ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta l. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta l. Mostra tutti i post

domenica 29 gennaio 2012

IL RISCALDAMENTO ELETTRICO DI SATURNO

Gli astronomi hanno recentemente scoperto che il loro precedente "spiegazione" per il riscaldamento anomalo degli strati superiori dell'atmosfera di Saturno non funziona.

Le temperature delle atmosfere dei pianeti giganti superiori hanno a lungo presentato un enigma per gli astronomi.
Le loro temperature anomale non possono essere spiegate con la luce solare assorbita,mentre altri tentativi di spiegare le anomalie di temperatura in termini meccanici sono falliti.
I teorici elettrici suggeriscono che tali problemi si manterranno sino a quando gli astronomi ignoreranno elettricità.
Dato che i pianeti giganti visualizzano aurore spettacolari nelle loro regioni polari, gli scienziati credevano che queste aurore generassero calore che fosse in qualche modo indirizzato verso gli equatori dei pianeti.
Sulla Terra, un meccanismo simile (l'energia magnetica nella magnetosfera) si afferma a guidare l'aurora boreale e il suo calore nell'atmosfera superiore.
Ma secondo un rapporto del mese scorso sulla rivista Nature, il meccanismo proposto sarebbe in realtà freddo,partendo dagli strati superiori dell'atmosfera di Saturno fino a raggiungere le latitudini più basse.
Così gli scienziati devono affrontare un fenomeno energetico meteorologicp per i quali non hanno alcuna spiegazione pronta.
"Questa inspiegabile 'crisi energetica' rappresenta una grave lacuna nella nostra comprensione delle atmosfere di questi pianeti ", scrivono gli scienziati.
"Abbiamo bisogno di rivedere le nostre assunzioni di base sulle atmosfere planetarie e che cosa fa sì che si sviluppi il riscaldamento osservato," ha detto il membro del team Alan Aylward dell'University College di Londra.
Proponenti del modello dell'Universo Elettrico accolgono questo candore, anche se non va mai abbastanza lontano.
L'"assunto di base" che ha diretto le scienze spaziali per quasi un secolo è la convinzione che lo spazio sia elettricamente inerte.
La maggior parte degli astronomi e meteorologi ancora non si rendono conto di ciò che è già stato dimostrato da recenti scoperte della conessione Terra-Sole:in cui lo scambio di carica è continuo, e le aurore sono solo uno degli effetti delle operazioni sull'elettricità.
Il teatro planetario è,infatti, pieno di circuiti elettrici in tutto il medio plasma conduttore.
E 'il modello elettrico del Sole, che ci permetterà di comprendere i fenomeni meteorologici altamente energetici che vediamo in molti pianeti nel nostro sistema solare.
n questa visione,i temporali sui pianeti - inclusa la Terra - sono alimentati da correnti interplanetarie concentrate in gran parte sul sole.
Gli aumenti dell'attività solare, insieme con le correnti in arrivo direttamente intercettate dai pianeti,possono caricare la ionosfera planetaria - il cui risultato è riscaldamento un "anomalo" dell'atmosfera superiore.
Una volta che vediamo la questione in termini elettrici, diventa chiaro che l'indagine scientifica su altre questioni continuerà ad essere sbagliata fino a quando il componente elettrico non è riconosciuto come tale.
È ben passato il tempo per gli scienziati di rivedere il dibattito sul "riscaldamento globale" sulla Terra, per esempio, dal momento che praticamente tutti gli articoli pubblicati nel corso del dibattito hanno ignorato il ruolo fondamentale del Sole elettrico.


Fonte:http://www.thunderbolts.info/tpod/2007/arch07/070905saturnheating.htm

lunedì 29 agosto 2011

TERREMOTO NELLA CALDERA AIRA IN GIAPPONE


Un terremoto di magnitudo 4,9 ha colpito a sud dell'antica caldera vulcanica Aira, a Kyushu, in Giappone.
La Caldera Aira (ja:姶良カルデラAira-Karudera) è una gigantesca caldera vulcanica a sud dell'isola di Kyushu, in Giappone.
Secondo i geologi, la caldera si ritiene che sia stata creato da una massiccia eruzione circa 22.000 anni fa.
L'Eruzione ha generato voluminosi flussi piroclastici accompagnati dalla formazione dei 17× 23 km di larghezza della caldera .
Il vulcano Sakurajima è situato all'interno della caldera Aira ed è uno dei vulcani più attivi in Giappone.
Un eruzione stromboliana o un' esplosione lavica avvenuta a Sakurajima potrebbe essere correlata al terremoto.

martedì 12 aprile 2011

FORTE ERUZIONE DEL BEZYMIANNY

Una forte eruzione esplosiva del vulcano Bezymianny in Kamchatka è iniziata alle 20:20 UTC del 13 aprile, secondo i dati sismici. Il vulcano è stato oscurato da nuvole. L'attività eruttiva potrebbe incidere sugli aerei internazionali che volano a bassa quota e il codice di allarme è stato portato a rosso per quella regione.

Solo due giorni fa il KVERT aveva dato un allarme arancione per i cambiamenti avvenuti nel vulcano (http://thedayafterjournal.blogspot.com/2011/04/kamchatka-il-vulcano-bezymianny-si.html) e ora l’eruzione è arrivata.

Se l'eruzione sarà significativa questo sarebbe il quarto anno consecutivo con eruzioni vulcaniche ad alta latitudine. L'anno scorso l’eruzione in Islanda dell’ Eyjafjallajökull ha causato enormi disagi al trasporto aereo in tutta l'Europa occidentale e settentrionale per un periodo iniziale di sei giorni nell’aprile 2010. Ulteriori perturbazioni localizzate sono poi proseguite nel maggio 2010.
Di conseguenza, una percentuale molto alta di voli interni, verso e dall'Europa sono stati annullati, creando il più alto livello di interruzione del trasporto aereo dopo la seconda guerra mondiale.

La seconda fase dell'eruzione iniziata il 14 aprile 2010 ha portato a circa 250 milioni di metri cubi di tephra espulso. Il pennacchio di cenere è salito a un'altezza di circa 9 chilometri.

L'anno precedente, 2009, il Monte Redoubt in Alaska esplose in aprile e il vulcano Sarychev nel mese di giugno sulla penisola di Kamchatka in Russia. A partire dal 22 marzo una serie di eruzioni importanti hanno avuto luogo dal Redoubt in Alaska. La più grande ha superato 65.000 metri di altezza. Più di una dozzina di eruzioni alte almeno 60.000 metri hanno seguito la prima settimana.

Redoubt 2009

Nel 2008, è stata la volta del vulcano Kasatochi in Alaska. Il Kasatochi, un piccolo vulcano di 3 km di diametro e 300 metri di altezza, nel centro delle Isole Aleutine dell'Alaska eruttò violentemente il 7 agosto 2008, dopo un periodo di intensa attività sismica.
Nei primi due eventi le nubi eruttive hanno raggiunto 45.000 - 50.000 piedi sul livello del mare e apparentemente poca cenere è caduta localmente. Il terzo evento ha generato un pennacchio di cenere e gas più ricco salito a 45.000 - 50.000 piedi. Il terzo evento è stato seguito da circa 17 ore di emissione di cenere continua, come determinato da dati satellitari. La nube vulcanica cumulativa prodotta dal Kasatochi conteneva una grande quantità di anidride solforosa che è stata rilevata dal monitoraggio di ozono sul satellite EOS-Aura della NASA per più di una settimana dopo l'eruzione.

I climatologi non sono d'accordo su quanto il recente riscaldamento globale sia naturale o artificiale, ma vi è un accordo generale che il vulcanismo costituisce un jolly per il clima, producendo significativi cambiamenti su scala globale di raffreddamento per almeno alcuni anni dopo eruzioni significative.

La situazione in Kamchatka va quindi tenuta sott’occhio…

Fonte:http://thedayafterjournal.blogspot.com/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog