LE ONG STANNO INTERFERENDO IN MODO DA PRIVARE LA POLONIA DI VOTO AL CONSIGLIO EUROPEO

Un certo numero di enti privati, tra cui Human Rights Watch, Amnesty International e Reporter Senza Frontiere hanno invitato il Consiglio dell'Unione europea a titolo oneroso ai sensi dell'articolo 7 del trattato sull'Unione europea, la possibilità di imporre sanzioni alla Polonia per ipotetiche violazioni dei valori fondamentali dell'UE.

Se il Consiglio UE ritiene che la Polonia ha violato le norme del diritto europeo, minaccia di sospendere i diritti individuali dello Stato previsto dai trattati fondatori, tra cui la privazione della votazione del Consiglio dell'UE. L'accordo comunitario non prevede l'esclusione dalla UE.
"Si consiglia vivamente di utilizzare la procedura di cui all'articolo. 7 del trattato sull'Unione europea e per garantire il rispetto da parte della Polonia dei principi su cui si fonda l'UE "-.. Dice l'elenco collettiv degli enti privati al Consiglio generale.
Le ONG, o enti privati, hanno raggiunto un tale livello di influenza da essere anche responsabili non solo nell'interferenza di affari politici di alcuni Paesi ma addirittura nel vasto processo di immigrazione clandestina che sta coinvolgendo il Mediterraneo.

Fonte:https://pl.sputniknews.com/polska/201705165469517-Organizacje-pozarzadowe-Polska-pozbawienie-glosu-Rada-UE/

Commenti