ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Colombia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Colombia. Mostra tutti i post

lunedì 16 gennaio 2017

COLUMBIA: AUMENTO DELL'ATTIVITA' SISMICA DEL VULCANO CERRO MACHIN


Per quanto riguarda il monitoraggio dell'attività del vulcano Cerro Machin, il colombiano Servizio Geologico riporta che:
L'attività sismica legati alla fratturazione della roccia vulcanica sotto il vulcano ha mostrato un aumento del numero di terremoti ed energia sismica rilasciata rispetto alla settimana precedente.
I terremoti registrati erano per lo più situati nord-ovest e ovest della cupola principale e, in misura minore, a est della cupola principale.
La profondità degli eventi era tra 3.2 e 4.9 chilometri. Il terremoto con più alta energia è stato registratp l'8 gennaio alle 19:03 (ora locale) nel corso di un aumento dell'attività sismica del vulcano, una magnitudo di 1.1 ML (magnitudo locale), che si trova sotto la cupola principale del settore Nord-Nord-Ovest, ad una profondità di 3.2 km.
Gli altri parametri monitorati non mostrano alcun cambiamento significativo.
Il colombiano Geological Survey segue da vicino l'evoluzione del fenomeno vulcanico e continuerà a segnalare tempestivamente su eventuali cambiamenti che possono verificarsi.

Fonte:http://lechaudrondevulcain.com/blog/2017/01/15/january-15-2017-en-colima-cerro-machin-turrialba-bogoslof/

martedì 6 dicembre 2016

COLOMBIA: TORNA AD AUMENTARE L'ATTIVITA' DI CERRO MACHIN


Questo remoto complesso vulcanico è quello che potrebbe definirsi all'apparenza un vero e proprio vulcano estinto, in quanto scolpito dall'erosione e completamente comperto dalla vegetazione.
Sintomo che non erutta da secoli. Eppure negli ultimi anni l'aumento dell'attività sismica ha evidenziato che Cerrro Machin sta tornando alla vita.
Il bollettino settimanale dell'attività del vulcano Cerro Machin, dal 22 novembre al 28 novembre 2016 continua al livello di attività giallo o (III): cambiamenti nel comportamento di attività vulcanica.
Per quanto riguarda il monitoraggio dell'attività del vulcano Cerro Machin, il Servizio Geologico Colombiano riporta che:
L'attività sismica legata alla fratturazione della roccia vulcanica sotto il vulcano ha mostrato un aumento del numero di terremoti ed energia sismica rilasciata rispetto alla settimana precedente.
I terremoti registrati erano situati ad ovest della cupola principale e a sud-est di questa zona.
La profondità degli eventi era tra 2,0 e il 9,6 chilometri.
Il più forte terremoto è stato registrato il 24 novembre alle 09:15 (ora locale), con una magnitudo di 1.7 M, che si trovava sotto la cupola principale del settore sud-ovest, ad una profondità di 5,2 km. La comparsa di un aumento dell'attività sismica registrata il 25 novembre, sotto la cupola principale, con diverse profondità tra 2.6 e 4.0 km viene evidenziato.
Cerro Machin è un vulcano particolarmente antico ma con un grande potenziale distruttivo.
La sua ultima eruzione risale al 1180, non aveva registrato alcuna attività fino al 2000, quando ha cominciato a registrare attività sismica che ha continuato a intensificarsi: nel 2004 ci sono stati 96 terremoti , nel 2005 il numero è salito a 316 nel 2006 ha raggiunto 787 e nel 2007 la percentuale era di 1014 terremoti, il più forte è stato registrato il 28 dicembre di 3 gradi sulla scala Richter , insieme ad altri 139 terremoti che sono stati registrati anche nello stesso giorno, nel 2008 il picco di tensione si è verificato nel mese di novembre, quando alcuni forti terremoti sono stati rilevati causando il panico.
Il potenziale eruttivo di Cerro Machin è paragonabile a quello del Saint Helens.


Fonte:http://lechaudrondevulcain.com/blog/2016/12/05/december-05-2016-en-kilauea-cerro-machin-popocatepetl-pavlof/

giovedì 2 aprile 2015

SCOPERTO NUOVO VULCANO IN COLOMBIA

Potenzialmente attivo, è stato identificato in Colombia da un gruppo di ricerca internazionale di cui fa parte l’Idpa-Cnr

Escondido, questo è il nome del vulcano potenzialmente attivo individuato in Colombia, in un’area dove le manifestazioni vulcaniche erano ritenute pressoché assenti.
A fare la scoperta, un gruppo di ricercatori dell’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Cnr (Idpa-Cnr) di Milano e del Servicio geológico colombiano (Sgc), durante una campagna finalizzata all’esplorazione geologica e geotermica delle Ande colombiane.
“Malgrado si ritenga che il pianeta sia già stato completamente esplorato”, spiega Gianluca Norini, ricercatore dell’Idpa-Cnr, “il ritrovamento in loco di depositi piroclastici perfettamente conservati e con uno spessore di otto metri ha fatto pensare a un’attività esplosiva intensa, originata da una struttura vulcanica finora mai identificata. Questo ritrovamento evidenzia come scoperte di questo tipo siano ancora possibili, con implicazioni relative alla corretta valutazione dei rischi naturali e al possibile utilizzo dell’energia geotermica associata alla risalita del magma nella crosta terrestre”.

I risultati preliminari della ricerca, condotta da Norini con María Luisa Monsalve, Iván Darío Ortíz, Jesús Bernardo Rueda e Gina Rodríguez del Sgc, sono stati presentati in anteprima al ‘5th International Maar Conference’, sostenuto dalla International association of volcanology and chemistry of the earth’s interior, che si è tenuto a Querétaro in Messico.
“Gli studi mostrano che il vulcano Escondido ha avuto la sua ultima attività circa 30.000 anni fa”, afferma Norini, “e la sua identificazione modifica sostanzialmente la percezione sulla distribuzione del vulcanismo recente nella Cordigliera centrale delle Ande settentrionali, indicando che la risalita dei magmi nella crosta e il controllo esercitato dalle strutture tettoniche sono processi più pervasivi di quanto ritenuto in passato”.

La scoperta si inserisce all’interno delle ricerche che l’Idpa-Cnr porta avanti al fine di ampliare le conoscenze scientifiche sulla dinamica interna del pianeta, i suoi effetti sulla superficie terrestre e le interazioni con la biosfera, l’idrosfera e l’atmosfera, con importanti ricadute sulla dinamica dei processi ambientali e sulle attività umane.


Fonte:http://www.meteoweb.eu/2015/04/eccezionale-scoperta-individuato-vulcano-foto/423302/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog