I DRONI RUSSI ORA DOTATI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE SONO IN GRADO DI ORGANIZZARSI IN SQUADRE DI ASSALTO

Il ministero della Difesa russo ha dotato i velivoli senza pilota con l'intelligenza artificiale, in modo che possano trovare e attaccare insieme obiettivi.
Il software trasforma i singoli droni una squadra di auto-organizzazione già im fase di test.


Questo software è in grado di prevedere il comportamento di un massimo di sei droni e, quindi, garantire un approccio coordinato a tutto il gruppo, ha informato Alexander Motschalkin, capo della società di ricerca NPK SP.
Nelle prove in corso per il 2015 i droni volanti hanno già effettuato frotte in missioni di ricognizione congiunte.
Successivamente, sono previste le prove di difesa aerea: squadre di droni in grado di intercettare bersagli in volo dagli aerei ai missili, ma anche volare insieme in attacchi.
"I droni sono indipendenti - a seconda delle circostanze sul campo di battaglia -. Scegliendo le loro tattiche".
I droni attuali saranno controllati sia da un programma o da persone spiega Vadim Kosjulin, professore all'Accademia di Mosca di scienze militari.
"Annullando la connessione, il drone non è più in grado di combattere. Pertanto, lo sviluppo di modelli matematici di intelligenza artificiale che permettono l'auto-organizzazione, per le forze armate di molti paesi è di primaria importanza. "

Fonte: https://de.sputniknews.com/technik/20160916/312581986/drohne-selbstorganisation.html

Commenti