ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Nuova Zelanda. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nuova Zelanda. Mostra tutti i post

mercoledì 29 marzo 2017

NUOVA ZELANDA: RINNOVATA ATTIVITA' SISMICA SUL VULCANO TONGARIRO


Una forte sequenza di terremoti ad una profondità compresa tra 21 e 8 chilometri è iniziata nelle ultime ore sotto il vulcano Tongariro.
Lo sciame di terremoti, oltre 50, va da scosse di magnitudo 3.5 a 1.0 e potrebbe essere il preludio di una nuova fase eruttiva.

Dopo essere estato dormiente dal 1897 il vulcano si è risvegliato con una potente eruzione nell'estate del 2012 con un'imponente colonna di cenere.
L'eruzione è avvenuta in un nuovo sfogo sotto il cratere superiore Te Mari, e ha inviato blocchi grandi 1 metro in termini di dimensioni fino a 2 km (1.2 mi) dallo sfiato.

Una nube di cenere alta 6.1 km ha depositato cenere nella zona circostante, in particolare ad est del vulcano. La nube di cenere viaggiato ha viaggiato a 250 chilometri in quattro ore.
NIWA ha riferito che la nube di cenere conteneva circa 10.000 metri cubi (350.000 piedi cubi) di cenere, e che la nube di cenere era di 25 chilometri (16 miglia) di lunghezza e 15 chilometri (9,3 miglia) di larghezza 39 minuti dopo l'eruzione.
Una nuova eruzione è iniziata nel novembre dello stesso anno, fortunatamente molto minore rispetto quella di mesi prima.
L'origine delle scosse non sembra essere tettonica, di conseguenza è probabile l'inizio di una nuova fase eruttiva dal momento che il vulcano ha iniziato un nuovo ciclo eruttivo solo in tempi relativamente recenti.

Fonti:
https://www.volcanodiscovery.com/tongariro-earthquakes.html
https://en.wikipedia.org/wiki/Mount_Tongariro

giovedì 23 febbraio 2017

NUOVA ZELANDA: INTENSO SCIAME CON CENTINAIA DI MICROTERREMOTI SCUOTE LA CALDERA DI TAUPO


Uno sciame di centinaia di micro terremoti sta scuotendo l'area a nord ovest di Turangi della zona vulcanica di Taupo.
Tra le 06:00 del 13 febbraio e le 09:30 di Mercoledì, sono stati registrati più di 290 eventi.
Il più grande è stato un terremoto di magnitudo 3.8.
"Quando i terremoti sono abbastanza superficiale si sentiranno più forti delle grandezze che indicano", ha detto Scott, di GNS Science.
Grandi terremoti dannosi sono già accaduti nella zona, dato che è un ambiente rifting attivo.
L'ultima scossa più significativa nella zona è stata di magnitudoi 6.5 a Edgecumbe nel 1987.
L'attuale sciame a ovest di Turangi ha avuto tre fasi.

Alle 9:30 di Mercoledì circa 200 eventi erano stati localizzati nella terza fase, iniziata Martedì sera intorno 17:00 e comprendeva quattro maggiori terremoti dello sciame (M 3.0, 3.4, 3.6 e 3.8).
I più piccoli terremoti nella sciame hanno avuto magnitudo di circa 0.6, mentre la profondità variava tra 1 e 11 chilometri, con la maggior parte di essi tra 5-7 km di profondità.
L'anno scorso in totale circa 500 terremoti sono stati registrati nella zona, con un totale di circa 800 negli ultimi due anni.


Fonte:http://www.stuff.co.nz/national/89674921/swarm-of-hundreds-of-small-quakes-near-taupo

mercoledì 25 gennaio 2017

GLI SCIENZIATI NEOZELANDESI ESPLORANO SPETTACOLARI VULCANI SOTTOMARINI


Una missione congiunta tra la Nuova Zelanda e la Germania ha analizzato i vulcani sottomarini che si estendono in un arco dalla Bay of Plenty a Tonga.

Ci sono 80 vulcani in questo arco, di cui quattro sporgono sopra l'acqua, formando le isole Kermadec.
Trenta di loro sono grandi e gli scienziati GNS, si sono uniti ad una squadra a bordo della nave tedesca RV Sonne, indagando cinque di loro: Rumble III, Brothers, Kibblewhite, Haungaroa e Macauley Cone.
Hanno trovato camini sottomarini di altezza superiore ai 20 metri, tali camini vengono formati da materiale caldo dal centro della terra, eruttato a oltre 300 ° C in acqua appena sopra lo zero.
Le colonne sono ricche di minerali, ferro, zinco, oro e, in alcuni punti, sono risultati pompare fumi densi nell'acqua.
Mentre le temperature calde, spesso uccidono la vita, in altri luoghi vi era una profusione di essa, comprese le foreste di cirripedi e cozze che crescono ad una profondità maggiore di quanto era stato visto prima.
La spedizione congiunta ha trascorso quattro settimane in mare nello studio di questi vulcani sottomarini con un mini sommergibile controllato a distanza.
IL geochimico Marine Cornel de Ronde, di GNS Science, ha detto che era uno dei tratti più attivi del vulcanismo sul fondo marino in tutto il mondo, e molti dei vulcani avevano molteplici sorgenti idrotermali dove caldi fluidi ricchi di minerali si gonfiavano continuamente nell'oceano.

"Questa spedizione ha aggiunto molto alla nostra conoscenza relativa ai sistemi idrotermali del fondo marino del Kermadec Arc", ha detto il dottor de Ronde.
Mentre alcune delle ciminiere erano alte fino a 20 m, la loro crescita ha avuto un punto finale.
"I camini alti alla fine diventano instabili e si rovesciano e vengono sostituiti da quelli nuovi che crescono costantemente in un ciclo naturale.
"La chimica dei fluidi da sfiato di diversi vulcani era ampiamente divergenti, con alcuni fluidi che avebano un livello di pH simile all'acido batteria".

"Non ho mai visto una tale gamma diversificata e affascinante di sorgenti idrotermali del fondo marino in oltre 25 anni che faccio questo lavoro. E 'stato veramente sorprendente."


Fonte:http://www.radionz.co.nz/news/environment/323024/nz-scientists-explore-spectacular-underwater-volcanoes

venerdì 2 dicembre 2016

NUOVA ZELANDA: ERUZIONE IDROTERMALE SULLA CALDERA DI ROTORUA

Una nuova eruzione idrotermale è stata osservata in Nuova Zelanda sul Lago Rotorua alle 15:30 UTC del 27 Novembre 2016, spingendo l'evacuazione di almeno una casa vicino al lago.
Lo stile della eruzione fu quella che era stata vista a Rotorua nel 2000 o nel 2001 ed è stata un po 'anomala, riferisce GeoNet.
La massa d'acqua espulsa è stata riferito essere stata alta almeno 30 m (100 piedi).

Lani Kereopa, che si trova sul Ohinemutu Village, sul bordo del lago, ha riportato sei o sette tonfi rumorosi seguiti dal suono degli spruzzi alle 15:30.
C'erano state diverse segnalazioni di eruzione da parte di persone che vivono nel villaggio che erano state svegliato dal rumore, riferisce GeoNet.
Kereopa inizialmente ha pensato che potessero essere lavori stradali o fuochi d'artificio, 'ma erano le 04:30 quindi ho pensato che non poteva essere. "

La caldera Rotorua caldera di 22 km di larghezza è una caldera a nor ovest della zona vulcanica Taupo.
E 'l'unica caldera causata da un singolo grande evento eruttivo nella zona vulcanica di Taupo e si è formata circa 220.000 anni fa a seguito dell'eruzione di 340 km cu riolitica Mamaku Ignimbrite. Anche se il collasso della caldera si è verificato in un unico evento, il processo è stato complesso e ha coinvolto più di un singolo fenomeno di collasso.
Forse un fenomeno indirettamente causato dal terremoto di novembre oppure semplicemente un'aumento della temperatura geotermica, in passato

Fonte:https://watchers.news/2016/11/28/lake-rotorua-eruption-november-2016/



NUOVA ZELANDA: ERUZIONE IDROTERMALE SULLA CALDERA DI ROTORUA

Una nuova eruzione idrotermale è stata osservata in Nuova Zelanda sul Lago Rotorua alle 15:30 UTC del 27 Novembre 2016, spingendo l'evacuazione di almeno una casa vicino al lago.
Lo stile della eruzione fu quella che era stata vista a Rotorua nel 2000 o nel 2001 ed è stata un po 'anomala, riferisce GeoNet.
La massa d'acqua espulsa è stata riferito essere stata alta almeno 30 m (100 piedi).

Lani Kereopa, che si trova sul Ohinemutu Village, sul bordo del lago, ha riportato sei o sette tonfi rumorosi seguiti dal suono degli spruzzi alle 15:30.
C'erano state diverse segnalazioni di eruzione da parte di persone che vivono nel villaggio che erano state svegliato dal rumore, riferisce GeoNet.
Kereopa inizialmente ha pensato che potessero essere lavori stradali o fuochi d'artificio, 'ma erano le 04:30 quindi ho pensato che non poteva essere. "

La caldera Rotorua caldera di 22 km di larghezza è una caldera a nor ovest della zona vulcanica Taupo.
E 'l'unica caldera causata da un singolo grande evento eruttivo nella zona vulcanica di Taupo e si è formata circa 220.000 anni fa a seguito dell'eruzione di 340 km cu riolitica Mamaku Ignimbrite. Anche se il collasso della caldera si è verificato in un unico evento, il processo è stato complesso e ha coinvolto più di un singolo fenomeno di collasso.
Forse un fenomeno indirettamente causato dal terremoto di novembre oppure semplicemente un'aumento della temperatura geotermica, in passato

Fonte:https://watchers.news/2016/11/28/lake-rotorua-eruption-november-2016/



lunedì 18 luglio 2016

LA NUOVA ZELANDA SI PREPARA A NEGOZIARE NUOVI ACCORDI COMMERCIALI CON L'INGHILTERRA


La Nuova Zelanda è disposta ad aiutare con solidi accordi commerciali da negoziare con il Regno Unito quando lascerà formalmente l'Unione europea, con la speranza che il Regno Unito consoliderà un accordo rapido con la Nuova Zelanda.
Il ministro degli Esteri, Murray McCully, non esclude l'invio di negoziatori commerciali con la Nuova Zelanda nel Regno Unito.

"Non ho intenzione di prevedere le richieste i quali questi potrebbe fare, sto semplicemente dicendo che cercherà di mettere in atto tutta una nuova serie di rapporti e accordi che sostituiranno quello che il sistema UE è carente. Possono vedere un certo valore in, per esempio, in un rapido accordo di libero scambio con la Nuova Zelanda per avere un effetto dimostrativo simbolico. Questi sono i tipi di aree che abbiamo parlato. "
Mr McCully ha parlato con l'Alto Commissario britannico in Nuova Zelanda, Jonathan Sinclair, e gli ha chiesto che cosa il Regno Unito potrebbe aver bisogno, in preparazione per i negoziati commerciali tra i due paesi del Commonwealth:
"Avevamo capito che l'architettura europea stava per scomparire, da sostituire con una nuova architettura. Speriamo che una priorità molto alta in quella nuova architettura sarà il suo rapporto con la Nuova Zelanda, perché abbiamo interessi commerciali significativi lì ".
"Sappiamo anche che hanno un campo più ampio di lavoro da intraprendere e data la nostra molto stretta amicizia e legami storici che vogliamo essere disponibili in qualsiasi modo possiamo essere."

Fonte:http://www.cfmo.org/2016/07/new-zealand-to-negotiate-new-trade.html


mercoledì 11 maggio 2016

NUOVA ZELANDA: IL VULCANO RUAPEHU CONTINUA A MOSTRARE UN'ACCRESCIUTA ATTIVITA' VULCANICA


Il servizio GNS Science ha sollevato l'allarme per Mount Ruapehu, Tongariro National Park del North Island, la cui ultima eruzione risale al 2007.
"Ci sono più segni di vita presso il vulcano", ha detto il vulcanologo Brad Scott.
Il dipartimento di conservazione ha messo in guardia gli escursionisti di rimanere fuori dalla zona di pericolo al vertice, all'interno 2km del centro del cratere.
"Recenti visite al vulcano hanno confermato un aumento della produzione di gas vulcanici", ha detto GNS Science.
La temperatura del lago è salito da 25C a 46C da metà aprile.
Il livello di allerta vulcanica è stato sollevato a "disordini accresciuti" da "moderato".




Fonte:http://www.theguardian.com/world/2016/may/11/new-zealand-hikers-lord-of-the-rings-volcano

lunedì 9 maggio 2016

NUOVA ZELANDA: ALTE TEMPERATURE ED EMISSIONE DI GAS DALLAGO DEL CRATERE DI RUAPEHU


In Nuova Zelanda, durante una panoramica sul Ruapehu il 7 maggio alle ore 14, è stato osservato un forte degassamento al lago, e bolle di gas emesse dalla superficie.
La temperatura del lago è di 44 ° C, la temperatura più alta registrata da quando si formò il nuovo lago nel 2000.

Gli sciami sismici hanno rallentato, ma si osserva tremito continuo, legato alla entrambi i processi magmatici e idrotermali, ma non indica necessariamente una futura eruzione.
Il livello di allerta rimane a 1 e il codice di aviazione in verde.

Fonte:http://www.earth-of-fire.com/2016/05/news-of-turrialba-ruapehu-and-white-island.html

domenica 30 agosto 2015

NUOVA ZELANDA: AUMENTA LO SCIOGLIMENTO GLACIALE DEL RUAPHEU


Una serie di valanghe sul monte Ruapehu ha messo sugli avvisi i vulcanologi quando hanno notato che il lago del cratereera stato disturbato nella notte.
Fino a 50.000 metri cubi di ghiaccio e neve si sono sciolti sulla cima della montagna, precipitando nel lago e provocando un calo della temperatura di 7 gradi centigradi.
Gli esperti sospettano che la causa sia un blocco di calore geotermica che si verifica nel lago, causando il crollo.
Questo significa che c'è un rischio di piccole eruzioni "come geyser" vicino al lago, hannpo detto gli esperti di vulcanologia del Dipartimento di Conservazione.
I vvulcanologia hanno volato fino al lago del cratere la mattina successiva affermando che la valanga era "spettacolare".
"Ciò che rimane è una crepa o un muro crollato nella parte superiore della valanga in cui la valanga si è staccata."
Il lago era pieno e fortemente traboccante.
"Sono stato sul lago del cratere molte volte e non mi ricordo di aver mai visto tante valanghe nel cratere."
Secondo alcuni questo aumento delle fasi di scioglimento sono il preludio a un'eruzione vulcanica.

Fonte:http://www.stuff.co.nz/environment/71528634/mt-ruapehu-avalanches-spark-volcano-worries

mercoledì 12 agosto 2015

NUOVA ZELANDA: SCIAME DI TERREMOTI SCUOTE IL VULCANO OKATAINA


Durante il fine settimana, uno sciame sismico ha colpito nel complesso vulcanico Okataina Caldera sull'isola del nord della Nuova Zelanda.
Lo sciame è durato solo un paio d'ore e ha generato decine di terremoti, tutti meno di magnitudo 3.
Lo sciame era situato direttamente sotto la geotermica Valle Waimangu, la catena di sorgenti termali, fanghi bollenti e geyser lasciati dal 1886 eruzione del Tarawera -l'ultima eruzione del complesso Okataina Caldera.
Quella del 1886 fu un evento impressionante, creando una delle poche, recenti eruzioni pliniane basaltiche eruttando una cenere completamente scura nella Bay of Plenty.
La Waimangu Valley in sé è incredibile , anche se è il più grande geyser del mondo non erutta lungo la sua lunghezza.


Questi terremoti potrebbero essere correlati al movimento del magma all'interno di questo corpo di riolite vulcanica.

Se si guarda una mappa dei terremoti nella zona, vi è un allineamento di terremoti, che probabilmente rappresenta una via preferenziale per il magma sotto Okataina

Fonte:http://www.wired.com/2015/08/swarm-tremors-new-zealand-means-magma-may-stirring/

giovedì 30 aprile 2015

NUOVA ZELANDA: SEGNALI DI RISVEGLIO DAL VULCANO RUAPHEU


GNS Science avverte che tremori intermittenti dal Mount Ruapehu sono ad un livello mai visto da quando c'è stata l'eruzione del 2006 e i lahars del 2007.
I tremori vulcanici del Mount Ruapehu nel corso delle ultime 2-3 settimane sono stati da "moderati a forti", ha detto il GNS in un comunicato stampa e sono stati tra i più forti misurati durante gli ultimi otto anni.
"I segnali sono simili a quelli del 2006 e del 2007, ma inferiori a quelli registrati nel 1994-1995."
Il GNS ha avvertito che, storicamente, non è stato stabilito un rapporto diretto tra i terremoti e le eruzioni vulcaniche, ma che erano un segnale spesso presente prima, durante o dopo un aumento dell' vulcanica.


Fonte:http://volcansvanuatueruptionsgb.blogspot.it/2015/04/30042015-kilauea-piton-de-la-fournaise.html

lunedì 23 marzo 2015

NUOVA ZELANDA: SEGNALI DI RISVEGLIO SUL VULCANO NGAURHUOE


In Nuova Zelanda, GNS Science riporta un aumento dei terremoti sotto il vulcano, interpretati come segni inquietudine vulcanica vulcanica.
Il livello di allarme è stato aumentato al livello 1 (minore agitazione vulcanica), ma nessuna eruzione è al momento previsto nel prossimo futuro.
dal rapporto originale:

"Durante le ultime due o tre settimane si è registrato un aumento del numero e della grandezza dei terremoti registrate dai sismografi GEONET intorno al Monte Ngauruhoe.
Una prima analisi indica che questi terremoti sono superficiali, che si verificano a profondità inferiori a circa 5 km.
L'ultima eruzione significativa a Ngauruhoe era nel 1975. I terremoti non sono insoliti nei pressi Ngauruhoe, ma è passato un po'di tempo dall'ultima volta che abbiamo registrato numerosi eventi significativi sopra magnitudo 1.
Numeri simili, ma più piccoli si sono verificati nel mese di dicembre 2014.
Altri sciami di terremoti vicino al Ngauruhoe sono avvenuti nel 1983, 1991, 1994, 1995 e di nuovo tra il 2006 e il 2010, ma per il resto Ngauruhoe di solito ha poco attività sismica.
Il cambio corrente del Ngauruhoe indica che il vulcano è entrato in uno stato di agitazione vulcanica, come abbiamo registrato diverse volte negli ultimi 30 anni. Nessun precedente periodo di agitazione ha portato ad una eruzione vulcanica. Il risultato di questa agitazione è più probabile che non che non ci sarà alcuna eruzione a breve termine, come durante l'agitazione 2006-2010. "


Fonte:http://www.volcanodiscovery.com/ngauruhoe/news/52063/Ngauruhoe-volcano-New-Zealand-minor-volcanic-unrest.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog