UNA GLACIAZIONE AVANZA IN GROENLANDIA

Secondo un nuovo articolo pubblicato nella rivista Scientific Reports, la Groenlandia si è raffreddata dal 2005.
Questo sviluppo di tendenza può essere un segnalino di quello che può essere in negozio per i prossimi anni. I cambiamenti nelle temperature dell'Atlantico del Nord tipicamente portano cambiamenti nell'Artide da alcuni anni. E in tutto il Nord Atlantico, il raffreddamento rapido è in corso dal 2005, ponendosi persino sotto i livelli raggiunti negli anni '50.

Kobashi et al., 2017

" Per i 10 anni più recenti (2005-2015) , a parte l'anno anomalo caldo del 2010, le temperature medie annue al vertice mostrano una tendenza  decrescente in conformità con il raffreddamento settentrionale del Nord Atlantico . Le temperature della sommità sono ben correlate con i record costieri del sud-ovest (Ilulissat, Kangerlussuaq, Nuuk e Qaqortoq). "

 
 Migliaia di anni fa, la regione della Groenlandia / Arctic era 3-5 ° C più calda di ora.

Tra 10.000 e 4.000 anni fa, le concentrazioni di CO2 atmosferiche erano quasi 150 ppm più basse di quelle attualmente (~ 260 ppm). Nonostante tali bassi livelli di CO2, la regione artica era più gradi  più calda di quanto non sia stato negli ultimi decenni. Le estati artiche erano probabilmente senza ghiaccio marino durante questi anni molto più caldi.

Mangerud e Svendsen, 2017

"Molti molluschi marini che sono oggi estinti vicino a Svalbard, a causa del clima freddo, si trovano nei depositi che risalgono al primo Holocene. La specie più calorosa, Zirfaea crispata, ha attualmente un limite settentrionale a 1000 chilometri più a sud, indicando che le temperature di agosto su Svalbard erano calde a 6 ° C  circa 10,2-9,2 cal. Ka BP [10.200 a 9.200 anni fa], quando questa specie viveva lì. .
Dopo 8.2 cal. Ka, il clima intorno a Svalbard si è riscaldato nuovamente, e anche se non ha raggiunto lo stesso picco alle temperature precedenti a 9 ka, è comunque un po 'più caldo di 4 ° C rispetto a quello attuale tra 8.2 e 6 cal. Ka BP .  
Successivamente, un raffreddamento ha portato le temperature al livello attuale a circa 4,5 cal. Ka BP. Il caldo clima precoce dell'Olocene intorno a Svalbard è stato guidato principalmente da una maggiore insolazione e un maggior afflusso di acqua calda dell'Atlantico , ma i processi di feedback hanno ulteriormente influenzato il clima regionale ".



Lasher et al., 2017

"Questo documento presenta un record dai dati nei laghi del Nord Ovest della Groenlandia del clima dell'Olocene. ... Le temperature estive (2,5-4 ° C più calde del presente) persistono fino a ~ 4 ka [4,000 anni fa] ... Il raffreddamento continuo dopo 4 ka ha portato alle temperature più fredde dopo 1,2 ka, con anomalie di temperatura di 2-3 ° C sotto le attuali. Circa 1000 km a sud, è stata riportata una anomalia di temperatura di luglio (relativa a [più caldo del] presente) di circa 2-3 ° C tra 6 e 5 anni [migliaia di anni fa]  (Axford et al. , 2013).  
Attraverso Baffin Bay sull'Isola Baffin nord-orientale, le temperature estive HTM [massime termiche dell'Olocene] sono state stimate ~ 5 ° C più calde del tardo-olocene pre-industriale e 3,5 ° C più calde del presente. (Axford et al., 2009 Thomas et al., 2007). "

Kobashi et al., 2017

"Dopo l'evento di 8.2 ka, la temperatura della Groenlandia ha raggiunto il massimale termico dell'Olocene con le più calde decadi che si verificano durante l'olocene ( 2,9 ± 1,4 ° C più caldo dei recenti decenni [1988-2015]) circa 7960 ± 30 anni fa"


Lusas et al., 2017 (Groenlandia orientale)

"La mancanza di sedimenti glacio-lacustri durante la maggior parte delle registrazioni suggerisce che la superficie glaciale era simile o più piccola di quella presente durante la maggior parte dell'olocene . Questo limite limitato di ghiaccio suggerisce che il clima fosse simile o più caldo del presente, in linea con altre registrazioni della Groenlandia che indicano un caldo olocene precoce e medio. Le oscillazioni di suscettibilità magnetica del medio Olocene, con una frequenza di 200 anni in uno dei laghi, possono riguardare l'influenza solare sui processi locali. ... Le temperature dell'aria a Milne Land , a ovest della nostra area di studio, sulla base di stime preliminari, potrebbero essere state 3-6 ° C più calde di quelli attuali (Axford et al., 2013) e nello stesso Scoresby Sund la fauna calda dell'oceano, tra cui mitilli,  che vivono molto a sud oggi, occupano i fiordi (Sugden e John 1965, Hjort e Funder 1974, Street 1977, Funder 1978, Bennike e Wagner 2013, ... La recessione del ghiaccio di Istorvet nell'ultimo decennio ha rivelato resti di piante che dimostrano che il ghiacciaio era più piccolo di quello attuale nelle prime fasi del Periodo Caldo Medioevale , ma si è ampliato durante il tardo Olocene ca. AD 1150 (Lowell et al., 2013). "

Nessun riscaldamento nello strato di ghiaccio della Groenlandia in 90 anni

Kobashi et al., 2017



Zhao et al., 2016



Hanna et al., 2011



  Lo strato di ghiaccio della Groenlandia era lontano 20-60 chilometri dietro i margini attuali ~ 8.000 anni fa

Lasher et al., 2017

" A seguito della deglaciazione, il Gris [Greenland Ice Sheet] si è ritirato dietro i suoi limiti attuali (fino a 20-60 km in alcune parti della Groenlandia) durante l'HTM [Holocene Thermal Maxim] (Larsen et al., 2015; Young and Briner , 2015). "

Briner et al., 2016

" Lo strato di ghiaccio della Groenlandia si è ritirato fino a 5 e 3 anni [5.000 e 3.000 anni fa], coerente con molti siti provenienti da tutta la Groenlandia, che rappresentano un passaggio da condizioni calde e fredde attorno a quel tempo".



Un contesto a lungo termine

La Groenlandia si è riscaldata 20-24 volte la grandezza raggiunta nel corso del secolo scorso più volte. Durante questi bruschi eventi di riscaldamento (da 10 a 15 gradi di aumento di temperatura entro decenni ), le concentrazioni di CO2 erano stabili e si sono mosse al di sotto di 200 parti per milione. Ciò indica che il clima artico non è influenzato dalle variazioni di CO2 né dall'attività umana in generale, in quanto gli ultimi 100 anni sono ben compresi nell'ambito della variabilità naturale.

Easterbrook, 2016

" Negli ultimi 500 anni, le temperature della Groenlandia hanno oscillato avanti e indietro tra riscaldamento e raffreddamento circa 40 volte , con cambiamenti ogni 25-30 anni. ... I confronti dell'intensità e della grandezza dei cambiamenti climatici del riscaldamento e del raffreddamento passati mostrano che il riscaldamento globale sperimentato nel corso del secolo scorso si rivela insignificante rispetto alla grandezza dei profondi cambiamenti climatici negli ultimi 25.000 anni. Almeno tre eventi di riscaldamento sono stati 20-24 volte la grandezza del riscaldamento nel corso del secolo scorso, e quattro erano 6-9 volte la grandezza del riscaldamento nel corso del secolo scorso ".
Intanto siamo a quasi metà luglio e i dati che arrivano dalla calotta glaciale della Groenlandia evidenziano una continua crescita anche nel periodo più caldo dell'anno.
Il foglio di ghiaccio della Groenlandia sta soffiando tutti i record di crescita quest'anno e sta ancora crescendo a metà luglio.

Se 8000 anni fa il clima era più caldo in Groenlandia di quanto non lo sia oggi possiamo chiaramente dedurre come in Groenlandia sia in atto una glaciazione che dura da migliaia di anni e sta tutt'ora progredendo.







Fonti:
http://notrickszone.com/2017/07/10/3-new-papers-greenland-3-5c-warmer-with-40-kilometers-less-ice-area-4000-10000-years-ago/
https://realclimatescience.com/2017/07/greenland-ice-sheet-still-growing-in-mid-july/

Commenti