ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Federazione Russa-Turchia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Federazione Russa-Turchia. Mostra tutti i post

martedì 10 gennaio 2017

LA TURCHIA RIFIUTA DI RIVEDERE LE SUE POSIZIONI SULLA CRIMEA





Il dialogo con la Russia favorirà la ricerca di soluzioni per la regolamentazione di numerosi conflitti, è quanto ha dichiarato il capo del Ministero degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, intervenendo alla Conferenza degli ambasciatori ad Ankara il 9 gennaio. Il ministro ha inoltre rilevato che la cooperazione con Mosca non prevede una revisione delle posizioni di Ankara sull’Ucraina e sulla Georgia.
“Sosteniamo l’integrità territoriale dell’Ucraina e della Georgia e non riconosciamo l’annessione dei territori ucraini”, ha affermato Cavusoglu, così come riporta l'agenzia Interfax.
Nel frattempo una delegazione composta da politici turchi e rappresentanti del mondo imprenditoriale del Paese si è recata in visita in Crimea. Nella fattispecie il capo della delegazione ha definito una menzogna le dichiarazioni relative alle persecuzioni nei confronti dei tatari di Crimea. “Il popolo qui ha il diritto di professare del tutto liberamente la propria fede e di parlare la propria lingua natale e i cittadini appaiono soddisfatti della loro vita”, ha precisato. Il capo della delegazione ha inoltre dichiarato che bisogna rispettare la volontà espressa dagli abitanti della Crimea al referendum del marzo 2104.
L’Ucraina ha querelato i membri della delegazione turca in visita in Crimea.

Fonte:http://it.rbth.com/mondo/2017/01/10/ankara-e-contraria-a-rivedere-la-sua-posizione-sulla-crimea_677578

martedì 8 novembre 2016

LA TURCHIA E' PRONTA A COLLABORARE CON LA RUSSIA NELLA CREAZIONE DI UNO SCUDO ANTI-MISSILE

Ankara è pronta a collaborare con tutti i Paesi interessati, inclusa la Russia, per la creazione di un sistema nazionale di difesa anti-missile. Lo ha reso noto il segretario per l’industria della difesa del Ministero della difesa turco Ismail Demir in una conderenza stampa.

"La Turchia ha intenzione di discutere con tutte le parti interessate, incluso la Russia, lo sviluppo di un proprio sistema di difesa anti-missile", ha detto Demir.
Il portavoce di Erdogan Ibrahim Kalin, facendo riferimento all'incontro tra il presidente turco e Vladimir Putin del 10 ottobre, ha affermato che Russia e Turchia stanno valutando i dettagli della cooperazione per la creazione dello scudo missilistico. Nel 2009 la Turchia aveva indetto una gara d'appalto di 4 miliardi di dollari per la fornitura delle componenti per il sistema di difesa anti-missile. Il bando è stato vinto nel 2013 dalla cinese CPMIEC e l'annuncio della vincita cinese ha creato tensioni tra Ankara e i suoi alleati della Nato. A novembre 2015 la Turchia ha ufficilmente sospeso l'appalto per la decisione di sviluppare un proprio progetto nazionale.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201611083600399-turchia-russia-scudo/

venerdì 19 agosto 2016

UN ALLEANZA RUSSIA-TURCHIA-IRAN-SIRIA POTREBBE PRENDERE FORMA

La Turchia sta prendendo in considerazione una coalizione con la Russia e l'Iran contro i terroristi in Siria. Il presidente Recep Tayyip Erdogan presto visiterà Teheran per discutere la questione. La visita è prevista anche per normalizzare i legami tra la Turchia e l'Iran, le due potenze che cercano il predominio nella regione.

La prossima settimana, Erdogan si recherà in visita a Teheran per discutere di una coalizione Russia-Turchia-Iran per combattere il terrorismo in Siria, riferisce l'Agenzia di stampa Fars.
Durante il suo recente viaggio in Russia, il presidente turco ha tenuto colloqui con il leader russo Vladimir Putin, anche sulla situazione in Siria.
All'inizio di questa settimana, la Russia ha utilizzato il campo di volo Hamadan in Iran per i suoi bombardieri strategici coinvolti nella campagna militare siriana.
Secondo il quotidiano Al-Hayat, Erdogan ha recentemente già pagato una breve visita in Iran. E 'stato anche riferito che, dopo il colpo di stato militare sventato in Turchia, Erdogan ha avuto un colloquio telefonico con Putin e poi con il Presidente iraniano Hassan Rouhani.
All'inizio di questa settimana, è stato riferito che Ankara potrebbe cambiare il suo atteggiamento verso la Siria e formare un'alleanza con la Russia e l'Iran. A sua volta, il primo ministro turco Binali Yildirim ha detto che è tempo per Ankara a normalizzare i rapporti con Damasco e risolvere la crisi siriana, in collaborazione con gli altri attori regionali.
Turchia e Iran sono i due paesi che cercano il predominio nella regione con differenze che in tal modo hanno avuto su una serie di questioni, tra cui Siria e Yemen.
La Turchia ha sostenuto una coalizione internazionale saudita e la sua campagna militare in Yemen, mentre Teheran si è opposto all'operazione.
Inoltre, l'Iran ha sostenuto il governo di Bashar Assad e la Turchia ha a lungo insistito per le dimissioni di Assad.
Una coalizione tra la Russia, la Turchia e l'Iran alla Siria è teoricamente possibile, ma difficile da lavorare in pratica, afferma Alexander Sotnichenko, esperto nelle relazioni russo-turche, ha detto.
"Una simile alleanza tra i principali attori è fondamentale per la soluzione pacifica in Medio Oriente. Allo stesso tempo, la Turchia da un lato e la Russia e l'Iran dall'altro lato ancora supportano diverse parti del conflitto siriano. I recenti sviluppi in Aleppo mostrano che Ankara sta ancora sostenendo i terroristi " riferisce Sotnichenko al giornale on-line russo Vzglyad .
Tuttavia, nel momento in cui la Turchia ha problemi con l'Occidente, Erdogan capisce che ha bisogno di buone relazioni con la Russia e l'Iran. Nel corso della visita in Iran, Erdogan cercherà di rafforzare le sue posizioni nei colloqui con Mosca, ha suggerito l'esperto.
Allo stesso tempo, è prematuro dire che Erdogan potrebbe rompere con NATO.
"La NATO è un'alleanza militare e tecnologica profondamente integrato. A sua volta, Mosca non è in grado di fornire il livello simile di partnership per la Turchia", ha detto.
Stanislav Tarasov, capo del Medio Oriente-Caucaso think tank, ha sottolineato che l'Occidente vuole ora lasciare la Turchia da sola con gravi sfide, tra cui il tentativo di colpo di stato e crisi dei rifugiati.
"Non è una sorpresa che Erdogan è alla ricerca di partner in Russia e l'Iran", ha detto.
Tarasov ha anche sottolineato che nonostante le numerose tensioni tra Ankara e Teheran hanno una posizione comune sul problema curdo.
L'idea è quella di preservare l'integrità territoriale della Turchia e l'Iran. Attualmente, il problema curdo è una delle questioni più importanti per Ankara. Al fine di risolvere il problema, Erdogan potrebbe girare a Teheran.
Tarasov presume inoltre che Erdogan potrebbe facilmente abbandonare i legami con Daesh e terminerà il supporto per gruppi mercenari in Siria.
"L'attuale situazione interna in Turchia sta minacciando il potere di Erdogan. Il presidente turco andrà in tutte le lunghezze per rimanere al potere", ha concluso l'analista.


Fonte:http://sputniknews.com/middleeast/20160818/1044403105/russia-turkey-iran-syria.html

martedì 9 agosto 2016

A SAN PIETROBURGO INIZIA L'INCONTRO PUTIN-ERDOGAN


Erdogan ribadisce le relazioni tra due paesi si muovono in direzione positiva.
L'incontro tra i presidenti di Russia e Turchia ha avuto inizio a San Pietroburgo, riferisce l'agenzia RBC.
"Le relazioni tra i nostri paesi hanno raggiunto un alto livello senza precedenti" ha confermato Vladimir Putin, riferendosi a Erdogan come 'caro'.
Putin ha ricordato che le relazioni tra Mosca e Ankara sono "affondate ad un livello molto basso e degradato" dopo l'abbattimento del russo Su-24 nel novembre 2015, portato giù dai militari turchi.
Il presidente russo ha aggiunto che la visita di Erdogan indica che "tutti noi vogliamo il dialogo, la ripresa delle relazioni tra la Turchia e la Russia".
Putin ha anche detto che i leader parleranno oggi in un formato stretto e largo per discutere di relazioni commerciali ed economiche e la lotta al terrorismo.

Fonte:http://112.international/politics/putin-russia-turkey-relations-reach-unprecedentedly-high-level-8226.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog