ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Federazione Russa-Finlandia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Federazione Russa-Finlandia. Mostra tutti i post

mercoledì 21 dicembre 2016

PROFESSORE FINLANDESE PROPONE UN'ALLEANZA TRA LA POTENZA NORDICA E LA FEDERAZIONE RUSSA


Con grande stupore dei suoi colleghi finlandesi, Alpo Juntunen, professore onorario presso la National Defense University finlandese, ha sostenuto la creazione di un'alleanza militare con il grande vicino orientale della Finlandia in mezzo a un dibattito della NATO che ha spezzato il paese nordico.
"Una soluzione davvero pratica per il nostro problema di sicurezza sarebbe una alleanza di difesa con la Russia", ha detto Juntunen, come citato dal quotidiano finlandese Aamulehti .
Juntunen specificamente ha dissuaso i suoi connazionali di unirsi alla NATO e in particolare ha messo in guardia contro quella che ha definito "la via estone."
"L'UE non è una potenza militare, la NATO metterebbe in pericolo solo la sua posizione nei piccoli Stati baltici", ha detto Juntunen, chiamando l'esempio Baltico "allarmante".
Secondo Juntunen, la crisi ucraina e la riunificazione della Crimea con la Russia ha innescato un periodo di scontro tra la Russia e l'Occidente.
Se questo confronto degenera in una guerra in piena regola, la Finlandia sarebbe rimasta sola-
Oggi, anche vicina la Svezia, l'unico paese non allineato Nordico oltre la Finlandia, è pronto solo per "una stretta cooperazione militare", ma opta per alleanze a tutti gli effetti.
Un'alleanza militare con la Russia, che, secondo Juntunen, dovrebbe essere redatta con cura, nel rispetto degli interessi di entrambi i paesi e del diritto internazionale, permetterebbe ai finlandesi di mantenere la loro neutralità cara, paradossale come può sembrare.
Juntunen ha continuato a chiamare il "più importante vicino di casa" della Russia la Finlandia e ha sottolineato che Helsinki non deve in nessun caso stare in piedi contro Mosca.
Mentre atteggiamento dei finlandesi verso la Russia è ancora un po 'influenzato dalla Guerra d'Inverno (1939-1940) e la perdita di Carelia, Juntunen ha sostenuto che le altre, le esperienze più positive non devono essere dimenticate. S
econdo il professore finlandese, la vita di Finlandia come parte dell'Impero Russo nel 1800 è stata caratterizzata da pace e sviluppo a lungo termine.
"Quando la Finlandia ha fatto parte della Svezia [1300-1809], il nostro paese è stato in una battaglia senza fine, mentre alla Finlandia come un granducato dell'impero russo [1809-1917] è stata garantita la sicurezza", ha detto Juntunen.
Juntunen ha illustrato le analogie al dopoguerra. Dopo la seconda guerra mondiale, il presidente finlandese Juho Kusti Paasikivi ha formulato una politica di co-esistenza segnata dalla necessità di mantenere un rapporto buono e di fiducia con l'Unione Sovietica.
Nei decenni successivi, questa politica, conosciuta come la "Paasikivi-Kekkonen Line" o "finlandizzazione" è stata confermata dal suo successore Urho Kekkonen.
Anche se a volte ha portato a problemi come l'auto-censura, ha permesso alla Finlandia di rimanere indipendente.
Juntunen ha riconosciuto che la politica è stata sottoposta a denigrare critiche nei giorni post-sovietici.
Dopo il crollo dell'URSS, la Finlandia sembra aver dimenticato le realtà geopolitiche, la storia, così come il fatto che si condivide un confine lungo 1.300 chilometri con la Russia, ha spiegato Juntunen.
Juntunen è un dottorato di ricerca, professore emerito presso la National Defense University e professore associato presso l'Università di Helsinki e Joensuu.
Egli è l'autore di una serie di ricerche sulla Russia a tema e libri, tra i quali "East o le opzioni Pccidentali della Russia" (2003) e "Il ritorno dell'Impero" (2012).
Finora, nessun politico finlandese ha commentato la proposta di Juntunen, poiché si tratta di questioni politicamente cariche.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612211048820732-finnish-professor-alliance-russia/

mercoledì 15 giugno 2016

LA FINLANDIA PREPARA LA GUARIGIONE DELL'ECONOMIA RUSSA

Nonostante rapido declino degli ultimi anni, l'economia russa sta iniziando a crescere di nuovo. Questo trend positivo è accolto con particolare favore in Finlandia, una nazione nordica, che tradizionalmente ha avuto forti legami economici con la Russia ed è stato pesantemente colpito dalla crisi economica, aggravata dalle sanzioni anti-russi.

La crescita è già visibile in alcuni dei settori industriali della Russia, è la stima spettacolare per Illka ​​Korhonen la Banca di Finlandia.
Secondo Korhonen, l'economia russa ha raggiunto il suo punto di svolta e sta cominciando a recuperare.
Inoltre, la produzione russa è sempre più competitiva in relazione a un certo numero di prodotti importati, a causa del rublo indebolito.
L'economia russa ha rallentato nel 2008-2009 il PIL della nazione si è ridotto del 10 per cento, ha sottolineato Korhonen, secondo il broadcaster nazionale finlandese Yle.
Sorprendentemente, il recupero è stato veloce e in circa quattro anni la Russia è stata di nuovo al suo livello pre-2008.
Al contrario, la Finlandia sta ancora lottando per raggiungere il livello pre-2008 in termini di PIL.
Korhonen ha attribuito questo livello di adattamento alle variazioni del prezzo del petrolio. Nel luglio 2008, il prezzo ha raggiunto quasi 150 dollari al barile, per poi sprofondare a circa 30 dollari al barile nel gennaio 2009.
Alcuni di due o tre anni più tardi, siamo stati ancora una volta di nuovo a 100 dollari.
L'industria manifatturiera della Russia è in via di guarigione.
Secondo Korhonen, la crescita sta iniziando a mostrarsi sopra tutti i rami che sono in competizione con l'esportazione all'estero, la produzione di prodotti chimici, fertilizzanti, prodotti farmaceutici e apparecchi meccanici.
Anche se i vari settori della produzione industriale si differenziano notevolmente nel livello di sviluppo, la crescita futura è attribuita sia alla crescita industriale e la produzione di petrolio e gas.
Inoltre, sia gli affari e l'industria hanno tratto grandi benefici dalle fluttuazioni del tasso del rublo, che consente una maggiore regolazione economica.
"Il notevole indebolimento del rublo di competitività ha aiutato molte aziende russe e le industrie a migliorare", ha detto Korhonen.
Negli ultimi tre anni, l'esportazione della Finlandia si è ridotto di oltre 3 miliardi di euro, che è il motivo per cui Helsinki è euforica alla notizia della ripresa economica della Russia.
Un altro motivo per la Finlandia per tenere d'occhio lo sviluppo dell'economia russa è la forte dipendenza del settore turistico del paese da parte dei vacanzieri russi.
Le sanzioni economiche occidentali insieme con l'indebolimento del rublo hanno portato a un calo marcato nel numero dei turisti russi.
Nel 2015, i ricavi della Finlandia a causa del turismo russo sono diminuiti di 366 milioni di euro (corrispondenti a 38,4 per cento) rispetto al 2014.
Secondo le previsioni di Korhonen, i russi torneranno a Helsinki, Lappeenranta e Imatra, non appena il rublo si rafforza.
Infine, Korhonen ha lamentato il livello ancora lento degli investimenti nell'economia russa, ma ha sottolineato che la Finlandia è stata e rimane tra i primi dieci investitori russi.
"Le aziende finlandesi sono entrati nel mercato russo con coraggio, e molte hanno avuto molto successo", ha detto.


Fonte:http://sputniknews.com/business/20160614/1041313177/russia-economy-finland-tourism.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog