ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta esercito saudita. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta esercito saudita. Mostra tutti i post

martedì 23 febbraio 2016

L'ARABIA SAUDITA POSSIEDE LA BOMBA ATOMICA


ARABIA SAUDITA - Parlando in un'intervista alla televisione, un analista politico saudita Dunham Al Anzi, ha detto che l'Arabia Saudita possiede una bomba nucleare e che viene utilizzata come supporto per una invasione di terra, se necessario, perché è fondamentale che il presidente siriano Bashar al-Assad lasci il potere.
Ha detto che i sauditi hanno acquisito una bomba nucleare due anni fa e che il suo test è atteso a breve.
Ha anche detto che le superpotenze lo sanno.
Anche se l'Arabia Saudita ha ufficialmente negato di possedere programmi di armi nucleari e si è opposta alle armi nucleari in Medio Oriente, l'Arabia Saudita ha finanziato un programma di armi nucleari in Pakistan dal 1974, anche se gli Stati Uniti hanno detto che ci saranno conseguenze se il Pakistan inviasse armi nucleari in Arabia Saudita.
Osamdsetih, alla fine del secolo scorso, i sauditi hanno segretamente acquistato diverse decine di missili balistici CSS-2 dalla Cina.
Questi missili sono simili ai missili russi Iskander9K720, progettati per trasportare testate nucleari da 3 megatoni e hanno una gamma di 12.000 chilometri.
I funzionari sauditi hanno avvertito gli Stati Uniti che avrebbero acquistato armi nucleari se lal'Iran fosse stato permesso di continuare con il suo programma nucleare.
Dal momento che l'Arabia Saudita sta attualmente conducendo esercitazioni militari con più di 300.000 soldati nella parte settentrionale del paese, e la Turchia gruppo di carri armati e l'esercito nel sud del suo paese, è chiaro che la Siria sarebbe stata distrutta nel giro di poche ore in caso di attacco da entrambi i lati.
In questo caso, la Russia potrebbe mettere in campo le sue armi nucleari tattiche?!


Fonte:https://srbijajavlja.wordpress.com/2016/02/21/саудијска-арабија-тврди-да-има-атомск/

martedì 16 febbraio 2016

PERCHE' UN INTERVENTO DELL'ARABIA SAUDITA IN SIRIA SAREBBE UN ECATOMBE


L'Arabia Saudita si è offerta di distribuire le forze di terra a sostegno della lotta della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro lo stato islamico (ISIS) in Siria - a quanto pare con l'appoggio americano. Tale mossa sarà senza dubbio renderà il conflitto ancora più da incubo.
Il ministro degli Esteri saudita Adel al-Jubeir ha dichiarato, "Il governo degli Stati Uniti è stato di grande aiuto e molto positivo circa la disponibilità del regno di fornire forze speciali per l'operazione in Siria." Sembra che Washington e Riyadh non abbiano imparato dai loro errori del passato, di che ce ne sono stati molti:

-Gli Stati Uniti hanno sostenuto le rivoluzioni in Tunisia ed Egitto e anche flirtato con il sostegno dei Fratelli Musulmani. Gli Stati Uniti hanno fatto l'errore di credere che la Siria potrebbe seguire le orme dell'Egitto, anche se la Siria ha avuto un equilibrio confessionale e una politica molto più sensibile di uno di questi paesi.

-Turchia, Qatar e Arabia Saudita hanno messo da parte i loro rapporti relativamente amichevoli con la Siria e hanno visto un'apertura per i Fratelli Musulmani (del caso in Turchia e Qatar) o gruppi salafiti (nel caso dell'Arabia Saudita) per prendere il potere.
Volevano far avanzare i propri interessi a scapito del Iran ed erano disposti a fare qualsiasi cosa a tal fine, compresa l'adozione di una posizione estremamente settaria nel conflitto siriano e cercando di sradicare gli alawiti dal potere - a prescindere dal costo.

-L'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha visto anche l'opportunità di rovesciare il governo siriano e il sostegno degli Stati Uniti "alleati" nella regione - vale a dire, la Turchia, il Qatar e Arabia Saudita - mentre in realtà, è perpetuato solo "dei neoconservatori creativi della visione del caos" .
Il risultato dopo anni di conflitto è che la domanda degli Stati Uniti 'per la rimozione del presidente siriano Bashar al-Assad è ormai irraggiungibile.

-Con la partecipazione a una grande manifestazione anti-governativa nel 2011, l'ambasciatore degli Stati Uniti in Siria, Robert Ford ha incoraggiato le forze estremiste, facendo loro credere che Washington era dalla loro parte.

-Nel giugno 2012, gli Stati Uniti e la Russia hanno firmato l'accordo di Ginevra I, che ha fissato le basi per una road map per risolvere il conflitto siriano.
Invece di perseguire vigorosamente e rapidamente questo piano per creare un processo di pace, gli Stati Uniti hanno fatto marcia indietro e delegato le loro politiche ai Turchi, Qatar e Sauditi, che hanno scatenato un massiccio sostegno militare e finanziario per l'opposizione.
Questo è stato il più grande passo falso degli ultimi cinque anni.
La diplomazia, proprio come ha risolto la controversia nucleare iraniana, è l'unico modo per risolvere il conflitto siriano.
La situazione poi è diventata tale che Assad non poteva permettersi di dimettersi senza per se stesso e la minoranza alawita di fronte a una minaccia mortale.
Egli ha quindi risposto con estrema forza militare dopo essere stato immerso in un vincitore che prendeva tutto il conflitto.
Successivamente, la sua risposta estrema fallì infiammando l'opposizione e riducendo le possibilità di riconciliazione.

-Fornire l'opposizione siriana con armi e sostegno finanziario e logistico senza limiti, anche se non aveva alcuna leadership politica, secolare o nazionalista credibile, ha aperto la porta ad elementi estremisti diventati dominanti (terroristi) e uccidendo le aspirazioni democratiche del popolo siriano.
L'esercito siriano non poteva più contare sulla maggioranza della popolazione sunnita per la sua base e ha dovuto aprire la porta per Hezbollah, l'Iran e, più recentemente, la Russia per contrastare i gruppi terroristici che doveva affrontare. Il conflitto è diventato così una una guerra per procura regionale e internazionale.
La dipendenza del militare siriano dalla potenza aerea ha portato alla massiccia distruzione delle città quando i movimenti terroristici si sono trincerati nei quartieri civili.
Aree controllate dai terroristi sono diventati campi di battaglia feroce. Questo ha causato internamente ed esternamente una situazione di rifugiati senza precedenti.

-Tracciare una linea tra le fazioni di opposizione moderate ed estreme è ormai diventato impossibile, e quasi un triste scherzo.
Questi gruppi traggono le loro file in base a chi paga gli stipendi più alti, affiliazioni tribali e regionali e alleanze sempre mutevoli e sponsor finanziari.
Essi sono spesso guidati da fanatici religiosi fanatici che sono disposti a tutto pur di far avanzare la loro agenda.
Ogni membro straniero di ISIS, al-Qaeda e Jabhat al-Nusra è entratO in Siria tramite la Turchia, addirittura membro della NATO, dove in molti casi sono stati forniti con denaro, armi, droga, donne e campi di addestramento e poi mandati in Siria.

-Questi e molti altri elementi hanno contribuito al tragico caos in Siria oggi. La sfida posta dalla corrente ISIS è la più grande minaccia che deve affrontare sia il mondo musulmano e la civiltà occidentale. L'ISIS è ora la minaccia numero 1 per la pace, la stabilità e la sicurezza del Medio Oriente - e il mondo. È di estrema importanza notare che è stato per anni finanziatp dai donatori ricchi in Kuwait, Qatar e Arabia Saudita, che sono tutti alleati degli Stati Uniti.

Non commettere errori: l'obiettivo principale dell'Arabia Saudita, in Siria è quello di rovesciare il governo di Assad.
In tale ottica, le truppe di terra saudite che entrano in conflitto rafforzeranno i gruppi terroristici come l'ISIS.
Mentre i sauditi che in passato hanno fatto pressione sugli Stati Uniti per attaccare Siria e Iran, hanno lanciato un assalto brutale sullo Yemen per sradicare gli Houthi dal potere.
Le Nazioni Unite hanno confermato che le forze saudite hanno violato il diritto internazionale umanitario, che richiede un'indagine internazionale.
Riyadh ha anche schierato le forze militari nella vicina Bahrain nel 2011 per reprimere la rivolta della Primavera Araba di ispirazione lì a sostegno del governo della minoranza continua della monarchia sunnita al-Khalifa. L'Arabia Saudita non è riuscita a raggiungere gli obiettivi che ha cercato attraverso tutte queste misure.
Grazie al supporto di una invasione di terra saudita della Siria, gli Stati Uniti volontariamente o involontariamente hanno favorito l'espansione del terrorismo, così come spingere l'Iran e la Russia verso minacce per la sopravvivenza stessa della Casa di Saud.
Questo sarebbe un errore devastante che gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita non dovrebbero fare. Riyadh è già ridotto al minimo e non ha la capacità di far fronte ai propri impegni. Ultimo ma non meno importante, si dovrebbe tenere a mente l'avvertimento del primo ministro russo: " La Distribuzione di truppe di terra in Siria potrebbe innescare la terza guerra mondiale"


Fonte:http://russia-insider.com/en/politics/why-saudi-invasion-syria-would-be-disaster-epic-proportions/ri12851

LA TURCHIA E L'ARABIA SAUDITA HANNO INIZIATO ESERCITAZIONI MILITARI CONGIUNTE

Il canale televisivo Press TV ha annunciato che Turchia e Arabia Saudita hanno dato il via alle esercitazioni militari congiunte. Come dichiarato dall’esercito turco, le esercitazioni sono iniziate lunedi 15 febbraio e dureranno 5 giorni. Prenderanno parte ad esse sei caccia F-15 sauditi.

I partecipanti alle esercitazioni affermano che il loro obiettivo è l'addestramento delle forze armate nell'ambito della cooperazione tra i due paesi. Sono state anticipatamente pianificate e si svolgeranno nella regione di Konya, sull'altopiano centrale dell'Anatolia.
Le esercitazioni congiunte hanno avuto avuto inizio il giorno dopo la dichiarazione del rappresentante dell'esercito saudita Generale di brigata Ahmed al-Asiri sull'invio da parte di Riyad di alcuni aerei militari alla base aerea di Incirlik, nel sud della Turchia. Egli ha aggiunto che questo passo è stato realizzato nell'ambito della lotta al Daesh sul territorio siriano.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2103529/esercitazioni-militaria-turchia-arabia-saudita.html#ixzz40LRLPeRb

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog