ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


Visualizzazione post con etichetta California. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta California. Mostra tutti i post

venerdì 14 aprile 2017

CALIFORNIA: UNO SCIAME SISMICO IN PIENA REGOLA A CLEAR LAKE


Il campo vulcanico Clear Lake è costituito da complessi di lava cupola, coni di cenere, e maar di composizione basaltica e riolitica.
Monte Konocti, una cupola di lava dacitic sulla riva sud di Clear Lake, è il più grande caratteristica vulcanica.
La zona ha attività geotermale intensa causata da un grande, ancora rovente camera di magma silicico di circa 14 km di larghezza e 7 km sotto la superficie.
Esso fornisce la fonte di calore per i geyser, il più grande campo geotermico di produzione a livello mondiale sul lato sud-ovest del campo vulcanico.
Le sue centrali geotermiche sono in grado di generare circa 2000 megawatt, sufficienti per alimentare due città delle dimensioni di San Francisco.
L'ultima attività vulcanica avvenne circa 10.000 anni fa con maar e coni di cenere formati lungo le sponde di Clear Lake, il lago d'acqua dolce naturale piu 'grande in California.
Il vulcanismo intorno Clear Lake è legato al complesso sistema di faglie di San Andreas.

Negli ultimi giorni quello che si osserva nell'area è un aumento del livello del livello di attività sismica a livello superficiale in quello che sembra essere un vero e proprio sciame sismico.
Svariati terremoti, la maggior parte a profondità non superiore ai 10 chilometri hanno superato la magnitudo 2.0, senza arrivare però a 3.0, l'attività sembra essere più legata al sistema idrotermale del vulcano e a variazioni di pressione, ma non legata a fenomeni di tipo magmatico nonostante la natura del sistema vulcanico.
La maggior parte di tale attività si svolge nel settore Geyser.


Fonte:
https://www.volcanodiscovery.com/clear_lake.html
https://www.volcanodiscovery.com/clear_lake-earthquakes.html

venerdì 31 marzo 2017

STATI UNITI: SCIAME SISMICO NELL'AREA DEL VULCANO CLEAR LAKE


Almeno 14 terremoti si sono verificati nei pressi (sotto) il vulcano durante le ultime 22 ore, l'ultima delle quali registrata ad profondità che variava tra 3.1 e 0.4 chilometri.
Essendo un'area vulcanica con sorgenti calde la possibile causa potrebbe essere ricondotta a variazioni pressione geotermica anche se non è possibile appurare tutto ciò con certezza.
Il fenomeno dura da ormai diverse settimane ma essendo un'area vulcanica i terremoti sono un fenomeno assai comune.

Fonte:https://www.volcanodiscovery.com/earthquakes-volcanoes/news/62263/Volcano-earthquake-report-for-Friday-31-Mar-2017.html

lunedì 21 novembre 2016

GLI INDIPENDENTISTI DELLO STATO DELLA CALIFORNIA VOGLIONO UN'AMBASCIATA SUL TERRITORIO RUSSO

Uno dei gruppi d'iniziativa sostenitore dell'indipendenza della California dagli Stati Uniti vuole aprire “un'ambasciata” in Russia, scrive Business Insider.

Il movimento "Yes California" era stato fondato ancor prima delle recenti elezioni presidenziali. Il leader del movimento Louis Marinelli si era recato in Russia 2 mesi fa e si era incontrato con i rappresentanti del movimento anti-globalizzazione russo. Il leader di "Yes California" aveva avuto modo di conoscere gli attivisti russi no-global a fine settembre in una conferenza a Mosca.
Secondo Marinelli, i membri del movimento no-global russo condividono la legittimità del diritto all'auto-determinazione della California, segnala il portale. Marinelli ha dichiarato che questa "ambasciata" non si occuperà di questioni diplomatiche, ma sarà più un centro di formazione, che racconterà ai russi la storia e la cultura della California e rafforzerà i legami commerciali e promuoverà il turismo. Nei piani di Marinelli c'è l'idea di creare centri simili in tutto il mondo. Secondo il leader di "Yes California", queste iniziative aiuteranno la California a vedersi riconosciuto più velocemente il diritto all'indipendenza, si afferma nell'articolo. Marinelli vive in California; nella sua vita ha insegnato la lingua russa. Secondo il leader di "Yes California", è pronto a comunicare con i movimenti di diversi Paesi, a prescindere dalla loro concezione ideologica: la cosa principale è che gli altri gruppi condividano le aspirazioni indipendentiste dei californiani. L'hashtag #Calexit ha guadagnato immediatamente popolarità nei social network il 9 novembre, quando erano stati resi noti i risultati delle presidenziali, in cui aveva vinto il repubblicano Donald Trump.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201611203658566-Marinelli-Yes-California-indipendenza-autodeterminazione-no-global-Calexit/

mercoledì 16 novembre 2016

I CANADESI INVITANO GLI STATI DI OREGON, WASHINGTON, E CALIFORNIA A UNIRSI AL CANADA


Dopo CHE la West Coast ha in parte sostenuto Hillary Clinton per la presidenza, i canadesi stanno prendendo i social media per invitare Washington, Oregon, California e ad unirsi al Canada.
Dal giorno delle elezioni, i tweets hanno ampliato a ciò che questa unione sarebbe chiamata.
Calorington (California, Oregon, Washington) se mai la secessione dagli Stati Uniti dovesse unirsi a Canada o Washorefornia e diventare una provincia canadese.
ulla scia delle elezioni presidenziali, due residenti Oregon hanno presentato una petizione alla secessione dagli Stati Uniti e formare un nuovo paese. Hanno invitato Stato di Washington di unirsi.
La petizione è stata depositata presso l'ufficio del Segretario di Stato in Oregon.
Si chiede al governatore e legislatore di "perseguire attivamente la secessione pacifica dell'Oregon dagli Stati Uniti d'America." La petizione afferma la secessione può essere "da sola o in combinazione con altri Stati e province canadesi che cercano di formare una nuova nazione, compreso ma non limitata alla California, Washington, Hawaii, Nevada, Alaska e British Columbia. "
La petizione cita diverse ragioni per la secessione, in particolare indicando differenze inconciliabili tra Oregon e altri stati.

Fonte:http://www.kiro7.com/news/local/canadians-invite-california-oregon-and-washington-to-secede/467492820

venerdì 11 novembre 2016

DOPO IL TEXAS ANCHE LA CALIFORNIA VUOLE STACCARSI DAGLI STATI UNITI

L’ex membro dell’intelligence USA, Edward Snowden, ha dichiarato che il nuovo presidente Donald Trump dovrebbe concentrarsi sulla risoluzione dei problemi sociali.

Sui social network sono apparsi gli hashtags #Calexit e #Caleavefornia. In supporto alla campagna lavora il sito yescalifornia.org, dove gli abitanti dello stato Americano possono informarsi sull'iniziativa.
Gli abitanti dello stato intendono indire un referendum sull'indipendenza attraverso la cosiddetta "iniziativa civile": se la petizione verrà firmata un numero sufficiente di elettori registrati, l'organizzazione del plebiscito includerà una scheda elettorale. Secondo l'organizzatore dell'iniziativa il referendum potrebbe essere tenuto nel 2019 se verrà raggiunto il numero necessario di firmatari. I sostenitori dell'indipendenza hanno fatto notare che la California rappresenta il sesto PIL più alto del mondo, in particolare si trova davanti alla Francia. "La California ha un'economia più forte di quella francese e più abitanti della Polonia. Secondo diversi indici la California potrebbe competere non solo con i altri 49 stati americani ma anche con altri paesi nel mondo" è scritto sul sito yescalifornia.org. Gli autori dell'iniziativa hanno spiegato il perché della necessità dell'indipendenza, in particolare il fatto che gli Stati Uniti spendano buona parte del PIL dei contribuenti per la difesa e in conflitti armati che non portano a nessun risultato. Gli organizzatori inoltre promettono di garantire un servizio sanitario gratuito a tutti i californiani, grazie al fatto che le tasse pagate al governo federale verrebbero trattenute

Leggi tutto: https://it.sputniknews.com/mondo/201611113615870-Californiani-vogliono-referendum-per-uscire-dagli-StatiUniti/

venerdì 18 marzo 2016

CALIFORNIA: I BACINI IDRICI STANNO NUOVAMENTE GUADAGNANDO ACQUA


Folsom Lake fortemente colpito dalla siccità nel nord della California è salito a 90 piedi nello stesso tempo.
Il sito, cdec.water.ca.gov , mantiene giornalieri, mensili e annuali registrazioni del livello idrico del bacino che risalgono almeno al 1985.
"E 'estremamente interessante ciò che i dati rivelano se siete disposti a cercarlo." spiega un lettore.
Lake Shasta sorge a 100 ft.
"Per esempio, l'ultimo di El Niño nel 2010-11 ha rifornito praticamente tutti i principali bacini dopo la siccità iniziata nel 2007. Tuttavia, al Trinity lago nel nord-ovest della California, 1986-93 c'era una siccità ugualmente impressionante e declino dei livelli del lago come si è visto oggi, e nel 1977 ci fu un catastrofico declino al livello più basso negli ultimi 30 anni - il che corrisponde con più basse nevicate stagionali sui record a Mammoth Mountain Ski Resort (94,0 "o 26,9% della media) .
"Che cosa ci dice questo?

(1) che la siccità è normale in California, in particolare il sud della California

(2) Che questa attuale siccità non è senza precedenti.

(3) che i processi naturali sono responsabili dei recuperi rapidi e drammatici.


"Noi, come esseri umani tendiamo a pensare in tempi estremamente brevi, e la funzione è eattiva piuttosto che proattiva. Se la California riceve le abituali precipitazioni quest'anno e il prossimo inverno, è altamente improbabile che non ci sarà alcuna menzione della siccità nei prpssimi ultimi cinque anni, né programmi di legislatura per il prossimo futuro. "
Tra Venerdì e Lunedi mattina, 46 dei più grandi bacini idrici della California hanno guadagnato 391 miliardi di litri di acqua, sufficienti per 6 milioni di persone per un anno intero.

Fonte:http://iceagenow.info/lake-shasta-risen-100-feet-since-december/

lunedì 9 novembre 2015

ECCEZIONALE INNEVAMENTO IN CALIFORNIA ED OVEST STATUNITENSE


La recente perturbazione, proprio come nelle previsioni, ha apportato una grande quantità di neve sui rilievi dell’ovest statunitense, compresi California ed Arizona, dove è nevicato abbondantemente a Flagstaff, mentre l’innevamento ha portato a quantità mai raggiunte nella prima decade di novembre.
La mappa seguente, fonte unofficialnetworks.com, mostra la percentuale di innevamento rispetto alla norma, sulle zone dell’ovest statunitense, con zone, nel Colorado, che mostrano percentuali superiori al 1380%!

La zona di Lake Tahoe, famosa stazione sciistica californiana, mostra un innevamento pari al 750% rispetto alla norma per la prima decade di novembre, mentre lo scorso mese di Maggio presentava un innevamento pari all’8% del normale…
In Utah abbiamo un innevamento pari al 2350%!
E’ evidente in questo caso l’effetto del Nino sulle precipitazioni nell’ovest statunitense.
Da notare che nei prossimi giorni sono previste altre abbondanti nevicate sulla zona.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/09/california-ed-ovest-statunitense-innevamento-da-record-per-il-periodo/

giovedì 5 novembre 2015

LA CALIFORNIA PIOMBA IN UN FREDDO AUTUNNO


A Los Angeles ed in tutta la California si patisce il freddo come se fosse pieno Inverno. Dopo le nevicate giunte sino a quote prossime ai 1000 metri, attualmente fa molto freddo per il periodo.

La temperatura media di Los Angeles è di 28°C per le massime e 17°C per le minime, ma attualmente nell’area metropolitana si va da circa 8°C a 11/12°C. Per altro soffia anche un vento teso da nord che accentua la sensazione di freddo.

Anche a San Diego, città al confine con il Messico, è giunto il freddo con temperatura che oscilla dai 13 ai 15°C.
La fase di freddo è destinata ad esaurirsi presto, in quanto si sta per instaurare un anticiclone. Nel frattempo, l’aria fredda si porterà verso le Grandi Pianure e poi il nord est degli USA, dove affluirà aria gelida dal Canada.

Fonte:http://freddofili.it/2015/11/04/in-california-piomba-linverno/

mercoledì 12 agosto 2015

IL FORTE EL NINO CHE SI STA SVILUPPANDO POTREBBE PORTARE A FORTI TEMPESTE INVERNALI IN CALIFORNIA QUESTO INVERNO


La tendenza è un'aumento significativo delle probabilità che le tempeste invernali inzupperanno la California questo inverno, secondo un nuovo rapporto pubblicato dagli scienziati federali.
Dicono che le condizioni sono in fila in un modo che non si vedeva dall'inverno 1997-98, quando acquazzoni hanno fatto tracimare laghi e infuriare i fiumi durante l'ultimo grande El Niño.
Le probabilità sono ora "superiori al 90 per cento", che le condizioni di El Niño che hnnoa avuto inizio a marzo rimarranno attraverso questo inverno, secondo il rapporto mensile di El Niño dal National Oceanic and Atmospheric Administration.

Fonte:http://iceagenow.info/2015/08/strongest-el-nino-since-1997-may-trigger-soaking-winter-storms/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog