ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


venerdì 19 maggio 2017

LA FINE DELL'AGRICOLTURA


Negli ultimi anni nonostante le previsioni di crescita del settore agricolo e della produzione, nel Nuovo e nel Vecchio Continente, eccettuata la Federazione Russa per ragioni che spiegheremo in seguito si è assistito ad un progressivo declino della produzione agricola.
I dati non mentono.
Uno studio del 2013 pubblicato sul The Guardian spiega
L'agricoltura industriale potrebbe colpire i limiti fondamentali nella sua capacità di produrre colture sufficienti per alimentare una popolazione globale in espansione secondo nuove ricerche pubblicate in Nature Communications.
Lo studio condotto dagli scienziati dell'Università di Nebraska-Lincoln sostiene che i tassi di produzione di grandi colture hanno minacciato rallentamenti o stagnazioni che minano le proiezioni ottimistiche di rendimenti crescenti costantemente crescenti.
"Il 31% del riso globale, la produzione di grano e granturco" hanno sperimentato "stagnazioni della produzione o bruschi diminuzioni di rendimento, compreso il riso in Asia orientale e il grano nell'Europa nord-occidentale".
I declini e le stagnazioni della produzione sono diventati prevalenti nonostante i crescenti investimenti in agricoltura, il che potrebbe significare che i massimi rendimenti potenziali sotto il modello industriale dell'agribusiness si sono già verificati.
I rendimenti delle colture "nelle principali regioni che producono cereali non sono aumentate per lunghi periodi di tempo a seguito di un precedente periodo di costante aumento lineare".
Lo studio fa una leggera lettura. I livelli di produzione sono già appiattiti con "nessun caso di ritorno alla precedente tendenza al rialzo del rendimento" per le regioni chiave che rappresentano il "33% del riso globale e il 27% della produzione mondiale di grano".
Scrissero:
"... abbiamo trovato una decelerazione diffusa nel tasso relativo di aumento dei rendimenti medi delle principali colture di cereali durante il periodo 1990-2010 in paesi con la massima produzione di queste colture e forti prove di stagnazione dei rendimenti o di un brusco calo del tasso del 44% dei casi, che, insieme, rappresentano il 31% del totale del riso globale, della produzione di grano e di granturco ".
Sebbene gli investimenti agricoli in Cina siano aumentati tre volte dal 1981 al 2000, i tassi di aumento dei rendimenti del frumento sono rimasti costanti, diminuiti del 64% per il granturco e sono trascurabili nel riso. Allo stesso modo, il tasso di rendimento del mais è rimasto sostanzialmente piatto, nonostante un investimento del 58% che è aumentato nello stesso periodo.
Lo studio avverte:
"Una preoccupazione è che, nonostante l'aumento degli investimenti nella R & S agricola e nell'educazione durante questo periodo, il tasso relativo di guadagno di produzione per le colture alimentari più importanti è diminuito nel tempo insieme a evidenze di plateau di rendimento superiore in alcuni dei domini più produttivi".
Lo studio critica la maggior parte degli altri modelli di proiezione dei rendimenti che prevedono un incremento della produzione composta o esponenziale nei prossimi anni e decenni, anche se questi "non si verificano nel mondo reale".
Contrariamente a questo declino agricolo sul territorio europeo e sul territorio statunitense invece la Federazione Russa nel 2016 è diventata autosufficiente nell'importazione di prodotti agricoli, specialmente il grano dove in quello stesso anno è diventato il primo esportatore mondiale.
Questo è avvenuto a seguito del fatto che USA e UE hanno introdotto delle restrizioni commerciali per diversi prodotti a seguito del colpo di stato in Ucraina spingendo così il paese a diventare autosufficiente.
Le esportazioni di grano del Paese slavo hanno già superato gli Stati Uniti e quest'anno possono superare quelle dell'UE.
Così, la Russia potrebbe presto diventare il più grande esportatore di grano nel mondo, secondo per le previsioni del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti citato dalla media svizzera.
Anche se il ritardo a causa di nevicate e forti piogge negli Stati Uniti ha portato alla crescita dei prezzi del mais, il valore di questa specie di erba continua nella 'depressione', in cui è caduta cinque anni fa, quando ha fatto esplodere la bolla speculativa nel settore delle materie prime.
Tutti questi fattori indicano che oggi gli agricoltori degli Stati Uniti e Unione Europea guadagnano meno di cinque anni fa.
Solo da pochissimi anni, la Russia ha optato per l'autosufficienza, è stata in grado di aumentare i raccolti e raggiungere il livello leader mondialie delle esportazioni di grano, ha detto il giornalista.
"In pochi anni, la Russia, che da tempo aveva lasciato la scena internazionale, è ormai diventata una nuova superpotenza agricola, soprattutto grazie ai cereali".
Secondo la Servicio Federal de Estadísticas de Rusia (Rosstat), nel 2016 il paese slavo ha prodotto 120 milioni di tonnellate di grano.
È il più grande raccolto post-sovietica.
Il raccolto del Paese slavo è aumentato del 61% negli ultimi dieci anni ed ha quasi raddoppiato il mais.
Nel frattempo, secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, la quota statunitense di esportazioni di mais a livello mondiale è scesa di oltre due volte a partire dagli anni '70.
L'embargo per un certo numero di prodotti alimentari frutta, verdura, latticini, farina di carne, introdotti dall'Occidente nel 2014 nel contesto della crisi in Ucraina, "non ha impedito il sorgere dell'agricoltura".
Questo settore è venuto a svolgere un ruolo sempre più importante nell'economia slava del Paese. Per la prima volta, le esportazioni di prodotti agricoli hanno portato più profitti dele esportazioni di armi: circa 15.000 milioni di dollari.
Nel corso degli ultimi anni si è configurata una tendenza climatica che ha chiaramente sfavorito notevolmente l'agricoltura americana ed europea e invece ha favorito l'insorgere del "granaio russo."

La Corrente a Getto divide in un emisfero le aree con differenze di temperatura tra le aree polari e quelle temperate.

Le correnti a getto (o jet streams) sono venti molto intensi presenti ai limite della troposfera (8-12Km di altezza) che circumnavigano tutto il pianeta Terra in senso longitudinale. Queste ‘super-correnti’ possono raggiungere una velocità di 150-250 Km/h, una larghezza di 150-500 Km e uno spessore verticale di 3,5 Km.
Negli ultimi anni la Corrente a Getto ha subìto delle variazioni diventando sempre più divisa in curvature con aree di bassa pressione e aree di alta pressione.

Queste persistenti anomalie sul lungo termine hanno prodotto ondate di freddo e neve fuori stagione in alcune aree degli Stati Uniti e in Nord Europa, in Russia invece un'area di alta pressione ha favorito negli ultimi anni condizioni di bel tempo e di conseguenza favorito l'autosufficenza del Paese.

Questa tendenza è causata da una tendenza climatica che vede un'abbassamento della temperatura media globale con forti variazioni del Vortice Polare dell'Oceano Artico, dove lungo le aree di bassa pressione descritte si hanno condizioni che stanno favorendo il declino termico sul continente americano e nord europeo.
Un'esempio di questo fenomeno lo si può osservare in Germania dove nel corso degli anni è stato osservato un declino della temperatura media del mese di maggio.
Quello che hanno scoperto è che i santi dei ghiacci (santi di alcune date) stanno diventando più freddi.
I grafici riportati di seguito mostrano la media temperatura del 11-15 maggio per Potsdam, dove è sede dell'Istituto Potsdam per la ricerca sul clima (PIK)Prof. Dr. Hans-Joachim Schellnhuber.

Figura 1: I Santi del Ghiaccio (11-15 maggio) per Potsdam, Germania dal 1985 - che risale più di 30 anni. Il periodo gelido di metà maggio è infatti sempre più freddo, non più caldo, come ha affermato il DWD. Grafico: Josef Kowatsch
Kowatsch e Kämpfe presentano anche la tendenza per Dresden-Klotzsche, una stazione ufficiale del DWD. Essa mostra anche un trend di raffreddamento.

Figura 2: Stazione DWD Dresda Klotzsche. La curva blu mostra la temperatura media del 11-15 maggio con tendenza lineare, 1985 - 2016. Il Brown mostra le alte temperature elevate, il grigio mostra le temperature minime e il giallo mostra la temperatura di superficie di 5 cm. Grafico: Samuel Hochauf. Per il 2016 la temperatura media era di 12,88 ° C, cioè in linea di tendenza.
Kowatsch e Kämpfe riassumono:
Tutte e quattro le linee di tendenza [in figura 2] mostrano che i "santi dei ghiacci"  stanno diventando più freddi dal 1985, e non più caldi. I Santi del Ghiaccio in Germania stanno diventando più freddi.
Kowatsch e Kämpfe guardano anche un'altra stazione meteo DWD, operativa dal 1996: Goldbach bei Bischofswerda . Anche qui i Santi del Ghiaccio stanno diventando più freddi:

Negli ultimi 20 anni la superficie forestale in Europa e Stati Uniti è aumentata, in entrambi i continente si è assistito ad un progressivo ripopolamento di specie da climi continentali come i lupi. Specie non importate artificialmente.
Durante l'inverno hanno fatto la loro comparsa sia in diversi stati degli USA che dell'Inghilterra le civette delle nevi, specie da climi freddi.
La tendenza dimostra chiaramente che le aree prima favorevoli all'agricoltura stanno mutando la loro capacità produttiva oppure si stanno spostando in aree più favorevoli, come evidenziato nell'area di alta pressione della Russia che ne ha favorito l'autosufficienza.







Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog