ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta nevicate estremamente precoci. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta nevicate estremamente precoci. Mostra tutti i post

giovedì 13 ottobre 2016

NEVE ABBONDANTE SULLE ALPI OCCIDENTALI


La prima neve a quote medie sta cadendo sulle Alpi Occidentali, le prime a risentire degli effetti della intensa perturbazione atlantica in arrivo sulla nostra Penisola.
Il cuscino freddo al suolo, sta favorendo la neve anche a quote medie, abbastanza insolite per le metà di Ottobre(fin verso i 1200 metri di altezza).
Nelle immagini, la nevicata in atto a Courmayeur, a Limone Piemonte, al Santuario di Sant’Anna di Vinadio, a Carnino Inferiore (1380 metri di altezza), in Val Pellice, in Piemonte, ed a Pila, in Valle d’Aosta.


Fonte:http://www.freddofili.it/14648-neve-sulle-alpi-occidentali-anche-abbondante/

venerdì 7 ottobre 2016

DURO INVERNO ANTICIPATO IN CANADA, RAGGIUNTI NUMEROSI RECORD


Già dallo scorso mese di Agosto si profilava una situazione di Vortice Polare in discesa verso le zone dell’ovest canadesi.
Adesso, in questo inizio del mese di Ottobre, il Vortice Polare ha innescato un duro cambiamento del meteo nel Nord America, in particolare all’intero Canada, che sta vivendo l’arrivo del freddo e della neve in notevole anticipo rispetto alla norma stagionale.
Duramente colpito lo stato canadese del Saskatchewan, dove sono caduti 40 cm di neve in 24 ore a Cypress Hills Park, secondo le notizie della cbc canadese, mentre la città di Saskatoon, la principale dello Stato, ha visto 11 cm di neve, “doppiando” un precedente record di 5,6 cm che risaliva al 5 Ottobre 1916.
Nel New Brunswich, le temperature hanno raggiunto, lo scorso 04 Ottobre, un valore di -3,3°C a Grand Manan, la temperatura più bassa mai raggiunta in questo giorno dell’anno dal 1883 ad oggi.
Diversi altri record di freddo precoce in Ottobre sono stati battuti in Newfoundland, Labrador, ed altre zone canadesi.

Fonte:http://www.freddofili.it/14594-freddo-nevicate-canada-numerosi-record-abbattuti/

giovedì 29 settembre 2016

QUEST'ANNO IL FREDDO IN TURCHIA E' ARRIVATO ESTREMAMENTE IN ANTICIPO


E’ arrivato molto presto quest’anno il freddo sulla Turchia, che, nei giorni passati, ha visto anomalie termiche anche di 10-12°C al di sotto della norma.
E’ ben visibile dalla mappa seguente la circolazione fredda che ha investito l’Europa Orientale ed il Mar Nero, ma anche la nostra Penisola, che presenta temperature al di sotto della norma.
Nelle vallate abruzzesi la notte del 25 scorso si sono verificate delle importanti gelate: -2,7°C la minima misurata sull’Altopiano delle Cinque Miglia, -0,3°C a Rocca di Mezzo, zone aquilane a circa 1250 metri di quota.
Tornando alla Turchia, la neve ha ammantato la zona di Erzurum, sulla Turchia orientale, città situata a circa 1900 metri di quota, come mostrano le foto seguenti.
Nella provincia di Rize sono caduti oltre 40 cm di neve a 1700 metri di quota.
Il freddo si è esteso anche al Medio Oriente settentrionale.

Fonte:http://www.freddofili.it/14519-neve-freddo-turchia-erzurum-candido-manto/

mercoledì 7 settembre 2016

LE TEMPERATURE POMERIDIANE DI SETTEMBRE E OTTOBRE NEGLI STATI UNITI SI SONO ABBASSATE DAL 1930


Nel 1930 Settembre era un mese caldo negli Stati Uniti, ma oggi non lo è più.
Le temperature pomeridiane di settembre dal 1930 si stanno abbassando sempre più progressivamente.


Le temperature di ottobre invece sono scesi ancora di più.


Lo stesso schema si sta verificando in tutto l'emisfero settentrionale, con la copertura autunnale di neve a livelli sempre maggiori.

Man mano che le temperature si abbassano tanto più precocemente e a livelli eccezionali si assiste ad un aumento delle nevicate.

Fonte:http://realclimatescience.com/2016/09/septemberoctober-afternoon-temperatures-plummeting-in-the-us/

lunedì 9 novembre 2015

ECCEZIONALE INNEVAMENTO IN CALIFORNIA ED OVEST STATUNITENSE


La recente perturbazione, proprio come nelle previsioni, ha apportato una grande quantità di neve sui rilievi dell’ovest statunitense, compresi California ed Arizona, dove è nevicato abbondantemente a Flagstaff, mentre l’innevamento ha portato a quantità mai raggiunte nella prima decade di novembre.
La mappa seguente, fonte unofficialnetworks.com, mostra la percentuale di innevamento rispetto alla norma, sulle zone dell’ovest statunitense, con zone, nel Colorado, che mostrano percentuali superiori al 1380%!

La zona di Lake Tahoe, famosa stazione sciistica californiana, mostra un innevamento pari al 750% rispetto alla norma per la prima decade di novembre, mentre lo scorso mese di Maggio presentava un innevamento pari all’8% del normale…
In Utah abbiamo un innevamento pari al 2350%!
E’ evidente in questo caso l’effetto del Nino sulle precipitazioni nell’ovest statunitense.
Da notare che nei prossimi giorni sono previste altre abbondanti nevicate sulla zona.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/09/california-ed-ovest-statunitense-innevamento-da-record-per-il-periodo/

martedì 3 novembre 2015

L'ESTENSIONE DEL MARE GHIACCIATO E DELLA COPERTURA NEVOSA MOLTO SUPERIORE ALLA NORMA


Il fenomeno di congelamento dei mari Artici sta procedendo ad una velocità che non ha precedenti negli ultimi 10 anni.
Lo possiamo notare nel grafico emesso dal Servizio glaciologico Danese (http://ocean.dmi.dk), che mostra come il ghiaccio abbia superato, come estensione stagionale, ogni precedente valore dal 2005 ad oggi, tutto questo in contrasto evidente con le previsioni di grande riduzione, ed anche in contrasto con il fenomeno del Nino che doveva provocarne anche un più rapido scioglimento.

Altro dato che contrasta con il caldo provocato dal Nino, è l’estensione della copertura nevosa sul Nord Emisfero, che, alla data del 31 Ottobre, risulta essere ben superiore alla norma.
Infatti, dalla Scandinavia alla Siberia orientale l’innevamento risulta sempre superiore al normale, in modo particolare sulla Russia Europea.
Superiore alla norma anche sul Canada orientale, superiore alla norma anche su Alaska e Canada occidentale.

Mappa da climate.rutgers.edu

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/03/nuovo-record-di-estensione-dei-ghiacci-polari-artici-innevamento-del-nord-emisfero-al-di-sopra-della-norma/

lunedì 26 ottobre 2015

ECCEZIONALE NEVICATA PRECOCE IMPONE LA CHIUSURA DELLE STRADE DEL KASHMIR


Anche se è la metà dell'autunno, dalle parti del Kashmir sembra già inverno.
Per due giorni Mughal Road, che collega la valle del Kashmir con la regione Pirpanjal, è rimasta chiusa causando lo spiaggiamento di centinaia di camion lungo il passaggio chiave.
Ad un'altitudine di 11.000 piedi, Peer Ki Gali, il punto più alto della strada Mughal ha visto circa due piedi (60 cm) di neve nelle ultime 48 ore.
Una nevicata precoce ha anche chiuso la strada che collega Sinthan il Distretto di Anantnag con Kishtwar nella regione Chinab Valley.
I funzionari del dipartimento Met dicono di non avere record di forti nevicate nella valle durante il mese di ottobre.

Fonte:http://www.sott.net/article/304639-Unseasonal-snowfall-brings-winter-in-October-to-parts-of-Kashmir-India

L'ESTENSIONE DELLA COPERTURA NEVOSA AUTUNNALE E' IN COSTANTE AUMENTO DA CINQUANT'ANNI


L'estensione della copertura nevosa autunnale è in costante aumento per 50 anni, a causa delle invasioni di aria artica che vanno più a sud. L'anno scorso ha avuto la più grande misura di neve autunnale sulle registrazioni.

La coltre di neve è ben superiore al normale anche quest'anno.

E' sufficientemente chiaro che i nostri figli e nipoti cresceranno in un mondo molto più freddo di quello attuale, noi invece siamo testimoni dei suoi cambiamenti.


Fonte:https://stevengoddard.wordpress.com/2015/10/22/autumn-snow-extent-continues-to-set-records/

lunedì 19 ottobre 2015

PESANTI NEVICATE IN BULGARIA


Fino a 40 cm (16 pollici) di neve fresca in luoghi a più di 1500 metri di altitudine in Smolyan.
Nel Pamporovo Pass e la strada Smolyan - le auto Mugla possono passare solo con catene, senza rimorchi per trasporto merci, ha annunciato l'Agenzia delle "infrastrutture stradali".
I seguenti paesi sono senza elettricità: Chokmanovo, Progled, Stoykite, Gela, parti di Pamporovo e Chepelare.
E' stato dichiarato il Codice arancione a causa delle forti piogge attese e temperature di congelamento sono state dichiarate in quattro aree - Kardzhali, Smolyan, Pazardzhik e Blagoevgrad.
Le strade principali del paese sono percorribili in condizioni invernali,.
L'Istituto Nazionale di Meteorologia e Idrologia (NIMH) presso l'Accademia Bulgara delle Scienze ha avvertito che la neve pesante formerà un manto nevoso consistente nelle zone di montagna.
Nella regione di Sofia sarà neve durante il giorno e la temperatura raggiungerà 1 grado e la sera sarà di circa meno 5 gradi.

Fonte:http://iceagenow.info/2015/10/heavy-snow-in-bulgaria/

PRIMA PRECOCE ONDATA DI FREDDO E NEVE SUGLI STATI UNITI


La prima ondata di freddo della stagione invernale è giunta sul Nord Est degli Stati Uniti, anche qui in anticipo rispetto alla norma.
Colpita per prima è stata la città di Marquette, nel Michigan, dove sono caduti 6,5 cm di neve fresca, con temperatura crollata fino ad un valore di -2,8°C.
Può sembrare normale la neve ad ottobre nel Michigan, ma non lo è: infatti per ritrovare una simile quantità di neve in questo mese a Marquette occorre tornare indietro al 2001.
La mappa seguente mostra le città per le quali è stato emesso un allarme per ghiaccio, e la lista comprende città come Detroit, Indianapolis, ma anche più meridionali come St. Louis, Asheville, tra il Missouri ed il Massachusetts.

Anche New York potrebbe sperimentare la prima giornata di gelo dell’anno.
Immagini tratte da Dailymail.

Fonte:http://freddofili.it/2015/10/18/gelo-e-neve-sugli-stati-uniti-orientali/

mercoledì 14 ottobre 2015

IN ARRIVO PRECOCE INVERNO DALLA RUSSIA TRA MENO DI DIECI GIORNI


Il modello matematico europeo denominato ECMWF, illustra una linea di tendenza che da qualche giorno veniva indicata dai modelli matematici che tracciano il clima a medio termine. E la linea di tendenza è verso una fase che vedrà un precoce raffreddamento dell’Europa.

Proiezioni a 10 giorni
Proiezioni a 10 giorni
Il responsabile di questo cambiamento che, considerato il clima avuto fin’ora è quasi epocale, sarà la formazione di una forte Alta Pressione sul Nord Atlantico, a ridosso delle Isole Britanniche. Nel frattempo, in Russia si sta verificando un normale raffreddamento del clima. Da quelle parti è normale che in questo periodo dell’anno si passi da fasi miti a gelide, persino con neve come è avvenuto anche a Mosca. L’Inverno giunge d’improvviso.
Situazione odierna
Situazione odierna
Ed il freddo russo, ancora non proprio siberiano, avranno libera via verso occidente, compresa l’Italia, dove si dovrebbe formare una nuova area di Bassa Pressione che aspirerà freddo dai Paesi dell’Est europeo, abbattendo la temperatura in specie sul Nord Italia.
Tra 10 giorni, alla quota di 1500 metri circa, avremo temperature simili a quelle medie invernali. Ciò vuol dire quota neve anche sui 1000 metri per le Alpi, ed anche a quote più basse. Infatti, quanto descritto potrebbe portarsi oltre il 1o° giorno di previsione, e con il naturale abbassamento della temperatura, e la persistenza del freddo, la neve inizierà a cadere decisamente sotto i 1000 metri sul Nord Italia, sino a quote collinari, e farà la sua comparsa anche nelle regioni appenniniche.



Fonte:http://freddofili.it/2015/10/10/freddo-dalla-russia-in-arrivo-precocemente-verso-litalia-neve-a-bassa-quota-sulle-alpi/

INVERNO PRECOCE IN GERMANIA


La Germania centro settentrionale ha sperimentato un vero primo assaggio d’Inverno, e lo testimonia la raccolta fotografica.
La neve ha fatto presa attorno ai 200 metri di quota, dove stamattina i paesaggi appaiono abbondantemente innevati. Neve in Renania-Palatinato, Turingia. Ma i ficchi si sono visti anche nella regione di Berlino, Dusseldorf, Essen e decine di città tedesche, dove stamattina la temperatura è di circa 0°C.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/14/germania-notte-di-bufere-di-neve-clima-dinverno-precoce/

martedì 6 ottobre 2015

EUROPA CENTRALE: PREVISIONI ECCEZIONALI DI NEVE IN PIANURA..NEL MESE DI OTTOBRE


L’afflusso siberiano, con rarissimi precedenti nel mese di Ottobre, sembra prendere piede con sempre maggiore probabilità nei prossimi giorni, portando così la prima probabile neve a Mosca, per poi scendere da est avviluppando nelle sue spire invernali precoci anche l’Europa Centrale.
Portando le prime gelate, ma, stando alle previsioni del modello matematico statunitense GFS, anche le prime probabili nevicate di metà Ottobre sulla Germania, in pianura, fatto che sarebbe eccezionale per questo periodo.

Tale previsione necessita di conferme ulteriori nei prossimi giorni; ecco intanto la mappa elaborata da wetteronline.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/05/prime-previsioni-di-neve-in-pianura-sulleuropa-centrale/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog