ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta autunno 2015. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta autunno 2015. Mostra tutti i post

martedì 29 dicembre 2015

2015: TRA L'OCEANO ARTICO E GLI STATI UNITI E' STATO DAVVERO FREDDO


Un paio di sicuri indizi sull'attuale tendenza termica del nostro pianeta è la maggiore estensione artica del ghiaccio marino in oltre un decennio, e il più freddo periodo gennaio-marzo registrato nel Nord-Est degli Stati Uniti.



Per finire si può dire che l'autunno 2015 è stato il più freddo mai registrato in Groenlandia a quale attualmente sta vivendo un'eccezionale apporto di ghiaccio grazie alla abbondanti tempeste di neve.

Fonte:http://realclimatescience.com/2015/12/hottest-year-ever/


mercoledì 18 novembre 2015

LA SIBERIA E' L'AREA PIU' PRECOCEMENTE PIU' FREDDA DEL PIANETA


In queste ore in Siberia è tardo giorno, la mappa che vediamo indica approssimativamente i valori termici massimi di oggi. Per chi sostiene che in Siberia il freddo non sia giunto ecco una smentita, da quelle parti il gelo non solo è di casa, ma la temperatura sta precocemente crollando su valori tipicamente invernali. Le poche stazioni meteo di cui possiamo disporre dei dati meteo in tempo reale, tracciano valori che confermano l’avvio incipiente del congelamento che succede ogni semestre freddo. Tra i tanti picchi di freddo spiccano valori attorno a -40°C, mentre delle località più gelide non sono presenti stazioni meteo. D’altronde questi sono territorio quasi spopolati.

Il gelo russo appare imponente e precoce nel sud, sino alla Mongolia del nord. Nella capitale Ulan Bator i valori delle ultime 24 ore sono stati -25 °C di minima e -17 °C di massima. Tali valori sono simili a quelli medi di Gennaio. Ciò sottolinea quanto faccia precocemente freddo da quelle parti.
E' assai ben più eloquente l’imponente raffreddamento in atto, che rasenta valori di 20°C sotto la media stagionale. Il freddo è intenso anche nel nord est della Cina, dove si sono avute forti nevicate.
Ma la notizia è che la Siberia è vero congelatore, è la più vasta area del Pianeta dove sono registrate temperature sensibilmente inferiori alla media del periodo.


Fonte:http://freddofili.it/2015/11/18/siberia-rapido-congelamento-e-larea-con-la-maggiore-e-immensa-anomalia-termica-fredda-del-pianeta/

lunedì 16 novembre 2015

GELIDA MASSA DI ARIA POLARE IN ARRIVO DALLA RUSSIA EUROPEA


Un primo nucleo freddo di stampo invernale, formatosi sull’Artico Russo, sta scendendo lentamente lungo la Russia Europea, che questa mattina sta registrando valori termici molto al di sotto della norma stagionale.
Tale prima discesa fredda con caratteristiche invernali, è dovuta alla rediviva presenza dell’Anticiclone Russo che si è formato per la prima volta su queste zone; anche se avrà vita breve, per il momento, ci mostra quello che è in grado di fare se e quando, nella prossima stagione, sarà ben strutturato ed organizzato.
Le temperature di questa mattina sono scese ben al di sotto dei valori di -15°C su gran parte della Russia , ed il freddo si ferma ai confini europei, per il momento, in attesa delle discese artiche previste sul nostro Continente per la terza decade di Novembre.
Le anomalie termiche di queste zone sfiorano i 16-18°C in meno del normale: siamo ancora a metà novembre, ed un freddo così intenso è anomalo anche su queste zone abituate a gelidi inverni.

Mappa tratta da meteociel.fr


Fonte:http://freddofili.it/2015/11/14/intensa-discesa-fredda-sulla-russia-europea/

giovedì 5 novembre 2015

LA CALIFORNIA PIOMBA IN UN FREDDO AUTUNNO


A Los Angeles ed in tutta la California si patisce il freddo come se fosse pieno Inverno. Dopo le nevicate giunte sino a quote prossime ai 1000 metri, attualmente fa molto freddo per il periodo.

La temperatura media di Los Angeles è di 28°C per le massime e 17°C per le minime, ma attualmente nell’area metropolitana si va da circa 8°C a 11/12°C. Per altro soffia anche un vento teso da nord che accentua la sensazione di freddo.

Anche a San Diego, città al confine con il Messico, è giunto il freddo con temperatura che oscilla dai 13 ai 15°C.
La fase di freddo è destinata ad esaurirsi presto, in quanto si sta per instaurare un anticiclone. Nel frattempo, l’aria fredda si porterà verso le Grandi Pianure e poi il nord est degli USA, dove affluirà aria gelida dal Canada.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/04/in-california-piomba-linverno/

IL FREDDO OTTOBRE DI AUSTRIA E GERMANIA


I Paesi di lingua tedesca dell’Europa Centrale, hanno visto un mese di Ottobre davvero fresco, con la comparsa anche della neve in pianura, ed anomalie termiche dell’ordine di -0,5°; -1,0°C in meno del normale.
In particolare, di dati medi nazionali appena emessi dal DWD (Servizio Meteorologico Tedesco), mostrano per l’intera Germania una temperatura media di +8,4°C, che risulta essere circa -0,8°C rispetto alla media 1981-2010.
Alcune giornate di metà ottobre sono state memorabili, come quella del 14 del mese, quando tutta la Turingia si svegliò coperta da un manto nevoso, e la temperatura massima sulla città di Gera non riuscì a salire oltre i +1°C.
Tale freddo ha colpito anche l’Austria, con anomalie termiche di circa mezzo grado sotto la norma, la Svizzera, la Francia, ma soprattutto i Paesi dell’Europa Orientale, con un picco di 3-5°C al di sotto della norma sulla Russia.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/05/il-freddo-mese-di-ottobre-in-germania-ed-austria/

mercoledì 4 novembre 2015

IN GROENLANDIA E NELL'OCEANO ARTICO CONTINUA L'ECCEZIONALE CRESCITA DEL MARE GHIACCIATO E DELLA CALOTTA GLACIALE


La crescita del ghiaccio in Groenlandia continua a livelli record.
La superficie della Groenlandia ha guadagnato 200 miliardi di tonnellate di neve e ghiaccio nelle ultime otto settimane.

Questo è stato accompagnato da record di freddo si avvicina -60 ° C.

L'estensione della superficie ghiacciata dell'Oceano Artico è al punto più elevato in dieci anni sulla data, dopo una crescita record.

L'inverno polare è ufficialmente iniziato mentre quello vero è proprio è appena nella fase autunnale, indubbiamente questo inverno potrebbe riservarci delle forti sorprese.


Fonte:http://realclimatescience.com/2015/11/record-cold-and-ice-growth-continuing-in-the-arctic-accompanied-by-record-fraud-from-the-press/

martedì 3 novembre 2015

L'ESTENSIONE DEL MARE GHIACCIATO E DELLA COPERTURA NEVOSA MOLTO SUPERIORE ALLA NORMA


Il fenomeno di congelamento dei mari Artici sta procedendo ad una velocità che non ha precedenti negli ultimi 10 anni.
Lo possiamo notare nel grafico emesso dal Servizio glaciologico Danese (http://ocean.dmi.dk), che mostra come il ghiaccio abbia superato, come estensione stagionale, ogni precedente valore dal 2005 ad oggi, tutto questo in contrasto evidente con le previsioni di grande riduzione, ed anche in contrasto con il fenomeno del Nino che doveva provocarne anche un più rapido scioglimento.

Altro dato che contrasta con il caldo provocato dal Nino, è l’estensione della copertura nevosa sul Nord Emisfero, che, alla data del 31 Ottobre, risulta essere ben superiore alla norma.
Infatti, dalla Scandinavia alla Siberia orientale l’innevamento risulta sempre superiore al normale, in modo particolare sulla Russia Europea.
Superiore alla norma anche sul Canada orientale, superiore alla norma anche su Alaska e Canada occidentale.

Mappa da climate.rutgers.edu

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/03/nuovo-record-di-estensione-dei-ghiacci-polari-artici-innevamento-del-nord-emisfero-al-di-sopra-della-norma/

lunedì 2 novembre 2015

TRA SETTEMBRE E OTTOBRE LA GROENLANDIA HA GUADAGNATO DUECENTO MILIARDI DI TONNELLATE DI NEVE E GHIACCIO


Accumuli record di ghiaccio e di neve, quest’anno, in Groenlandia forse grazie alle temperature estremamente basse nel Nord Atlantico.
Forse i cambiamenti della circolazione marina stanno favorendo gli accumuli di ghiaccio e di neve sulla grande isola di proprietà Danese, fatto sta che gli accumuli hanno raggiunto quasi 200 miliardi di tonnellate in Settembre ed Ottobre, che sono i primi due mesi della stagione fredda in queste zone artiche.
Questo rappresenta un vero record per la zona, non ci sono mai stati accumuli del 50% superiori alla norma in questi primi due mesi dell’anno, da quando si prendono questo tipo di dati.
Mappa del Servizio Glaciologico Danese.

Le alte latitudini si stanno raffreddando e dalla Groenlandia si sta osservando un forte aumento della massa glaciale, chiaramente un'indice di cosa ci sta aspettando preparando all'orizzonte del nostro futuro.




Fonte:http://freddofili.it/2015/10/31/accumuli-record-di-ghiaccio-in-groenlandia/

PRIME GELATE AUTUNNALI DALLA GERMANIA ALLA VAL PADANA


La temperatura misurata queste ore nella Germania centro meridionale è tipicamente invernale, con valori che sono scesi abbondantemente sotto gli Zero Gradi. Dopo la mite giornata di domenica, il freddo notturno è giunto anche in Val Padana.
L’aeroporto di Monaco di Baviera alle ore 5:20 segnava -4°C con lieve nebbia. Ma le basse temperature si sono diffuse a vasti territori centro meridionali della Germania, questo dopo che ieri si erano avute temperature massime primaverili. Sempre a Monaco si è passati da una massima di ieri di 15°C ad una minima che potrebbe spingersi a -5°C.
In Val Padana il freddo notturno è decisamente inferiore, ma in alcune località i valori termici sono di circa Zero Gradi, come a Milano Malpensa, che per l’esattezza segna +1°C dopo una massima di ieri di 17°C, e Ronchi Dei Legionari che dopo una massima di 20°C di domenica stamattina ha toccato 0°C.
Ma è soprattutto nei Balcani che è giunto il gelo, da queste parti le temperature notturno sono di diversi gradi sotto lo Zero, e su la quasi totalità del territorio. Il gelo interessa anche la Penisola Anatolica (Turchia asiatica),

I valori indicati, in linee generali e osservati in una visione d’insieme ed in considerazione della circolazione generale, sono prossimi alla media stagionale.
A causare il freddo notturno è il fenomeno delle inversioni termiche, che nei prossimi giorni potrebbe intensificarsi per il persistere di nebbioni sulle grandi pianure centrali europee.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/02/germania-sotto-zero-nel-centro-sud-sino-a-5c-i-primi-0c-in-val-padana-gelo-nei-balcani/

NUOVA INVASIONE DI ARIA FREDDA DAL 10 NOVEMBRE


Questa mattina i modelli matematici hanno mutato in modo molto significativo la tendenza meteo per l’inizio della seconda decade del mese di Novembre. Ieri GFS, ECMWF ed altri modelli matematici vedevano un perdurare della stabilità e delle temperature nettamente al di sopra della media fino al 14/15 del mese di Novembre, questa mattina invece il modello americano GFS (emissione 00Z) ha stravolto la tendenza sul lungo termine, mostrando una significativa ondata fredda tra 10 e 13 Novembre.

E’ praticamente certo che l’anticiclone a omega dominerà incontrastato sull’Italia e su gran parte dell’Europa tra oggi e l’8 Novembre, con temperature che in alcune zone del Vecchio Continente potrebbero essere superiori di 6/8°C al di sopra della media stagiona,e mentre si apre uno spiraglio di cambiamento per il dopo. Fare una previsione oltre 8/9 giorni in queste condizioni è impensabile, ma questa emissione modellistica fa emergere la possibilità che in quel periodo qualcosa potrebbe cambiare. Nessuna variazione nel modello europeo ECMW-Reading, che mostra imperterrito un super anticiclone dominare sull’Europa per almeno due settimane.
In questa emissione modellistica si vede un’ondata fredda, anche significativa, sfiorare il Centro-Sud con termiche fino a -2°C alla quota barica di 850 hPa su Puglia e Molise, mentre sui Balcani, su Russia, Ucraina, Bielorussia,Romania, Ungheria e Bulgaria farebbe molto più freddo.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/02/una-nuova-ondata-fredda-in-italia-ed-in-europa-tra-10-e-13-novembre/

lunedì 26 ottobre 2015

UN'OTTOBRE RECORD DI BASSA TEMPERATURA IN GROENLANDIA


In Groenlandia nel mese di ottobre si sono toccate temperature eccezionalmente basse scese a -55 ° C (-67 ° F).
"Sembra che la Greenland Summit abbia registrati la temperatura più bassa di sempre di Ottobre sulle registrazioni" afferma un lettore.







Fonte:http://iceagenow.info/2015/10/record-low-temp-in-greenland/

ECCEZIONALE NEVICATA PRECOCE IMPONE LA CHIUSURA DELLE STRADE DEL KASHMIR


Anche se è la metà dell'autunno, dalle parti del Kashmir sembra già inverno.
Per due giorni Mughal Road, che collega la valle del Kashmir con la regione Pirpanjal, è rimasta chiusa causando lo spiaggiamento di centinaia di camion lungo il passaggio chiave.
Ad un'altitudine di 11.000 piedi, Peer Ki Gali, il punto più alto della strada Mughal ha visto circa due piedi (60 cm) di neve nelle ultime 48 ore.
Una nevicata precoce ha anche chiuso la strada che collega Sinthan il Distretto di Anantnag con Kishtwar nella regione Chinab Valley.
I funzionari del dipartimento Met dicono di non avere record di forti nevicate nella valle durante il mese di ottobre.

Fonte:http://www.sott.net/article/304639-Unseasonal-snowfall-brings-winter-in-October-to-parts-of-Kashmir-India

mercoledì 21 ottobre 2015

ECCEZIONALE ONDATA DI FREDDO SUL NORD EUROPA


Avevamo già parlato della rarità della situazione di gelo e di neve che ha interessato la Germania centrale nei giorni passati, ma i dati risultanti sfiorano l’eccezionalità anche per queste zone che spesso hanno sperimentato periodi di freddo precoci.
Alcune città come Colonia ed Essen, hanno sperimentato delle temperature massime di appena +5°C, che rappresentano un caso unico, le più basse misurate a metà Ottobre dal 1881 ad oggi!
Altre zone, specie tra Turingia, Sassonia e nord della Baviera, hanno avuto temperature massime di appena +1-3°C, secondo il rapporto appena emesso da Wetteronline.
La mappa NCEP delle anomalie termiche dell’ultimo mese e mezzo, tra il 01 Settembre ed il 16 Ottobre, propone delle notevoli anomalie negative autunnali soprattutto tra Francia orientale, Svizzera e Germania,, dove le temperature sono state oltre un grado e mezzo al di sotto della norma.

Da notare che le previsioni del DWD tedesco, e di altri modelli matematici stagionali, avevano paventato il rischio di forti ondate di caldo autunnali in Europa Centrale a causa della presenza del Nino, e di una estate decisamente calda.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/21/germania-e-francia-unondata-di-freddo-con-rarissimi-precedenti-nel-mese-di-ottobre/

venerdì 16 ottobre 2015

ONDATA DI ARIA FREDDA SULL'EUROPA CENTRALE


Basse temperature, e neve anche a quote basse sull’Europa Centrale in questi giorni, interessati dal passaggio di un Polo Freddo di stampo invernale, con temperature che si sono abbassate fino a fare nevicare a quote basse sulla Germania.
Il Polo Freddo, nella giornata di oggi, si è posizionato sulla Francia Centrale, con isoterme attorno ai -30°C a 500 hPa (circa 5460 metri di quota), e di -5°C a 1450 metri di altezza, con zero termico a circa 600 metri di altezza.
Le conseguenze di questa precoce ondata di freddo si sono manifestate con temperature massime molto basse su Francia e Germania (+6-8°C su Francia Centrale, ed addirittura inferiori sulla Germania centrale).
La mappa delle anomalie termiche delle ore 14 mostra un nucleo freddo di 10-12°C inferiori alla norma sulla Francia, e di 9-10°C sotto la norma tra Paesi Bassi e Germania, ma il freddo comincia a farsi sentire anche sul nostro Paese, con temperature sotto la norma di alcuni gradi, e le prime grandi nevicate sull’Arco Alpino occidentale.
Nella giornata di domani il Nucleo Freddo si porterà sul nostro Nord Italia, apportandovi un ulteriore calo termico, e neve a quote piuttosto basse più intensa sull’Arco Alpino centro orientale.

Nelle immagini, le anomalie termiche delle temperature massime di oggi in Europa, e la nevicata in atto a Pila, in Val d’Aosta.

Fonte:http://freddofili.it/2015/10/15/polo-freddo-in-azione-sulleuropa-centrale/

martedì 6 ottobre 2015

SETTEMBRE FREDDO DA RECORD IN GERMANIA E INGHILTERRA


Davvero un mese di Settembre tutt’altro che estivo sull’Europa Centrale e sulle Isole Britanniche, dove le temperature sono rimaste al di sotto della norma mensile.
In Inghilterra Centrale la media delle temperature elaborate dal Meteoffice mostrano un valore di +12,6°C, che corrisponde ad uno scarto dalla norma di -1,0°C.
Si tratta addirittura del valore più basso in Settembre dal 1993.
A partire dal mese di Maggio, le temperature inglesi hanno mostrato scarti termici negativi rispetto alla norma, molto probabilmente grazie alla presenza di acque molto fredde in Nord Atlantico proprio in prossimità delle Isole Britanniche.
Ma anche in Europa Centrale lo scorso Settembre è stato piuttosto freddo: stando alle medie elaborate dal DWD (Servizio meteorologico tedesco), le temperature in Germania hanno presentato uno scarto di -0,5°C rispetto alla norma 1981-2010.
La mappa sottostante mostra come il Settembre 2015 sia stato decisamente più freddo del normale sull’Europa Centrale ed Occidentale.

Grafico da Weatherbell.com


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/05/settembre-freddo-in-germania-ed-inghilterra-il-piu-freddo-dal-1993/

EUROPA CENTRALE: PREVISIONI ECCEZIONALI DI NEVE IN PIANURA..NEL MESE DI OTTOBRE


L’afflusso siberiano, con rarissimi precedenti nel mese di Ottobre, sembra prendere piede con sempre maggiore probabilità nei prossimi giorni, portando così la prima probabile neve a Mosca, per poi scendere da est avviluppando nelle sue spire invernali precoci anche l’Europa Centrale.
Portando le prime gelate, ma, stando alle previsioni del modello matematico statunitense GFS, anche le prime probabili nevicate di metà Ottobre sulla Germania, in pianura, fatto che sarebbe eccezionale per questo periodo.

Tale previsione necessita di conferme ulteriori nei prossimi giorni; ecco intanto la mappa elaborata da wetteronline.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/05/prime-previsioni-di-neve-in-pianura-sulleuropa-centrale/

venerdì 2 ottobre 2015

AUTUNNO 2015: UNA STAGIONE SEMPRE PIU' NEVOSA NELL'EMISFERO NORD


I dati della copertura nevosa del nostro Emisfero settentrionale partono dall’annata 1967, e, la linea di tendenza, sembra essere quella verso l’alto, verso una nevosità sempre maggiore durante la stagione autunnale.
Tra il 1967 ed il 2014, infatti, la superficie mediamente coperta di neve è sempre andata in aumentando, pur tra alti e bassi.
I massimi assoluti raggiunti nel 1972 e nel 1977 sembravano essere imbattibili, ed infatti negli anni immediatamente successivi la nevosità è stata in forte calo, raggiungendo due minimi storici nel 1979 e nel 1988.
Ma, successivamente, è andata di nuovo aumentando, in particolare negli anni recenti a partire dal 2009, fino a raggiungere un nuovo massimo storico nell’Autunno del 2014, con oltre 22 milioni di kmq di superficie occupata dal manto nevoso.
La copertura nevosa Russo – Siberiana in particolare, sembra essere correlata con una maggiore rigidità invernale negli Stati Uniti, mentre la correlazione con gli inverni europei è dubbia.
Invece è da notare l’aumento costante della nevosità nel corso degli anni, come linea di tendenza, che sembra confermata anche quest’anno con la presenza di estese nevicate previste sull’area siberiana.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/02/autunno-una-stagione-sempre-piu-nevosa-sul-nord-emisfero/

giovedì 1 ottobre 2015

CONTINUA LA CRESCITA IMPETUOSA DEL MARE GHIACCIATO NELL'ARTICO


L'avanzata del mare ghiacciato nell'Oceano Artico ha avuto la sua breve stagione di ritiro, e ha visto una crescita record nel mese di settembre che sta tutt'ora continuando con solido vigore.

Tutto ciò sembra chiaramente indicare un forte freddo che all'arrivo dell'inverno potrebbe condizionare la stagione alle latitudini più in basso.


Fonte:http://realclimatescience.com/2015/10/arctic-sea-ice-continues-its-record-september-growth/

TEMPERATURE PRECOCEMENTE SOTTO LO ZERO IN VENETO


Sussulti pre – invernali sulle montagne del Veneto, dove le temperature sono fortemente calate questa notte, sotto la spinta dei venti da est e dell’aria fredda proveniente dalla Russia.
Le temperature sono scese fino ad un valore di -9,2°C alla Punta Rocca, sulla Marmolada, ad oltre 3000 metri di quota, la mattina del 28 settembre, raggiungendo anche i -6,5°C questa mattina.
Ma si sono raggiunti i -2,4°C questa mattina a Punta Faloria, mentre al Rifugio Lagazuoi, sopra Cortina, a 2752 metri di altezza, la temperatura è molto bassa con -4,6°C alle 11,30 del mattino.
Ma anche in Trentino ed Alto Adige ha fatto freddo, questa mattina, alle quote montuose, dove si sono registrati -1,5°C di minima sul Monte Paganella, a 2125 metri di quota, e +0,2°C a Dobbiaco, a 1225 metri.
Si tratta di temperature che anticipano la stagione tardo autunnale, in un complesso di temperature al di sotto della norma su tutta la zona.

Fonte;http://freddofili.it/2015/09/30/freddo-in-quota-in-veneto-45c-al-lagazuoi-92c-sulla-marmolada/

ALASKA; RECORD DI NEVE NEL MESE DI SETTEMBRE


La tormenta di neve che ha colpito nuovamente lo Stato americano ha stabilito, questa volta, un record storico di nevosità per il mese di Settembre, con una stagione fredda iniziata davvero….coi fiocchi!
All’aeroporto di Fairbanks, in Alaska, sono caduti ben 28,4 cm di neve fresca il 29 Settembre scorso, infrangendo il record storico su 24 ore di nevosità (circa 20 cm caduti il 13 Settembre 1992).
Il database risale al 1904, e negli ultimi 110 anni mai era nevicato così tanto in Settembre, sulla città!
Oltre 10 mila utenze sono rimaste prive di energia elettrica, e numerosi alberi sono crollati per il peso della neve, ostruendo le strade e bloccando il traffico automobilistico.
La neve è caduta ieri anche ad Anchorage, sulla costa, per un totale di circa 6,4 cm di spessore, ed è caduta con circa 15 giorni di anticipo rispetto alla data media della prima neve sulla città!
La scorsa stagione fu avara di neve su Anchorage, con la prima caduta il 19 Ottobre, ed un totale nevoso di soli 63,8 cm.


Fonte:http://freddofili.it/2015/10/01/alaska-adesso-e-record-storico-di-neve-caduta/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog