ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Cotopaxi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cotopaxi. Mostra tutti i post

venerdì 2 ottobre 2015

ECUADOR: L'AUMENTO DELL'ENERGIA TERMICA STA FACENDO RITIRARE LA CAPPA DI GHIACCIO SULLA CIMA DEL COTOPAXI


Le osservazioni e le misurazioni indicano che lo scioglimento termico dei ghiacciai è accelerato dopo l'ultimo controllo.
Due parametri si combinano per spiegare questo fenomeno: l'arrivo in superficie di masse liquide riscaldate (acqua o magma) in relazione al corpo magmatico a seguito, e la diminuzione del albedo dovuto alla cenere che ricopre la parte superiore dello strato di ghiaccio assorbendo il calore visto il colore scuro.

La panoramica ha mostrato cambiamenti nel cratere, dove il flusso termico di gas arriva da diverse centinaia di metri di profondità.
La reale temperatura massima delle parti superiori del pennacchio di gas è stata misurata a 157.7 ° C
Anomalie termiche sono segnalati in diverse aree di ghiacciai, spesso associati ad una nuova attività fumerolica.
I fianchi orientali superiori sono rivestiti con materiale più scuro, seguendo il loro distacco dai bordi del cratere, dove il ghiacciaio si sta ritirando.


Fonte:http://www.earth-of-fire.com/2015/10/update-on-the-eruption-of-cotopaxi-and-the-icelandic-jokulhlaup.html

martedì 15 settembre 2015

ECUADOR: INTENSA FASE ERUTTIVA DI TUNGURAHUA, COTOPAXI

In Ecuador, le emissioni di cenere del vulcano Tungurahua, sono aumentate fino a 2.000 metri sopra il cratere; cadute di cenere, sottile e nera, sono riportati su Choglontus, El Manzano e nei pressi di Guaranda. La sismicità è caratterizzata da un forte tremore durato almeno tre ore, e da 56 terremoti.
Le emissioni di Cotopaxi sono stati misurati a fino a 1.500 metri sopra il cratere in direzione ovest.
Le emissioni di anidride solforosa sono circa di 2.389 tonnellate / giorno.

Fonte:http://www.earth-of-fire.com/2015/09/activite-au-piton-de-la-fournaise-au-cotopaxi-au-tungurahua-et-souvenir-du-debut-de-l-eruption-de-85-au-nevado-del-ruiz.html

giovedì 10 settembre 2015

ECUADOR: IL VULCANO COTOPAXI SI STABILIZZA MA LE TEMPERATURE DEL SUO CRATERE AUMENTANO


L'attività del vulcano continua, ma è stata meno intensa nei giorni scorsi.
Venti da deboli a moderate esplosioni intermittenti producono pennacchi di cenere che variano in altezza da poche centinaia a 1000 metri.
La cenere è stata analizzata in un laboratorio belga e apparentemente consiste solo di frammentate rocce più antiche dal condotto superiore.
Durante una ricognizione aerea, il 3 settembre, il personale IGEPN ha osservato che la temperatura del pennacchio di cenere è aumentata del 33% rispetto ad una misura precedente dal 26 agosto.
Nuovi punti caldi sono apparsi sul fianco superiore del vulcano pure.
Una possibile (ma non necessario) interpretazione potrebbe essere che la quantità del volume magma all'interno del vulcano è in aumento.
D'altra parte, l'attività sismica, anche se ancora elevata, è diminuito e non ha mostrato una chiara tendenza nel diventare meno profonda.
L'aumento osservato della temperatura potrebbe anche riflettere l'effetto di erosione termica aumentando l'attività idrotermale (riscaldata fluidi nella parte superiore dell'edificio circolante), senza movimenti reali del magma.


Fonte:http://www.volcanodiscovery.com/it/cotopaxi/activity/aug2015-eruption.html

mercoledì 26 agosto 2015

ECUADOR: NUOVO AUMENTO DELL'ATTIVITA' DEL VULCANO COTOPAXI


L'Instituto Geofisico ha riferito che l'emissione di cenere quasi continua è iniziata la notte del 22 agosto con un aumento della sismicità, e proseguita oltre 18 ore ~ ​​2 mm di marrone cenere erano accumulati.
Ieri un graduale aumento sismicità ha indicato elevati livelli di disturbo all'interno del vulcano.
L'emissione di cenere il 24 non ha superato 1 km sopra il cratere e la cenere è stato disperso a ovest.
Le immagini qui sotto sono state scattate dal vulcanologo P. Mothes di IGEPN il 23 agosto.


Fonte:http://earthquake-report.com/2015/04/02/volcano-news-by-volcanologist-janine-krippner/

lunedì 17 agosto 2015

ECUADOR: IL COTOPAXI HA COMINCIATO A ERUTTARE


Il Cotopaxi è un vulcano delle Ande che si trova nell'Ecuador.
Raggiunge un'altitudine di 5.872 m e si trova a 50 km sud-est della capitale Quito.
È la seconda montagna per altezza dell'Ecuador dopo il Chimborazo (6.310 m) e il terzo più alto vulcano del mondo, dopo il Sabancaya (5.985 m, Perù) e l'Ojos del Salado (6.893 m, Cile)
Si tratta di uno stratovulcano ed ha la forma di un cono perfetto di più di 3000 m di altezza misurati dalla sua base.
Il cratere alla sommità misura circa 700 m di diametro e la base del cono è larga circa 23 km.
Si contano più di 50 eruzioni del vulcano a partire dal 1738 ed è circondato da numerose vallate costituite dalle possenti lahar ("colate di fango").
Le eruzioni costituiscono tuttora un rischio per la popolazione locale, i loro insediamenti e i loro campi; la città di Latacunga è stata distrutta almeno due volte nel corso della sua storia. Le maggiori eruzioni in tempi storici sono avvenute nel 1744, nel 1768 e in particolare nel 1877, quando flussi piroclastici scesero da tutti i lati del vulcano e con lahars che giunsero ad oltre 100 km di distanza, fino all'oceano Pacifico e alla parte occidentale del bacino del Rio delle Amazzoni.
L'attività più recente riguarda un aumento delle emissioni di vapore, che ha comportato il fondersi del manto nevoso in alcuni punti, e piccoli terremoti nel 1975 e nel 1976.
Dalle immagini che giungono dal paese sudamericano, enormi nubi di cenere e gas si sono alzati dalla sommità della montagna, raggiungendo i 5 chilometri di altezza.
La fuoriuscita di lava, metterebbe nel contempo rischio i ghiacciai presente sulla sua sommità, che ricordiamo raggiunge i 5872m di altezza, creando pericoloso colate di fango e detriti.
Diverse esplosioni di cenere e gas si sono registrate nelle ultime ore, una delle quali ha rilasciato una colonna di fumo di circa cinque chilometri e si teme una colata di detriti e fango.


Degno di ricordare, che in linea equatoriale pochi mesi fa un altro vulcano si è risvegliato nelle Isole Galapagos, verso ovest dell'Ecuador.


Il vulcano Wolf, connesso ad un'area di intensa attività vulcanica che contruibuisce a riscaldare le acque oceaniche dal fondale generando la corrente calda meglio nota come El Nino.
Nel frattempo da quanto si apprende dall'eruzione in Ecuador, la fase eruttiva del vulcano Cotopaxi è appena cominciata.

Il IGEPN segnala la discesa di flussi piroclastici sul fianco meridionale del vulcano, visibili in webcam alle 24:41 UTC 15.08.UTC.

A seguito della firma da parte del Presidente Corea è stato emesso un decreto che dichiara lo stato di emergenza, presumibilmente dopo l'annuncio che i flussi piroclastici possono causare glaciali lahar a seguito dello scioglimento della spessa coltre glaciale che circonda il cratere.

Fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Cotopaxi
http://www.earth-of-fire.com/

venerdì 14 agosto 2015

ECUADOR: SEGNALATE DUE ESPLOSIONI FREATICHE SUL COTOPAXI


L'imponente vulcano Cotopaxi in Ecuador si è risvegliato con due piccole esplosioni segnalate e cenere piovuta sulla parte meridionale della vicina capitale dell'altopiano Quito.
Il vulcano attivo più alto del paese andino ha mostrato segni di attività da aprile, e l'Istituto di geofisica dell'Ecuador ha detto che le esplosioni sono state relativamente piccole.
Il vulcano non è in eruzione, l'Istituto ha sottolineato.
Tuttavia, le autorità stanno monitorando l'attività e l'Istituto ha emesso un avviso.
"Raccomandiamo gli alpinisti di prendere precauzioni intorno al cratere, data la possibilità di esplosioni che rilasciano rocce o emissioni energetiche di vapori e gas vulcanici che potrebbero essere dannosi", si legge in un comunicato.
Il Ministero dell'Ambiente ha chiuso il Parco Nazionale del Cotopaxi per precauzione.
Il vulcano si trova a circa 50 km (31 miglia) a sud di Quito e il suo cono simmetrico innevato, che sale a quasi 6.000 metri (19.685 piedi), è visibile dalla capitale in una giornata limpida.

Immagini sui social media hanno mostrato auto e strade vicino al vulcano coperte da un leggero strato di cenere.
L'ultima eruzione è avvenuta nel 1940.
Esplosioni minori del venerdì si sono svolte alle 4:02 (ET 0502) e 04:07 ora locale, secondo l'Istituto Geofisico.


Fontehttp://www.businessinsider.com/r-ecuadors-massive-cotopaxi-volcano-stirs-two-small-explosions-reported-2015-8?IR=T

giovedì 18 giugno 2015

ECUADOR: SEGNALI DI RISVEGLIO DAL VULCANO COTOPAXI


Il Cotopaxi è un vulcano delle Ande che si trova nell'Ecuador.
Raggiunge un'altitudine di 5.872 m s.l.m. e si trova a 50 km sud-est della capitale Quito. È il secondo più alto vulcano dell'Ecuador dopo il Chimborazo (6.310 m) e il terzo più alto vulcano del mondo, dopo il Sabancaya (5.985 m, Perù) e l'Ojos del Salado (6.893 m, Cile)
Si tratta di uno stratovulcano ed ha la forma di un cono perfetto di più di 3000 m di altezza misurati dalla sua base. Il cratere alla sommità misura circa 700 m di diametro e la base del cono è larga circa 23 km.
Il suo nome significa "Collo della Luna" nella locale lingua quechua e la luna sembra in effetti posarsi sopra il cono del vulcano, dando l'impressione che il Cotopaxi sia il suo collo.
Si contano più di 50 eruzioni del vulcano a partire dal 1738 ed è circondato da numerose vallate costituite dalle possenti lahar ("colate di fango"). Le eruzioni costituiscono tuttora un rischio per la popolazione locale, i loro insediamenti e i loro campi; la città di Latacunga è stata distrutta almeno due volte nel corso della sua storia. Le maggiori eruzioni in tempi storici sono avvenute nel 1744, nel 1768 e in particolare nel 1877, quando flussi piroclastici scesero da tutti i lati del vulcano e con lahars che giunsero ad oltre 100 km di distanza, fino all'oceano Pacifico e alla parte occidentale del bacino del Rio delle Amazzoni. Un'altra notevole eruzione ebbe luogo tra il 1903 e il 1904 e forse attività minori nel 1942. L'attività più recente riguarda un aumento delle emissioni di vapore, che ha comportato il fondersi del manto nevoso in alcuni punti, e piccoli terremoti nel 1975 e nel 1976.
L'Istituto di geofisica (IG) ha detto che il Cotopaxi presenterà un improvvisa o prematura eruzione, mentre il livello del bianco di allerta rimane al suo posto.
"Questo scenario è probabile, date le condizioni di controllo che abbiamo ora", ha detto Mario Ruiz, rappresentante del IG, in modo che l'ente ha stimato la probabilità che il ritmo di attività continui nelle prossime settimane, ha aggiunto.
Domenica 14 giugno, il vulcano Cotopaxi ha cominciato ad emettere intense nubi di vapore, che sono stati osservate in diversi siti nel sud-est della regione della capitale ecuadoriana.
Le prime emissioni hanno raggiunto una altezza di 500 metri sopra il cratere, seguite da altre che hanno raggiunto un chilometro sopra il cratere.

E' chiaro che il calore emesso dal magma sotto la sommità del cratere sta cominciando a riscaldare la superficie facendo evaporare l'acqua e la neve presenti.
Come indicato nella relazione speciale, l'attività sismica del vulcano è aumentata rispetto al livello di base che si è stabilito dal 1986.
L'aumento è stato molto evidente da metà-maggio, ha aumentato il 4 giugno, quando si sono manifestati segni abbondanti di tremore.
Nel Cotopaxi, la durata del tremore è stata da 10 a 15 minuti.

Sull' inclinometro VC1 (lato nord) c'è un cambiamento nell'asse radiale e l'asse tangenziale, circa 100 microradianti negli ultimi 20 giorni, indicando una leggera inflazione del lato NE.
Nella inclinometro del rifugio, nessun cambiamento significativo o modifiche sono osservate.
Sul GPS specifico, movimento verticale inferiore a 4 cm è stato osservato.
Datata al 10 giugno è stata osservata una emissione pulsante di gas con basso livello di energia, dalle bocchette preesistenti sul vulcano.
Queste relazioni sono state confermate dal personale rifugio.
Lo staff del Parco Nazionale del Cotopaxi ha riportato un aumento del flusso d'acqua in alcuni fiumi sul fianco nord-orientale del vulcano.
E' chiaro che il vulcano sta per risvegliarsi.

Fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Cotopaxi
http://volcansvanuatueruptionsgb.blogspot.it/2015/06/18062015-sinabung-misti-cotopaxi.html
http://volcansvanuatueruptionsgb.blogspot.it/2015/06/14062015-sinabung-cotopaxi.html

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog