INTENSI TERREMOTI SCUOTONO YELLOWSTONE, LONG VALLEY E TAUPO LAKE



Da ormai diversi giorni due sciami sismici pressochè costanti si stanno manifestando in due aree distinte a sud della Long Valley Caldera, in California.
Il numero di terremoti al livello attuale di misura ormai in 244 scosse di varia magnitudo talvolta raggiungendo anche il 2.7 ma seppur mai superando la soglia della magnitudo 3.0.
La profondità dei terremoti sembra limitarsi tra i 16 e i 4 chilometri vale a dire un fenomeno che sembra riguardare direttamente movimenti del magma in profondità nell'ampio sistema vulcanico della caldera.

Due settimane dopo l'inizio della eruzione del Monte St. Helens, nel 1980, una serie di terremoti si verificarono all'interno della caldera Long Valley, avvisando geologi rischio di una ripresa dell'attività vulcanica nella regione. Quattro terremoto di magnitudo 6 colpirono il confine meridionale della caldera in una regione vicina al sistema di fessure Mono-Inyo.
Inoltre, nel corso degli ultimi cinque anni, il pavimento della caldera stessa si è sollevato trenta centimetri.
Un aumento magma si presume responsabile dei terremoti e rivolta topografica.
Dal 1990 al 1996, nell'area delle Mammoth Mountain sono stati uccisi 150 acri di alberi dall'emissione dal 20% a 95% di anidride carbonica (CO 2 ) nel suolo (meno dell'1% è normale).
L' analisi chimica del CO 2 indicava che proveniva da magma.
Spostandoci invece nell'area dello Yellowstone, la caldera di per se nota anche in diversi film per il rischio di una potenziale ripresa dell'attività vulcanica.
Un forte terremoto di magnitudo 4.5 è avvenuto alle 6:48 di giovedì, secondo le stazioni di sismografia dell'Università degli Utah.
L'epicentro dello shock era nel Parco Nazionale di Yellowstone, a otto miglia a nord-est della città di West Yellowstone, in Montana.
Il terremoto è stato segnalato nelle città di West Yellowstone e Gardiner, Montana, nel Parco Nazionale di Yellowstone e altrove nella regione circostante, il comunicato stampa
Il terremoto è parte di una sequenza energetica di terremoti nella stessa area che ha avuto inizio il 12 giugno.

Questa sequenza ha incluso circa 30 terremoti di magnitudo 2 e più grandi e quattro terremoti di grandezza 3 e più grandi, incluso l'evento di magnitudo 4.5 di giovedì.
Il rilascio afferma: "Il terremoto di oggi è il più grande terremoto che si verifica nel Parco Nazionale di Yellowstone dal 30 marzo 2014, quando un evento di magnitudo 4.8 si è verificato a 18 miglia a est, vicino al bacino del Norris Geyser".
Magnitudo/      Data/                 Profondità
2.5 / 2017/06/16 07:55:44 MDT -10.2
1.9 / 2017/06/16 07:17:59 MDT -7.8
2.6 /2017/06/16 07:17:41 MDT -10.2
2.7 /2017/06/16 06:40:40 MDT -7.1
1.3 / 2017/06/16 06:12:10 MDT-9.2
2.8 /2017/06/16 02:02:02 MDT- 9.7
2.9 / 2017/06/15 19:46:27 MDT -10.9
2.3 /2017/06/15 19:20:16 MDT- 8.3
3.1 / 2017/06/15 19:03:15 MDT -1.4
2.7 / 2017/06/15 19:02:52 MDT- 9.3
2.6 / 2017/06/15 19:02:52 MDT- 11.9
1.4 / 2017/06/15 18:58:09 MDT- 9.5
2.7 / 2017/06/15 18:55:18 MDT -9.3
4.4 / 2017/06/15 18:48:46 MDT- 9.3
1.7 / 2017/06/15 12:30:03 MDT -2.5Nel 2003 un osservatore del parco ha osservato una forte attività nel Norris Geyser, la prima attività di questo tipo vista dal 1991. L'attività è aumentata drammaticamente a metà del 2003. A causa delle alte temperature del terreno e delle nuove caratteristiche accanto alla traccia, gran parte del Back Basin è stato chiuso fino a ottobre.
La profondità nella quale stanno avvenendo i terremoti sembra riguardare drastici cambiamenti in profondità nel sistema geotermale, probabilmente legati a fenomeni magmatici, un'ipotesi potrebbe essere un'aumento della massa di magma nell'area in profondità.

In Nuova Zelanda invece, i residenti dell'area di Taupo (incluso il team GeoNet a Wairakei) sono stati scossi da due sequenze di terremoti.
Il primo è venuto da ovest, poi quello successivo da nordest. Entrambi appaiono come terremoti principali.Il terremoto principale di questa mattina era un M3.5 a 8 km di profondità. Si trova a circa 10 km a nord-ovest di Taupo, o 5 km a nord di Kinloch. Più di una dozzina di scosse hanno seguito, ma solo tre abbastanza grandi da essere sentite.
Il terremoto leggermente più grande dopo il pranzo era un M3.8, anche questo a 8 km di profondità. Si trovava a circa 10 km a nord-est di Taupo, vicino al lago Rotokawa. Ancora una volta, sono state registrate molte piccole scosse e sei di queste sono localizzabili. L'attività sismica è molto comune sul campo geotermico Rotokawa.
L'ultima eruzione della caldera di Taupo è stimata al 181 aC dai nuclei di ghiaccio in Groenlandia e in Antartide.
È possibile che i fenomeni meteorologici descritti da Fan Ye in Cina e da erodio a Roma siano dovuti a questa eruzione, che darebbe una data esatta al 186.

Lo sciame sismico di febbraio
Ulteriori intensi sciami di terremoti nell'area del vulcano si sono manifestati anche a febbraio e inizio giugno.









Commenti