ATTUALE CONFIGURAZIONE PLANETARIA DEL SISTEMA SOLARE


mercoledì 30 novembre 2016

2020-2025


Si tratta di un periodo storico particolarmente rilevante il nostro in quanto su scala mondiale stiamo vivendo quello che potrebbe essere considerato un ritorno ai governi nazionalisti che desiderano applicare un maggior controllo e ruolo del proprio Paese sulla scena mondiale e renderlo indipendente dalle influenze economico-politiche di Paesi terzi.
Quest'epoca sta vivendo quello che può essere considerato un Sistema Geopolitico Multipolare diviso in poli di influenza di diversi Paesi, accompagnato da un rafforzamento degli eserciti di molte potenze militari in diverse parti del mondo.
Questa tendenza nazionalista può essere osservata in diverse parti del mondo:
-Rodrigo Duterte, nelle Filippine, che sta alla lettera applicando il pugno di ferro contro il cartello della droga, decimando e arrestando spacciatori e trafficanti di droga, non ultimi i politici e magistrati corrotti legati a tale traffico, dall'estate del 2016 se ne contano già oltre duemila.
-Il successo dell'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, che contrariamente alle aspettative ha portato l'economia a crescere oltre le più positive aspettative, determinando in alcuni settori persino un'aumento dell'occupazione lavorativa, non più vincolata dalle normative restrittive di Bruxelles.
-L'intenzione dei principali Paesi del Commowealth Britannico quali Australia, Canada, Nuova Zelanda di comporre una nuova unione economico militare detta C.A.NZ.UK, e favorire la libera circolazione tra cittadini in ognuno dei Paesi del rispettivo territorio, naturalmente mantenendo le medesime leggi restrittive sull'immigrazione per chi non è cittadino.
-L'ascesa nella Repubblica dell'India di Narendra Modi, un leader dichiaratamente nazionalista, che non solo negli ultimi anni ha fatto decollare l'economia ma sta aumentando gli standard di vita e rafforzando e modernizzando l'esercito indiano.
-La vittoria negli Stati Uniti di Donald Trump, il quale ha portato ad una forte speranza tra gli europei di un riallacciamento dei rapporti tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti.
-Il rafforzamento della destra europea e nazionale, dalla vittoria in Bulgaria e Moldavia di due leader a favore della Russia, al consolidamento della posizione del gruppo dell'Unione Europea di Visegrad (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia), entrambi contrari al sistema di accoglienza di extracomunitari sul loro territorio e contrari anche al sistema sovranazionale del Parlamento Europeo.
-Un deciso incremento dell'influenza della Turchia, la quale dopo il colpo di stato ha dato un maggiore controllo da parte di Erdogan sul territorio nazionale, oltre alla decisione di arruolare oltre 35.000 nuovi membri dell'esercito, per non parlare della sua crescente influenza economia e il maggiore interesse di unirsi all'Unione Eurasiatica che ad essere membro dell'Unione Europea.
-Il ritiro da parte del governo islandese della domanda di adesione all'Unione Europea, seguito dopo non molti mesi allo stesso ritiro da parte della Svizzera dalla stessa domanda di candidatura.

Tale tendenza all'aumento della destra nazionale e dei governi nazionalisti porterà indubbiamente ad un cambiamento di lungo termine nei vari Paesi.
-Una modernizzazione della infrastrutture.
-Un'rafforzamento e modernizzazione degli eserciti dei vari Paesi.
-Un rafforzamento della legge sul controllo dell'immigrazione.
-Un consolidamento della crescita economica.
-Un minore ruolo degli organismi sovranazionali e internazionali nell'interferire sul territorio nazionale dei vari Paesi.
Chiaremente i membri del Parlamento Europeo, un'organismo politico sovranazionale sono piuttosto agitati da questo cambiamento di tendenza, non solo Europeo, ma Internazionale, e di conseguenza per tentare di arginare quella perdita di credibilità hanno approvato nel novembre 2016 un documento relato da un'europarlamentare polacca, nella quale si accusa, nonostante non ci siano prove, la Federazione Russa di finanziare i movimenti anti-europei e fare propaganda contro l'Unione Europea per minarne l'instabilità.
Le contraddizioni di tale documento sono le seguenti:
1) Il documento stesso è stato perparato da un'eurodeputata appartenente al partito euroscettico polacco PIS, attualmente al governo.
2) La Russia non può finanziare a proprio vantaggio i movimenti anti-europei in quanto per esempio la Brexit, in Inghilterra, in qualunque caso era sostenuta da leader apertamente anti-russi e che hanno portato al governo britannico un'altra leader contraria alla Russia.
3) Le cause della crisi greca, della stagnazione economica dell'eurozona e l'enorme aumento di criminalità portato dalla politica porte aperte di Bruxelles hanno prodotto un tale aumento del dissenso da parte della popolazione verso l'Europarlamento che è solo frutto delle sue politiche incompetenti, non sulla Russia.Quanto descritto sopra può essere inteso come il fatto che l'Europarlamento sta perdendo fiducia sia tra gli europei sia all'estero, di conseguenza quello che seguirà sarà un modello politico post-europeo governato dai vari movimenti nazionali dei vari Paesi.
Lo scenario di lungo termine su scala mondiale sarà un rimodellamento dei sistemi politici nazionalisti che determinerà un'incremento delle economie nazionali ma determinerà anche in alcune aree un'aumento delle tensioni, come il confine India-Pakistan e indubbiamente anche un'aumento degli attentati lungo il Medio Oriente e anche in Occidente.
Questi ultimi purtroppo sono e rimarranno ancora per molti anni una triste tendenza difficile da debellare.
Da questo periodo al periodo 2020-2025 ci sarà una tendenza ad un'aumento dell'urbanizzazione ad una crescente domanda di risorse ed energia che riporterà principalmente ad una maggiore produzione di carbone, petrolio e un'deciso incremento della domanda di uranio e un maggior numero di centrali nucleari.
Le ragioni di questa variazione di tendenza sono due: 1) Il sistema climatico mondiale si sta avvicinando a un progressivo raffreddamento causato da un declino deciso dell'attività solare e del numero di macchie solari. 2) La crescita della popolazione mondiale.

Diverse volte nel corso del 2016 la superficie del Sole, ha manifestato una quasi totale di assenza di macchie solari in un periodo di già bassa attività solare che entro il periodo 2020 si prevede azzerarsi quasi del tutto a livelli che non si vedevano dal XVII Secolo, durante il cosidetto Minimo di Maunder, ovvero quando l'attività solare ai minimi storici produsse un'accentuato raffreddamento del clima con il congelamento dei fiumi europei e in Inghilterra, si celebravano annualmente le cosidetta Fair Frost, ovvero le Fiere del Ghiaccio sul Tamigi completamente ghiacciato fino a grandi profondità.
L'allarme è stato emesso da meteorologo e rinomato Paul Dorian nella sua relazione, che si è diffusa una certa tensione: "Il sole bianco è un segno che il minimo solare successivo si avvicina e ci sarà un numero crescente di giorni senza macchia nei prossimi anni ", ha detto Dorian.
"In un primo momento, il vuoto si estenderà per pochi giorni alla volta, quindi esso continuerà per settimane alla volta, e, infine, dovrebbe durare per mesi in un momento in cui il ciclo delle macchie solari raggiunge il suo punto più basso. Il minimo solare successivo è previsto per il 2019 intorno o il 2020. "
L'anno scorso, il professor Valentina Zharkov ha confermato che entro il 2030, l'attività del sole potrebbe precipitare del 60%.
In entrambi i casi questo significa che il clima non solo diventerà più freddo, ma anche più instabile.
Una marcata e forte tendenza al raffreddamento termico invece si sta registrando nel settore del Nord Atlantico dove le temperature dello strato superficiale di acqua stanno evidenziando un potente raffreddamento accelerato in modo significativo negli ultimi anni.
I segni premonitori sono stati lì da qualche tempo - persistenti fallimenti del raccolto di grano in Norvegia, per esempio.
Il Nord Atlantico si sta raffreddando. La tendenza al raffreddamento è stato evidente al momento di una spedizione per studiare questo fenomeno tre anni fa.
Il tasso di raffreddamento è ora accentuato da allora in base agli ultimi dati raccolti dal professor Humlum dell'Università di Oslo.
Da quel set di dati, questo grafico mostra la perdita di calore dal 2004 per i primi 700 metri della superficie marina:

Figura 1: contenuto di calore mensile anomali nei più alti 700 metri del Nord Atlantico
Come mostra la Figura 1, il contenuto termico del Nord Atlantico ha raggiunto il picco nel 2004.
Il calo dopo il picco è stato in più ripida ascesa.
La ragione per la quale il periodo del picco è stato il 2004, è il fatto che in quel periodo c'erano un modesto numero di macchie solari, di conseguenza una maggiore attività solare che successivemante è andata ad abbassarsi sempre di più con il passare degli anni.
Si tratta di dati dalla parte principale dell'Nord Atlantico. La temperatura media è scesa 1.0 ° C dal 2006 al 2016.
Questa è una tendenza di 1.0 ° C per decennio, ma con il 60% del raffreddamento negli ultimi due anni. Il clima in Europa ha risposto con la neve a soli 2000 metri ad agosto in Germania quest'anno 2016. E quanto più bassa possibile la temperatura del Nord Atlantico andrà? Il punto più basso della figura 1 è stata nel 1973 durante il periodo di raffreddamento 1970 e corrisponde ad una caduta di altri 1.5 ° C.
Alla tendenza decennale dal 2016, arriveremmo nel 2031. Alla tendenza degli ultimi due anni, saremmo già nel 2021.
Ciò è supportato da ciò che sta accadendo per l'attività solare. Nel corso di questi ultimi due anni il flusso di radiazione solare F10.7 è stato in un ripido trend al ribasso:

La Figura 5 mostra che il flusso F10.7 è in una ripida, tendenza al ribasso ordinata che porterà al piano immutabile di 64 circa tre anni in anticipo del Minimo Solare.
Nel 2003, i rispettati fisici solari Ken Schatten e Kent Tobiska hanno avvertito che:
"Il risultato sorprendente di queste previsioni a lungo raggio è un rapido declino dell'attività solare, a partire dal ciclo # 24. Se questa tendenza continua, possiamo vedere il Sole in direzione di un tipo "di attività solare del Minimo di Maunder. Un lungo periodo di riduzione dei livelli di attività solare "
Passando ora a parlare della crescita della popolazione sappiamo che Paesi estremamente popolosi con una popolazione in crescita quali Inghilterra, Turchia, Repubblica delle Filippine, Federazione Russa, Cina, India e Stati Uniti con la crescita del numero di abitanti avranno un sempre maggior fabbisogno di energetico e di conseguenza per soddisfare la domanda una sempre maggior necessità di risorse.
Questo è piuttosto ovvio quanto elementare.
In un momento in cui l'Unione Europea è scemata come credibilità a causa delle sua politiche incompetenti, la Federazione Russa e il suo blocco economico e politico chiamato Unione Economica Eurasiatica hanno visto un accrescere dei consensi verso tale Paese e tale blocco tanto che nel corso nell'ultimo periodo le richieste di adesione si sono moltiplicate da parte di Paesi come: Indonesia, Mongolia, Turchia, Moldavia.
Persino un Paese all'interno della morente Unione Europea, la Bulgaria, ha visto salire al governo un presidente a favore della posizione di Mosca.
Mentre l'Unione Economica Eurasiatica e la sua economia si consolidano e l'Unione Europea va in ormai prossimo declino la strada della prima e dell'Europa post-UE si incroceranno con la One Belt One Road (Nuove Via della Seta) della superpotenza cinese.
La Cina continua la sua marcia trionfale in tutto il mondo con le aziende cinesi che hanno investito un record di $ 145.600.000.000 all'estero nel 2015, il Centro con Sede a Pechino per la Cina mette in evidenza la globalizzazione nella sua ultima relazione soprannominata il Libro Blu della cinese globalizzazione Enterprise.
"Abbiamo visto tre punti salienti degli investimenti in uscita della Cina nel corso dell'ultimo anno. Uno, per la prima volta, la Cina ha visto un deflusso netto di capitali. Due, abbiamo superato il Giappone a diventare la seconda fonte di investimenti stranieri in tutto il mondo. E infine, gli investimenti della Cina negli Stati Uniti ha superato gli investimenti degli Stati Uniti in Cina, " afferma Wang Huiyao, uno degli autori del rapporto, ha detto China Daily.
Secondo il rapporto, negli ultimi due anni il mondo ha visto imprese della Cina sempre più fare acquisti all'estero o che partecipano a operazioni di fusione.
Tutti in tutte le fusioni e acquisizioni all'estero hanno raggiunto $ 110.000.000.000 dall'inizio del 2016, riporta il Quotidiano del Popolo, aggiungendo che gli investimenti diretti esteri in Cina (OFDI) sono al secondo posto nel mondo per la prima volta.
Citando gli autori del rapporto, il mezzo di informazione sottolinea che il periodo tra il 2015 e il 2016 è diventato un "periodo d'oro" per le imprese cinesi che investono all'estero.

La Nuova via della seta (il Ponte Eurasiatico) - la via di trasporto per la movimentazione di merci e passeggeri via terra dalla Cina ai Paesi dell'Europa . Il percorso comprende una ferrovia transcontinentale dorogu- Transiberiana , che attraversa la Russia e il secondo ponte continentale eurasiatici, passa per il Kazakistan.
A partire dal novembre del 2007, circa l'1% dei 600 miliardi $ di merci dall'Asia all'Europa trasportate su strada ogni anno.
L'espansione prevista del Ponte Eurasiatico comprende la costruzione delle linee ferroviarie transcontinentali ad alta velocità in Iran, India, Myanmar, Thailandia, Pakistan, Nepal, Afghanistan e Malesia, in altre regioni del Sud-Est asiatico e del Caucaso (Azerbaigian, Georgia).
Il percorso comprende un tunnel aMarmaray Bosforo, traghetti attraverso il Mar Caspio (Azerbaigian-Iran-Turkmenistan-Kazakistan) e il corridoio Nord-Sud.

Le Nazioni Unite hanno proposto un ulteriore ampliamento del Ponte Eurasiatico, compreso il progetto di Trans-Asian Railway (in realtà esiste già 2 versioni).
Il fondo per lo sviluppo di progetti di infrastrutture nei paesi lungo la Nuova Via della Seta e la Via della Seta marittima e per promuovere la vendita di prodotti cinesi di investimento è stato fondato nel dicembre 2014.
Il presidente cinese Xi Jinping nel mese di settembre del 2013, ha presentato il concetto di "Nuova Via della Seta", con lo slogan " One Belt One Road." Questa strategia globale include un progetto della "Cintura Economica della Via della Seta" e la "Via della Seta Marina del XXI secolo" la quale prevede la creazione di una vasta rete di infrastrutture sulla strada dai confini occidentali della Cina attraverso l'Asia centrale e l'Iran per l'Europa.
Il progetto di costruzione di infrastrutture di trasporto (ferrovie, strade, oleodotti, porti) dovrebbe portare ad un notevole incremento del commercio in numerosi settori e promuovere lo sviluppo economico del vasto entroterra dell'Eurasia, così come del Sud e Sud-Est asiatico, il Medio Oriente e l'Africa, che sarà raggiunto dalla almeno nella sua componente navale.
Mentre viene effettuata la preparazione politica, informativa e organizzativa del progetto.
Nella primavera del 2015 per la realizzazione del progetto è stato creato fondo di investimento Silk Road Company, e sono stati stanziati 40 miliardi di dollari - una quantità molto piccola per gli standard cinesi.
Si assume inoltre che l'aumento della quantità e la partecipazione al finanziamento del progetto di paesi islamici ed europei.
In precedenza, nel mese di ottobre 2014, è stata creata dai cinesi l'Infrastructure Asian Investment Bank (ABII) - International Investment Bank, che i media hanno definito un concorrente del FMI e della Banca Mondiale. Entro maggio 2015 ABII è stata iscritta da oltre 60 paesi - la maggior parte dei Paesi dell'Asia e di tutti i principali paesi europei.

La combinazione di diversi progetti di diversi Paesi

Il 2 aprile, 2015, il ministro degli Esteri Wang Yi ha proposto di unire in un corridoio congiunto sino-mongolo-russo economico che esiste nei tre Paesi, il concetto di megaprogetti di trasporto.
Secondo Wang "costruire un corridoio economico significa un composto dell'idea cinese di costruire la cintura economica della Via della Seta" una strada a senso unico ", l'idea mongola di "strada della steppa "e promuove l'idea di un corridoio trans-eurasiatico russo."
Nella terra della "Nuova Via della Seta", è prevista la costruzione di tre corridoi ferroviari.
Il corridoio Nord passerà attraverso il territorio della Russia, e quello centrale e sud - attraverso il territorio di Asia Centrale e Media, anche attraverso il Kazakistan, di cui la Russia fa parte insieme con l'Unione Economica eurasiatica.
Successivamente, i corridoi ferroviari saranno integrati da autostrade.
La direzione principale della "Nuova Via della Seta" attraverso l'Asia centrale è prevista nella lunghezza di circa 6500 km, di cui 4000 si terranno nel territorio cinese dalla costa del Pacifico a Xinjiang.
Successivamente, il percorso passa attraverso il Kazakistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Iran, Iraq, Siria e Turchia, e da lì verso l'Europa - attraverso la Bulgaria, la Romania e la Repubblica Ceca e in Germania.
Progettato come un ramo dalla strada principale in direzione di molti altri paesi vicini.
Il percorso marittimo così come quello terrestre, si svolgerà lungo l'antica rotta commerciale: Guangzhou in Cina lungo la costa del Vietnam, Thailandia, Malesia, Singapore e Indonesia, dall'India al Mar Rosso, con filiali nel Golfo Persico e in Africa, e attraverso il Canale di Suez nel Mediterraneo. Come un unico punto di accesso per l'Europa prima della crisi ucraina, i cinesi stanno progettando di costruire un porto nelle acque profonde nella parte occidentale della Crimea.
Inoltre, la Russia e la Cina stanno discutendo di più lungo il percorso dell'Artico.


Interessi della Cina

Gli interessi della Cina nella strategia "Nuova Via della Seta", promossa dalla loro scala è molto varia:
-I nuovi corridoi di trasporto dovrebbero ridurre i tempi di trasporto delle merci dalla Cina verso l'Europa dagli attuali 45-60 giorni via mare per 10-13 giorni via terra.
Questo ridurrà notevolmente i costi e l'ottimizzazione dell'erogazione di molti prodotti cinesi, per rafforzare la posizione della Cina nei mercati europei ed asiatici, così come occupare nuovi mercati in Africa e in Medio Oriente.
-La conquista di nuovi mercati è molto importante per la crescita dell'economia cinese. Anche se in Cina rimangono ancora centinaia di milioni di contadini, non coinvolti in modo economico e tecnologico corrente della vita, le risorse umane cinesi non sono infinite. Continuare la crescita e lo sviluppo ha bisogno di trovare sempre di più l'uso su larga scala di prodotti cinesi, le tecnologie e gli investimenti all'estero.
-La Cina è molto interessata a entrare nelle imprese ferroviarie e la costruzione di quelle cinesi ben oltre i suoi confini per garantire che queste industrie lavorino per i decenni a venire.
Entro il 2014, circa 16 mila km di linee ferroviarie ad alta velocità (60% della rete ferroviaria ad alta velocità al mondo) sono stati costruiti in Cina, e per la fine del decennio (2020) la lunghezza totale della rete ferroviaria ad alta velocità in Cina dovrebbe raggiungere i 30 mila chilometri.
In questo settore ha investito enormi risorse, fornendo stupefacenti ritmi di costruzione di linee ad alta velocità, e la leadership cinese è consapevole che ben presto una rete ad alta velocità in Cina raggiungerà il limite di "saturazione" e redditività economica, anche a causa delle vaste dimensioni della popolazione e del territorio.
Pertanto, i cinesi stanno facendo significativi sforzi diplomatici e organizzativi.
Così, nell'ottobre 2014 c'è stata una fusione tra i maggiori produttori cinesi di materiale ferroviario e il CSR CNR, si sono uniti per entrare congiuntamente nel mercato mondiale e nella concorrenza con società straniere come Siemens e Bombardier.
I cinesi sono disposti a impegnarsi a costruire le infrastrutture, anche nei paesi meno sviluppati e fragili in Africa - + prevista la costruzione di una ferrovia in Africa orientale in Kenya, Uganda, Ruanda, Burundi e Sudan meridionale, e alla fine del 2014 è stato fatto un contratto a $ 12 miliardi per la costruzione della ferrovia dell'autostrada lungo la costa della Nigeria.
-Inoltre, la Cina è interessata alla costruzione di ferrovie nei paesi limitrofi, in costruzione il più possibile integrate con le agenzie nazionali della rete ferroviaria.
Come si è saputo nel maggio 2015, la Cina è pronta a investire fino a 300 miliardi di rubli per la costruzione di ferrovie ad alta velocità (HSR) Mosca - Kazan.
La prima rete ferroviaria ad alta velocità tutta la lunghezza della Russia di 770 km è quello di ridurre il tempo di viaggio tra Mosca e Kazan da 11,5 a 3,5 ore.
La linea è prevista essere costruita con tecnologia cinese e con le banche cinesi per i prestiti, e per la fornitura di materiali e il materiale rotabile di società russe saranno fondamentali

Interessi della Federazione Russa

La Russia ha i seguenti interessi nel progetto "Nuova Via della Seta":
-Per la Russia, è essenziale integrare il corridoio trans-eurasiatica di trasporto "Nuova Via della Seta", consolidando così la propria posizione come paese di transito importante. La Russia dovrebbe diventare un pieno "ponte eurasiatico" tra Oriente e Occidente.
-La partecipazione della Russia al progetto e aumentare il transito attraverso il suo territorio drammaticamente aumenta il ritorno sugli investimenti in infrastrutture di trasporto e, di conseguenza, sviluppa attivamente molte regioni della parte asiatica della Russia, rendendole più attraenti per la localizzazione della produzione e della vita.
-Sullo sfondo di difficili rapporti con l'Occidente in questo momento, la Russia è interessata a rafforzare e ampliare la cooperazione con la Cina.
Grandi progetti congiunti sono il modo più affidabili di costruire partnership a lungo termine
-La Russia ha bisogno di ampliare le relazioni transfrontaliere con la Cina - senza di essa difficilmente potrebbe completare lo sviluppo economico delle regioni della Siberia e dell'Estremo Oriente . Le regioni di confine hanno bisogno di essere vicine ai mercati per i loro prodotti e nel flusso di turisti provenienti dalla Cina.
-La Russia, come la Cina, è fortemente interessata a stabilire la stabilità politica con i paesi dell'Asia centrale e del Medio Oriente, così come nello sviluppo economico attivo di questi Paesi . Stiamo parlando di Afghanistan, Pakistan e altri paesi in difficoltà. Per quanto riguarda la Russia e la Cina una minaccia per fenomeni come la produzione di droga in Afghanistan e il relativo traffico di droga. Non meno pericolosi sono i militanti fondamentalisti islamici e la migrazione incontrollata da flussi derivanti dallo svolgimento di conflitti militari.
In ultima analisi, l'eliminazione totale di queste minacce è possibile solo attraverso lo sviluppo economico accelerato di tutti i paesi della regione - solo il miglioramento del tenore di vita potrebbe diventare la base per la stabilità politica. Il progetto "Nuova Via della Seta" in questo senso potrebbe svolgere un ruolo cruciale, diventare un incentivo e uno strumento per la pace e la prosperità economica in Eurasia.


Possiamo considerare il periodo che va dal 2016-2020 come una fase transitoria per un nuovo sistema, politico, economico su scala globale in quanto nuovi cambiamenti avverranno nel corso di questi e porteranno entro l'inizio del nuovo decennio ad un sistema sociale che sarà dominato da differenti tipi di mentalità ma sarà basato: 1) Sulle tecnologie digitalizzate. 2) Sullo sviluppo militare e sullo sviluppo di nuove tecnologie militari, e questo per il fatto che ci sarà un maggior rischio di tensioni fra le grandi potenze dove i reciproci interessi si concentreranno. 3) Infine su uno scenario mondiale dominato da diversi tipi di superpotenze, sia dal punto di vista economico che militare.
Facciamo un riassunto su alcuni cambiamenti previsti nel decennio del 2020:
Federazione Russa:
-Il vice primo ministro Dmitri Rogozin, responsabile per lo sviluppo dell'industria della difesa della Russia, ha annunciato che entro il 2020, il complesso militare-industriale del paese sarebbe diventato la guida dell'economia russa.
Ricordando che "la produttività del lavoro nel settore della difesa era triplicato," Putin ha consigliato le imprese militari a pensare alle prospettive per la conversione della loro produzione prima del tempo.
Secondo il presidente, l'industria della difesa dovrebbe concentrarsi sulla produzione di prodotti high-tech civile della concorrenza, e "deve pensare a questo oggi, e prendere le misure necessarie".
Lo Sviluppo del Complesso Industriale Militare Russo per l'anno 2020', adottato nei primi mesi del 2012. Tale programma prevede un investimento di tre miliardi di rubli [circa $ 46 miliardi di dollari] per una profonda modernizzazione del settore della difesa e la formazione di personale qualificato, anche ai fini del riorientamento alla produzione di prodotti high-tech civili ".
La "modernizzazione di questo settore permetterà di produrre beni che soddisfano gli standard di qualità analoghi stranieri, o addirittura li superano."
Le aziende che hanno già iniziato una conversione, Pskezin ha indicò Roselectronica, una società di microelettronica di proprietà dello Stato che, oltre alla produzione di prodotti hi-tech industriali per il settore della difesa, è alla ricerca verso l'ampliamento della sua quota tra i mercati civili. Nei prossimi tre anni, l'azienda prevede di introdurre un nuovo, smartphone e tablet completamente di fabbricazione russa.
Nel frattempo, un impianto di Krasnogorsk, ora parte delle ottiche in possesso di Schwabe, è stato impegnato nell'esportazione di lenti della fotocamera per quasi tre anni.
Kamaz, il gigante russo di produzione di camion, sta lavorando a diverse iniziative civili, tra cui camion auto-guida, il tutto mentre continua a costituire il grosso della flotta di veicoli dei militari.
Il T-Chemical Technologies and Composite Materials Holding invece conferma che ha piani per espandere la produzione di prodotti civili per l'aviazione, spazio, terra e acqua di trasporto, energia e altre industrie fino al 65% della sua produzione totale entro il 2020.
Intanto, Uralvagonzavod, il gigante metalmeccanico responsabile della produzione di carri armati della Russia, sta inoltre espandendo la sua capacità di produzione civili, dalle ferrovie ai prodotti per il Ministero delle Situazioni di Emergenza russo.
Le aziende russe impegnate nel garantire la difesa del paese nello spazio stanno espandendo le loro capacità civili, con informazioni Satellite Systems Company impegnate in progetti civili dalle comunicazioni alla trasmissione, ritrasmissione, geodesia e la navigazione.
"Siamo solo all'inizio di un percorso di massa, e, si spera con successo, la conversione per il complesso militare-industriale russo. E 'chiaro che con un approccio così grave, l'industria della difesa non sarà semplicemente sulla produzione di pentole e padelle." "Il tempo delle alte tecnologie per la produzione di beni civili è arrivato", ha concluso il giornalista.
Entro il 2020 la Federazione Russa non solo sarà un esportatore ad alta tecnologia alla pari degli Stati Uniti ma avrà la completa indipendenza tecnologica dall'estero.

-E' grande interesse professionale negli sforzi di ammodernare l'esercito russo di vari tipi di attrezzi da combattimento ", sulla base della tecnologia e materiali high-tech avanzati", come esoscheletri e sistemi robotici.
"L'aggiunta di questi elementi fisico-amplificazione come esoscheletri o sistemi robotici è un buon modo per andare," ha riferito il servizio stampa del Ministero della Difesa citato da Romanyuta.

-Il produttore aereo russo Ilyushin ha presentato progetti per un nuovo grande aereo da trasporto militare che potrebbe portare sette carri armati (o fino a 200 tonnellate) a bordo a velocità supersoniche di oltre 1.200 miglia all'ora in luoghi fino a 4.000 miglia di distanza.
E 'attualmente solo in fase di sviluppo, ma il settore militare-industriale della Commissione di Russia vuole una flotta di 80 di questi aerei pronti per il servizio entro il 2024.
L'idea è che l'aereo potrebbe portare i carri armati in qualsiasi parte del mondo, a tempo di record.

-Dmitry Rogozin ha detto che entro il 2020 la Russia commissionerà tre navi rompighiaccio nucleari.
"Abbiamo in programma di costruire tre navi rompighiaccio nucleari: nel 2017, 2018 e 2020" ha detto il vice primo ministro in precedenza nel mese di giugno.
"C'è una vivace discussione riguardante l'Artico, anche nella società occidentale. Tutti capiscono l'importanza di questa regione. Per questo motivo, dobbiamo avere tutti gli strumenti tecnici necessari per andare a stare lì ", ha sottolineato.

-Vi sono state varie notizie sul futuro stato della triade (marina-terrestre-aerea) nucleare russa.
L’ambito dei piani di ammodernamento suggerisce il ruolo che le Forze nucleari strategiche della Russia giocheranno nella politica della sicurezza della Russia.
Le dimensioni della modernizzazione nucleare strategica russa sono impressionanti. Il Presidente Putin ha anche partecipato all’impostazione dell’Aleksandr III, settimo sottomarino lanciamissili della classe Borej dotato di 16 SLBM a testata multipla Bulava.
Tre di questi battelli sono già in servizio, e saranno tutti operativi entro il 2020. Fu annunciato, inoltre, che il primo volo del bombardiere pesante PAK-DA avverrà nel 2020, e che sarà operativo entro il 2025. Nel frattempo, l’aviazione a lungo raggio della Russia riceverà diverse squadriglie di bombardieri Tu-160M2, la cui produzione riprenderà nei prossimi anni.

-La russa Minvostokrazvitiya si aspetta che il volume degli investimenti attratti al momento consentirà fino al 2024 di realizzare 295 progetti di investimento selezionati in Estremo Oriente per un importo di 1.160 miliardi di rubli, ha detto il ministro dello Sviluppo dell'Estremo Oriente, Alexander Galushka.
"Tutto sommato, fino al 2024 il volume degli investimenti raggiunto finora oggi attuerà 295 progetti di investimento del valore di 1.160 miliardi di rubli. Questo creerà 67 mila nuovi posti di lavoro. Non abbiamo intenzione di fermarci lì, lavoriamo su una base regolare per attrarre nuovi investimenti. E durante l'anno aspettiamo di raggiungere il volume investimenti attratti verso l'Estremo Oriente a 2 miliardi di rubli " ha confermato Galushka in una riunione del presidente russo con i membri del governo.

-Nei primi anni del 2020 la Russia lancerà nello spazio una nuova generazione di satelliti. Secondo la presentazione fatta da Borisov, Resurs-PM2, Resurs-PM3 e Resurs-PM4 saranno lanciati nel 2021, 2023 e 2024, rispettivamente, nell'ambito del programma di aggiornamento di satelliti di osservazione della Terra.
"Il primo satellite della prossima generazione con una migliore attrezzatura sarà sottoposto a test di volo nel 2020", ha dichiarato Borisov alla conferenza tenutasi presso l'Istituto di Ricerca Spaziale dell'Accademia Russa delle Scienze.

-Entro il 2025 la società russa Uralvagonzavod prevede di aumentare di più del doppio i ricavi derivanti dalle vendite di prodotti militari: in questo modo il fatturato della società sul mercato mondiale crescerà fino a 90 miliardi di rubli (oltre 1 miliardo di euro); emerge dalla presentazione della strategia di sviluppo della società fino al 2025.

-I metalli delle terre rare (REM) sono utilizzati in diversi ambiti che vanno dalle innovazioni high-tech alle innovazioni di difesa avanzate.
Hanno un alto valore nel mercato internazionale e costano migliaia di dollari per chilogrammo.
Un paese che possiede tali metalli o è in grado di produrli ha, quindi, una posizione economica molto vantaggiosa.
Il novantacinque per cento di terre rare elementi di produzione si trova in Cina, che controlla il mercato globale e detta i prezzi.
Anche se la produzione di metalli delle terre rare in Russia rende solo il 2% della produzione mondiale, la Russia ha ufficialmente le seconde maggiori riserve di REM. (Terre Rare)
Secondo le valutazioni degli esperti, in futuro REM potrebbe diventare un importante prodotto di esportazione della Russia insieme con il petrolio.
"Entro il 2020, la domanda globale di metalli delle terre rare crescerà di 1,5 volte, raggiungendo 190.000-200.000 tonnellate all'anno.

Repubblica Cinese

-Il presidente cinese Xi Jinping ha chiamato a migliorare la pianificazione strategica e il supporto del servizio di combattimento alle forze armate del paese, l'Esercito di Liberazione del Popolo.
Una riforma su larga scala dell'Esercito di Liberazione Popolare è iniziata alla fine del 2015 e ha già portato a cambiamenti drammatici nella struttura del militare cinese.
"Tuttavia, è chiaro che una tale riforma non è in grado di generare risultati immediati", ha detto Kashin in un'intervista.
"Il discorso di Xi Jinping ha richiesto tempo e duro lavoro per attuare la riforma. La riforma militare cinese dovrebbe essere vista come un processo di molti anni.
I primi risultati possono essere visibili solo entro il 2020."
Entrambe le riforme hanno lo scopo di creare una struttura più mobile e capace di combattere sempre pronta, capace di operazioni congiunte di forza.

-La Repubblica Cinese ha presentato un piano per aumentare la capacità e l'uso del carbone del 20% nei prossimi 3 anni.
Il carbone costituirà ancora più della metà del mix energetico del Paese entro il 2020, secondo il progetto.
Il governo di Pechino e la Cina hanno confermato di voler aumentare la capacità a carbone di ben il 20% entro il 2020, garantendo un forte ruolo costante per la merce nel settore energetico del Paese, nonostante un impegno per abbattere i livelli di inquinamento.

-Con più di un miliardo di persone, è difficile immaginare la quantità di energia che la Repubblica Cinese deve produrre al fine di sostenere se stessa.
La US Energy Information Administration (EIA) riferisce che la Cina ha già superato gli Stati Uniti alla fine del 2013 come il più grande importatore netto mondiale di petrolio e altri idrocarburi, ed è stato responsabile di oltre il 40% della crescita del consumo mondiale di petrolio nel 2014.
In un'altra mossa per affrontare le sue crescenti esigenze di energia, il paese ha aggiunto un altro piano per costruire fino a 40 centrali nucleari nei prossimi 5 anni.
Per questo progetto, il paese sta mirando a costruire da 6 a 8 centrali nucleari ogni anno tra il 2016-2020 come parte del suo 13 ° piano quinquennale, che è una serie di iniziative di sviluppo sociale ed economico.

-Si prevede il completamento e consolidamento della Nuova Via della Seta entro il decennio del 2020.

-Nel tentativo di superare la sua dipendenza dai fornitori esteri, la Cina ha lanciato un progetto per produrre i propri motori per aerei, afferma il giornale russo Vzglyad.
Il giornale di cui la recente istituzione del Aero-Engine Corporation of China, ha riferito che tutti i motori degli aerei del paese erano stati precedentemente sviluppati e costruiti dalla Aviation Industry Corporation of China. "Cercheremo di trovare un percorso lungo il quale siamo in grado di innovare in modo indipendente nella conduzione di ricerca di base, rendendo le innovazioni tecnologiche chiave per produrre motori per aerei strategici" afferma Liu Tingyi, Presidente della cinese Aeronautical Establishment.
Nell'ambito di un piano entro il 2025 la Cina produrrà motori per aerei di importanza cruciale per il paese, che è il motivo per cui il progetto sarà pienamente supportato dal governo.

Altre Potenze

-I Paesi del sud est asiatico presto raggiungeranno la Repubblica Cinese come superpotenza di produzione mondiale e diventando uno dei più importanti blocchi commerciali del pianeta.
Un rapporto del 2015 dimostra che nei prossimi 10 anni l'Associazione delle Nazioni del Sud-est Asiatico (Asean) la popolazione giovanile della regione, relativamente con i bassi costi di manodopera, e il miglioramento della produttività e la posizione strategica la spingeranno ad essere il quinto più grande area economica del mondo dal 2025.
Sostenere l'idea delle nazioni Asean che mimano il percorso intrapreso dai loro omologhi europei, gli economisti della banca della australiana ANZ affermano che nel giro di un decennio, Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore, Thailandia, Brunei, Vietnam, Laos, Myanmar e Cambogia diventeranno importanti per l'Australia e la Nuova Zelanda come la Cina di adesso.
La chiave per l'ottimismo sono i massicci livelli di investimento nelle infrastrutture necessarie in tutta la regione.
In questo modo, secondo ANZ, attireranno investimenti internazionali dal valore di US $ 106 miliardi di dollari sopra la scala cronologica, da tutto il mondo.
"Nello stesso periodo, il commercio intra-regionale annuale potrebbe raggiungere un trilione di dollari e con il commercio dei Paesi G4 - con gli Stati Uniti, Europa, Giappone e Cina - potrebbe raggiungere 3.7 trilioni di dollari", hanno scritto gli autori.
Singapore, è anticipato, sarebbe la sede del nuovo impero, per così dire, data la presenza di operatori internazionali e l'avanzata di trading e dell'architettura del business che si trovano nella città-stato.


Conclusione

Il decennio 2020 segna un nuovo periodo di sviluppo per la maggior parte del mondo industrializzato, non solo in Occidente, ma bensì in Russia, Cina, India, Filippine ecc.
Le tendenze nella quale il sistema politico ed economico si stanno indirizzando nei prossimi anni a venire segnano tuttavia anche un'importante punto interrogativo di quali effetti sociali e climatici il nuovo periodo freddo in arrivo avrà e quali ripercussioni ci saranno sulla mentalità sociale.

Un'esempio di questa tendenza al raffreddamento del clima la possiamo osservare in Groenlandia dove gli strati di ghiaccio a partire da settembre 2016 stanno aumentando a ritmi del record storico.

Dall’ultimo aggiornamento idati che provengono dalla DMI, Ente Meteorologico Danese che possiamo vedere dalla mappa sotto, il bilancio positivo di accumulo di neve e ghiaccio dal primo di settembre 2016 a ieri è di oltre 300 miliardi di tonnellate, una misura record che non ha precedenti nella storia da quando si rilevano i dati con l’avvento dei satelliti.
Contrariamente alle aspettative che vedono l'Oceano Artico in parte sgombrarsi dal mare ghiacciato, la tendenza degli ultimi tre anni è stata quella di una precoce avanzata del ghiaccio marino e una minore stagione di disgelo estivo.

Questa velocità altissima di congelamento nei mare artico è semplicemente notevole.
Lo stesso fenomeno si era verificato anche nel periodo del settembre-ottobre 2015 quando l'Oceano Artico ha vissuto la sua più breve stagione di disgelo portando ad una precoce quanto superiore alla norma degli ultimi anni avanzata dell'estensione del congelamento della superficie del mare.
Variazioni dell'alta pressione tuttavia possono indicare un'interruzione di questo trend e determinare un successivo ritiro dei ghiacci.
La tendenza degli ultimi due anni tuttavia è stata un'anticipato aumento del mare ghiacciato.

IL 15 DICEMBRE IL PRESIDENTE DONALD TRUMP TERRA' UNA CONFERENZA STAMPA


L'8 novembre, Trump ha vinto le elezioni presidenziali negli Stati Uniti ottenendo un grande vantaggio elettorale ben oltre al candidato democratico Hillary Clinton.
L'inaugurazione degli Stati Uniti presidente eletto avrà luogo il 20 gennaio
"Io terrà una grande conferenza stampa a New York City con i miei figli, il 15 dicembre per discutere il fatto che io lascerò il mio grande attività in totale, al fine di concentrarmi sulla gestione del Paese, al fine di rendere l'America di nuovo grande! Mentre non sono incaricato di fare questo sotto la legge, mi sembra visivamente importante, in qualità di Presidente, in alcun modo avere un conflitto di interessi con le mie varie attività, "Trump ha scritto sul suo account Twitter. "Quindi, documenti legali vengono realizzati, che mi prenderanno completamente fuori da operazioni di business. La Presidenza è un compito molto più importante ", ha aggiunto.
Il 22 novembre, il membro della Commissione Esteri del Senato e membro anziano della commissione Finanze, Ben Cardin ha detto a Trump che dovrebbe convertire i suoi beni alle aziende senza conflitti, adottare blind trust e adottare altre misure per evitare conflitti di interessi.
Trump è ben noto nel mondo immobiliare per l'acquisto e la vendita di alcune delle proprietà più costose negli Stati Uniti. L'Organizzazione Trump possiede immobili a New York, Illinois, Florida, New Jersey, Nevada, California, Connecticut, Virginia e Hawaii. Le proprietà internazionali di Trump si trovano in Canada, India, Turchia, Panama, Corea del Sud. L'Organizzazione Trump ha anche nei suoi alberghi di portafoglio, casinò e corsi di golf.

Fonte:https://sputniknews.com/us/201611301048008552-trump-leaving-business/

GLI STATI UNITI SVOLTANO VERSO IL NAZIONALISMO


WASHINGTON - Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato la sua intenzione di nominare Steven Mnuchin come segretario al Tesoro, Wilbur Ross come segretario al Commercio e Todd Ricketts come vicesegretario al Commercio. È quanto annuncia ufficialmente lo staff di Trump per la transizione, attraverso un comunicato. ''Questo team sarà strumentale alla realizzazione del piano economico del presidente eletto - si legge nel comunicato - che creerà oltre 25 milioni di posti di lavoro nel prossimo decennio''. Quindi, anche l'investitore miliardario Wilbur Ross e' entrato nella squadra di governo di Donald Trump, come ministro del Commercio. Ross, 78 anni, e' considerato un grande finanziere per la sua attivita' di rilevare aziende in crisi con grandi potenzialità, risanarle e rivenderle con grandi profitti. E Wilbur Ros ha subito dichiarato: ''Basta agli stupidi accordi commerciali che gli Usa hanno con molti Paesi, a partire dall'orribile Trans-Pacific Partrenership''. Wilbur Ros, nuovo segretario al commercio, non vuol sentir parlare di ''protezionismo''. ''Che ci crediate o no - ha detto in un'intervista alla Cnbc poco fa - il Messico ha migliori accordi commerciali degli Stati Uniti. Porremo rimedio a questa cosa, sbarazzandoci di tariffe e dazi che ci bloccano''.

Fonte:http://www.ilnord.it/i-5065_SVOLTA_NAZIONALISTA_USA

DONALD TRUMP OTTIENE CHE LE GRANDI INDUSTRIE NON VADANO ALL'ESTERO DAGLI USA: SALVATI 1.400 POSTI


STATI UNITI - Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, visitera' Indianapolis in Indiana nella giornata di domani, e annuncera' pubblicamente di aver raggiunto un accordo con il produttore di sistemi di condizionamento dell'aria Carrier, che evitera' la chiusura di uno stabilimento e il licenziamento di mille lavoratori in quella citta'.
L'azienda aveva avviato i preparativi per il licenziamento di 1.400 persone quasi un anno fa, quando negli Usa si stavano disputando le primarie dei Partiti democratico e repubblicano. Lo scorso febbraio un dirigente aziendale aveva informato i dipendenti dello stabilimento che avrebbero perso il loro impiego.
Donald Trump si era interessato da subito alla questione, citandola a modello della grave emorragia di lavoratori scontata dal settore manifatturiero Usa. "Ecco cosa accadra'", aveva detto il Repubblicano a Indianapolis lo scorso aprile, quando la sua vittoria alle elezioni presidenziali ancora appariva impossibile. "Ricevero' una chiamata alla Casa Bianca dal capo di Carrier, che mi dira': 'Signor presidente, abbiamo deciso di rimanere negli Stati Uniti". Andra' cosi' al 100 per cento".
E in effeti, è quanto è accaduto, alla faccia dei "democratici" che dovevano "difendere" gli interessi delle classi lavoratrici e invece hanno rappresentato gli interessi dei banchieri di Wall Street.
Non e' usuale, sottolinea oggi la stampa Usa, che un presidente - meno che meno un candidato alla presidenza - conduca trattative con singole aziende statunitensi, materia di cui dovrebbero occuparsi semmai le agenzie federali o i governi dei singoli Stati dell'Unione. Cio' non toglie, pero', che a meno di un mese dalle elezioni dell'8 novembre, e quando ancora non si e' insediato alla Casa Bianca, Trump possa gia' appuntarsi al petto una prima vittoria politica di alto profilo.
"Siamo lieti di aver raggiunto un accordo con il presidente eletto Trump e il vicepresidente eletto Pence per mantenere circa mille lavoratori in Indiana", ha infatti annunciato l'azienda su Twitter. Stando a fonti vicine al presidente eletto citate dal settimanale "Time", Trump intende adottare lo stesso approccio con una serie di altre grandi aziende intenzionate a delocalizzare la produzione e trasferire posti di lavoro al di fuori del paese.
Il Washington Post definisce quella di Trump la sua piu' grande vittoria sino ad oggi, ma avverte che in Indiana, per ogni stabilimento salvato, ce ne sono altri che si ridimensionano o chiudono i battenti: la campagna di Trump per rilanciare la manifattura statunitense e' appena cominciata, e si preannuncia però già con un importante successo.

Redazione Milano

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5112_DONALD_TRUMP_OTTIENE_CHE_LE_GRANDI_FABBRICHE_NON_SCAPPINO_DAGLI_USA_SALVATI_1400_POSTI_E_SIAMO_SOLO_ALLINIZIO

IL REGNO UNITO CRESCERA' ESTREMAMENTE OLTRE L'EUROZONA


LONDRA - Negli ultimi giorni tutte le previsioni pessimistiche fatte sui presunti effetti negativi del Brexit sono state smentite dai fatti e adesso anche l'OCSE in un recente rapporto non solo rivede verso l'alto le stime di crescita dell'economia britannica, ma rivela anche che la Gran Bretagna nei prossimi 10 anni crescera' di piu' dei paesi dell'eurozona. Il qual fatto, già da solo, è una notizia a dir poco "rivoluzionaria" nel mondo dell'ipocrisia dell'informazione che domina l'Italia e l'eurozona, dove l'importante è tacere, nascondere, dissimulare il mostruoso fallimento dell'euro e della Ue.
Il rapporto dell'organizzazione che riunisce i paesi piu' ricchi del mondo - l'Osce appunto - dice che quest'anno 'economia britannica crescera' del 2% e dell'1,2% nel 2017 e tali stime sono entrambe in rialzo dello 0,2% rispetto alle previsioni fatte lo scorso settembre.
In molti avevano previsto che il Brexit avrebbe portato a una recessione ma l'OCSE smentisce vivamente queste previsioni pessimistiche e una della ragioni sta nel fatto che la banca d'Inghilterra e' intervenuta per far crescere la fiducia dei consumatori.
Certo tale intervento rischia di far salire l'inflazione, ma visto che al momento il vero problema e' la deflazione tali effetti inflazionistici non destano preoccupazione. Anzi, dnno un impulso insperato ai mercati e alle vendite.
L'unica incertezza che rimane e' legata al modo in cui la Gran Bretagna uscira' dall'Unione Europea, sempre che esista ancora la Ue quando il Regno Unito deciderà di uscirne in base ai trattati.
Gli economisti dell'OCSE credono che la Gran Bretagna otterra' le migliori condizioni possibili dalla UE ma ovviamente nessuno puo' essere certo di questo e per tale motivo c'e' una certa cautela nel fare previsioni a riguardo.
Quel che e' certo invece e' che i paesi dell'eurozona cresceranno meno della Gran Bretagna visto che la crescita media sara' dell'1,5% e ha rivisto verso il basso le stime di crescita di Francia e Germania rispettivamente all'1,2% e all'1,7%.

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5113_LEGNATA_DELLOCSE_ALLA_UE_LA_GRAN_BRETAGNA_CRESCERA_MOLTO_DI_PIU_DELLEUROZONA_ENORME_SUCCESSO_DEL_BREXIT

NOVE RAGIONI PER LA QUALE IL CARBONE E' UN'OTTIMA FONTE ENERGETICA


1) Offerta della fonte di energia. È di gran lunga più economica del nucleare, gas naturale, petrolio. Hydro solitamente un po 'meno. Tuttavia, i problemi con idro includono: no a nuovi impianti a causa della protesta pubblica quando le valli fluviali sono arginate; e, problemi di tempo con la domanda di picco.

2)Il carbone fornisce anche una fonte stabile di energia (non embarghi petroliferi arabi, non la scarsità improvvisa come si verifica con il gas naturale) e c'è un rifornimento molto abbondante sia negli Stati Uniti e in altri paesi stranieri.

3)Il carbone non è altro che legno antico che è stato sotto pressione per milioni di anni. Non è sinistro come potrebbe si è indotti a credere da alcuni estremi attivisti.

3)Il carbone fornisce molti posti di lavoro. A differenza di altre forme di energia (nucleare, gas naturale, petrolio, idroelettrico), il carbone fornisce molti posti di lavoro nel rimuovere il carbone dalla terra, trasportandolo al programma di utilità, bruciandolo, e corretto smaltimento delle ceneri di carbone.

4)Il carbone è prodotto in America. Come lì non si deve importare questo prodotto in questo Paese.

5)Il carbone può essere estratto e bruciato con basso impatto ambientale. Ci sono stati passi da gigante nella responsabilità ambientale con l'estrazione del carbone e carbone ardente.

6)L'estrazione del carbone di bonifica può dare al proprietario del terreno superficiale molte più opzioni per sviluppare la sua terra. Nel terreno montagnoso, una rimozione chiamata processo di estrazione può creare terreni di grande valore e utilizzabili al livello per il proprietario di superficie. Il proprietario della superficie non solo ottiene la sua terra sviluppata, che di solito viene pagato 50 centesimi a tonnellata per l'inconveniente dell'uso della sua superficie.
La superficie mineraria non può avvenire senza il consenso specifico del proprietario di tale superficie.
Se il proprietario di superficie ha la fortuna di possedere i diritti di carbone, sta guardando altri $ 2,00 ton per pagamenti di canoni.
Nel 1977 la legge Federal Surface Mining è stata approvata che gli operatori del carbone necessari riportassero la terra cllo stato pari o migliore di come l'avevano trovata- Stiamo facendo un ottimo lavoro con i nostri sforzi di bonifica.

7)La prudenza del fatto di possedere vasti giacimenti di carbone permetterà agli Stati Uniti il ​​tempo necessario per sviluppare fonti di energia alternative valide --- principalmente la tecnologia solare e il carburante dal grano --- senza alcun impatto negativo sulla nostra economia nazionale.

8)Il carbone fornisce il 56% dell'energia elettrica utilizzata nella nazione ogni giorno. Esso fornisce il 95% dell'energia elettrica del Kentucky. Le tariffe elettriche in Kentucky sono le seconde più basse nella nazione a causa del carbone.

9)Il carbone è un bene per l'economia del Kentucky. L'industria del carbone del Kentucky ha portato 3100000000 $ in Kentucky durante l'anno fiscale 1996-1997 attraverso la vendita di carbone a clienti in 29 altri stati e 15 paesi stranieri.
In Kentucky, ha pagato oltre $ 800 milioni in salario diretto, che impiega direttamente più di 19.000 persone fornendo indirettamente ulteriori 60.000 posti di lavoro. In aggiunta a tutte le normali tasse per le imprese, l'industria del carbone in Kentucky ha pagato un supplemento di $ 160,000,000 in tasse di fine rapporto allo Stato.

Fonte:http://www.coaleducation.org/q&a/10_reasons_why_coal.htm

martedì 29 novembre 2016

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (EFFETTO TRUMP)


Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo trimestre, al passo migliore in due anni. È quanto emerge dalla lettura intermedia del dato diffuso dal dipartimento al Commercio, secondo cui il Pil è balzato del 3,2%, rivisto al rialzo dal +2,9% della stima preliminare e dopo il +1,4% della lettura finale del secondo trimestre. Gli analisti, invece, attendevano una crescita del 3 per cento. Il rialzo dei tassi Usa potrebbe essere quindi più ''importante'' dell0 0,25% preventivato dai mercati valutari.

Fonte:http://www.ilnord.it/b-9757_USA_IN_PIENO_BOOM_ECONOMICO_ALLA_FACCIA_DEI_GUFI_CONTRO_TRUMP

IL GRUPPO AUTOMOBILISTICO "JAGUAR LAND ROVER" ANNUNCIA DIECIMILA POSTI DI LAVORO IN INGHILTERRA GRAZIE ALLA BREXIT


LONDRA - A sentire i giornali di regime l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea avrebbe avuto effetti catastrofici condannando il paese d'Oltremanica a decenni di poverta' e recessione.
Purtroppo per loro queste previsioni si sono dimostrate errate, visto che molte multinazionali nonostante la vittoria del Brexit hanno deciso di investire in Gran Bretagna somme enormi e proprio pochi giorni fa un'altra azienda ha dichiarato di voler espandere le sue operazioni industriali aumentando le dimensioni delle fabbriche e creando una nuova forte ondata occupazionale.
Ecco che infatti il gruppo automobilistico Jaguar Land Rover ha dichiarato che vuole raddoppiare a partire da subito la sua produzione di autoveicoli in Gran Bretagna e per il 2020 punta ad assumere 10mila lavoratori in piu'. Avete letto bene: diecimila nuovi posti di lavoro creatisi grazie al Brexit.
Ralf Speth, direttore del gruppo automobilistico, ha dichiarato di voler usare la Gran Bretagna come base per sfidare i colossi automobilistici tedeschi e trasformare il Paese d'Oltremanica nel leader mondiale delle auto elettriche e a tale proposito Jaguar Land Rover punta a fabbricare non solo una nuova generazione di veicoli ma anche le batterie che li devono alimentare.
C'e' da dire che Speth ha anche fatto richieste al governo britannico di investire 450 milioni di sterline (circa 600 milioni di euro) in infrastrutture per agevolare le industrie automobilistiche, ma tale richiesta non e' un ricatto bensi' una domanda fatta per agevolare questi investimenti e aumentare la produttivita' del settore automobilistico.
Questa notizia e' stata accolta positivamente dalla stampa euroscettica e dai movimenti pro Brexit tant'e' che l'onorevole Douglas Carswell ha parlato di un regalo di Natale anticipato che demolisce tutti gli scenari catastrofici fatti da coloro che si sono opposti alla Brexit.
Un aspetto importante di questa decisione sta nel fatto che Jaguar Land Rover e' di proprieta' del gruppo indiano Tata Group e in quanto tale avrebbe potuto investire in Germania o in Italia e invece ha preferito la Gran Bretagna perche' ritiene che con il Brexit e' li' che si trova il miglior clima per investire, e non nella pericolosa e pericolante Unione europea sommersa dalle tasse e strangolata dall'euro.

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5106_IL_GRUPPO_AUTOMOBILISTICO_JAGUAR_LAND_ROVER_ANNUNCIA_10000_NUOVI_POSTI_DI_LAVORO_IN_GRAN_BRETAGNA_GRAZIE_AL_BREXIT

CENTOTRENTA ECONOMISTI CONFERMANO: TRUMP E' UN BENEFICIO


BERLINO - L'approvazione a Trump che non ti aspetti arriva dalla Germania:''Il piano di investimenti preannunciato dal nuovo presidente Usa, Donald Trump, fara' bene all'economia statunitense e contribuira' a una maggiore crescita oltreoceano''. E' questo il parere espresso dalla grande maggioranza dei 130 economisti interpellati dal tedesco Ifo in collaborazione con il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, il principale giornale della Germania. L'80% degli esperti contattati dall'istituto di ricerca congiunturale tedesco prevede, infatti, un moderato rafforzamento della crescita, il 75% circa un aumento dell'occupazione grazie alle promesse di un ammodernamento delle infrastrutture negli Usa e uno su sette si aspetta addirittura un balzo in avanti della congiuntura. Gli esperti interpellati da Ifo hanno, tuttavia, criticato due punti specifici del programma di Trump, nella fattispecie i piani a livello di politiche commerciali e fiscali: ''Limitare gli scambi e fare nuovo debito sarebbe una medicina amara'', ha commentato Niklas Potrafke, direttore della divisione di ricerca Ifo per le finanze pubbliche. Sarebbe meglio, dicono gli economisti tedeschi, se Trump puntasse su un aumento delle tasse per finanziare i piani di investimento.

Fonte.http://www.ilnord.it/i-5049_LA_FAZ_TRUMP_FARA_BENE

IL PRESIDENTE TRUMP HA SCELTO IL CAPO DEL DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI


Il Segretario del Lavoro ex Elaine Chao è impostato per essere annunciato come la scelta del presidente eletto Donald Trump a capo del Dipartimento dei Trasporti.
Chao ha seguito il Dipartimento del Lavoro sotto l'amministrazione di George W. Bush. si è incontrata con il presidente alla Trump Tower la scorsa settimana per discutere del lavoro e la politica dei trasporti, in base alla squadra di transizione di Trump.
La moglie del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.), Chao è la prima donna asiatica-americana a tenere una posizione di gabinetto di livello.
Ha anche lavorato come vice segretario di trasporto sotto il presidente George HW Bush. Chao è stata anche un membro dell'American Advisory Council Asian Pacific di Trump durante la campagna.

Fonte:http://www.politico.com/story/2016/11/elaine-chao-transportation-secretary-231925?cmpid=sf

STATI UNITI: ANCHE LO STATO DEL MICHIGAN CONFERMA LA VITTORIA DI DONALD TRUMP


Donald Trump è stato nominato vincitore in Michigan, l'ultimo stato ad aver ottenuto nelle elezioni presidenziali.
Il Consiglio di procacciatori d'affari del Michigan ha certificato i suoi 16 voti elettorali a Trump.
L'Associated Press e NBC News lo ha definito lo stato del magnate immobiliare.
I risultati, presentati da 83 impiegati della contea dello stato, sono stati pubblicati dal segretario di Stato del Michigan.
Hanno mostrato che Trump ha ampiamente superato Hillary Clinton di più di 10.704 voti.
Trump è il primo repubblicano a essere votato in Michigan dal 1988.
Ha spazzato gli stati Rust Belt che sono tradizionalmente di trend blu (Democratici) in una splendida vittoria l'8 novembre.
Il Partito dei Verdi il candidato Jill Stein ha già presentato istanza di racconta in Wisconsin e in Pennsylvania e prevede uno sforzo simile nel Michigan.
Ha 48 ore di file per un riconteggio in Michigan, dove avrebbero bisogno di contare manualmente i 4,8 milioni di voti espressi.
Stein ha raccolto $ 6.5 milioni, in gran parte attraverso piccole donazioni.
La campagna di Clinton ha detto che parteciperà alla riconta richiesta da Stein.
L'ex Segretario di Stato conduce èiù di 2 milioni di voti a livello nazionale pur non raggiungendo 270 voti elettorali.
Trump ha ora 306 voti elettorali, rispetto ai Clinton di 232 nel conteggio finale.

Fonte:http://thehill.com/homenews/campaign/307712-ap-calls-michigan-for-trump

STATI UNITI: PRIMI TENTATIVI DI SABOTARE IL SUCCESSO DELLE ELEZIONI?


Un alleato di lunga data del presidente eletto Donald Trump dice che la campagna di Clinton di unire gli sforzi per un "riconteggio" raccontano che aumenta le possibilità di Hillary Clinton di fronte a procedimenti penali.
"Penso che Hillary aumenta le sue possibilità di azione penale, agendo in questo modo", ha detto Roger Stone su Newsmax TV "The Steve Malzberg Show".
Marc Elias, consigliere generale della campagna di Clinton, ha annunciato questo fine settimana che gli analisti del team Clinton avrebbero preso parte agli sforzi raccontano i Verdi, pur avendo trovato alcuna prova di sabotaggio delle elezioni.
Stone ha accusato i liberali di ipocrisia, citando la loro critica sulla vittoria di Trump per esitando a impegnarsi ad accettare il risultato delle elezioni presidenziali.
"Ora, lo spettacolo è improvvisamente l'altro piede. Ora, improvvisamente, [il candidato presidenziale del Partito dei Verdi] Jill Stein, che non riusciva a sollevare due centesimi, oggi ha raccolto $ 5,5 a $ 7 milioni dollari ".
Stone ha poi accusato che Clinton e il boss miliardario democratico George Soros sta finanziando gli sforzi di Stein, senza fornire prove per le sue affermazioni.
"Dobbiamo presumere che questo è denaro corrotto di Soroso o di Hillary", ha detto senza ulteriori precisazioni.
La Commissione Wisconsin delle Elezioni ha annunciato di voler intraprendere uno sforzo del riconteggio dopo richieste separate da Stein e i riformatori candidati Rocky De La Fuente.
Trump ha fatto saltare lo sforzo del riconteggio, promettendo che "nulla cambierebbe" dopo tempo e denaro sprecato.
Stein sta comunque premendo con i suoi sforzi dopo aver guadagnato milioni di dollari.
Il candidato del partito verde in precedenza ha presentato un nuovo conteggio in Pennsylvania e spera di lanciare un movimento simile nel Michigan prima di una scadenza.

Fonte:http://thehill.com/homenews/campaign/307807-roger-stone-recount-ups-prosecution-odds-for-clinton

lunedì 28 novembre 2016

INGHILTERRA: IL PARTITO NAZIONALISTA UKIP HA UN NUOVO PRESIDENTE


Nuttall, un membro del Regno Unito del Parlamento Europeo, è stato eletto leader del UKIP dal 62,2 per cento dei voti.
"Se UKIP cessa di essere una forza elettorale allora non ci sarà alcun impulso sul [primo ministro britannico] Theresa May e il suo governo a darci una reale Brexit ", ha detto Nuttall.
Il 23 giugno, il Regno Unito ha votato un referendum per lasciare l'Unione Europea. Il primo ministro britannico ha detto che il paese avrebbe fatto scattare l'articolo 50 entro la fine del mese di marzo 2017, in tal modo rilanciando l'avvio dei negoziati per la separazione tanto attesa dall'Unione Europea.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201611281047925749-ukip-nuttall-brexit/

NEL REGNO DEI PAESI BASSI IL PARTITO DELLA LIBERTA' DI WILDERS IN TESTA AI CONSENSI


AMSTERDAM - OLANDA - La destra nazionalista olandese guidata dal segretario Geert Wilders, è in testa ai sondaggi per le elezioni politiche di marzo 2017 nei Paesi Bassi. Secondo il sondaggio pubblicato ieri, il Partito della Libertà (in sigla PVV), fieramente contrario all'islamizzazione dell'Olanda e all'arrivo di migranti e anche profondamente contrario all'Unione europea, conquisterebbe 33 dei 150 seggi del Parlamento olandese, diventando così il primo gruppo parlamentare. Attualmente, il Partito della Libertà ha eletto in Parlamento 12 deputati, ma secondo i risultati del sondaggio a marzo dell'anno prossimo triplicheranno.
Invece il Partito liberale del premier in carica, Mark Rutte, arriverebbe al secondo posto con 25 seggi, un netto calo rispetto ai 41 attuali e questo gli impedirebbe di tornare a governare l'Olanda.
Il sondaggio condotto settimanalmente dall'autorevole Istituto di Maurice de Hond dimostra come il processo a carico di Wilders - accusato artatamente secondo molti olandesi di insulti razzisti e istigazione di odio a sfondo razziale - abbia aumentato i consensi attorno alla sua figura piuttosto che limitarli.
Il partito di Wilders era già in testa dall'anno scorso nei sondaggi, grazie al carisma del suo leader ma soprattutto al programma politico capace di dare concrete risposte agli olandesi per placare l'insofferenza arrivata alle stelle verso l'enorme flusso clandestino di migranti africani e mediorientali in arrivo in Europa e l'astio sempre più forte verso la Ue, ormai vista come una feroce nemica dell'Olanda.
Il programma elettorale di Wilders prevede al primo punto in caso di vittoria alle elezioni politiche che si terranno, come detto, nel mese di marzo del 2017, la "Nexit", ovvero l'uscita dell'Olanda dall'Ue sulla scia della Brexit. E il contemporaneo referendum per uscire dall'euro.
Attualmente il liberale Rutte governa in coalizione con il Partito laburista e dispone di una maggioranza esigua di 75 seggi. Il sondaggio rileva però che solo 10 seggi verranno conquistati dal partito laburista nel voto di marzo e questo per Rutte sarà la fine del suo governo con l'ascesa al potere di Wilders
Il verdetto a carico di Wilders, che si rifiuta di scusarsi per le sue parole perchè ritiene che sia un processo-farsa messo in piedi strumentalmente solo per danneggiare il Partito della Libertà, è atteso per il 9 dicembre. Se giudicato colpevole rischia verosimilmente una condanna a 5mila euro di multa, che a questo punto diventerà una medaglia al valore, al posto di una punizione.
Il fatto per il quale Wilders è accusato risale al marzo 2014, quando durante un comizio elettorale per le amministrative all'Aia, nell'arringare i suoi sostenitori, Wilders ha promesso di allontanare i marocchini di troppo in Olanda. Wilders ha aizzato la folla chiedendo: "Volete più o meno marocchini in città?". "Meno! meno! Meno!", hanno risposto le migliaia di sostenitori presenti e lui ha continuato: "Bene, ora ce ne occupiamo".
Come lo farà, il Partito della Libertà lo ha nel suo programma nel caso di vittoria: espulsioni di tutti i clandestini, chiusura di tutti i circoli islamici e messa al bando di tutte le organizzazioni islamiche legate alle tante moschee di estremisti che sono state aperte in Olanda. Moschee che saranno tutte chiuse e i relativi imam espulsi. Inoltre, saranno espulsi - esattamente come sta facendo il governo Merkel in Germania - tutti i migranti arrivati per ragioni economiche e non certo perchè "profughi". In cima alla lista di questi migranti, in Olanda, ci sono migliaia e migliaia di marocchini che - appunto - non arrivano da un Paese in guerra o colpito da calamità e che in Marocco saranno estradati.
Ma la vera rivoluzione di Wilders non sarà solo riportare l'ordine in Olanda: sarà prima di tutto dar vita al referendum per far uscire l'Olanda dalla Ue e dall'euro. Se vincerà le elezioni, Wilders ha promesso che sarà tenuto prima dell'estate. A cavallo, quindi, tra le presidenziali in Francia e le politiche in Germania.
Il 2017 promette d'essere un anno indimenticabile, forse addirittura di più del 2016.

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5108_ELEZIONI_IN_OLANDA_SONDAGGIO_BOMBA_IN_TESTA_IL_PARTITO_DELLA_LIBERTA_DI_WILDERS_CHE_VUOLE_LUSCITA_DALLA_UE

venerdì 25 novembre 2016

SENATORE RUSSO PROMETTE RISPOSTA NUCLEARE ALLA POLITICA OSTILE DELLA NATO


In risposta agli sforzi della NATO per occupare nuovi Paesi membri, un membro del comitato di difesa e sicurezza per la Camera Alta della Russia ha detto che la Russia si rivolgerà verso altri siti che ritiene essere minacciati con le armi nucleari.
"In risposta alle azioni aggressive della NATO, ai tentativi dell'alleanza per attirare sempre più le nazioni nella loro orbita, ci sarà una risposta dura e inequivocabile da parte della Russia. Punteremo le nostre armi, comprese quelle nucleari, in uno dei siti dell'Alleanza che ci minacciano, ovunque sono collocati questi siti, " ha sottolineato il senatore Franz Klintsevich. I
Il senatore ha anche spiegato che per armi nucleari significa entrambi i sistemi terrestri fissi e armi portatili, tra cui marr e sistemi aerei.
L'addetto stampa di Putin, Dmitry Peskov, ha detto ai giornalisti che la posizione di Klintsevich era comprensibile, ma ha anche messo in guardia a non saltare alle conclusioni affrettate.
"Legislatori russi hanno il diritto per la propria opinione, devono vividamente reagire agli eventi internazionali, per l'espansione della NATO verso confini russi, e per l'espansione delle infrastrutture militari della NATO. Questo rende la loro posizione comprensibile ", ha detto Peskov.
Allo stesso tempo, egli ha osservato che, secondo la Costituzione Russa, i legislatori non possono determinare la politica estera del paese, dato che questa è solo prerogativa del presidente.
Alla fine di ottobre di quest'anno, il senatore Klintsevich ha detto alla televisione norvegese TV2 che la Russia era preoccupato per piani Usa di dispiegare marines in una base norvegese, che egli vede come parte della loro dottrina Prompt Global Strike. L'attuazione di questo piano costringerebbe la Russia a siti in Norvegia con le armi strategiche.

Fonte:https://www.rt.com/politics/368146-russian-senator-promises-nuclear-response/

DAL 2017 LA RUSSIA CENSIRA' LE IMPRONTE DIGITALI DI TUTTI GLI STRANIERI


Il vice ministro degli interni della Russia ha dichiarato che nel 2017 le impronte digitali diventeranno una procedura obbligatoria per tutti gli stranieri che arrivano nel paese.
"Il ministero dell'Interno avvia il processo di introdurre le impronte digitali obbligatorie per tutti gli stranieri che entrano nel territorio della Russia", ha detto Aleksandr Gorovoy.
Il funzionario ha anche detto che la polizia russa era grata a tutti i colleghi stranieri che avevano mostrato comprensione in relazione a questo programma.
Alla fine del 2014, il Presidente Vladimir Putin ha firmato un ordine sulla registrazione biometrica obbligatoria di tutti i cittadini stranieri e apolidi che ricevono i visti d'ingresso.
La mossa aveva lo scopo di migliorare l'efficacia delle forze dell'ordine, compresa la prevenzione della migrazione illegale e il blocco delle chiamate di sospetti terroristi di entrare nel paese.
La proposta iniziale era stata avanzata dal Ministero degli Esteri russo in risposta all'introduzione di impronte digitali universali dei russi che desiderano entrare nell'Unione europea che è accaduto nel 2015.
Diversi anni prima che l'ordine fosse stato firmato il capo del comitato investigativo russo (l'agenzia federale si occupa dei crimini importanti) hanno suggerito un'idea simile, ma non è stato attuato perché mettere l'attrezzatura necessaria su tutti i valichi di frontiera si è rivelato troppo costosa.
Nel mese di novembre 2014, i parlamentari dal partito LDPR nazionalista ha elaborato una mozione che richiede le impronte digitali universali e il profilo del DNA di tutti i cittadini russi per ragioni di sicurezza. Gli sponsor del disegno di legge hanno detto che avrebbe aiutato le forze dell'ordine e la società consentendo la rottamazione di altre forme di ID e ridurre in modo significativo la burocrazia. Il disegno di legge non ha mai stato fatto attraverso il parlamento.
Attualmente le forze dell'ordine russe utilizzano il sistema di identificazione automatizzato delle impronte digitali o ADIS per contenere i dati sui criminali condannati e personale militare.

Fonte:https://www.rt.com/politics/368058-police-sets-next-year-as/

LA FEDERAZIONE RUSSA E LA REPUBBLICA DELLE FILIPPINE PRONTI AD UN'ACCORDO DI COOPERAZIONE E DIFESA


Russia e Filippine terranno colloqui sulla firma di un accordo di cooperazione di difesa, in base ad un decreto del governo, firmato dal primo ministro Dmitry Medvedev.
Il decreto è stato pubblicato sul sito web del governo.
"Per accettare la proposta del Ministero della Difesa russo, insieme al Ministero degli Affari Esteri russo, si negozierà un accordo tra il ministero russo della Difesa e il Dipartimento della Difesa Nazionale delle Filippine in materia di cooperazione di difesa", il documento letto .
Il 20 novembre, Presidente Rodrigo Duterte delle Filippine ha annunciato che invierà i suoi ministri degli esteri e della difesa in Russia in vista della sua visita, su invito personale del presidente Vladimir Putin.
I rapporti tra le Filippine e il suo alleato a lungo termine, gli Stati Uniti, si sono deteriorati negli ultimi mesi. Duterte ha detto che è alla ricerca di altri potenziali partner in tutto il mondo, compresa la Russia e la Cina.
Duterte ha ridimensionato il numero di truppe che partecipano a esercitazioni congiunte, e ha chiamato gli americani "folli e scimmie" per aver fermato la prevista cessione di 26.000 fucili.
La scorsa settimana il presidente filippino ha incontrato il presidente Vladimir Putin per la prima volta al vertice APEC in Perù, dove ha elogiato la sua capacità di leadership russa di contropartita.
Di ritorno dal recente vertice APEC, Duterte ha detto il leader russo gli ha offerto una migliore offerta di pistole che gli americani, con un affare "compri uno, prendi due", secondo quanto riferito dai media locali.

Fonte:https://www.rt.com/news/368154-russia-philippines-defense-cooperation/

giovedì 24 novembre 2016

NIGEL FARAGE, AUTORE DEL SUCCESSO DELLA BREXIT FORSE SARA' AMBASCIATORE DI LONDRA L'UNIONE EUROPEA


Il Leader del successo della Brexit, Nigel Farage sta progettando di trasferirsi negli Stati Uniti, secondo un nuovo rapporto.
The Times ha riferito Che Farage e sua moglie, Kirsten, hanno in programma di lasciare il Regno Unito.
Addetti ai lavori ha detto al giornale che Farage ha avuto un interesse di lunga data negli Stati Uniti e si sentirebbe "più libero" daLl'attenzione del pubblico che vive all'estero.
Farage è stato avvistato entrando Trump Tower all'inizio di questo mese.
"Siamo solo turisti", ha detto ai giornalisti alla domanda se è stato invitato lì dal Presidente eletto Donald Trump o se stava aiutando con la transizione.
Il responsabile della campagna di Trump, Kellyanne Conway, poi ha detto che il presidente e Farage hanno avuto un incontro "molto produttivo".
"Penso che godono della reciproca compagnia e hanno assolutamente avuto l'opportunità di parlare di libertà e di vincere e che cosa significa questo per tutti i mezzi per il mondo", ha detto.
Farage ha detto che sarebbe favorevole ad un ruolo nella gestione Trump e ha lanciato l'idea di essere ambasciatore di Trump presso l'Unione Europea.

Fonte:http://thehill.com/blogs/ballot-box/307483-nigel-farage-moving-to-the-us-report

LA DECISIONE DELL'UNIONE EUROPEA CONTRO I MEDIA RUSSI VIOLA I DIRITTI UMANI, LA LIBERTA' DI PAROLA E LE STESSE REGOLE EUROPEE

L'agenzia giornalistica Sputnik ha invitato le organizzazioni internazionali, tra cui le Nazioni Unite, l'UNESCO, l'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa e Reporter senza Frontiere a opporsi alle restrizioni alla libertà dei media nell'Unione europea, cercando di bloccare l'informazione dai media come ad esempio Sputnik e RT in Europa.

Il Parlamento Europeo ha votato a favore di una risoluzione contro i media russi, come ad esempio l'agenzia di stampa Sputnik e l'emittente RT.
304 parlamentari hanno votato a favore del documento, 179 hanno votato contro e 208 astenuti. Ben 691 funzionari hanno partecipato al voto, il che significa meno della metà ha sostenuto la risoluzione.
La risoluzione è stata proposta dalla parlamentare europea dalla Polonia, Anna Elzbieta Fotyga ha paragonando la comunicazione russa e alla propaganda diffusa dal movimento terroristico Daesh che la Russia sta combattendo in Siria.
Il documento chiede più finanziamenti della Commissione Europea per progetti di contro-propaganda.

Un'attacco all'informazione


Lo Sputnik Editor-in-Chief Margarita Simonyan ha inviato una lettera alle organizzazioni per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa e Reporter senza Frontiere per impedire restrizioni alla libertà di informazione nell'Unione Europea.
"La risoluzione attacca direttamente un certo numero di fonti di informazione affidabili, tra cui Sputnik, e ha lo scopo di impedire loro di lavorare all'interno della UE. Peggio ancora, il movimento contravviene direttamente proprie alle regole dell'UE in materia di diritti umani e la libertà dei media, come dimostra l'articolo 19 del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici, l'articolo 11 della Carta dei Diritti Fondamentali dell'UE, e una risoluzione UE fatta l'11 dicembre 2012 volta a sviluppare una strategia per la libertà digitale in politica estera dell'UE, "ha confermato Simonyan nella sua lettera.
La lettera è stata inviata anche alla Federazione Europea dei giornalisti, l'Index on Censorship e il Comitato per la Protezione dei Giornalisti, tra gli altri.

PREVENIRE LA CENSURA

La risoluzione del Parlamento Europeo che cerca di contrastare i media russi è una diretta violazione della libertà dei media e dei diritti umani, ha analizzato il servizio stampa Sputnik.
"Sputnik ha invitato l'Unione Europea a evitare la censura di stato. Questa risoluzione UE è una diretta violazione della libertà dei media e dei diritti umani. In quanto tale, abbiamo contattato un certo numero di organizzazioni di giustizia europee e americane, l'ONU, l'Unesco, l'OSCE [Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa], Reporter senza Frontiere, e molti gruppi media e sindacati per contrastare insieme questo tipo eclatante di discriminazione e di censura.
Esortiamo la comunità internazionale dei media, di cui Sputnik è un orgoglioso membro, di non rimanere in silenzio su questa importante questione e di unirsi a noi per proteggere i valori della libertà e della democrazia ", sottolinea il servizio stampa.
Sputnik (sputniknews.com) è una rete di agenzia di stampa e radio che trasmette notizie multimediali in decine di paesi.
Le trasmissioni Sputnik vanno attraverso i suoi siti web in oltre 30 lingue, nonché sulla analogica e radio digitale, applicazioni mobili e social media.
Newswires Sputnik, disponibili in abbonamento 24/7 in inglese, arabo, spagnolo e cinese.

DIMOSTRAZIONE DI DEBOLEZZA

Il Ministero degli Esteri Russo, Comissario per i Dritti Umani, Konstantin Chalabov, la democrazia e lo Stato di diritto Konstantin Dolgov ha commentato la risoluzione prima che fosse passata. "L'intera questione è una discriminazione, una palese discriminazione nei confronti dei diritti dei media russi," riferisce Dolgov, in onda su RT.
Secondo il funzionario, la Russia continuerà portando alla questione tentativi di altri paesi che cercano di vietare i mezzi di comunicazione, perché "questa è una discriminazione, una chiara violazione delle norme internazionali."
"Gli autori di tali iniziative hanno paura del lavoro dei media russi, le agenzie di stampa, tra cui RT", ha detto, aggiungendo che "la debolezza è sempre il motivo dietro l'intenzione di vietare qualcosa."

Non tutti sono in favore della Risoluzione

La risoluzione non è stata sostenuta da tutti nel parlamento stesso.
Il membro francese del Parlamento Aymeric Chauprade europeo ha espresso la speranza che non ci siano abbastanza legislatori contro di essa per assicurarsi che non venga approvata.
Secondo lui, il documento ignora la propaganda anti-Russa, dei media stranieri.
"Credo che l'informazione è un mercato come gli altri, e diversi punti di vista possono essere presenti lì", ha detto Chauprade. Il legislatore francese ha aggiunto che la Russia è un importante attore internazionale e dovrebbe essere tale sul mercato dell'mondo dell'informazione.
Jean-Luc Schaffhauser, un altro deputato francese, ritiene che gli autori dovrebbero vergognarsi per confrontare la Russia a Daesh.
A suo parere, la propaganda degli Stati Uniti dovrebbe anche essere una causa di preoccupazione.
Javier Couso della Spagna ritiene che sia irresponsabile ammontare presunte minacce provenienti dalla Russia con quelle da Daesh.
Couso ha sottolineato che il documento non ha menzionato il ruolo della propaganda statunitense sulla legittimazione delle recenti invasioni militari che hanno portato il caos e la propaganda interno dell'UE che consente una sola interpretazione della democrazia, che può essere considerato come un segno di supremazia. Insieme ad alcuni altri legislatori, Couso richiede il riconoscimento della Russia come un partner chiave e un attore globale dell'Unione Europea in materia di sicurezza internazionale e giunta a contrastare lo Stato Islamico, così come richiede il sollevamento delle sanzioni anti-russe.

Un'Ulteriore Dettaglio
Nel documento si accusa che la Russia finanzia i Partiti Euroscettici per spaccare l'Unione Europea.
La risoluzione è stata proposta dalla parlamentare europea dalla Polonia, Anna Elzbieta Fotyga.

La stessa Anna Fotyga tuttavia appartiene ella stessa ad un Partito Euroscettico, PIS, al governo in Polonia, di conseguenza sembra piuttosto una questione polacca, il Documento e chi lo ha presentato si contraddicono da se.


Fonte:https://sputniknews.com/russia/201611231047757062-sputnik-restrictions-eu/


LA FEDERAZIONE RUSSA HA SVILUPPATO CONTRATTI PER MACCHINE DA COMBATTIMENTO


L'esportatore russo Rosoboronexport sviluppato un attuale portafoglio delle vendite nel segmento delle forze di terra del valore di circa $ 7 miliardi, compresi i contratti sulle vendite di robot da combattimento avanzate, afferma il vice direttore generale della società.
"Sistemi d'arma con telecomando e completamente automatizzati sono apparsi sul mercato delle armi globale, che punta ad una nuova fase di sviluppo negli armamenti," ha aggiunto Igor Sevastyanov, aggiungendo che Rosoboronexport è attivamente coinvolto nel soddisfare la domanda globale di questi sistemi . "Allo stato attuale, il portafoglio di ordini di Rosoboronexport nel segmento forze di terra, che include tali sistemi, supera i $ 7 miliardi," ha aggiunto Sevastyanov.

Fonte:https://sputniknews.com/military/201611241047799114-russia-combat-robots/

DELEGAZIONE TURCA VA IN CRIMEA PER CONSOLIDARE IL SOSTEGNO ALLA RUSSIA

Ieri sera una delegazione turca di imprenditori, politici ed esponenti del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo si è recata in Crimea, a Sinferopoli, dopove si tratterrà fino al 25 novembre per promuovere la cooperazione tra Turchia e Russia.

Hasan Cengiz, vice capo della direzione generale della sicurezza turca, ha spiegato a Sputnik l'obiettivo della visita.
"Lo scopo della visita della nostra delegazione è il consolidamento dell'amicizia e della fratellanza tra Turchia e Russia. Abbiamo ottenuto il sostegno dello stato. Nel corso della nostra visita incontreremo le autorità crimeane, i rappresentanti dei tatari della Crimea e gli imprenditori."

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201611243678201-turchia-russia-crimea/

IL DITTATORE UCRAINO IN CRISI VA A BRUXELLES

Per Kiev le cose non si mettono bene: alle elezioni in Moldavia e Bulgaria hanno triofato due presidenti filo-russi, alle primarie francesi ha vinto un candidato vicino a Mosca e nella lista delle priorita del presidente eletto degli Usa Donald Trump non figura la questione ucraina. Lo riporta oggi il quotidiano francese Le Monde.

Dopo tre anni dalla rivoluzione ucraina, che ha portato al potere Petro Poroshenko ed è costata la vita a dieci mila persone, la situazione in Ucraina non è migiorata. La pubblicazione nota che la svolta, consistente nella realizzazione degli accordi di Minsk, non è stata ancora intrapresa. Oggi Poroshenko si è recato a Bruxelles per difendere gli interessi ucrainia. Inoltre, dopo la vittoria di Trump alle presidenziali americane e la sua chiara posizione nei confronti di Putin, gli ucraini temono che il loro paese possa essere "sacrificato sull'altare del realismo". Kiev non naviga in acque tranquille. Oltre alla minaccia d'oltre oceano, anche nelle vicine Moldavia e Bulgaria così come in Francia si sono affermati leader apertamente filo-russi. La pubblicazione ricorda che il 18 novembre il presidente uscente degli Usa Barack Obama ha sottolineato la necessità delle sanzioni contro Mosca. Egli vorrebbe raggiungere la soluzione della crisi ucraina entro la fine del suo mandato (gennaio 2017), perché si è reso conto che la questione non rientra nella lista delle priorità del suo successore. D'ora in poi la responsabilità grava sulle spalle dell'Europa e quest'ultima non può evitarlo.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201611243677807-ucraina-poroshenko-bruxelles/

BENVENUTI!!!



LIBRI LETTI
TEMPESTA GLOBALE,ART BELL,WHITLEY STRIEBER;LA PROSSIMA ERA GLACIALE,ROBERT W.FELIX;ARCHEOLOGIA PROIBITA,STORIA SEGRETA DELLA RAZZA UMANA,MICHAEL A.CREMO,RICHARD L. THOMPSON;MONDI IN COLLISIONE,IMMANUEL VELIKOVKY;LE CICATRICI DELLA TERRA,IMMANUEL VELIKOVSKY;HO SCOPERTO LA VERA ATLANTIDE,MARCO BULLONI;GLI EREDI DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;IL PIANETA DEGLI DEI,ZACHARIA SITCHIN;IMPRONTE DEGLI DEI,GRAHAM HANCOCK;LA FINE DI ATLANTIDE,RAND FLEM ATH;I MAYA E IL 2012,SABRINA MUGNOS;LA VENDETTA DEI FARAONI,NAUD YVES,L'EGITTO DEI FARAONI,NAUD YVES;LA STORIA PROIBITA,J.DOUGLAS KENYON;SOPRAVVIVERE AL 2012,PATRICK GERYL;STATO DI PAURA,MICHAEL CHRICHTON;APOCALISSE 2012,JOSEPH LAWRENCE;I SERVIZI SEGRETI DEL VATICANO,DAVID ALVAREZ;GENGIS KHAN E L'IMPERO DEI MONGOLI,MICHAEL GIBSON;SCOPERTE ARCHEOLOGICHE NON AUTORIZZATE,MARCO PIZZUTI;UNA SCOMODA VERITA',AL GORE;ECC..
(NON TUTTI GLI ARGOMENTI O TALVOLTA I LIBRI STESSI SONO DA ME CONDIVISI)

INDIRIZZO E-MAIL

Per contattarmi:

angelfallendark@hotmail.it


Cerca nel blog

Lettori fissi

Archivio blog