IL LUGLIO 2015 NON E' STATO IL PIU' CALDO


Siamo alle solite diatribe, tra gli scienziati che affermano che il passato mese di Luglio sia stato il più caldo della storia, facendo forza dei dati NOAA, che vanno in quella direzione.
Altri, invece, mostrando i dati satellitari, sostengono che non è affatto così, anzi, lo scorso mese di Luglio ha visto alcune ondate di freddo e di neve eccezionali su alcune parti del globo, tanto che le temperature terrestri sono lievemente diminuite rispetto al mese di Giugno 2015.
La polemica è destinata a continuare, nonchè i sospetti ed i dubbi con i quali vengono calcolati i dati terrestri (si usano procedimenti matematici), rispetto ai quali i dati satellitari hanno il pregio di essere più chiari ed immediati nella loro elaborazione.
Un confronto può essere fatto, tuttavia, utilizzando queste mappe elaborate da weatherbell, sempre su dati NCEP dai quali derivano gli stessi dati NOAA, mostrano delle differenze notevoli tra il Luglio 1998 e quello 2015, ovverosia gli anni con i più forti fenomeni di Nino conosciuti.
Il Nino 2015 appare decisamente più forte di quello record del 1998, ma, a livello globale, l’anomalia termica è maggiore in quest’ultimo anno, +0,229°C contro +0,185°C.
In particolare appaiono decisamente più freddi, quest’anno, il Nord America, l’Asia centrale, e soprattutto il Nord Atlantico, che presenta delle anomalie negative molto pronunciate.
Questo confronto tra mappe pone il Luglio 1998 decisamente più caldo di quello 2015, quindi le polemiche sono destinate a continuare inevitabilmente!






Fonte:http://freddofili.it/2015/08/26/luglio-2015-davvero-il-piu-caldo-di-sempre/

Commenti