-30cm".

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20151016/1370913/ISIS-Terrorismo-DailyExpress-Sondaggio.html#ixzz3ok8OsGsE

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog