ISLANDA: GRIMSVOTN E ORAEFAJOKULL TREMANO


L'attività sismica del vulcano Grimsvotn negli ultimi mesi è notevolmente diventata più frequente rispetto agli anni scorsi.
Essendo un vulcano che erutta con una periodicità breve di circa 3-4 anni si può dedurre che dalla sua ultima eruzione nel 2011 una sua eruzione è in ritardo sulla scala, di conseguenza l'aumento dell'attività sismica nell'area in questi giorni lo si può associare al fatto che la pressione al suo interno è in aumento e la camera magmatica principale è in espansione.

La sua ultima eruzione del maggio 2011 è stata la maggiore in 140 anni, con classe VEI 4.
E' difficile stabilire l'entità della prossima, probabilmente questione di mesi visto l'aumento dell'attività sismica, ma indubbiamente le sorprese non manchereanno.
Un'ulteriore scarica di attività sismica a bassa energia la si è avuta nell'area del vulcano Oraefajokull, questo è un vulcano difficile da anticipare quando entra in eruzione in quanto si tratta di un vulcano a magma riolitico a base di silice, estremamente denso e in grado di produrre grandi eruzioni pliniane con poco anticipo dal momento come si è osservato spesso in questo genere di vulcani in Cile e Indonesia.
L'attività sismica nell'area è diventata più frequente con il passare degli anni quindi è logico aspettarsi entro pochi anni una nuova fase esplosiva anche se è difficile anticipare come appena spiegato, potrebbe avvenire entro pochi giorni o settimane come tra qualche anno. Ma i segni sono sulla strada.

Commenti