ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Corea del Sud. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Corea del Sud. Mostra tutti i post

martedì 11 aprile 2017

LA REPUBBLICA CINESE E LA COREA DEL SUD POTREBBERO ATTACCARE LA COREA DEL NORD


La Corea del Nord sta giurando contrasto duro per eventuali mosse militari che potrebbero seguire la mossa degli Stati Uniti di inviare la portaerei USS Carl Vinson e il suo gruppo di battaglia nelle acque al largo della penisola coreana.
La dichiarazione da Pyongyang si presenta quando le tensioni nella penisola divisa sono elevate a causa della Corea del Sud e Stati Uniti che aumentano le esercitazioni militari.
Pyongyang vede le manovre annuali come una prova generale per l'invasione, mentre i lanci missilistici del Nord violano le risoluzioni dell'ONU.
"Noi riterremo gli Stati Uniti interamente responsabili per le conseguenze catastrofiche che comportano con le loro azioni oltraggiose", afferma il Central News Agency.
La dichiarazione arriva subito dopo che il segretario di Stato ha detto Rex Tillerson che gli attacchi missilistici degli Stati Uniti nei confronti di una base aerea siriana in rappresaglia per un attacco di un'arma chimica è un messaggio per ogni nazione che opera al di fuori delle norme internazionali.
Lui non ha specificato la Corea del Nord, ma il contesto era abbastanza chiaro.
"In caso di violazione degli accordi internazionali, se non si riesce a vivere gli impegni, si diventa una minaccia per gli altri, ad un certo punto una risposta è probabilmente da intraprendere", ha detto Tillerson alla ABC "This Week".
Il Nord ha a lungo sostenuto che gli Stati Uniti stanno preparando una sorta di aggressione contro di essa e giustifica le sue armi nucleari come di natura difensiva.
"Questo va a dimostrare che le mosse sconsiderate degli Stati Uniti per invadere la Corea del Nord hanno raggiunto una seria fase del suo piano d'azione", ha detto la dichiarazione del Nord. "Se gli Stati Uniti osano optare per un'azione militare, chiedono a gran voce 'attacco preventivo' e 'la rimozione della sede,' la Corea del Nord è pronta a reagire a qualsiasi modalità di una guerra desiderata dagli Stati Uniti."
Le navi della marina militare sono una presenza comune nella regione coreana e sono in parte una dimostrazione di forza.
Il Pentagono ha detto che un vettore gruppo d'attacco della Marina si stava muovendo verso il Pacifico occidentale per fornire più di una presenza fisica nella regione.
Dopo che un inviato cinese è arrivato in Corea del Sud, le due parti hanno riferito di aver raggiunto un accordo per prendere "un'azione forte" contro la Corea del Nord se i test nucleari e balistici continuano, secondo VOA News .
Joel Witt, co-fondatore di 38 Nord , un sito web che riunisce esperti sulla Corea del Nord, ha detto a Business Insider che il progresso nucleare e balistico del paese è apparso aumentare rapidamente nel corso dell'ultimo anno, con il programma che raggiunge il punto in cui ha bisogno di testare.
Ma con ogni test, la Corea del Nord si avvicina al suo obiettivo di creare un missile balistico intercontinentale in grado di minacciare la terraferma degli Stati Uniti.
L'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato chiaro che avrebbe intrapreso un'azione militare se necessario per evitare questo.
Trump, in un'intervista al Financial Times prima del suo incontro la scorsa settimana con il presidente cinese Xi Jinping ha detto che "se la Cina non ha intenzione di risolvere la Corea del Nord, lo faremo noi."
Resta da vedere se la Corea del Sud e la Cina hanno visione di un comportamento inaccettabile che corrisponde agli Stati Uniti', quando gli Stati Uniti hanno segnalato una crescente impazienza con l'atteggiamento nucleare del governo di Kim.
Ora, con la portaerei e il gruppo USS Carl Vinson reindirizzato alla penisola coreana, la Corea del Sud e i diplomatici cinesi sembrano aver colpito un accordo sulla gestione della minaccia nordcoreana missilistica che non comporta un attacco degli Stati Uniti.
La Corea del Nord ha reagito alla diffusione del Vinson definendolo un "atto oltraggioso" e dicendo che è "sono pronti a reagire a qualsiasi modalità di una guerra desiderata dagli Stati Uniti."
Mentre gli Stati Uniti certamente inviato hanno un messaggio con una recente salva di 59 missili da crociera su una base aerea siriana, si trova ad affrontare opzioni di gran lunga più limitate nel colpire la Corea del Nord, a causa di lanciamissili nucleari e una convenzionale miriade di massiccia serie di artiglieria che potrebbe effettivamente livellare Seoul, la capitale di 10 milioni di persone della Corea del Sud.

Fonti:
http://www.businessinsider.com/north-korea-threatens-war-after-trump-deploys-navy-strike-group-2017-4
http://www.businessinsider.com/south-korea-china-agreement-north-korea-2017-4

martedì 7 marzo 2017

IL SISTEMA MISSILISTICO THAAD E' ARRIVATO IN COREA INDIPENDENTEMENTE DAI MISSILI NORD COREANI


La Casa Bianca ha fatto riferimento alla "diffusione di THAAD" seguendo i nuovi missili lanciati da Pyongyang il 6 marzo.
Eppure le componenti THAAD sono arrivate ​​in Corea, la sera del 6 marzo, a prescindere dalle dichiarazioni della Casa Bianca.
Ne consegue che il dispiegamento di THAAD è coerente con un ordine del giorno stabilito dal militare coreano e americano e non è dipendente dai della Corea del Nord.
Il 7 marzo un portavoce delle forze Usa in Corea del Sud ha riferito per telefono che l'arrivo di elementi THAAD alla Osan Air Base in provincia di Gyeonggi, non è legata alla dichiarazione dalla Casa Bianca.
"E 'stato solo un passo nel processo di distribuzione di sistemi di difesa missilistica in conformità con l'accordo tra la Corea e gli Stati Uniti", ha osservato il portavoce.
Per motivi di sicurezza, non ha voluto dire a che ora gli elementi del sistema sono arrivati, dove sono stati depositati, quali erano questi e quando saranno trasportati fino alla destinazione finale.
"Non posso dire altro se non che gli elementi THAAD sono arrivati ​​a Osan la notte scorsa", ha tagliato corto.
"La consegna del THAAD non è legato alla situazione politica attuale, è parte di un piano elaborato dalle parti. Né la Casa Bianca né la Presidenza della Repubblica di Corea hanno a che fare con essa ", ha detto l'ufficiale.
Tuttavia, è innegabile che la consegna potrebbe essere fatta da una base vicino alla penisola coreana.
La Cina ha fortemente protestato contro il dispiegamento degli Stati Uniti del sistema missilistico THAAD in Corea del Sud, promettendo di fare tutto il necessario per difendere i propri interessi di sicurezza.
"Ci opponiamo con forza al dispiegamento del sistema missilistico THAAD degli Stati Uniti in Corea del Sud. La Cina risolutamente prende le misure necessarie per difendere i propri interessi di sicurezza. Gli Stati Uniti e la Corea del Sud subiranno tutte le conseguenze ", ha avvertito Geng Shyang, portavoce del ministero degli Esteri cinese, nel corso di una conferenza stampa.
Egli ha invitato le parti a interrompere la distribuzione e "non prendere questa strada sbagliata."
Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto durante un incontro con il suo omologo sudcoreano Yun Byung-se a margine della Conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera, che è necessario abbandonare la politica immobiliare della presenza militare nella regione. Il ministro russo ha particolare menzionato la necessità di risolvere la situazione, favorendo mezzi politici e diplomatici.

Fonte:https://fr.sputniknews.com/international/201703071030361651-thaad-plan-militaires-declarations-maison-blanche/

giovedì 10 novembre 2016

L'ELEZIONE DI DONALD TRUMP SPINGERA' L'IMPERO DEL SOL LEVANTE E LA REPUBBLICA DI COREA A PRODURRE UN PROPRIO ARSENALE NUCLEARE

L'elezione di Donald Trump, nuovo presidente degli USA, aumenta notevolmente le probabilità del Giappone di ottenere armi nucleari, dicono gli esperti.

Se la prima strategia di sicurezza della Repubblica di Corea è basata sullo stare sotto l'ombrello nucleare americano, con l'ottenimento di una propria arma nucleare, la Corea del Sud potrebbe uscire da questa dipendenza e provvedere autonomamente alla propria sicurezza. L' unione americano-coreana diventerà sbilanciata, ritiene il capo del Dipartimento della strategia di unificazione dell'Istituto Sejong, Chang Cheong.
"Per la Corea del Sud è necessario iniziare a sviluppare piani in caso di grandi cambiamenti in materia di sicurezza nel Nord-Est asiatico, piani che possono essere messi in atto nell'epoca di Trump" ha detto l'esperto a Sputnik. "Se Trump sarà aperto al dialogo per la concessione a Corea del Sud e Giappone di armi nucleari, potrebbe accadere che, per frenare la crescita nucleare potenziale della Corea del Nord, la Corea del Sud potrà, con il consenso americano, iniziare a muoversi per lo sviluppo di una propria arma nucleare" ritiene Chung. "Al fine di costruire un rapporto con gli americani, per rafforzare le nostre capacità di auto-difesa del Paese, è necessario cambiare non solo il Primo ministro, ora coinvolto nello scandalo dei "consiglieri segreti", ma anche tutte le persone responsabili per la diplomazia, la sicurezza e l'intelligence. È il momento di rivedere completamente la nostra strategia in questi settori" ha detto Chung.

Leggi tutto: https://it.sputniknews.com/mondo/201611103610575-armanucleare-coreadelsud-trump/

venerdì 14 ottobre 2016

LA COREA DEL NORD DESCRIVE I PIANI DI ATTACCO DELLA COREA DEL SUD COME "UN PRELUDIO ALL'AUTODISTRUZIONE"


La Corea del Nord ha risposto alle esercitazioni navali della Corea del Sud degli Stati Uniti, di questa settimana, il presidente nordcoreano Kim Jong-un, li ha definiti una "grave provocazione" che sta spingendo la penisola verso la crisi.
Il quotidiano del Partito dei Lavoratori della Corea del Nord, Rodong Sinmun ha chiarito che un "attacco preventivo sulla Corea del Nord è un preludio di auto-distruzione".
"L'obiettivo principale della [Corea del Sud] Park Geun-hye un traditore della fazione con gli Stati Uniti è di essere dotati di una capacità di sistema di attacco preventivo che può colpire la Corea del Nord al fine di fomentare una guerra" ha dichiarato il giornalista.
L'inclusione della USS Ronald Reagan, un supercarrier a propulsione nucleare classe Nimitz con sede in Giappone, tra le decine di imbarcazioni militari che stanno partecipando alle esercitazioni dimostra la gravità della potenza di fuoco americana pronta a sostenere la Corea del Sud.
Pyongyang ha riferito che "la pazienza e la resistenza" ha dei limiti.
La Corea del Nord è ora una "centrale elettrica nucleare" e le forze americane nel Pacifico sono alla sua portata.
La Corea del Sud e Stati Uniti "non devono dimenticare nemmeno un momento che il loro attacco preventivo alla Corea del Nord li porterà alla loro incredibilmente miserabile auto-distruzione."

Fonte:https://sputniknews.com/asia/201610131046311151-north-korea-angry-naval-drill/

mercoledì 24 agosto 2016

LA FEDERAZIONE RUSSA PRESTO CONDIVIDERA' LA RETE ELETTRICA CON GIAPPONE E COREA DEL SUD


La Russia è pronta a fornire parte del suo surplus di energia elettrica in Estremo Oriente in Giappone e Corea del Sud, afferma il ministro russo per lo Sviluppo dell'Estremo Oriente, Alexander Galushka.
In un'intervista con Sputnik in una sede a Mosca l'esperto di affari giapponesi Yelena Leonova ha detto che perché non hanno risorse energetiche proprie, i giapponesi sono sempre alla ricerca per le forniture più economiche possibili dall'estero e qui Russia potrebbe essere una scelta perfetta.
"Gas e petrolio sono spediti in Giappone da petroliere, ma la via del mare è il modo più costoso di forniture dirette attraverso le condutture che hanno in Europa e negli Stati Uniti. Ecco perché il Giappone è alla ricerca di forniture alternative. Hanno una volta cercato di sfruttare le riserve di metano sottomarino congelato al largo di Hokkaido con l'aiuto di investitori degli Stati Uniti, ma il progetto si è dimostrato troppo costoso e alla fine è stato scartato ", ha detto Leonova.
"Ecco perché il progetto russo appare molto più redditizio" ha aggiunto.
Valery Dubovsky, analista presso l'Agenzia per lo Sviluppo dell'Estremo Oriente, ha detto il sistema stabile di sostegno statale per gli investitori nazionali e stranieri ora sono esistenti in Russia.
"In primo luogo, il governo finanzia la costruzione di infrastrutture di trasporto e industriale. In secondo luogo, ci sono i cosiddetti territori di sviluppo avanzati in fase di set up con le proprie strutture dell'energia e dei trasporti già in atto con investitori che possono venire e aprire i loro impianti di produzione industriale. In terzo luogo, il Fondo di Sviluppo dell'Estremo Oriente è un co-finanziamento di tali progetti di investimento ", ha detto Dubobvsky.
Durante i loro colloqui a margine del Forum Economico Internazionale tenutosi a San Pietroburgo nel mese di giugno, Russia e Giappone, JBIC Bank e SoftBank hanno ribadito la loro volontà di finanziare la costruzione di un "anello di energia tra la Russia e il Giappone.
Questo potrebbe necessitare alcune modifiche nella legislazione giapponese, ma la Russia è ancora ottimista sul fatto che il progetto procederà come previsto.
"La recente visita a Sochi con il primo ministro giapponese Shinzo Abe e dei colloqui che hanno avuto con il presidente russo Vladimir Putin hanno dato ulteriore vigore alla cooperazione economica tra i due paesi. Una delegazione dell'energia russa ha recentemente viaggiato in diversi paesi dell'Asia-Pacifico con particolare attenzione alla cooperazione energetica con il Giappone. Si tratta di un progetto a lungo termine, ma crediamo che sia economicamente fattibile e può essere implementato " ha detto Dubobsky.


Fonte:http://sputniknews.com/russia/20160824/1044599445/russia-japan-electricity.html

martedì 16 agosto 2016

LE PERICOLOSE POLITICHE AMERICANE COSTRINGONO LA FEDERAZIONE RUSSA E LA REPUBBLICA CINESE A CREARE UNO SCUDO DI DIFESA ANTI-MISSILE COMUNE

Più di 900 cittadini di Seongju (Provincia di Gyeongsang) si sono rasati a zero in segno di protesta contro il dispiegamento delle armi americane in Corea del Sud. I manifestanti ritengono che l'accordo tra i governi della Corea del Sud e degli Stati Uniti esponga il Paese ad azioni di risposta da parte di Russia e Cina.
La Russia ha ripetutamente affermato di essere categoricamente contraria al dislocamento dei lanciamissili THAAD in Corea del Sud con la scusa della minaccia nucleare di Pyongyang. Questi complessi missilistici sono in grado di monitorare obiettivi balistici e aerei fino ad una distanza di 1.500 chilometri: detto in altri termini, dalla piccola Corea del Sud è possibile monitorare in profondità i territori di Russia e Cina. Una risposta adeguata a Washington potrebbe essere quella di creare uno scudo anti-missile unificato da parte di Russia e Cina, ha dichiarato a Sputnik l'esperto militare Vladimir Yevseyev:
— La conseguenza del dislocamento del sistema di difesa missilistica americano in Corea del Sud è il proseguimento del riavvicinamento tra Mosca e Pechino. In particolare nel campo della difesa missilistica. La Cina ha radar che possono fungere da sistemi di avvertimento da attacchi missilistici. La Russia ha 2 stazioni radar di rilevamento a distanza tra le più moderne: "Voronezh-M" e "Voronezh-DM".
I radar di nuova generazione nelle regioni di Kaliningrad e Irkutsk fanno parte di un unico sistema integrato di allerta contro eventuali attacchi missilistici. Controlla operativamente tutti i cieli e lo spazio intorno al perimetro dei confini russi in un raggio di 11mila chilometri. Per la precisione, il grado di rilevazione e la capacità di cambiare rapidamente la direzione del monitoraggio e l'angolo di ricezione del segnale, il sistema russo non ha analoghi nel mondo. Le difese missilistiche di Russia e Cina possono completarsi a vicenda. Inizialmente la cooperazione potrebbe essere limitata ad un centro per lo scambio di informazioni, rileva Vladimir Yevseyev:
— In precedenza una cosa simile si prevedeva tra la Russia e gli Stati Uniti. Ora è fattibile realizzarla con Pechino. Questo centro potrebbe essere istituito a Mosca e Pechino, dove confluirebbero tutte le informazioni per il rilevamento di un attacco missilistico e lo scambio di dati avverrebbe in tempo reale. Il passo successivo diventerebbe lo svolgimento di esercitazioni congiunte sulla difesa missilistica nel poligono russo di Ashuluk. La Cina ha laser da combattimento, che sono in grado di colpire gli obiettivi nello spazio vicino. Questa esperienza è stata sperimentata di recente: un satellite giapponese è stato accecato e di fatto messo fuori uso. La Russia non usa ancora questi laser in modalità combattimento. Inoltre la Cina sta sviluppando un analogo del sistema americano Aegis, la versione marina di un arma di difesa missilistica. La Russia ha un sistema di difesa missilistica nella provincia di Mosca, che non ha la Cina, in grado di intercettare elementi distruttivi ad altitudini fino a 60 chilometri.
Pertanto la Russia e la Cina hanno molto da offrirsi a vicenda. Se decideranno di schierare un sistema comune di difesa missilistica, sarebbe una risposta logica al dispiegamento della difesa missilistica degli Stati Uniti in Corea del Sud.
La scorsa primavera a Mosca si sono svolte le prime esercitazioni congiunte tra Russia e Cina sulla difesa missilistica con l'uso di simulazioni al computer. Il passo successivo potrebbe essere l'intercettamento comune di obiettivi balistici a distanza nel poligono russo di Ashuluk, nella regione di Astrakhan, se la diplomazia della Corea del Sud, non ascoltando le proteste, lancerà la costruzione di un sistema di difesa missilistica degli Stati Uniti nella penisola coreana.


Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160816/3271264/geopolitica-Corea-Seul.html?utm_source=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com&utm_medium=short_url&utm_content=bVD8&utm_campaign=URL_shortening

venerdì 15 luglio 2016

PERCHE' UNA GUERRA CONTRO LA COREA DEL NORD EQUIVARREBBE AD UN SECONDO VIETNAM PER GLI STATI UNITI

Per quanto numeroso e avanzato possa essere l'esercito americano rispetto ad altri Paesi, un'eventuale guerra in casa con la potenza nucleare nord coreana sarebbe l'equivalente di un secondo Vietnam per goli Stati Uniti.
Nonostante la Corea del Nord venga spesso provocata con restrizioni economiche inefficaci da parte degli Stati Uniti e minacciata con esercitazioni congiunte tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti, il risultato finale per molti che ipotizzano una "guerra facile" potrebbe invece tradursi in una "Guerra Calda" dagli esiti imprevisti per chi sta seduto alla Casa Bianca.
La Corea del Nord è una potenza tutt'altro che debole.
Il paese può contare anche su uno dei più grandi eserciti del mondo: con circa 1,2 milioni di soldati (e più di 8 milioni di riservisti) di cui 180 mila membri scelti. È un numero incredibile, circa 49 soldati ogni 1.000 abitanti, senza contare i riservisti. Negli Usa sono 5 su 1.000 per fare un confronto.
Non si sa con certezza il numero delle testate nucleari possedute dalla Corea del Nord ma quello che è certo è che sono almeno un centinaio, senza calcolare che recentemente è stato dichiarato dagli stessi scienziati nord coreani di aver testato con successo un prototipo della bomba all'idrogeno, decisamente più potente della bomba atomica.
Nella sua analisi, pubblicata dal sito web di notizie russa indipendente Svobodnaya Pressa, Sivkov, il capo della Accademia con sede a Mosca dei problemi geopolitici, prende un ampio sguardo alle capacità difensive e offensive delle due Coree.
"Nonostante sia dotato di attrezzature intermedie, le forze armate della Corea del Nord sono abbastanza potenti, con oltre un milione di soldati.
Con 4.5 milioni di forze di riserva addestrati rende possibile per militari e politici responsabili di implementare una forza composta da diversi milioni di uomini," ha notato l'analista.
"Le forze di terra hanno un livello abbastanza alto di capacità di combattimento.
Un numero significativo di armi anticarro e artiglieria da campo, in combinazione con una rete ben sviluppata di fortificazioni permetterebbe loro di condurre una campagna di difesa efficace contro un tecnologicamente superiore nemico, anche se il nemico avesse un vantaggio numerico 1.5-2 volte e totale superiorità aerea. "
"Tuttavia, le capacità offensive delle sue forze di terra nelle attuali circostanze sarebbero molto limitati, a causa della sua aerea superata", ha aggiunto Sivkov.
Allo stesso tempo, "il terreno montagnoso della Corea del Nord, rifugi preparati e scorte di armi permetterebbe al paese di condurre una massiccia campagna di guerriglia che potrebbe durare per anni, costringendo l'aggressore a dedicare forze di terra sostanziali per sopprimere insorti. Sulla base della [statunitense di recente ] esperienza in Afghanistan e Iraq, le forze necessarie potrebbe comprendere 200.000 uomini o più. "
La dimensione delle forze per operazioni speciali della Corea del Nord, Sivkov ha osservato, "permetterà loro di implementare una campagna diversiva efficace, con decine di gruppi sovversivi in ​​profondità operativa o addirittura strategico del nemico - cioè, in quasi tutto il territorio della Corea del Sud."
Sistemi missilistici operativi-tattici e tattici della Corea del Nord, nel frattempo, ciascuno armato con un massimo di 50 missili ",permetterebbe loro di colpire bersagli in profondità tattica e operativa."
Tenendo conto delle contromisure nemiche, Sivkov stima che questa potenza di fuoco permetterebbe alle forze di terra del Nord a inabilitare (disabilitare o distruggere) tra 10-15 oggetti nemici, tra cui aeroporti, posti di comando e centri di comunicazione.
La piccola superficie della Corea del Sud permette di fatto ai sistemi operativi-tattico del Nord a minacciare l'intera profondità in cui si trovano i gruppi nemici operativi.
La Corea del Nord ha un certo numero di missili Taepodong-1 e Taepodong-2 a medio raggio.
"Armati con testate convenzionali, la loro limitata accuratezza consentirebbe loro di provocare danni significativi ad un massimo di una base americana.
Le riserve di armi nucleari, nel frattempo, vuol dire che la Corea del Nord potrebbe lanciare tra uno e cinque attacchi su obiettivi militari in Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti, a seconda dell'efficacia del sistema di difesa missilistica degli Stati Uniti ".
"l'Air Force Della Corea del Nord tuttavia ha una capacità molto modesta per colpire bersagli a terra in Corea del Sud, grazie alla sua flotta di aerei superati.
In caso di guerra, la maggior parte della sua flotta bombardiere e attacco al suolo molto probabilmente potrebbe essere distrutta entro 2-5 giorni a seguito di attacchi aerei e missilistici nemici ".
"Le capacità di difesa aerea del paese, d'altra parte, sono significativamente più forti. Mentre i stazionari missili anti-aerei sarebbero probabilmente distrutti nei primi 3-4 giorni, sistemi di difesa aerea portatili sarebbero, per la maggior parte, in grado di mantenere la loro capacità di combattimento, costringendo il nemico a destinare ingenti risorse per sostenere i gruppi di attacco. la presenza di un numero significativo di artiglieria antiaerea impedirebbe agli aerei nemici di volare a bassa quota per identificare e distruggere attrezzature e impianti da forze di terra della Corea del Nord. "

"Insieme con un Maskirovka efficace [camuffamento operativo], tutto questo comprometterebbe il buon esito dell'offensiva aerea nemica, anche con una significativa superiorità quantitativa e qualitativa dei loro velivolo." la topografia montagnosa del paese fornirebbe una sfida a parte, annota Sivkov.
In effetti, le stime degli analisti militari " per assicurare il successo della campagna aerea richiederebbe gali Stati Uniti, Corea del Sud e dei suoi alleati creare un gruppo di aviazione costituito da non meno di 800 aerei di varie classi."
"La Flotta della Corea del Nord potrebbe rappresentare una minaccia per la flotta nemica solo nelle zone costiere, soprattutto attraverso le miniere, le navi di missili e sommergibili.
Il suo progetto di 33 sottomarini offrirebbe possibilità molto limitate nella lotta contro moderne navi da guerra di superficie, e avrebbe solo valore come mine da trasporto.
I missili navali, armati di missili, costituiscono una minaccia per incrociatori moderni, cacciatorpediniere e fregate, che hanno anche difese potenti.
A causa della loro bassa velocità i sommergibili sono solo in grado di attaccare le navi vicino alla costa che sono parcheggiate o in movimento a bassa velocità. "
"Le mine", scrive Sivkov, "porrebbero la minaccia principale per la flotta nemica. Un gran numero e la varietà delle miniere permettono la Corea del Nord di creare densi campi minati, il cui disinnesco richiederebbe una notevole forza di mine travolgente e una grande quantità di tempo. Se i campi sono protetti da artiglieria costiera e complessi anti-nave missile con base a terra, qualsiasi campagna di sminamento sarebbe accompagnata da perdite significative.
In definitiva, si tratta della capacità della Corea del Nord nella guerra miniera, che potrebbe compromettere la capacità potenziale del nemico per condurre operazioni di sbarco anfibie. "
Il terreno montagnoso del paese, insieme ad un sistema di fortificazioni, tunnel sotterranei e le strutture sotterranee profonde (oltre 100 metri tra le catene montuose), permetterebbe alla Corea del Nord di nascondere grandi forze, comprese le armi tattiche nucleari e persino armature, artiglieria da campo e lanciamissili e aerei da attacco nucleare.
Inoltre, gli "esperti militari confermano che l'esercito è ben addestrato, ed i suoi funzionari hanno un alto livello di formazione operativa.
L'educazione dei soldati e la politica 'mentalità denota una sensibilità molto basso per perdite e la volontà di lottare fino all'ultimo soldato."
In definitiva, "la valutazione delle forze armate della Corea del Nord nel suo complesso, si può dire che essi sono in grado di condurre una efficace azione di difesa anche contro un nemico high-tech con superiorità aerea totale. Tuttavia, un'offensiva nordcoreana dell'esercito contro un tale nemico sarebbe accompagnata da perdite estremamente pesanti e probabilità molto dubbie per il successo ".

Le Forze Armate della Corea del Sud: High-Tech, ma fragili


"L'avversario principale della Corea del Nord nella penisola coreana, la Repubblica di Corea, ha anche una piuttosto grande sistema militare; a differenza dei loro vicini del nord, sono dotate di attrezzature militari per lo più moderne", continua Sivkov. In teoria, "le forze di terra del ROK (Repubblica di Corea) sono in grado di condurre operazioni offensive e difensive di successo sulla scala dell'esercito", aggiunge.
"Tuttavia, quando prendono terreno e la scala delle fortificazioni nel sud della Corea del Nord in considerazione, l'esercito della Corea del Sud sarebbe improbabile che sarà in grado di utilizzare in modo efficace le loro capacità offensive contro i loro vicini del nord."
L'Air Force della Corea del Sud non sarebbe in grado di risolvere il problema di sopprimere le difese aeree della Corea del Nord", e quindi sarebbe di efficacia limitata per aiutare le forze di terra.
"I sistemi di difesa aerea della ROK eliminerebbero quasi completamente qualsiasi minaccia posta dall'Air Force della Corea del Nord.
Il dispiegamento del sistema di difesa anti-missile THAAD sul territorio e gli elementi di difesa missilistica strategica della Corea del Sud permetterebbero loro di difendersi contro i singoli lanci di missili balistici dalla Corea del Nord. Tuttavia, un lancio raggruppato aumenta la probabilità dei missili nemici di raggiungere i loro obiettivi designati ".
"La marina della Corea del Sud è in grado di raggiungere in modo indipendente la supremazia navale nella sua area operativa," nota Sivkov.
Tuttavia, la limitata capacità della Marina di neutralizzare le mine limiterebbe la capacità delle sue navi di manovre all'interno delle acque nemiche, almeno nel breve termine.
Inoltre le capacità limitate della Marina di lavorare per eliminare le difese nemiche costiere limiterebbe le capacità della Corea del Sud di condurre operazioni anfibie di successo.
Inoltre, mentre i livelli di formazione operativa di formazione e ufficiali 'sono sufficientemente elevati, Sivkov suggerisce che sudcoreani sarebbero "molto più sensibili alle perdite di combattimento."

Strategico Ying & Yang

"Nel complesso," nota l'analista militare ", nel valutare le capacità militari delle due Coree, si può dire che non vi è parità tra le rispettive forze militari: superiorità tecnologica da parte delle forze armate della Corea del Sud, compensato dalla superiorità numerica e il potenziale morale a vantaggio dell'esercito nord-coreano. "
"Le forze di terra della Corea del Sud non sono in grado di condurre un'offensiva efficace contro la Corea del Nord a causa della difesa di quest'ultima in profondità, satura di un gran numero di armi anticarro e artiglieria, e una fitta rete di fortificazioni potenti e terreno favorevole per la difesa.
Le forze di terra della Corea del Nord non possono montare operazioni offensive di successo contro la Corea del Sud a causa della loro armi obsolete. "
"L'Air Force della Corea del Sud non può sopprimere il sistema profondamente scaglionata delle difese antiaeree del nord, mentre l'Air Force della Corea del Nord non ha dell'aviazione moderna necessaria per un'offensiva efficace contro il suo vicino meridionale."
"La Navy della Corea del Sud è in grado di dominare i mari, ma il valore di un tale sforzo sarebbe compensata dalla loro incapacità di combattere efficacemente la minaccia di mine e di fornire un'assistenza efficace ad ogni possibile fascia costiera per i suoi eserciti attraverso la potenza di fuoco navale."
In ultima analisi, Sivkov nota, "quello che vediamo qui è un caso raro nella storia militare, dove il potenziale di difesa di entrambe le parti supera di gran lunga le loro capacità offensive. Tuttavia, le tensioni nella penisola coreana continuano a crescere, e le capacità militari gravi sono già concentrate lì, che possono essere migliorate in modo significativo dalle forze armate di altri Paesi".

Fonte:http://sputniknews.com/military/20160315/1036352792/korean-crisis-military-comparison-analysis.html


mercoledì 15 giugno 2016

LA COREA DEL SUD VEDE UN OTTIMO POTENZIALE DI COOPERAZIONE NELL'ESTREMO ORIENTE RUSSO

La Corea del Sud rileva un elevato potenziale di sviluppo delle relazioni economiche con la Federazione Russa in Estremo Oriente, ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri Yun Byung-se.

"Abbiamo deciso che in queste zone vi è un grande potenziale di cooperazione economica reciproca, soprattutto in Estremo Oriente", — ha affermato in una conferenza stampa insieme al capo della diplomazia russa Sergey Lavrov.
"Per quanto riguarda la cooperazione pratica, entrambe le parti hanno convenuto di cooperare non solo nel settore automobilistico, elettrico e agricolo, ma anche per lo sviluppo della regione artica, l'ambiente, la medicina e gli altri settori emergenti", — ha sottolineato il capo della diplomazia sudcoreana.
Secondo Yun Byung-se, a Seul si aspettano un ulteriore rafforzamento degli scambi commerciali tra i due Paesi, che "hanno raggiunto i massimi nel 2014".
"A questo proposito vorrei ricordare che nell'incontro odierno abbiamo deciso di elevare ad un nuovo livello l'effetto sinergico tra le iniziative eurasiatiche e lo sviluppo delle politiche dell'Estremo Oriente", — ha osservato il ministro sudcoreano.


Fonte:http://it.sputniknews.com/economia/20160613/2883308/Corea-economia-diplomazia-commercio.html

martedì 8 marzo 2016

LA FEDERAZIONE RUSSA SI OPPONE ALLE PROVOCAZIONI DELLE ESERCITAZIONI USA-COREA DEL SUD VERSO LA COREA DEL NORD

La Corea del Sud e gli Stati Uniti stanno iniziando le esercitazioni militari su larga scala, che sono formalmente in programma, tuttavia sono senza precedenti per il numero di soldati e i tipi d'armi coinvolti, così come per la varietà di manovre, ritengono al ministero degli Esteri russo.

Le esercitazioni militari di Stati Uniti e Corea del Sud sono senza precedenti, la Russia ha più volte espresso la sua contrarietà a questo tipo di azioni di pressione sulla Corea del Nord, hanno affermato al ministero degli Esteri russo.
Allo stesso tempo il dicastero della diplomazia russa ha sottolineato l'inaccettabilità delle dichiarazioni pubbliche minacciose di Pyongyang in merito a presunti "attacchi nucleari preventivi" contro i loro nemici.
"Lo sviluppo della situazione nella penisola coreana suscita crescenti preoccupazioni. Le esercitazioni militari tra USA e Corea del Sud iniziate oggi, anche se formalmente sono previste e annunciate, in realtà non hanno precedenti rispetto alla loro imponenza e al numero e i tipi di armi e soldati coinvolti, così come per la varietà delle manovre elaborate," — ritengono al ministero russo.
"Naturalmente la Corea del Nord come Stato nel mirino di tali attività militari, non può che nutrire preoccupazioni per la sua sicurezza, la Russia ha più volte pubblicamente dichiarato la sua opposizione a tali manifestazioni di pressione militare e politica su Pyongyang," — si legge in un commento pubblicato sul sito del ministero degli Esteri russo.
Contemporaneamente, come osservato dalla diplomazia russa, la reazione della parte nordcoreana a ciò che sta accadendo "non può essere considerata ammissibile."
"In particolare, riteniamo che siano assolutamente inammissibili dichiarazioni pubbliche dal tono minatorio in cui si paventano alcuni "attacchi nucleari preventivi" contro il nemico.
Il ministero degli Esteri russo ha esortato tutte le parti a "mostrare prudenza e moderazione, per evitare l'escalation delle tensioni fino alla degenerazione in un conflitto nella penisola."

Fonte:http://it.sputniknews.com/politica/20160307/2227595/USA-diplomazia-escalation.html#ixzz42KMCpbo8

lunedì 7 marzo 2016

LA COREA DEL NORD AVVERTE GLI AMERICANI CHE IN CASO DI MINACCIA REAGIRA' CON "UN BOMBARDAMENTO NUCLEARE PREVENTIVO"

Questa reazione delle autorità della Corea del Nord è legata alle esercitazioni militari congiunte su larga scala “Resolve Key” e “Foal Eagle” di Washington e Seul nella penisola coreana.

La Corea del Nord ha minacciato un attacco nucleare preventivo contro gli Stati Uniti e la Corea del Sud in caso di rischi alla sicurezza nazionale a seguito delle esercitazioni congiunte su larga scala previste oggi in chiave anti-Pyongyang, si legge in un comunicato del Comitato di Difesa Nazionale nordcoreana.
"Verrà sferrato un attacco nucleare di giustizia in base alle decisioni del comando dell'Esercito Popolare della Corea", — l'agenzia nordcoreana Kcna riporta il testo del comunicato della Comitato.
Gli Stati Uniti e la Corea del Sud inizieranno le esercitazioni militari su larga scala "Resolve Key" e "Foal Eagle", che Pyongyang considera come un'azione aggressiva contro la Corea del Nord. Si prevede che durante le manovre gli Stati Uniti porteranno nella penisola coreana i bombardieri "B-2 Spirit" e "B-2 Northrop" ed altri tipi di armi strategiche. Nelle esercitazioni prenderanno parte più di 15mila militari americani e 300mila soldati sudcoreani.
Come notato dal Comitato di Difesa, le esercitazioni sono volte ad eliminare la leadership nordcoreana e al rovesciamento del sistema sociale esistente in accordo al piano operativo "OPLAN 5015".
Da parte sua Pyongyang ha sviluppato un piano di risposta di difesa contro le minacce provenienti da Washington e Seul.
"Abbiamo un piano approvato dalla nostra leadership con operazioni militari e bombardamenti per la liberazione della Corea del Sud e contro il territorio degli Stati Uniti", — si legge nel comunicato.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160307/2224990/Esercitazioni-guerra-difesa.html#ixzz42E9v2KXu

giovedì 21 gennaio 2016

PUNGENTE ONDATA DI FREDDO NELLA COREA DEL SUD PORTA LA RICHIESTA DI ELETTRICITÀ AL PICCO PIU' ALTO DI SEMPRE

La richiesta di elettricità della Corea del Sud è salita al punto più alto di tutti i tempi quando il paese è stato colpito da una grave ondata di freddo, ha riferito il governo.
La domanda di elettricità ha colpito 82.12 milioni di kilowatt alle 11:00 di martedì, battendo il record precedente di 80.15 milioni di kilowatt impostato sul 17 DICEMBRE 2014.
Il picco è arrivato quando la temperatura media per tutta la Corea del Sud è sceso a meno 10 C°.


Fonte:http://iceagenow.info/south-korea-record-power-demand-because-of-cold/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog