ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Intelligenza Artificiale. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Intelligenza Artificiale. Mostra tutti i post

giovedì 23 febbraio 2017

LA FEDERAZIONE RUSSA MOSTRA IL SISTEMA DI CONTROLLO SIMULTANEO POLYANA


Questa settimana l'industria Roselektronika ha debuttato il Polyana-D4M1, un sistema di comando e di controllo automatizzato per la difesa aerea, alla mostra di difesa IDEX-2017 ad Abu Dhabi.
Parlando a Expert in linea, un rappresentante della Rostec, la compagnia statale holding di cui Roselektronika fa parte, ha spiegato che il sistema di comando e controllo Polyana-D4M1 è progettato per controllare sistemi missilistici anti-aerei, con una varietà di categorie, compresi i sistemi a lungo raggio come gli S-300, le armi a medio raggio, come il Buk-M1, e sistemi a corto raggio come il sistema missilistico Tor-M1.
Secondo Rostec, Polyana-D4M1 è progettato per contribuire a difendere vasti territori fino a 800 da 800 chilometri quadrati (che è di circa 100 mila chilometri quadrati più grande della Francia) contro attacchi aerei.
Il sistema può monitorare fino a 500 oggetti nemici alla volta, individuando fino a 255 di loro in tempo reale.
Dotato di 20 canali di dati, il sistema raccoglie ed elabora informazioni provenienti da entrambi i sistemi radar sotterranee e con aria base, così come centri di controllo del traffico aereo. Polyana è in grado di comunicare con fino a 14 sistemi anti-aerei, con missili posti di comando e sedi contemporanee.
In altre parole, il sistema di coordinate di difesa aerea - protegge impianti critiche del governo, aree industriali, le basi militari e le aree in cui possono essere implementate unità militari. In una situazione di conflitto, Polyana-D4M1 diventa un sistema di puntamento per impianti di difesa aerea subordinati sulla base dei dati che riceve da ricognizione radar.
Il tempo di risposta del sistema di C & C (cioè il tempo tra quando Polyana riceve il segnale e il tempo che comunica ai sistemi di difesa aerea subordinate al fuoco) è a soli 2-3 secondi.
Secondo Rostec, il sistema è dotato di intelligenza artificiale incorporato e, di conseguenza, è in grado di accumulare conoscenze.
Il sistema è in grado di gestire difesa aerea in tre modalità fondamentali -Manuale (interamente basata su comandi operatore), semi-automatica (l'operatore emette raccomandazioni e sceglie se approvare o meno), e completamente automatico (in cui l'operatore non prende parte al processo di controllo, e le decisioni sono gestiti da AI).
Dato l'uso del sistema della moderna elettronica, è soggetto a miglioramenti incrementali -dalla espansione del numero di sistemi missilistici controllabili, all'espansione del numero di sistemi radar dotandola di dati.
Il Polyana-D4M1 è in grado di 'collegare' entrambi i sistemi di difesa aerea russi e fatti all'estero.
Di conseguenza, Rostec dice che il sistema è sufficientemente flessibile per essere un buon acquisto per gli acquirenti stranieri, dal momento che può essere adattato e integrato nei sistemi di controllo della difesa aerea di qualsiasi paese.
Lo sviluppo del Polyana-D4, il predecessore del D4M1, ha avuto inizio nel tardo periodo sovietico, con il sistema adottato nelle forze di difesa aerea dell'esercito sovietico a partire dal 1986.
La produzione del sistema è stato inizialmente organizzato negli impianti elettromeccanici di Minsk, ma in seguito trasferito a Penza Radio Factory a Penza, Russia centrale.

Fonte:https://sputniknews.com/military/201702231050980050-polyana-command-control-vehicle-info/

martedì 27 settembre 2016

I DRONI RUSSI ORA DOTATI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE SONO IN GRADO DI ORGANIZZARSI IN SQUADRE DI ASSALTO

Il ministero della Difesa russo ha dotato i velivoli senza pilota con l'intelligenza artificiale, in modo che possano trovare e attaccare insieme obiettivi.
Il software trasforma i singoli droni una squadra di auto-organizzazione già im fase di test.


Questo software è in grado di prevedere il comportamento di un massimo di sei droni e, quindi, garantire un approccio coordinato a tutto il gruppo, ha informato Alexander Motschalkin, capo della società di ricerca NPK SP.
Nelle prove in corso per il 2015 i droni volanti hanno già effettuato frotte in missioni di ricognizione congiunte.
Successivamente, sono previste le prove di difesa aerea: squadre di droni in grado di intercettare bersagli in volo dagli aerei ai missili, ma anche volare insieme in attacchi.
"I droni sono indipendenti - a seconda delle circostanze sul campo di battaglia -. Scegliendo le loro tattiche".
I droni attuali saranno controllati sia da un programma o da persone spiega Vadim Kosjulin, professore all'Accademia di Mosca di scienze militari.
"Annullando la connessione, il drone non è più in grado di combattere. Pertanto, lo sviluppo di modelli matematici di intelligenza artificiale che permettono l'auto-organizzazione, per le forze armate di molti paesi è di primaria importanza. "

Fonte: https://de.sputniknews.com/technik/20160916/312581986/drohne-selbstorganisation.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog