ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta Catalogna. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Catalogna. Mostra tutti i post

venerdì 23 settembre 2016

LA CATALOGNA SI PREPARA ALL'INDIPEDENZA SVILUPPANDO CARTE D'IDENTITA' DI NAZIONALITA' CATALANA

Le autorità catalane stanno sviluppando carte d'identità (DNI) che saranno emesse ai residenti della regione autonoma, in caso di sua separazione dalla Spagna, lo hanno affermato i media locali.

Secondo il quotidiano La Vanguardia, il DNI presumibilmente conterrà del titolare del nome, luogo e data di nascita, così come i numeri di previdenza e di assicurazione sanitaria sociale, ed i dati fiscali.
Lo sviluppo di queste carte avrà un costo di 9 milioni di euro (10 milioni di dollari) alle autorità catalane, ha aggiunto il mezzo di comunicazione. L'idea alla base delle carte è quello di mostrare ai catalani che i loro diritti e le prestazioni sociali saranno conservati se la regione secede ufficialmente dalla Spagna.
La Catalogna ha cercato a lungo l'indipendenza dalla Spagna, ma il governo spagnolo ha ripetutamente rifiutato le necessità della regione per l'indipendenza, dicendo che violerebbe la costituzione del paese.
Il 9 novembre, il Parlamento della Catalogna ha approvato una risoluzione per avviare il processo di secessione dalla Spagna.
L'iniziativa è stata sostenuta da 72 voti in parlamento con 135 posti.
Le autorità catalane stanno discutendo la questione della nazionalità dei residenti dopo l'eventuale separazione.
Una delle opzioni è di concedere la nazionalità catalana a tutti i residenti che saranno nella regione al momento della dichiarazione di indipendenza.
I residenti di altre regioni della Spagna che sono nati in Catalogna o ci ha vissuto per qualche tempo potrebbero anche rivendicare la cittadinanza.
L'acquisizione della cittadinanza catalana non comporterà la perdita della cittadinanza spagnola, secondo i sostenitori di indipendenza del Paese.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/20160922/1045595605/catalonia-id-cards-spain.html

lunedì 9 novembre 2015

LO STATO DELLA CATALOGNA SEMPRE PIU' LONTANO DALLA SPAGNA

Il Parlamento della Catalogna ha adottato nella seduta di oggi una risoluzione che proclama "l'inizio dell'iter per la creazione di uno Stato indipendente con un governo repubblicano."

La risoluzione, composta da 9 articoli, è stata votata dai deputati della coalizione "Junts pel Si" ("Insieme per il "Sì") e del partito "Candidatura di Unità Nazionale" (CUP), che nell'attuale legislatura dispongono della maggioranza con 72 seggi su 135.
La votazione si è svolta separatamente per ogni articolo. Hanno votato contro 63 deputati.
"L'iter d'indipendenza" è quello di formare, oltre al governo, altre agenzie governative e di redigere una Costituzione.
Dopo l'adozione della nuova Costituzione sarà proclamata formalmente l'indipendenza. Secondo le previsioni dei secessionisti catalani, ci vorranno circa 18 mesi per separarsi dalla Spagna.
Il governo di Mariano Rajoy ha avvertito che presenterà un esposto alla Corte Costituzionale per contestare la legittimità della risoluzione adottata dal Parlamento catalano.

Fonte:http://it.sputniknews.com/politica/20151109/1505785/Spagna-Barcellona-JuntsPelSi-Secessione-Parlamento-Rajoy.html#ixzz3r0nIZ19T

venerdì 6 novembre 2015

LA CORTE COSTITUZIOALE DELLO STATO DELLA CATALOGNA AUTORIZZA IL VOTO SULL'INDIPENDENZA

La Corte costituzionale della Catalogna ha autorizzato il parlamento della regione a esaminare la risoluzione sull’indipendenza dalla Spagna, informa l’agenzia spagnola EFE.

Questa decisione è stata votata all'unanimità da tutti i membri della Corte costituzionale (11 giudici). Il documento preparato dalla colizione Junts pel sì (Insieme per il sì) e da Candidatura di unità popolare (CUP) prevede la proclamazione dell'indipendenza della Catalogna in forma di repubblica. In precedenza i socialisti, il Partito popolare e il Partito dei Cittadini avevano esortato la Corte a proibire al parlamento di votare la risoluzione.
Alla fine di settembre gli indipendentisti della Catalogna hanno vinto le elezioni regionali, assicurandosi 72 seggi in parlamento sul totale di 135. I leader dei partiti che hanno vinto volevano proclamare l'indipendenza dalla Spagna nel giro di 18 mesi, dichiarando che la loro vittoria era un "netto mandato per procedere all'indipendenza".
In novembre dell'anno scorso in Catalogna era stato svolto un referendum sulla separazione dalla Spagna. Inizialmente il referendum doveva sancire l'indipendenza della regione, ma la Corte costituzionale della Spagna ha dichiarato che il referendum è illegittimo. Allora al referendum hanno partecipato 2 milioni 250 mila persone, di cui più di 2 milioni hanno votato a favore dell'indipendenza.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20151106/1491257/Catalogna-risoluzione-indipendenza.html#ixzz3qjL8hnzx

lunedì 28 settembre 2015

NELLA NAZIONE CATALANA HANNO VINTO GLI INDIPENDENTISTI

Le forze politiche sostenitrici della secessione della Catalogna dalla Spagna ottengono la maggioranza assoluta nel Parlamento regionale, permettendoli così di iniziare "il processo di indipendenza", anche se hanno guadagnato poco meno della metà dei voti (47,8%).

Dopo lo scrutinio del 95% delle schede, ottiene 62 seggi la coalizione "Junts pel Si" (include il partito del governatore uscente Artur Mas "Convergenza Democratica di Catalogna» (CDC) e i "Repubblicani di Sinistra della Catalogna"). Sommando i 10 seggi che l'altro partito indipendentista "Candidatura di Unità Nazionale" (CUP), i sostenitori della secessione hanno la maggioranza assoluta (72 seggi su 135).
Significa che possono realizzare il loro piano ed avviare "il processo di indipendenza".
Tra i sostenitori dell'integrità territoriale della Spagna guida il movimento "Cittadini" con seggi. Il Partito Socialista di Catalogna ha ottenuto 16 posti. Il "Partito Popolare" al governo a Madrid ha guadagnato 11 mandati. La coalizione "Catalunya Si que es Pot", favorevole ad un referendum sull'indipendenza (nell'alleanza c'era "Podemos") ha preso 11 seggi.

Fonte:http://it.sputniknews.com/politica/20150928/1246551.html#ixzz3n312XSBq

martedì 21 luglio 2015

LO STATO DELLA CATALOGNA PRONTO A SEPARARSI DALLA SPAGNA


Lo stato della Catalogna dichiarerà l'indipendenza dalla Spagna, se le autorità spagnole cercano di bloccare un processo di separazione previsto per settembre, ha confermato Raul Romeva, uno dei leader della coalizione indipendentista catalana Insieme per Sì.
In precedenza nel mese di luglio, la Sinistra Repubblicana di Catalogna (ERC) e Convergenza Democratica di Catalogna (CDC) - due maggiori partiti indipendentisti catalani - hanno creato una coalizione in vista delle prossime elezioni regionali del 27 settembre nella regione autonoma.
Se otterranno la maggioranza delle elezioni di settembre, l'alleanza avvierà il processo di separazione dalla Spagna.
"Se gli spagnoli legalmente bloccheranno le nostre decisioni, andremo avanti con una dichiarazione di indipendenza", ha affermato Romeva, un ex membro del Parlamento europeocitato dal quotidiano spagnolo El Periodico.
La Catalogna era una delle regioni economicamente più avanzate della Spagna, generando un quarto del gettito fiscale spagnolo.
I Catalani hanno a lungo accusato il governo spagnolo di condizionare l'autonomia economica, linguistica e culturale della regione.
Nel novembre del 2014, nonostante le proteste da Madrid, le autorità catalane hanno tenuto una votazione di indipendenza non vincolante in cui oltre l'80 per cento dei catalani ha sostenuto l'idea della secessione dalla Spagna.

Fonte:http://sputniknews.com/europe/20150721/1024875475.html#ixzz3gXUKzPSC

venerdì 17 luglio 2015

CATALOGNA: TUTTI I PARTITI INDIPENDENTISTI SI SOMMANO PER L'AUTONOMIA DELLO STATO


BARCELLONA - Il partito Sinistra Repubblicana (Erc) e il suo leader, Oriol Junqueras, hanno acconsentito a presentare una lista indipendentista unitaria con l'attuale presidente della Catalogna, Artur Mas, in vista delle elezioni del 27 settembre, in cambio di un accorciamento del programma che dovrebbe culminare con la proclamazione d'indipendenza di quella regione.
Lo riporta "El Mundo". Se in un primo momento Mas aveva pianificato la separazione dalla Spagna 18 mesi dopo le elezioni, ora le forze indipendentiste vogliono conseguire l'obiettivo della secessione entro un massimo di otto. Il nuovo piano passa, pero', attraverso una vittoria a maggioranza assoluta delle forze indipendentiste alle elezioni di settembre.
Dopo lo scoglio delle urne, il nuovo governo, formato per il 60 per cento da Convergenza democratica (Cdc) e per il 40 per cento da Erc, approverebbe una dichiarazione simbolica in favore dell'indipendenza.
Successivamente, in un periodo compreso tra i sei e gli otto mesi, l'esecutivo catalano spingerebbe per approvare un pacchetto di misure legislative e per creare strutture statali in vista della proclamazione d'indipendenza, che avverrebbe gia' nella primavera del 2016.
Il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha commentato le dichiarazioni del presidente catalano e delle forze indipendentiste della comunita' autonoma, sui nuovi tempi del progetto separatista: "non ci sara' alcuna indipendenza della Catalogna! La Catalogna non uscira' dall'Europa" ha detto il premier.
Il governo di Madrid ha gia' mobilitato l'Avvocatura dello Stato, che opporra' qualsiasi passo intrapreso dalla Catalogna in direzione di una proclamazione d'indipendenza non in linea coi dettami della Costituzione spagnola. Il primo ministro ha assicurato che "lo Stato e' assolutamente preparato a far rispettare la legge". Con questo palesando la minaccia di un intervento armato in Catalogna contro il governo legittimamente eletto.

Redazione Milano

Fonte:http://www.ilnord.it/c-4339_TUTTI_I_PARTITI_INDIPENDENTISTI_CATALANI_SI_ALLEANO_PER_VINCERE_LE_ELEZIONI_IL_27_SETTEMBRE_E_FARE_LA_SECESSIONE

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog