ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Thailandia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Thailandia. Mostra tutti i post

mercoledì 26 ottobre 2016

THAILANDIA E ORA LA REPUBBLICA DELLE FILIPPINE, WASHINGTON STA PERDENDO IL CONTROLLO DELL'INTERO SETTORE ASIA-PACIFICO

L'influenza di Washington nella regione Asia-Pacifico è in calo, con i suoi alleati di lunga data che stanno applicado un corso di politica estera più indipendente e rafforzano i legami economici con la Repubblica Cinese.

Anche se l'amministrazione Obama continua a spingere avanti con il suo progetto "Pivot per l'Asia", l'influenza di Washington è in costante in calo in tutta la regione Asia-Pacifico, conferma Tony Cartalucci, un ricercatore geopolitico con sede a Bangkok, nel suo articolo per il nuovo Outlook Oriental.
"Washington ha subito battute d'arresto geopolitiche praticamente in ogni nazione in Asia Pacifico, comprese quelle ora guidati da regimi che ha meticolosamente organizzato, finanziato e sostenuti da decenni. E 'anche in calo, invece, tra quelle nazioni considerate da lungo tempo e gli alleati cruciali degli Stati Uniti ", sottolinea Cartalucci.
Secondo il ricercatore, la Thailandia, alleato di lunga data di Washington, ha recentemente "incrementato lo smantellamento dell'influenza americana su di essa."
Le attività commerciali della Thailandia sono ora concentrate principalmente sul Asia con la maggior parte delle sue importazioni ed esportazioni "divise equamente tra Cina, Giappone e nazioni ASEAN". Da parte sua, l'Occidente rappresenta un "anche se non trascurabile," mercato più piccolo, sottolinea il ricercatore.
Allo stesso modo, il paese ha anche fretta di diversificare le proprie acquisizioni militari.
"Quello che prima era un alleato militare, dominato dall'hardware americano ed esercitazioni militari, si sta convertendo con l'acquisizione di carri armati cinesi, aerei da guerra europei, fucili d'assalto del Medio Oriente, elicotteri russi, e veicoli blindati fatti in Thailandia - così come esercitazioni congiunte tenute con una varietà di nazioni, tra cui per la prima volta, la Cina ", scrive.
Ciò che è più importante, un cambiamento sorprendentemente simile sta avvenendo in tutto il resto dell'Asia, con la Cina che sta acquistando un ruolo più importante per la sua posizione geografica, sviluppo economico e la crescita della popolazione.
Cartalucci accende i riflettori sui principali difetti della strategia di Washington "pivot in Asia": durante il tentativo di limitare l'influenza di Pechino nella regione, la leadership degli Stati Uniti ha ignorato i fondamenti di fattori economici e socio-politici. Tuttavia, "i tentativi degli Stati Uniti per destabilizzare la Cina - il primo partner commerciale per le nazioni in tutta l'interezza di Asia - sono una minaccia diretta per tutta la regione, e non solo di Pechino," avverte Cartalucci.
In effetti, la Thailandia non è l'unica potenza che si sta allontanando da Washington e sta diversificando i suoi contatti con l'estero.
Recentemente il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte ha annunciato la sua "separazione dagli Stati Uniti" durante i suoi quattro giorni di visita di Stato in Cina.
"Vi annuncio il mio distacco dagli Stati Uniti. Sia militare, non forse sociale, ma anche l'economia", ha detto Duterte. "Mi sono spostato in vostro flusso ideologico e forse andrò anche in Russia per parlare con Putin e dirgli che ci sono tre di noi contro il mondo - Cina, Filippine e la Russia", ha osservato.
Commentando la questione Duterte ha chiarito che Manila non sta recidendo i legami con gli Stati Uniti, ancora, le Filippine adotterà un corso di politica estera indipendente, ha sottolineato.
"Come nella separazione, quello che stavo veramente dicendo era la separazione della politica estera.

Fonte:https://sputniknews.com/politics/201610261046758004-us-asia-pacific-thailand-philippines/

venerdì 22 luglio 2016

LA THAILANDIA CONSIDERA L'ENERGIA NUCLEARE CON LA REPUBBLICA CINESE

La Thailandia ha l'ambizione di adottare l'energia nucleare nei prossimi due decenni e la costruzione di forti legami con la Repubblica Cinese, secondo Anantaporn Kanjanarat, Miinistro dell'Energia del paese.

"Ci hanno inviato il nostro personale per ricevere corsi di formazione da parte dei paesi che hanno la tecnologia nucleare e considerare la possibilità di investimenti in Thailandia.
Ci danno l'opportunità di unirsi ai loro seminari e corsi di formazione su molte questioni riguardanti il nucleari ", ha detto riferendosi alla Cina e parti d'Europa.
I delegati thailandesi sono stati anche a visitare il Giappone per studiare l'industria, comprese le questioni di accettazione del pubblico.
Antantaporn ha detto uno dei produttori di energia della Thailandia ha una piccola partecipazione in un progetto di energia nucleare in Cina, che aiuterebbe le prospettive di cooperazione se la Thailandia riprendesse l'opzione nucleare.
Nel gennaio di quest'anno, Ratchaburi Electricity Generating Holding ha annunciato di voler investire 7,5 miliardi di baht (210 milioni di dollari) in un impianto nucleare in Cina.
La Thailandia non è ancora però fermamente impegnata in un programma di energia nucleare, ma ha emesso un piano di sviluppo di energia (nel 2015), che prevede una centrale nucleare 1 Gigawatt entro il 2035, e un altro l'anno dopo.
Il ministro ha detto che l'obiettivo è quello di diversificare le fonti di carburante e ridurre i rischi, anche se l'accettazione pubblica e la fattibilità sono notevoli ostacoli da superare.
Per quanto riguarda l'energia tradizionale, il ministro ha detto che entro giugno del prossimo anno il paese metterà all'asta le concessioni su due grandi giacimenti di gas nel Golfo di Thailandia. Prima dell'inizio di offerta, il ministero deciderà i termini di riferimento e di concludere le modifiche legislative entro la fine del 2016.
Quei campi sono attualmente gestiti dalla statale PTT Exploration and Production, e società energetica statunitense Chevron, con concessioni di finitura nel 2022 e il 2023.

Fonte:https://ethailand.com/breaking-news/thailand-nuclear-power-china/3059/

mercoledì 27 gennaio 2016

ABBONDANTI NEVICATE STORICHE IN GIAPPONE, TAIWAN, LAOS E THAILANDIA


Contemporaneamente ai giorni della Grande Tormenta di neve negli Stati Uniti, si è verificata questa ondata di freddo e di neve da record sul Sud Est asiatico, veramente non avvezzo a questo tipo di situazione.
Nell’Isola meridionale giapponese di Okimnawa, resa celebre da alcuni episodi della Seconda Guerra Mondiale, è caduta la prima neve da quando è stata abitata la prima volta dal 1901!
Ugualmente, la città cinese di Guangzhou, ha visto nevicare per la prima volta dopo ben 88 anni!
Sull’Isola di Taiwan la neve ha intrappolato centinaia di persone sulle montagne della zona di Hinschu County, dove sono caduti oltre 30 cm di neve!
Gravi sono le perdite causate all’agricoltura dal grande freddo susseguente alla nevicata.
Anche il nord est del Laos è stato pesantemente colpito dal freddo: una temperatura minima di +0,2°C si è misurata a Xieng Khuan,.
In Thailandia si sono purtroppo registrate numerose vittime a causa dell’ondata di freddo, 0°C si sono misurati nella provincia di Phu Thub Berk.


Fonte:http://freddofili.it/2016/01/27/neve-storica-in-giappone-a-taiwan-in-cina-laos-thailandia/

martedì 14 luglio 2015

LA THAILANDIA APPROVA NUOVA LEGGE SULLA PENA DI MORTE


La Thailandia ha approvato un emendamento alla legge anti-corruzione che prevede una pena capitale per corruzione su vasta scala, ha confermato il governo tailandese a Gazette.
Con la nuova legge, il funzionario, le cui decisioni in ufficio sono stati colpite da beni o utilità accettati o richiesti, è un soggetto ad una pena di diversa misura.
L'autore può essere imprigionato da cinque a 20 anni e multato per circa tra $ 3.000 e $ 12.000.
I casi di corruzione su vasta scala saranno puniti con l'ergastolo o la morte.
La modifica colpisce sia la Thailandia sia i cittadini stranieri.
La Thailandia è tra i 58 stati del mondo che utilizzano ancora la condanna a morte come forma di punizione ai sensi del codice penale.
Il regno può implementare la pena di morte per 36 reati, tra cui il traffico di droga.

Fonte:http://sputniknews.com/asia/20150714/1024585164.html

lunedì 25 maggio 2015

LA THAILANDIA PRETENDE IL RITIRO IMMEDIATO DELL'OCCUPAZIONE STRANIERA AMERICANA

I vertici militari della Thailandia hanno detto no alla richiesta degli USA di far rimanere i propri soldati ed aerei a Phuket dopo che si erano concluse le esercitazioni militari "Guardian Sea", ed hanno intimato agli americani di ritirare i propri uomini e mezzi entro venerdì prossimo.

Gli USA hanno più volte chiesto all'esercito thailandese di avere la possibilità di rimanere a Phuket, ma la loro richiesta è stata respinta da tutti i comandi delle forze armate del Paese. I militari thailandesi hanno ordinato agli americani di ritirare i propri aerei e le proprie truppe entro venerdì prossimo.
La Thailandia ha chiesto agli Stati Uniti di ritirare entro 5 giorni dall'isola di Phuket gli aerei dell'Aviazione e i suoi soldati che hanno partecipato alle esercitazioni navali "Guardian Sea", che si sono concluse mercoledì scorso, scrive il giornale "Bangkok Post", citando una sua fonte del ministero della Difesa della Thailandia.
La parte americana ha ricevuto parere negativo da tutti i comandi delle forze armate del Paese. I militari thailandesi hanno ordinato di ritirare tutte le truppe e gli aerei USA da Phuket entro venerdì prossimo, ha rivelato una fonte al giornale.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20150524/432839.html#ixzz3bAFIZmgg

mercoledì 8 aprile 2015

LA FEDERAZIONE RUSSA COMMERCERA' ARMI ALLA THAILANDIA


La Russia è pronta a fornire le sue armi in Thailandia in cambio di produzione agricola ha confermato il primo ministro Dmitry Medvedev in un'intervista con il nazionale Media Group.
La Thailandia è interessata a una cooperazione militare e tecnica con la Russia, ha confermato il Primo Ministro Prayut Chan-o-cha del paese in un'intervista esclusiva con TASS.
"L'industria della difesa russa è a un livello molto alto. La Russia è sempre stato uno dei migliori produttori di armi e attrezzature militari. Siamo interessati ad acquistare le vostre armi," affermna Chan-o-cha, un ex comandante Capo della Royal Thai Army.
"La cooperazione militare e tecnica è una sfera molto importante dei nostri rapporti" ha osservato.
L'aviazione è una zona molto promettente della cooperazione, ha osservato il primo ministro.
"Noi non produciamo i nostri aeroplani, e l'aviazione è una tale sfera in cui la concorrenza è molto alta. Tutto avviene molto velocemente, è molto facile essere in ritardo con gli altri paesi. Abbiamo bisogno di aerei, compresi i militari, così come di aerei ed elicotteri di spegnimento di incendi ". ha detto Chan-o-cha.

Fonte:http://tass.ru/en/russia/788024

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog