ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Germania. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Germania. Mostra tutti i post

venerdì 31 marzo 2017

GERMANIA: MODESTA SCOSSA DI TERREMOTO NELL'AREA VULCANICA DI LAACHER SEE


Un terremoto di magnitudo 2.3 si è verificato sotto la caldera nelle ultime 24 ore.
Il sisma, che potrebbe essere di origine vulcanica, è situato ad una profondità di 10,0 km di profondità a 9 km di distanza W dal vulcano.
Normalmente i terremoti collocati a questa profondità in aree vulcaniche sono di origine magmatica.
Laacher See è il sito un vulcano ancora attivo la cui ultima eruzione risale a 11.500 anni fa.
Si tratta di un vulcano a carattere pliniano, ma nonostante già in passato le sue emissioni di gas abbiano causato la morte per asfissia da monossido di carbonio in vaste aree, al momento è escluso che potrebbe avvenire una nuova eruzione, nonostante negli ultimi anni siano circolati articoli in questo proposito.
Affinchè abbia inizio una nuova fase eruttiva la sequenza di teremoti legata alla fratturazione della roccia deve avere una varia serie di magnitudo 3.0 o 4.0 da 24 ore e diverse settimane prima.
Questo terremoto ci segnala semplicemente che il vulcano è ancora potenzialmente attivo.

Fonte:https://www.volcanodiscovery.com/earthquakes-volcanoes/news/62263/Volcano-earthquake-report-for-Friday-31-Mar-2017.html

giovedì 2 marzo 2017

LA GERMANIA RECORD DI ESPORTAZIONE CON UN MOSTRUOSO TASSO DI POVERTA'


Il rapporto contraddice le storie di successo della performance dell'economia tedesca.
Egli confuta anche l'orgoglio del cancelliere tedesco Angela Merkel sul fatto che la disoccupazione si è dimezzata dal suo insediamento del 2005.
Schneider, amministratore delegato del Welfare Association, ha criticato questa propaganda di successo del governo.
"Lo sviluppo economico non porta ad una diminuzione della povertà". Ha presentato in una conferenza stampa prima del rapporto insieme con i rappresentanti delle altre organizzazioni sociali. "Nonostante profitti record dell'economia sempre più persone sono scollegate da essa," Schneider ha detto di fronte alle cifre attuali.
Questo va avanti, è sicuro. Il rapporto fornisce la prova che l'aumento dell'occupazione da solo non è una migliore situazione della preoccupazione sociale su come scrivono gli autori.
Bremen ha in proporzione più residenti poveri . "Ogni quarta persona deve ora essere annoverato tra i poveri", dice il rapporto.
La capitale Berlino ha poi i secondi peggiori numeri con oltre il 22 per cento delle persone povere nella popolazione.
Il tasso di povertà è qui, secondo Schneider "superiore di quasi il 14 per cento di dieci anni fa." ma più fortemente il numero dei poveri è aumentato nel Nord Reno-Westfalia.


Fonte:https://de.sputniknews.com/gesellschaft/20170302314748217-rekord-armut-berlin-bremen/

martedì 28 febbraio 2017

IN GERMANIA AUMENTA LA TENSIONE SOCIALE, DIECI ATTACCHI AL GIORNO NEL 2016 CONTRO GLI EXTRACOMUNITARI


Una media di dieci attacchi al giorno contro i migranti nel 2016. Sono i numeri denunciati dal ministero dell’Interno tedesco, riferisce la Bbc online. Circa 560 persone sono rimaste ferite nelle violenze, compresi 43 bambini. I tre quarti degli attacchi, fa sapere ancora Berlino, hanno preso di mira i migranti nei pressi delle loro sistemazioni.
La decisione di Angela Markel di aprire le porte della Germania ai richiedenti asilo, nota la Bbc, ha spaccato l’opinione pubblica e negli ultimi mesi sono aumentati i cosiddetti “crimini d’odio” anche se in realtà si tratta di persone esasperate dalla situazione generale.

Fonte:http://ilsudconsalvini.info/la-germania-sta-scoppiando-dieci-attentati-al-giorno-clandestini-islamici-nel-2016/?utm_content=buffer2fb37&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer

lunedì 27 febbraio 2017

LA REPUBBLICA CINESE DOMINA GERMANIA E OLTRE


La Cina ha compiuto un altro passo in dominio economico mondiale dopo essere diventato il più importante partner commerciale internazionale di Germania, un luogo un tempo occupato dagli Stati Uniti.
La Germania ha inviato e ricevuto di beni e servizi per un valore di circa $ 180.000.000.000 nel 2016 in Cina, secondo i recenti dati di statistica federale Office.
La Francia era il secondo più grande alleato commerciale della Germania, mentre gli Stati Uniti al terzo posto.
Nel 2015, gli Stati Uniti hanno goduto di una breve esperienza come partner commerciale della Germania, un posto occupato dalla Francia durante il precedente mezzo secolo.
La battuta d'arresto per gli Stati Uniti arriva sulla scia dei commenti del consigliere del presidente degli Stati Uniti Donald Trump del commercio, Peter Navarro, che la Germania ha capitalizzato un euro "grossolanamente sottovalutato" per espandere il surplus commerciale della Germania, suggerendo che un portafoglio più diversificato di partner commerciali sarebbe di buon auspicio per Berlino. La Germania è solo uno dei diversi obiettivi che l'amministrazione Trump ha accusato di sfruttare pratiche di manipolazione di valuta.
L'ottimismo tra gli esportatori in Cina, economia seconda più grande al mondo, sta "aumentando ulteriormente", secondo Clemens Faust dell'Istituto per la ricerca economica Ifo, con sede a Monaco.
Il Vice Cancelliere tedesco Sigmar Gabriel ha sostenuto la politica economica del perno dell'UE verso l'Asia se Trump segue con politiche protezionistiche.
L'Australia fa più commercio con la Cina che negli Stati Uniti, secondo Ian Bremmer, presidente e fondatore del Gruppo Eurasia, una società globale di consulenza rischio politico.
"La Corea del Sud gode di volume degli scambi più elevati con la Cina che con gli Stati Uniti e Giappone messi insieme," afferma Bremmer in un post sul blog. "Benvenuto nel decennio la Cina", ha detto il ricercatore della New York University nel 2015.
L'anno del 2016 ha anche dimostrato di essere un anno in cui il surplus commerciale della Germania ha raggiunto un livello record di 252,9 miliardi di euro, Trading Economics ha riferito il 9 febbraio.

Fonte:https://sputniknews.com/business/201702251051027367-china-usurps-us-germany-trade/

ECONOMIA, SUPERPOTENZE E SCENARI REALI DEL NOSTRO DOMANI - TERZA PARTE


Come nasce un sistema autoritario?
Quelli che vengono storicamente definiti dittatori, un termine con la quale vengono anche definiti i presidenti in Medio Oriente fin dalla guerra in Iraq, altro non sono che sistemi di governo con sistemi politici basati su una disciplina costituzionale avente lo scopo di tenere a freno gli animi di una popolazione divisa in numerose fazioni contrapposte in un unico Paese.
I sistemi monarchici in Europa o i loro omonimi del passato come i sistemi imperiali hanno avuto la stessa funzione, in un momento in cui dopo un periodo di prosperità si entra per vari motivi in periodi più rigidi dettati dalla povertà per situazioni economiche dalle cause di vario tipo (climatiche, disordini civili ecc) il sistema politico centrale cambia all'improvviso diventando autoritario allo scopo di calmare disordini civili con mezzi non convezionali.
Ebbene quando osserviamo quello che sta accadendo oggi in un Europa divisa dal multipartitismo il risultato è che la popolazione è divisa sia nell'opinione sia nel a chi dare sostegno.
Abbiamo spesso osservato come sia tra partiti sia tra persone che sostengono tali partiti si entri molto spesso tanto in contrasto che spesso il confronto non diventa pià verbale.
Ebbene cosa succederebbe se entrassimo nuovamente in un periodo di prolungata povertà con carenza di alimenti e buste paga insostenibili?
La stessa cosa ma su scala enormemente più estesa.
Quello che la maggioranza delle persone non si chiede è: cosa avrebbero fatto Mussolini o Stalin se fosse nato nella società attuale?
La risposta sarebbe che tutti i mezzi ad alta tecnologia che influenzano la nostra vita: Samsung Galaxy, Tablet, Digitalizzazione, Social Network e Media sarebbero stati utilizzati con lo scopo di creare una vasta rete di controllo per monitorare e controllare la popolazione ricavandone inoltre un'enorme massa di dati tra i quali facciamo un elenco di quello che si può ricavare con i mezzi descritti.
-Impronte Digitali.
-Codice Fiscale.
-Conti Bancari.
-Impronta vocale.
-Foto.
-La tua posizione, tramite il GPS.
-I tuoi interessi
-Il tuo indirizzo e-mail e la tua residenza
-Il tuo settore lavorativo.
-Il tuo/a partner.
-Tratti somatici di riconoscimento facciale.
I social network inoltre fungono come un'enorme sistema di convoglio delle emozioni dove tutti interagiscono tramite un sistema elettronico sempre più sofisticato sfogando frustrazioni, opinioni e momenti felici che con il trascorrere del tempo vanno a creare una sempre maggiore dipendenza del web.
Dal momento che siamo in una fase di transizione estremamente rapida nello sviluppo della cosidetta Rivoluzione 4.0 possiamo aspettarci che i sistemi di catalizzazione delle nostre emozioni diventeranno sempre più sofisticati in periodi molto vicini, aumentando di conseguenza ancora di più il livello di controllo.
Non stiamo parlando del mondo fantasy di George Orwell, ma semmai di come un sistema politico sovranazionale potrebbe usare tali sistemi per contrastare i dissensi e come potrebbero cambiare le cose se la situazione politica e sociale in generale andasse degenerando.Un sistema politico che spinge molto per la Rivoluzione 4.0 e per contrastare i dissensi è l'Europa tedesca di oggi, dominata dalla politica della Germania e dell'incompetenza di Bruxelles.
La Germania spinge molto sull'automazione e sulla digitaliazzazione.
La mentalità tedesca ha anche pesantemente condizionato il sistema lavorativo e ed economico dei Paesi dell'Unione Europea e questo ha determinato al sorgere di pesanti contrasti e una crescente voce di dissenso nella maggioranza dei Paesi membri di tale unione, lo dimostra la ferma opposizione di molti Paesi dell'est Europa al ricollocamento di molti immigrati nei loro Paesi, oltre al fatto che l'Unione Europea controlla e decide quali sono i partner commerciali affidabili (nel blocco europeo) e per sue direttive i Paesi membri devono aderire a politiche decise dallo stesso Parlamento Europeo, come ad esempio imporre restrizioni economiche commerciali alla Federazione Russa al prezzo di far perdere notevoli guadagni ai Paesi stessi.

Neanche due anni di guerra commerciale e diplomatica tra Ue e Russia sono costati all'Italia 3,6 miliardi di euro di export andato in fumo. E' questo, secondo il conteggio della Cgia di Mestre, l'effetto delle sanzioni economiche che l'Ue ha introdotto nel 2014 verso Mosca (prima a luglio, poi rafforzate a settembre), a seguito della crisi politico-militare con l'Ucraina, che poi hanno portato all'embargo di reazione da parte della Russia (da agosto). "L'export italiano verso la federazione russa, infatti, è passato dai 10,7 miliardi del 2013 ai 7,1 miliardi di euro del 2015 (-34 per cento)", dice l'ufficio studi dell'associazione di Mestre.Come se non bastasse l'Unione Europea ha decretato nuove misure per i Paesi che vogliono aderire al blocco europeo, in particolar modo per la Serbia.
Il riconoscimento dell'indipendenza della repubblica del Kosovo e l'introduzione di sanzioni contro la Russia saranno le condizioni d'ingresso della Serbia tra i membri dell'Unione Europea, ha detto al canale della tv nazionale RTS il presidente Tomislav Nikolic.
Il capo di Stato della Serbia ha sottolineato che durante una delle visite precedenti a Belgrado del commissario per la politica di vicinato e di allargamento dell'UE, Johannes Hahn, parlando con lui durante una conferenza stampa congiunta, ha elaborato le condizioni dell'integrazione europea. "Il signor Hahn mi ha detto che non si procede senza un accordo sul Kosovo e Metochja, il riconoscimento dell'indipendenza del Kosovo. Ha anche detto che senza collaborazione in politica estera non saremo in grado di diventare membro dell'Unione Europea" ha detto Nikolic.
"Sono state introdotte le sanzioni contro la Russia, non abbiamo partecipato e avremmo dovuto partecipare, se fossimo stati membri dell'Unione Europea. Contro queste due condizioni, come ho detto prima, molti in Serbia hanno protestato dicendo che non ne hanno sentito parlare prima, ma si tratta di condizioni di cui sentirete parlare domani" ha sottolineato il capo dello stato. Il presidente della Serbia ha detto che i requisiti non sono ancora diventati posizione ufficiale dell'Unione Europea ma "c'è il presagio che per i parlamenti di molti paesi, tra cui il parlamento tedesco, per confermare la nostra adesione, avranno un ruolo fondamentale".
Risulta alla luce dei fatti che quelle che vengono denominate condizioni per un Paese di aderire ad un blocco economico, altro non risultano che essere dei ricatti da parte dei politici tedeschi di tale blocco che vogliono non solo espandere l'influenza dell'Unione Europea verso l'Europa dell'est e sottrarre possibili Paesi sostenitori economici alla Russia, ma chiaramente ridurre la dipendenza dei Paesi membri dell'Unione Europea dal commercio con la Russia e sostituirlo con quello della Germania.
Il fatto che i politici europei continuino a imporre tali poltiche isolazioniste e restrittive al loro stesso blocco economico, denota chiaramente che non sono coscienti della crisi di credibilità che sta rallentando l'Europa, specialmente in un momento in cui i partiti nazionalisti dalla Francia di Marine Le Pen all'Olanda di Geert Wilders stanno guadagnando solidi consensi in tutto il territorio europeo.
Lo scacco matto tuttavia arriverebbe dal fatto che un'Europa a maggioranza nazionalista, potrebbe subire da un cambiamento di regia all'interno della Comissione Europea, vale a dire la possibilità che in caso perdesse le elezioni in Germania, Angela Merkel possa in seguito all'incompetente Claude Junker, il prossimo futuro Presidente della Comissione Europea.
In questo caso si avrebbe un potere politico sovranazionale ancora maggiore di quello che già la Germania possiede all'interno dell'Europa, dove le linee intransigenti dell'attuale Cancelliere tedesco potrebbero rendere impossibile a qualunque Paese membro di sciogliersi dal blocco economico europeo come ha già fatto l'Inghilterra.
Le affermazioni di Angela Merkel sulla cosidetta "Europa a due velocità" sono un'affermazione molto grave in quanto permetterebbe all'Europa di suddividersi in due categorie: una classe di Paesi ricchi come la Germania di dominare l'Europa con riforme e controlli fin oltre i confini territoriali del blocco economico; una seconda classe di Paesi impoveriti economicamente da riforme che impongono tasse più pesanti, debito pubblico insostenibile e una drammatica deindustrializzazione come sta avvenendo in: Italia, Grecia, Spagna, Portogallo ecc.
Normalmente tali cambiamenti avvengono con il contagocce in quanto si fanno una sequenza di cambiamenti con modalità tanto lente che la maggior parte della popolazione non se ne accorge.
Le basi per la creazione di un tale sistema di regime già esistono in modo consoldato:

1) I media come negli Stati Uniti sono influenzati da partiti di opposizione di sinistra, di conseguenza metà dell'informazione con la quale la popolazione convive è rielaborata con lo scopo di condizionare i punti di vista e guardare in modo critico i movimenti nazionalisti con false etichette come: fascisti, neonazisti, estrema destra, populisti ecc.

2) Paesi come la Russia alternativi all'Unione Europea vengono classificati come "non-democratici" arrivando così a parlare di riforme contro la libertà di stampa, la tutela delle minoranze, omicidi di stato e aggiungendo descrizioni che il più delle volte non trovano conferme nei dati reali.
Così facendo si parla di una ipotetica minaccia dalla Russia spingendo così gli europei a entrare in conflitto con un popolo che non ha alcun interesse a fare la guerra all'Europa.

3) La massiccia presenza di reti islamiste radicatesi all'interno dell'Europa a causa dei flussi migratori può essere usata come pretesto per attuare politiche militari per aumentare il livello di controllo all'interno del territorio europeo e in special modo politiche per la sicurezza ancora più restrittive, limitando così la libertà della popolazione europea in alcuni settori della vita privata.

Così facendo la Germania potrebbe nuovamente usare il blocco economico del territorio europeo non solo per diventarne il Paese economicamente dominante ma per trasformarlo in una sua area di influenza geopolitica come sta già succedendo da parte di altre Grandi Potenze in tutto il mondo.

-La Turchia di Erdogan sta espandendo la sua area di influenza in tutti i territori della Primavera Araba, vale a dire in tutti i territori dell'ex Impero Ottomano.

-L'Inghilterra dopo il successo della Brexit sta riallacciando i rapporti con tutte le ex colonie inglesi e i Paesi del Commowealth, vale a dire il vecchio Impero Britannico, e si sta aprendo la strada a trattative per la creazione di un'area di libera circolazione e stretta cooperazione militare-economica con Australia, Nuova Zelanda e Canada in un futuro blocco economico denominato C.A.NZ.UK.
Sarebbe stato strano aspettarsi che anche la Germania visti i tempi non volesse anche la sua parte in questi cambiamenti.














lunedì 13 febbraio 2017

PERCHE' LA GERMANIA RIMPATRIA L'ORO?


La Banca centrale della Germania ha assicurato che il processo di rimpatrio dell'oro del paese procede ad un ritmo "molto più veloce rispetto alla programmazione" che prevedeva il rimpatrio della metà delle riserve auree nel 2020.
La Bundesbank ha lanciato questo progetto nel 2013 e al 31 dicembre 2016 avev rimpatriato 300 tonnellate di oro da New York e 283 a Parigi, mentre pianifica di recuperare le restanti 91 che si trovano nella capitale francese prima della fine quest'anno, come confermato da Carl-Ludwig Thiele, membro del consiglio della Bundesbank.
Al termine di queste operazioni, la Germania avrà 3.381 tonnellate di oro a Francoforte, 1.236 negli Stati Uniti e 432 nella Banca d'Inghilterra. Thiele ha riconosciuto che i tedeschi hanno tenuto "discussioni" sulle conseguenze economiche che potrebbero avere le decisioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump mentre si è detto non preoccupato per la Brexit' perché ritiene che Londra resterà un mercato chiave e sicuro per il trading del metallo prezioso.
Alcuni economisti ritengono che l'oro potrebbe essere necessario per sostenere un nuovo marco tedesco in caso di collasso della zona euro. Questi timori sono basati sugli appelli per un'uscita dall'eurozona lanciati da Marine Le Pen in Francia o dal Movimento Cinque Stelle in Italia
Durante la Guerra Fredda, la Germania Ovest ha inviato il 98% dei suoi lingotti all'estero.
Finora, il più grande rimpatrio di oro tedesco ha avuto luogo nel 2000, quando la Bundesbank ha ritirato 931 tonnellate dalla Banca d'Inghilterra.

Fonte:http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_germania_accelera_il_rimpatrio_del_suo_oro_alimentando_dubbi_sul_futuro_delleuro/11_18959/

mercoledì 1 febbraio 2017

LA GERMANIA TEME IL SUCCESSO DEL NAZIONALISMO, OVVERO DEL POPOLO


BERLINO - Fa davvero paura, alla Germania che si crede padrona d'Europa, l'elezione alla Casa Bianca di Donald Trump. Fa paura, perchè il nazionalismo che muove Trump se vincesse anche nel Vecchio Continente, dopo avere già vinto in Gran Gretagna, farebbe cadere il ''regno germanico'' nella sua estensione chiamata ''Unione europea'' quando invece andrebbe definita IV reich. Così, ecco perchè Martin Schulz accusa Donald Trump di essere ''antiamericano''. Il candidato socialdemocratico alla cancelleria tedesca si scaglia contro il decreto immigrazione firmato dal neo presidente americano: ''Gli Stati Uniti sono sempre stati, come nessun altro Paese al mondo, dalla parte dei valori illuministici della democrazia e della libertà'', ha detto Schulz in un'intervista ai quotidiani del Funke Mediengruppe. ''Se Trump continuerà a demolire l'ordine dei valori universali, come cancelliere gli dirò: questa non è la politica della Germania e dell'Europa''. Anche il ministro della Giustizia Heiko Maas (Spd) ha messo in guardia Trump da un eccesso di nazionalismo. ''Turba davvero molto quando le persone vengono sospettate in blocco sulla base del loro credo o della loro provenienza'', ha detto Maas alla ''Rheinischen Post'', aggiungendo che il nazionalismo è la risposta sbagliata alle sfide del nostro tempo.

Fonte:http://www.ilnord.it/i-5311_GERMANIA_TEME_NAZIONALISMO

venerdì 27 gennaio 2017

LA POPOLAZIONE DELLA GERMANIA AUMENTA, MA CAUSA DEI FLUSSI MIGRATORI


La popolazione in Germania è aumentato di 600.000 nel 2016 e ha raggiunto 82,8 milioni a causa del flusso di migranti, del paese dichiara l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis).
"Sulla base di una stima, l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) attualmente prevede che circa 82,8 milioni di persone vivevano qui alla fine del 2016", ha detto Destatis in un comunicato.
Secondo la dichiarazione, alla fine del 2015 la popolazione del paese è pari a 82,2 milioni di persone, che ripetono il record raggiunto nel 2002, mentre una tendenza demografica verso l'alto nel paese ha avuto inizio nel 2012.
L'ufficio ha aggiunto che la migrazione netta della Germania ha raggiunto +750,000 persone, che è stato parzialmente compensato dal calo naturale della popolazione.
La Germania è stata la destinazione chiave per migliaia di rifugiati e immigrati illegali che vengono in Europa a partire dall'inizio del 2015.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201701271050076716-germany-population-migration-2016/

martedì 17 gennaio 2017

MILITARI RUSSI ISPEZIONERANNO IL QUARTIER GENERALE DEI MARINES AMERICANI IN GERMANIA

Un gruppo di ispettori russi visiterà il comando delle Marina degli Stati Uniti nella città tedesca di Boblinghen, ha detto il Sergheij Ryzhkov, capo del centro nazionale per riduzione del nucleare.

Secondo Ryzhkov, l'ispezione avverrà nell'ambito delle misure di rafforzamento di fiducia e sicurezza siglate con il documento di Vienna 2011. Gli ispettori visiteranno il comando delle forze di fanteria di marina nella zona europea a Boblinghen il 17 gennaio.
"Queste visite di valutazione si svolgono con l'obiettivo di verificare le informazioni sulle forze militari, per i piani di distribuzione dei principali sistemi d'armi e di equipaggiamento" ha detto Ryzhkov, aggiungendo che gli ispettori visiteranno la sede del comando nella posizione attuale, in tempo di pace. Durnate un briefing, riceveranno le informazioni dal comando di personale sui principali sistemi d'armi e di equipaggiamento. La sicurezza europea comprende una serie di accordi sul disarmo, controllo degli armamenti e misure di fiducia in ambito militare. In particolare, il documento di Vienna 2011 prevede un ampio scambio di informazioni circa le forze militari, difesa e pianificazione dei bilanci militari. I Paesi dell'OSCE si informano reciprocamente sulle attività militari, invitando gli osservatori e conducendo ispezioni.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201701173940040-ispezione-ryzhkov-armi-osce-bablinghen/

giovedì 12 gennaio 2017

I COSTI PER LA GERMANIA SULLA PRESENZA AMERICANA SUL TERRITORIO EUROPEO


La scorsa settimana l'esercito degli Stati Uniti ha iniziato il dispiegamento di 4.000 soldati e 87 carri armati e altre attrezzature militari verso l'Europa orientale come parte del suo funzionamento Resolve Atlantic, lanciato nel mese di aprile 2014 a seguito del colpo di stato Maidan, in Ucraina.
Jochen Scholz, un tenente colonnello nella Bundeswehr tedesca che ha lavorato anche all'interno della NATO e il Ministero della Difesa tedesco, ha detto che, mentre un tale piccolo contingente di truppe non è sufficiente per iniziare una guerra, la presenza dei soldati in Germania è problematica per altri motivi.
"Dipende da cosa si vuole fare. Si tratta di una brigata, un terzo di una divisione, non può portare alla guerra. Il punto decisivo dal punto di vista tedesco è che il tutto non è nell'ambito della NATO.
E ' un accordo bilaterale tra la Polonia e gli Stati Uniti.
Ci sono già domande circa la base giuridica l'aiuto logistico che la Germania sta dando qui.
L'intera base militare Bundeswehr che è responsabile per la logistica è stata coinvolta, tutto deve essere pagato e voi potete immaginare che sta dando i costi. "
Carri armati americani e altre attrezzature militari sono stati spediti al porto tedesco di Bremenhaven, prima che fossero trasportate per ferrovia in Polonia per essere distribuiti attraverso i paesi baltici, la Bulgaria e la Romania.
Complessivamente circa 2.500 veicoli militari sono arrivati ​​a Bremenhaven su tre navi di trasporto merci.
Sono stati accolti dai manifestanti contro la guerra in possesso di cartelli con slogan come "Esercito vai a casa," della Germania.
Le proteste contro l'arrivo delle armi degli Stati Uniti erano "locali a Bremerhaven", ha detto Scholz.
"Questa è una storia che il resto della Germania sa relativamente poco. Relativamente poco è stato riportato dai media nazionali."
Scholz ha detto che il dispiegamento degli Stati Uniti per l'Europa ricorda la situazione durante la Guerra Fredda, quando gli Stati Uniti vedevano la Germania come un potenziale hub per un attacco americano o guerra difensiva con l'Unione Sovietica.
"Questa era la situazione durante la Guerra Fredda. Il piano era che in caso di guerra fino a 900.000 soldati potevano essere distribuiti in Europa attraverso l'aeroporto di Francoforte.
Le basi USA in Europa potrebbero essere usate come un trampolino di lancio se ci fosse un conflitto più grande. Anche qui si pone una domanda circa la base giuridica su cui gli Stati Uniti operano con basi in Europa. Il trattato NATO costituisce la base giuridica per il dispiegamento di queste forze. Ma tutto ciò che va al di là di questo, come ad esempio la proiezione di potere degli Stati Uniti da qui ad altre parti del mondo non è coerente con i contratti di distribuzione. "
Le truppe degli Stati Uniti sulla missione Resolve Atlantic vengono distribuiti su una rotazione di nove mesi, il che significa che i soldati e le attrezzature possono arrivare nel porto della Germania settentrionale con una certa frequenza.
"Se si assume che la Germania è disposta ad offrire i propri servizi come un hub, allora si può vedere che vengono. (Tuttavia,) una domanda legittima è, 'il motivo per cui non tutto viene risolto in stile Danzica ?'"
Scholz ha detto che l'amministrazione Obama vuole raggiungere diversi obiettivi politici quando hanno ordinato quello che è il più grande trasferimento di equipaggiamenti militari dagli Stati Uniti verso l'Europa dopo la fine della guerra fredda.
"Vedo tutta questa azione da diversi punti di vista. In primo luogo, l'amministrazione Obama e il Segretario alla Difesa Ashton Carter stanno cercando di mettere un altro ostacolo nel modo di fare del Presidente. In secondo luogo, il pubblico tedesco ed europeo devono ipoteticamente vedere quanto sia pericolosa la Russia è e come è una minaccia per i paesi vicini, come gli stati baltici.
Il terzo punto è che tali azioni sono utilizzate per convincere il pubblico a spendere di più per l'esercito . "
"E a seconda di come la Russia risponde a questa implementazione, forse ci sarà un quarto argomento, che dice, 'vedete, stiamo solo difendendo i paesi baltici, ma i russi hanno immediatamente reagito e stanno costruendo forze offensive qui'" Scholz ha detto.
"Sanno molto bene che la Russia non sta progettando (l'invasione del Baltico). Questo fa parte del gioco. Immaginate una minaccia che non esiste al fine di giustificare la presenza di più spese militari e di difesa".


Fonte:https://sputniknews.com/europe/201701121049529091-germany-europe-us-military/

giovedì 22 dicembre 2016

EFFETTO "NO-BORDERS": MIGLIAIA DI CLANDESTINI SOSPETTATI IN TUTTO IL TERRITORIO TEDESCO

Circa 7.000 persone sospettate di terrorismo sono in azione in Germania, con 550 di loro che sono estremamente potenziali terroristi, Richard Barrett, l'ex capo antiterrorismo.



Barrett ha detto che i casi dal vivo di cui le persone che sono venute all'attenzione dei servizi di sicurezza tedeschi in relazione alla radicale dell'estremismo jihadista ed erano "degni di una sorta di esame." Egli ha sottolineato che questo è "numero quasi impossibile da controllare."
"Nella sola Germania, mi sa ci sono almeno circa 550 potenziali terroristi davvero estremi. In aggiunta a ciò, se si includono tutti i Laender [stati] in Germania, ci sono circa 7.000 casi dal vivo," ha detto Barrett all'emittente BBC L'unico sospetto nella attacco mercato di Berlino Natale è Anis Amri, un richiedente asilo tunisino che era sotto sorveglianza per diversi mesi quest'anno dopo il suo arrivo in Germania nel 2015.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612221048884131-terrorists-at-large-germany/

mercoledì 21 dicembre 2016

L'IMMIGRAZIONE IN GERMANIA: "IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI"



Il 19 dicembre 2016, a distanza di un'anno dal Capodanno di Colonia, un terrorista ha intenzionalmente speronato un camion in un mercato di Natale a Berlino, uccidendo almeno una dozzina di persone e ferendone altre 48.
In un pezzo di tempestiva sulla questione della criminalità dei migranti in Germania, l'osservatore politico Dmitri Dobrov ha osservato che il problema sta raggiungendo un punto di ebollizione, anche se i politici e la polizia e i media continuano a ignorarlo di proposito.
L'attacco mortale nel centro di Berlino è stato commesso da Naved B, un'extracomunitario richiedente asilo pakistano registrato in un campo a Berlino.
L'attacco al mercatino di Natale aumenterà sicuramente di nuovo le preoccupazioni del pubblico per la decisione del governo tedesco di accogliere centinaia di migliaia di rifugiati a partire dal 2015, quando il cancelliere Angela Merkel ha introdotto quello che è pari a una politica della porta aperta per tutti i migranti che cercano di entrare nel paese.
Oltre un milione di persone provenienti dal Nord Africa, Siria e altri paesi del terzo mondo sono arrivati ​​in Germania nel 2015, molti dei quali giovani, uomini validi, ben presto con un conseguente contraccolpo sociale e culturale quando molti extracomunitari si sono scontrati con la gente del posto.
La crisi ha portato alla ascesa politica dei nazionalisti di destra, che dicono che gli stranieri in arrivo rappresentano una minaccia per l'identità nazionale e la sicurezza della Germania.
Secondo le statistiche tenute dalla polizia criminale federale, negli ultimi due anni hanno visto un drammatico aumento del numero di reati commessi da stranieri, e in particolare da parte degli immigrati privi di documenti, quindi illegali o clandestini.
Nel solo 2015, gli extracomunitari hanno causato oltre 200.000 reati, 80% in più rispetto all'anno precedente.
Tuttavia, secondo numerosi esperti e criminologi, le cifre reali sono probabilmente anche peggio, dal momento che le statistiche di polizia rappresentano solo per i casi che sono segnalati, che in Germania in media sono meno del 50%.
E c'è di peggio. Secondo il commentatore politico ed esperto Dmitri Dobrov, la realtà è che "molti crimini sono deliberatamente ignorati, poiché non vi è una direttiva politica di non pubblicizzare i crimini commessi dai rifugiati, in modo da non suscitare il sentimento anti-immigrati."
Chiaramente questo espone la popolazione tedesca al pericolo.
In un recente articolo per l'agenzia di stampa RIA Novosti russa, pubblicato poche ore prima dell'attacco Berlino, Dobrov ha spiegato che la direttiva, tramandata dai politici ed eseguita dalla polizia e dai media mainstream, comprende sia i crimini "minori" come il furto e falsificazione, ", ma anche oltre 36.000 reati gravi, compresi gli attacchi che causano danni fisici, rapina, estorsione e la polizia tedesca ha ricevuto più di 1.500 segnalazioni di stupro che secondo criminologi è solo una frazione della vera scala di questo tipo di reato"
All'inizio di quest'anno, Andre Schulz, il capo dell'Associazione di polizia criminale, che ha criticato il governo tedesco per la sua indifferenza contro l'ondata di criminalità causata dai rifugiati, ha detto che fino al 90% dei crimini sessuali commessi in Germania non sono effettivamente riportati nelle statistiche ufficiali.
Ancora peggio, ha detto, sono stati compiuti sforzi per mettere a tacere le denunce penali contro i migranti.
Tenendo conto dei dati dello scorso anno, oltre il 20% dei nuovi arrivati ​​hanno commesso crimini di qualche tipo.
Tali dati, Dobrov sottolineato, non sono nemmeno inclusi nelle statistiche sulla criminalità provenienti da diversi stati, e di non aver classificato le persone provenienti dai paesi del Maghreb come migranti.
Alla luce di queste cifre scioccanti, il commentatore ha scritto che "nascondere la reale portata dei crimini è diventata la pratica preferita delle autorità tedesche. Gli eventi a Colonia sulla notte di Capodanno 2015 sono un esempio illustrativo che è già diventato parte della storia dell'Europa contemporanea. Poi, centinaia di giovani extracomunitari hanno terrorizzato le donne tedesche. Dopo alcuni giorni, la polizia e i media hanno silenziato l'incidente ".
La copertura era così evidente, Dobrov ha osservato, che l'ex ministro degli Interni Hans-Peter Friedrich l'ha definito un "congiura del silenzio".
Quasi un anno dopo, poco sembra essere cambiato, l'analista ha aggiunto. "Un'ondata di indignazione è esplosa sui social network tedeschi dopo il recente rifiuto da parte del canale televisivo ARD della Germania di trasmettere la notizia del crimine commesso a Friburgo, quando un giovane rifugiato dall'Afghanistan ha violentata e annegato una studente tedesca - la figlia di grande funzionario della Commissione Europea ".

I redattori di ARD si sono giustificati con la scusa che la notizia è stata una 'storia minore' di 'interesse regionale' non degno di copertura.
"Infatti," Dobrov ha osservato che "gli editori stanno semplicemente seguendo la linea ufficiale in modo da non 'provocare atteggiamenti xenofobi'. Il cancelliere Merkel e Vice-Cancelliere Sigmar Gabriel ha esortato contro 'conclusioni premature' e 'fomentare il malcontento popolare' sulla questione ".
Secondo il giornalista, l'incidente a Friburgo "ancora una volta ha sollevato la questione della censura sulla stampa tedesca, che è ufficialmente indenne, ma in realtà opera secondo una chiara serie di regole. L'elemento principale della censura in questi casi è la direttiva 12.1 il codice della stampa tedesca.
Questo paragrafo obbliga i giornalisti a seguire le regole di auto-censura e, in particolare, di non riportare la nazionalità delle persone sospettate di crimini, a meno che non ci sia un 'ragione molto seria per farlo'.
L'articolo è molto vago, e impregnato di correttezza politica che i media portano al punto di assurdità nella sua politica editoriale ".
Un altro "esempio luminoso" di questo autocensura è stato dimostrato proprio questa settimana, Dobrov ha scritto, quando i media hanno riferito su un incidente che ha avuto luogo nel mese di ottobre, dopo che un uomo che si ritiene essere di origine Medio Orientale ha calciato una donna giù per le scale nella metropolitana di Berlino a quello che la polizia ha descritto come un 'atto di violenza casuale'.
La donna è stata gravemente ferita, e l'uomo, che si rivelò essere un 27 cittadino bulgaro, è stato fermato durante il fine settimana.
Ci sono innumerevoli casi di questo tipo", ha sottolineato Dobrov. "la stampa liberale della Germania trova 'scomodo' specificare la nazionalità e l'origine nazionale degli autori."
Naturalmente, "sono previste eccezioni quando si tratta di cosiddetta 'mafia russa'. Tutti i criminali della ex Unione Sovietica, tra i ladri georgiani, creduti per tenere conto di quasi la metà dei furti di appartamenti in Germania, sono contrassegnati così [come 'mafia russa'] ".
Perché la Germania fa questo? In ultima analisi, l'osservatore ha sottolineato che anche rispetto ai media in altri paesi dell'UE, la Germania è un "caso speciale" quando si tratta di liberalismo e correttezza politica. Ci sono ragioni storiche per questo, Dobrov spiegato. "Dopo la seconda guerra mondiale, le autorità di occupazione occidentali hanno impostato un esperimento - per sradicare completamente il nazismo dallo spirito tedesco, ma, allo stesso tempo, di fare lo stesso con tutta l'associata identità nazionale tedesca e la tradizione conservatrice", ha osservato .
Questo esperimento ", che ha in gran parte riuscito," sta dando i frutti, secondo il commentatore.
"La nuova cultura politica di correttezza politica, l'edonismo e il liberalismo di sinistra, innestato nei tedeschi nelle zone occidentali di occupazione, è diventata la norma in Germania. È degno di nota," Dobrov aggiunto, "che nella zona di occupazione sovietica (East Germania), la mentalità tedesca non è stata riformattata nella stessa misura. " (di ignoranza.)
E 'per questo motivo, ha osservato, che i media dominati dalla cultura politica della Germania Occidentale ora ", si chiedono il motivo per cui la popolazione della Germania orientale hanno mantenuto l'' anacronistico 'di identità nazionale, e hanno persistito nella loro riluttanza ad accettare migliaia di clandestini da paesi musulmani ".
In questo senso, "Tedeschi ovest e tedeschi dell'est sono in molti modi persone diverse in termini di caratteristiche psicologiche e ideologiche, anche se parlano la stessa lingua."
Agenzie di stampa tedeschi stanno segnalando che il sostegno ai gruppi salafiti fondamentalisti nel paese è aumentato, indicando che ci sono almeno 10.000 aderenti alla dottrina islamica rigorosa nel paese del nord Europa.
Il Servizio Federale di Intellicence di Berlino (BND) e l'agenzia di intelligence interna, l'Ufficio Federale per la Protezione della Costituzione (BfV), stanno indicando i Paesi del Golfo che finanziano gruppi religiosi, moschee, gruppi di conversione e gli imam integralisti.
Un rapporto redatto da parte delle agenzie ha osservato che i gruppi missionari, tra cui lo sceicco Bin Eid Mohammad al-Thani Charitable Association e l'Arabia Lega Musulmana Mondiale hanno effettuato parte di una "strategia di lungo corso di esercitare un'influenza" dalle nazioni del Golfo. Il rapporto ha anche nominato il Kuwait Revival of Islamic Heritage Society (RIHS), una ONG bandito da Mosca e Washington per presunti legami con Al-Qaeda.
Il Belfast Telegraph ha citato il rapporto, dicendo che le organizzazioni citate sono "strettamente connesse con gli uffici governativi nei loro paesi d'origine."
RIHS e l'associazione Sheikh Eid hanno ovviamente negato le accuse, così come ambasciatore saudita Awwas Alawwad, che ha detto che il regno non ha "alcun legame con salafismo tedesco" e non esporta ministri o costruisce moschee.
Il rapporto è trapelata settimane dopo che Berlino vietato Die Wahre Religion (della vera religione), un gruppo che sostiene di diffondere il suo stile della religione "in una forma moderna e con l'aiuto dei nuovi media."
Dopo gli arresti in 190 sedi del Gruppo in 60 città della Germania occidentale, il ministro dell'Interno Thomas de Maiziere ha detto ai giornalisti a Berlino, "Le traduzioni del Corano vengono distribuite insieme ai messaggi di odio e di ideologie incostituzionali ... gli adolescenti vengono radicalizzati con le teorie della cospirazione". Ha aggiunto: "Noi non vogliamo terrorismo in Germania ... e non vogliamo esportare il terrorismo." E 'stato stimato che circa 850 persone hanno viaggiato in Iraq e la Siria dalla Germania per unirsi a gruppi fondamentalisti militanti come l'ISIS.
A inizio dicembre 2016 un gruppo di attivisti tedeschi chiamato XY Einzelfall ha utilizzato mezzi di comunicazione e rapporti di polizia per creare una mappa di crimini in tutta la Germania utilizzando Google Maps e quindi confrontata con un altro mappa che mostra la posizione dei centri di accoglienza della Germania.
Le due mappe hanno dimostrato un legame tra la presenza di un campo profughi e la percentuale di crimini sessuali nelle sue vicinanze.
Il lato peggiore però arriva dalla popolazione tedesca dove a causa dalla massiccia occupazione una buona percentuale di residenti tedeschi si sta preparando per andare a vivere altrove dopo l'approvazione della politica "no-borders" della cancelliera tedesca.
Secondo i calcoli di Die Welt, oltre 1,5 milioni di tedeschi, molti dei quali specialisti istruiti, hanno lasciato il paese negli ultimi dieci anni, con il deflusso di accelerazione dell'assedio degli extracomunitari facilitato dalla politica della porta aperta del Cancelliere Angela Merkel.
Nel frattempo, gli esperti hanno indicato che molti dei nuovi residenti del paese non hanno alcuna istruzione di cui parlare, e che molti extracomunitari non sono desiderosi di essere integrati nella società tedesca o nell'economia, con le condizioni sociali che li rendono facilmente inclini al crimine.
Il governo tedesco ha iniziato una campagna per costringere alcuni dei nuovi arrivati ​​a lasciare, elaborando la legislazione che costringerebbe coloro che non sono ammissibili per lo status di asilo a uscire.
Ma gli sforzi delle autorità per frenare l'immigrazione si trovano ad affrontare un successo solo minimo.
Nel mese di agosto, a capo del servizio di migrazione tedesco Frank-Juergen Weise ha detto ai media locali che altri 300.000 immigrati sono stati in grado di arrivare nel paese prima della fine dell'anno.
Gli indici di gradimento del cancelliere Merkel sono scesi ai minimi storici in relazione alla crisi degli extracomunitari, che ha portato anche a fessure all'interno la propria alleanza politica dell'Unione Democratica Cristiana / con la bavarese Unione Cristiano Sociale.
La scorsa settimana, il leader CSU Horst Seehofer ha avvertito che potrebbe non invitare la Merkel alla riunione di partito il mese prossimo del CSU, citando disaccordi con il cancelliere per quanto riguarda la politica di immigrazione.
Osservatori russi hanno detto che gli eventi sembrano degenerare in una situazione spiacevole in cui "I tedeschi sono trasformati in stranieri nel proprio paese, senza alcun miglioramento della situazione in qualsiasi punto di vista ... La triste ironia è che i tedeschi disincantati sono stati costretti a lasciare il Paese, perché la Merkel non vuole lasciare l'ufficio. Gli immigrati provenienti dalla Germania si sentono in un senso di disperazione, vedendo come il governo distrugge il proprio paese e la sua storia, con la sua politica di immigrazione suicida ".
Gli analisti hanno anche avvertito che il rapido afflusso di rifugiati provenienti da paesi musulmani sta proponendo nuovi problemi demografici e molti altri problemi.
















giovedì 15 dicembre 2016

SECONDO UN RAPPORTO DELL'INTELLIGENCE TEDESCA LE POTENZE ISLAMICHE DEL GOLFO STANNO INCREMENTANDO L'ESTREMISMO NEL PAESE


Agenzie di stampa tedeschi stanno segnalando che il sostegno ai gruppi salafiti fondamentalisti nel paese è aumentato, indicando che ci sono almeno 10.000 aderenti alla dottrina islamica rigorosa nel paese del nord Europa.
Il Servizio Federale di Intellicence di Berlino (BND) e l'agenzia di intelligence interna, l'Ufficio Federale per la Protezione della Costituzione (BfV), stanno indicando i Paesi del Golfo che finanziano gruppi religiosi, moschee, gruppi di conversione e gli imam integralisti.
Un rapporto redatto da parte delle agenzie ha osservato che i gruppi missionari, tra cui lo sceicco Bin Eid Mohammad al-Thani Charitable Association e l'Arabia Lega Musulmana Mondiale hanno effettuato parte di una "strategia di lungo corso di esercitare un'influenza" dalle nazioni del Golfo. Il rapporto ha anche nominato il Kuwait Revival of Islamic Heritage Society (RIHS), una ONG bandito da Mosca e Washington per presunti legami con Al-Qaeda.
Il Belfast Telegraph ha citato il rapporto, dicendo che le organizzazioni citate sono "strettamente connesse con gli uffici governativi nei loro paesi d'origine."
RIHS e l'associazione Sheikh Eid hanno ovviamente negato le accuse, così come ambasciatore saudita Awwas Alawwad, che ha detto che il regno non ha "alcun legame con salafismo tedesco" e non esporta ministri o costruisce moschee.
Il rapporto è trapelata settimane dopo che Berlino vietato Die Wahre Religion (della vera religione), un gruppo che sostiene di diffondere il suo stile della religione "in una forma moderna e con l'aiuto dei nuovi media."
Dopo gli arresti in 190 sedi del Gruppo in 60 città della Germania occidentale, il ministro dell'Interno Thomas de Maiziere ha detto ai giornalisti a Berlino, "Le traduzioni del Corano vengono distribuite insieme ai messaggi di odio e di ideologie incostituzionali ... gli adolescenti vengono radicalizzati con le teorie della cospirazione". Ha aggiunto: "Noi non vogliamo terrorismo in Germania ... e non vogliamo esportare il terrorismo." E 'stato stimato che circa 850 persone hanno viaggiato in Iraq e la Siria dalla Germania per unirsi a gruppi fondamentalisti militanti come l'ISIS.
La Germania è particolarmente sensibile al terrorismo interno dopo i due attacchi nel mese di luglio, tra cui un attentatore suicida che ha ucciso 15 persone quando ha fatto esplodere se stesso. Un video è stato poi scoperto del bomber, un siriano di nome Mohammed Daleel, un pegno di fedeltà all'ISIS.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612151048570938-german-intelligence-gulf-states-/

martedì 13 dicembre 2016

L'UNIONE EUROPEA HA I SUOI PROGRAMMI A PRESCINDERE DAGLI EUROPEI


L'Unione Europea ha dei programmi che devono essere rispettati, oltre a quello pubblici esistono anche quelli privati, l'UE non funziona mica in modo semplicistico come ci appare.
Uno di questi programmi è quello di aumentare il numero di abitanti nei Paesi membri, in quanto la manodopera e il numero di abitanti è in declino demografico, quindi per rendersi competitivo come blocco economico è necessario un'aumento di manodopera sul breve termine.
Il modo più rapido è quello di incentivare milioni di persone in pochi anni a venire sul suo territorio tramite autopromozione sul territorio africano e altri Paesi candidati come i Paesi est.
Condividere il termine di rifugiati e richiedenti asilo per milioni di africani che vengono in su da oltre tre anni dall'Africa su persone in buona salute e in prevalenza di sesso maschile è il modo più rapido per integrarli legalmente come cittadini europei con l'ausilio delle quote imposte dal regime di Bruxelles su tutti i 27 Paesi membri del blocco. La liberalizzazione di visti per Paesi come Turchia, Georgia e Ucraina sono un ulteriore incentivo alla demografia in più il blocco di allarga in nuovi Paesi e la popolazione membra aumenta ancora.
Dopo Renzi ora tocca a Gentilini continuare il programma di ripopolamento del blocco europeo e ciò continuerà.
Fosse salito un governo legittimo con Lega avanti nei sondaggi il programma si sarebbe bloccato.
Ma non finisce qui, il Qatar e altre potenze arabe stanno investendo ingenti somme in progetti e nella costruzione di Moschee sul territorio europeo, oltre a zone di insegnamento della religione islamica. La Germania è uno di quei Paesi con il maggiore numero di investimenti nelle banche tedesche con i Paesi arabi, oltre ad essere uno dei Paesi ad aver attirato un milione e mezzo di immigrati nel 2015.
Il governo tedesco della Merkel è uno dei più solidi in Europa, quindi con forte influenza politica su Bruxelles.
Il risultato sarà che l'Europa ha il potenziale di diventare una superpotenza grazie all'immigrazione e alla forza lavoro e anche grazie al cosiddetto "esercito europeo" di cui si sta iniziando a parlare in questi mesi. Il governo europeo inizia in queste fasi: 1) Ripopolamento dell'Europa. 2) Formazione di un'esercito europeo comune. 3) Fondazione della Repubblica d'Europa.
Congetture per molti. Ma quando si osserva la Guardia Costiera Italiana andare fin sulle acque libiche a prelevare barconi con 2.000 individui al giorno, e si sostituisce il termine prelevare con "soccorrere" e portarli ancora più lontani fino a Cagliari e in Sicilia si capisce che il regime di Bruxelles sta costruendo la sua Europa e addirittura può cambiare un governo di una domenica e per mezzo di un Presidente della Repubblica organizzare il prossimo sostituto la domenica dopo. "Da record".
Come se ce lo si aspettasse.
Intanto una stima da parte di esperti conferma questa opinione:
Quasi mezzo milione di profughi saranno impiegati in Germania in due anni,lo afferma un nuovo rapporto dagli analisti del mercato del lavoro da un istituto di ricerca tedesco.
Il rapporto, compilato dall'Istituto di Kiel per l'economia mondiale (IfW), si basa sui dati forniti dall'Agenzia federale per il lavoro.
I ricercatori stimano che circa 806.000 rifugiati saranno collocati nel mercato del lavoro entro la fine del 2018 e 410.000 di loro troveranno un posto di lavoro.
Di quelli 396.000 senza lavoro, 204.000 rifugiati saranno registrati come disoccupati e 192.000 saranno iscritti ai corsi di integrazione dell'Agenzia per l'occupazione e altri programmi.
Quasi un milione di rifugiati sono arrivati ​​in Germania l'anno scorso dopo che il cancelliere Angela Merkel ha annunciato la sua politica della porta aperta.
La maggior parte si dice sono in fuga da guerre e della povertà in Nord Africa e in Medio Oriente.


Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612131048498021-germany-employment-refugees-report/


GERMANIA: "STATO DI POLIZIA" A COLONIA PER IL CAPODANNO


Affinché i cittadini tedeschi siano condizonati dalla visione di Angela Merkel di una Germania inondata con i migranti provenienti da paesi dilaniati dalla guerra NATO, uno "stato di polizia" come atmosfera è stato organizzato per la Germania dove i cittadini festeggieranno il Capodanno sulle strade della città.
L'organo di stampa tedesca Deutsche Welle sta segnalando che la polizia tedesca ha schierato 1.500 agenti nelle strade di Colonia nella notte di Capodanno.
Le forze di polizia attueranno vari piani di sicurezza, volto a prevenire il ripetersi il Capodanno scandalo degli ultimi anni che ha visto migliaia di ragazze tedesche aggredite sessualmente da parte di gruppi di migranti.
Le aggressioni sessuali hanno portato ad una diffusa critica del cancelliere Angela Merkel e la autorita di Colonia, che hanno cercato di coprire accaduto.
Il Sindaco di Colonia. Henriette Reker ha notato:
"Dopo gli attacchi scioccanti della Vigilia di Capodanno scorso, la città ha preso le misure del caso."
"Vogliamo che la gente a sperimenti la vera Colonia: Pacifica, gioiosa - una città con un senso di comunità"
RT invece riporta:
Oltre agli agenti di polizia federali e funzionari della sicurezza della città, personale specializzato sara a disposizione per aiutare le donne e le ragazze in caso di molestie, intimidazioni, aggressioni o stupri.
Gli ufficiali indosseranno giubbotti riflettenti per rendersi ben visibili, conferma il capo della polizia Jürgen Mathies durante la presentazione del piano di sicurezza di Capodanno della città.
La città limiterà anche l'accesso alla zona immediatamente circostante la cattedrale della città, il sito di molte delle presunte aggressioni dello scorso anno, che in quel giorno sono stati segnalati a centinaia. La chiesa, la piazza adiacente, e gli edifici circostanti saranno illuminati in colori vivaci.
Borse saranno cercati, e fuochi d'artificio saranno severamente vietato nella zona transennata. I ponti che attraversano il Reno saranno bloccati fuori in certi momenti per evitare "situazioni poco chiare."
Telecamere a circuito chiuso saranno filmare la zona di fronte alla stazione ferroviaria principale, anche scena di attacchi dello scorso anno.
L'area sarà anche più illuminata del solito.
Le nuove disposizioni di sicurezza sono viste come un enorme miglioramento rispetto allo scorso anno, quando a soli 140 agenti sono stati schierati per le strade di Colonia nella notte di Capodanno, una notte che ha portato in quasi 1.200 denunce penali fatte alla polizia - circa 500 delle quali erano relative a violenza sessuale.
Mathies ha riconosciuto la violenza dello scorso anno dicendo che "quello che è successo l'anno scorso non potrà mai accadere di nuovo."

Fonte:http://theduran.com/1500-police-will-be-deployed-in-cologne-germany-to-prevent-new-years-eve-sexual-assault/

mercoledì 7 dicembre 2016

ATTIVISTI TEDESCHI DIMOSTRANO IN UNA MAPPA UNA CORRELAZIONE TRA LE AGGRESSIONI SESSUALI E I CENTRI DI EXTRACOMUNITARI

Un gruppo di attivisti tedeschi ha fatto una mappa in cui hanno cercato di dimostrare un legame tra la presenza di extracomunitari e l'ondata di violenze sessuali in Germania.

Un gruppo di attivisti tedeschi chiamato XY Einzelfall ha utilizzato mezzi di comunicazione e rapporti di polizia per creare una mappa di crimini in tutta la Germania utilizzando Google Maps e quindi confrontata con un altro mappa che mostra la posizione dei centri di accoglienza della Germania.
Le due mappe hanno dimostrato un legame tra la presenza di un campo profughi e la percentuale di crimini sessuali nelle sue vicinanze.
"A prima vista, sembra che ci sia davvero una certa correlazione: i delitti vengono commessi nei luoghi in cui sono collocati i rifugiati tuttavia, resta da vedere come tutto questo può essere trasferito alle realtà di statistiche sulla criminalità per cominciare, la polizia tedesca ha sottolineato che qui stiamo parlando di un progetto privato, di cui non abbiamo alcuna informazione dettagliata circa. Chi c'è dietro questo progetto, rimane sconosciuto. questa informazione è distribuita da blog privati ​​e le piattaforme on-line ", conferma un rappresentante della polizia.
Secondo i dati ufficiali, circa un milione di extracomunitari sono arrivati ​​in Germania solo nel 2015, con il crescente afflusso di immigrati senza documenti che conducono alle preoccupazioni circa un aumento dei tassi di criminalità. Le statistiche della polizia mostrano che nel 2015 ci sono stati 6,33 milioni di reati registrati in Germania, un aumento del 4,1 per cento rispetto al 2014.
Gli attivisti del gruppo in precedenza hanno spiegato che essi cercano di dimostrare come la politica incompetente della porta aperta del cancelliere tedesco Angela Merkel ha influenzato la sicurezza interna e ha portato a un aumento del tasso di criminalità nel paese.
"Non stiamo cercando di dire a nessuno cosa fare. Vogliamo solo che la gente inizia a fare attenzione alla enorme pericolo intorno a loro" dichiarano gli attivisti.
Le statistiche della polizia rivelano una sconcertante aumento del 158,3 per cento nel numero di non-tedeschi sospettati di aver commesso reati, tra cui i cosidetti richiedenti asilo, rispetto all'anno precedente.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612061048223427-german-police-refugee-rape/

martedì 29 novembre 2016

CENTOTRENTA ECONOMISTI CONFERMANO: TRUMP E' UN BENEFICIO


BERLINO - L'approvazione a Trump che non ti aspetti arriva dalla Germania:''Il piano di investimenti preannunciato dal nuovo presidente Usa, Donald Trump, fara' bene all'economia statunitense e contribuira' a una maggiore crescita oltreoceano''. E' questo il parere espresso dalla grande maggioranza dei 130 economisti interpellati dal tedesco Ifo in collaborazione con il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, il principale giornale della Germania. L'80% degli esperti contattati dall'istituto di ricerca congiunturale tedesco prevede, infatti, un moderato rafforzamento della crescita, il 75% circa un aumento dell'occupazione grazie alle promesse di un ammodernamento delle infrastrutture negli Usa e uno su sette si aspetta addirittura un balzo in avanti della congiuntura. Gli esperti interpellati da Ifo hanno, tuttavia, criticato due punti specifici del programma di Trump, nella fattispecie i piani a livello di politiche commerciali e fiscali: ''Limitare gli scambi e fare nuovo debito sarebbe una medicina amara'', ha commentato Niklas Potrafke, direttore della divisione di ricerca Ifo per le finanze pubbliche. Sarebbe meglio, dicono gli economisti tedeschi, se Trump puntasse su un aumento delle tasse per finanziare i piani di investimento.

Fonte.http://www.ilnord.it/i-5049_LA_FAZ_TRUMP_FARA_BENE

venerdì 4 novembre 2016

DOPO LA FRANCIA ANCHE LA GERMANIA E' COSTELLATA DI PROTESTE CONTRO LE MASSE DI EXTRACOMUNITARI


La Germania si è ora assommata alla Francia nell'enorme accumulo di guerra civile incline al nazionalismo che sta prendendo piede a seguito del peso delle masse di extracomunitari e dei recenti attacchi terroristici.
Rivolte in strada sono più volte esplose in tutta la Germania con i cittadini che si scontrano con la polizia in diverse città tedesche.
In un accumulo di ciò che potrebbe finire in una guerra civile regolare, ora la Germania mette in guardia contro una massiccia radicalizzazione definita di destra a causa della crisi portata dagli extracomunitari - come la lotta di strada e gli scontri scoppiati tra manifestanti di sinistra e destra in diverse città tedesche.
I problemi portati dagli extracomunitari ha portato anche a estremisti di destra che si stanno mobilitando in Germania, mettendo in guardia i servizi di sicurezza tedeschi BFV.
- Quello che vediamo in connessione con la crisi degli extracomunitari è che estremisti di destra si mobilitano per le strade, ma anche che la pericolosa sinistra radicale si mobilita contro di loro, dice Hans-Georg Maassen, capo della Bundesamts für Verfassungsschutz (BfV), la radio tedesca di domenica.
I gruppi estremi mostrano una maggiore disponibilità a usare la violenza, si informa.
Questo vale sia per i radicali di destra, di a sinistra, e gli islamisti.
Sabato notte, la polizia e i soldati dovevano proteggere due autobus con 100 extracomunitari che sono stati portati in un centro di accoglienza nella città di Niederau, nello stato tedesco-orientale della Sassonia. I manifestanti si sono riuniti presso il centro di accoglienza, un ex supermercato.
Manifestazioni contro i rifugiati e gli immigrati hanno radunato migliaia di persone in diverse città, nello stato nord-orientale del Meclemburgo-Pomerania Anteriore.
Anche a Lipsia, combattimenti di strada regolari tra i manifestanti di sinistra e destra sono scoppiati.
Finora quest'anno ci sono stati 22 tentativi di dare fuoco ai centri di accoglienza, tra cui centri di accoglienza che non erano ancora stati presi in uso, secondo Maassen.
A Dresda, decine di migliaia di tedeschi comuni, uomini, donne e bambini, si sono riuniti nel centro della città per protestare pacificamente questa settimana.
Le decisioni porte aperte della cancelliera Angela Merkel hanno messo in crisi lo stato tedesco

Fonte:http://thenewyorkevening.com/index.php/2016/08/03/breaking-germany-joins-france-citizens-flood-streets-massive-uprising/

mercoledì 26 ottobre 2016

GERMANIA: MIGLIAIA DI EXTRACOMUNITARI ARRIVANO, MIGLIAIA DI TEDESCHI SE NE VANNO

Oltre un milione di extracomunitari sono arrivati ​​in Germania dal Medio Oriente e Nord Africa nel 2015, e le statistiche del servizio statistico tedesco Destatis hanno confermato che 138.000 cittadini tedeschi hanno lasciato il paese in cerca di pascoli più verdi nello stesso periodo. Dai dati raccolti risulta che tutti sono semplicemente stufi dell'incompetente politica di immigrazione del governo.

Secondo i calcoli di Die Welt, oltre 1,5 milioni di tedeschi, molti dei quali specialisti istruiti, hanno lasciato il paese negli ultimi dieci anni, con il deflusso di accelerazione dell'assedio degli extracomunitari facilitato dalla politica della porta aperta del Cancelliere Angela Merkel.
Nel frattempo, gli esperti hanno indicato che molti dei nuovi residenti del paese non hanno alcuna istruzione di cui parlare, e che molti extracomunitari non sono desiderosi di essere integrati nella società tedesca o nell'economia, con le condizioni sociali che li rendono facilmente inclini al crimine.
Il governo tedesco ha iniziato una campagna per costringere alcuni dei nuovi arrivati ​​a lasciare, elaborando la legislazione che costringerebbe coloro che non sono ammissibili per lo status di asilo a uscire.
Ma gli sforzi delle autorità per frenare l'immigrazione si trovano ad affrontare un successo solo minimo.
Nel mese di agosto, a capo del servizio di migrazione tedesco Frank-Juergen Weise ha detto ai media locali che altri 300.000 immigrati sono stati in grado di arrivare nel paese prima della fine dell'anno.
Gli indici di gradimento del cancelliere Merkel sono scesi ai minimi storici in relazione alla crisi degli extracomunitari, che ha portato anche a fessure all'interno la propria alleanza politica dell'Unione Democratica Cristiana / con la bavarese Unione Cristiano Sociale.
La scorsa settimana, il leader CSU Horst Seehofer ha avvertito che potrebbe non invitare la Merkel alla riunione di partito il mese prossimo del CSU, citando disaccordi con il cancelliere per quanto riguarda la politica di immigrazione.
Osservatori russi hanno detto che gli eventi sembrano degenerare in una situazione spiacevole in cui "I tedeschi sono trasformati in stranieri nel proprio paese, senza alcun miglioramento della situazione in qualsiasi punto di vista ... La triste ironia è che i tedeschi disincantati sono stati costretti a lasciare il Paese, perché la Merkel non vuole lasciare l'ufficio. Gli immigrati provenienti dalla Germania si sentono in un senso di disperazione, vedendo come il governo distrugge il proprio paese e la sua storia, con la sua politica di immigrazione suicida ".
Gli analisti hanno anche avvertito che il rapido afflusso di rifugiati provenienti da paesi musulmani sta proponendo nuovi problemi demografici e molti altri problemi.
Secondo la statunitense Gatestone Institute, "la migrazione di massa ha - tra molti altri problemi - ha contribuito al crescente senso di insicurezza in Germania, che si trova ad affrontare un picco di reati da parte degli extracomunitari, tra cui una epidemia di stupri e aggressioni sessuali dove l'immigrazione di massa sta anche accelerando l'islamizzazione dei tedeschi. Molti tedeschi hanno perso la speranza per la futuro direzione del loro paese ".
Nel frattempo, i nuovi residenti del paese hanno fortificato le loro posizioni.
La scorsa settimana, è stato segnalato che migliaia di extracomunitari hanno preso l'Ufficio Federale della migrazione in tribunale per concedere loro un asilo qualificato, piuttosto che un pieno status di rifugiato.
All'inizio di questo mese, un profugo siriano di 18 anni ha causato una diffusa discussione sociale dopo aver scritto un editoriale in un importante settimanale tedesco, invitando coloro che non sono d'accordo con la politica dei rifugiati del governo di uscire dal paese. "Siamo rifugiati stufi negli cittadini arrabbiati (wutbürger)", ha scritto. "Noi rifugiati ... Non vogliono vivere nello stesso Paese con voi. È possibile, e penso che si dovrebbe, lasciare la Germania. E si prega di prendere Sassonia e Alternative per la Germania [AfD] con te." Nel corso degli ultimi due anni, i sostenitori della politica di immigrazione del Cancelliere Merkel si sono disperatamente difesi dicendo che era necessario, prima di tutto, dare ai rifugiati un 'senso di speranza.'
Ora, con i tedeschi frustrati stufi con la crisi dei migranti di lasciare il paese in massa, la domanda che sorge spontanea è: se le forze politiche all'interno del paese faranno una campagna di far tornare la speranza ai cittadini tedeschi.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201610261046753831-germany-immigration-uptick-migrant-caused/

lunedì 17 ottobre 2016

L'EUROPA SI PREPARA AL DOPO ANGELA MERKEL

Il cancelliere tedesco Angela Merkel festeggerà 11 anni di potere il prossimo mese, ma la probabilità di sconfitta per il suo partito nelle elezioni del prossimo anno ha spostato l'attenzione di tutti alla forma della politica europea dopo la sua partenza.

Il (CDU) partito Unione Democratica Cristiana di Angela Merkel ha subito una serie di sconfitte alle elezioni nel corso dell'ultimo anno, più di recente arrivando secondo dietro il Partito Socialdemocratico (SPD) a Berlino il mese scorso, dopo aver ricevuto il 6,7 per cento meno voti rispetto al 2011.
Le sconfitte sollevano dubbi sulla fattibilità della candidatura di Merkel per il cancelliere nelle elezioni federali della Germania il prossimo anno.
In mezzo a crescenti speculazioni, la Merkel si deve ancora dichiarare se lei si candiderà alle elezioni di nuovo.
In Project Syndicate, il Professore di Politica Economica Ashoka Mody l'ha considerata la più ampia implicazione di elezioni federali della Germania, anche se non la Merkel mantiene la sua carica di Cancelliere.
"Per ora, la Merkel mantiene il suo ruolo di de facto cancelliere europeo, semplicemente perché non c'è alternativa. Il primo ministro italiano Matteo Renzi cerca ancora la Merkel quando vuole 'flessibilità' sulle regole di bilancio.
Il primo viaggio all'estero ufficiale del primo ministro britannico Theresa May era a Berlino ", ha scritto Mody.
Tuttavia, gli utili da parte dell' AfD e altri nazionalisti, come l'UKIP del Regno Unito e il Front Nazional della Francia, sono la prova che la politica europea è cambiata, che ha implicazioni per l'integrazione europea e il ruolo considerato di primo piano della Germania nel progetto europeo. la speranza del professore è che l'Europa dia luogo ad un "nazionalismo responsabile", in cui "i governi dell'Eurozona dovranno servire i propri cittadini piuttosto che un astratto ideale europeo, e vivere secondo la disciplina delle urne e il mercato. "
Tra differenze nette oltre le regole di bilancio europee e la crisi del debito greco ", un tedesco come il Cancelliere europeo dividerebbe l'Europa in modo più distante", ha concluso Mody.
Angela Merkel è stato eletta la prima volta nel 2005 il cancelliere, e correre di nuovo per le elezioni potrebbe consentire di superare il record stabilito dal suo mentore politico Helmut Kohl, che governò la Germania 1982-1998. più longevo Cancelliere della Repubblica federale ha supervisionato la riunificazione della Germania e fu determinante per promuovere l'integrazione europea, dando alla Germania un ruolo politico ed economico chiave al centro della UE e promuovere il progetto della moneta unica Euro.
Nonostante i successi apparenti Kohl per il progetto dell'Unione Europea e la posizione della Germania al suo interno, Kohl ha subito una sconfitta umiliante, quando correva per l'ufficio per l'ultima volta nel 1998, un'esperienza che la Merkel si dice che sia desiderosa di evitare.
I sondaggi suggeriscono che la maggioranza dei tedeschi è contraria alla Merkel che soggiorni per un quarto mandato.
Secondo un sondaggio condotto dalla commissione Cicerone magazine nel mese di maggio, due mesi dopo che il CDU ha subito pesanti perdite in tre elezioni statali, il 64 per cento dei tedeschi non vogliono che Merkel rimanga Cancelliere.
Finora Merkel rimane a denti stretti circa le sue intenzioni, ma lei dovrà decidere il suo futuro entro l'inizio del mese di dicembre al più presto, scrive Rheinische Post (RP) giornale della Germania.
Uno dei motivi per la quale Merkel potrebbe correre di nuovo è la penuria di candidati nell'Unione CDU / CSU per sostituire il suo ruolo, ha notato il giornale.
I possibili candidati includono il ministro della Difesa Ursula von der Leyen, capo della Cancelleria tedesca Peter Altmaier e anche il ministro delle Finanze 74 anni, Wolfgang Schauble .
"La posizione di Her (Von der Leyen) per quanto riguarda la politica dei rifugiati è molto simile a quelli del Cancelliere. Se Merkel è percepita come troppo di sinistra per l'Unione, c'è alternativa. Peter Altmeier si parla come un possibile sostituto, ma lo stesso vale per l'avvocato brillante come al Von der Leyen. lui è così vicino al Cancelliere che in realtà non rappresenta un'alternativa, " conferma RP.
Alcuni hanno speculato circa la possibile intenzione di Horst Seehofer, il leader della Baviera del partito sorella del CDU, il CSU, di correre per il cancelliere.
Tuttavia, secondo il tedesco politologo Oskar Niedermayar, Seehofer non ha alcuna possibilità di diventare Cancelliere. "A parte la questione se Seehofer vorrebbe ... egli non ha alcuna possibilità, perché l'alleanza (CDU / CSU) certamente non sarà in grado di raggiungere la maggioranza alle prossime elezioni federali. Questo significa che ha bisogno di un partner di coalizione, e tutti i partner immaginabili non avrebbero accettato o eletto Seehofer come Cancelliere federale "ha detto Niedermayar T-online .

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201610161046381070-merkel-chancellor-europe/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog