COSTARICA: ERUZIONI FREATOMAGMATICHE SUL VULCANO POAS


Sul vulcano Poas, l'attività vulcanica continua.
Il 16 aprile, la sera, due grandi eruzioni sono state registrate alle 20:22 e 22:42, ma non visualizzate a causa delle condizioni atmosferiche; Il 17 aprile, le immagini della webcam hanno rivelato la scomparsa quasi totale della cupola intracraterica e un aumento della superficie del lago di acido.
Il 18 aprile, una piccola eruzione alle 05:47 ha mostrato un piccolo pennacchio seguito da un'altro poche ore dopo accompagnati dall'espulsione di blocchi incandescenti.


Utilizzando un microscopio elettronico a scansione, l'analisi della cenere del Poas rilasciata tra il 12 e il 14 aprile mostra che essa contiene il 5% di materiali minori la caratteristica di queste eruzioni sarebbe freatomagmatica, che non è successa dal 1955.
Quando il magma incandescente viene a contatto con l'acqua, si verificano un tipo di eruzioni particolarmente esplosive, denominate “freatomagmatiche”.
Ciò è dovuto all’enorme differenza di temperatura fra il magma (con temperature anche superiori ai 1000°C) e l’acqua.
Di conseguenza il tipo di eruzioni del vulcano Poas è passato da eruzioni freatiche a eruzioni freatomagmatiche.
E' ovvio aspettarsi una continuazione del fenomeno anche se è possibile si trovi ancora nel suo stadio iniziale prima di una vera e propria eruzione a carattere pliniano, come avvenne in passato.


Fonti:http://www.earth-of-fire.com/2017/04/activity-of-poas-manam-chaparrastic-and-piton-de-la-fournaise.htmlhttp://www.earth-of-fire.com/2017/04/activity-of-poas-manam-chaparrastic-and-piton-de-la-fournaise.html

Commenti